Vai al contenuto

gabel

Blackfield V

Messaggi raccomandati

gabel

Quinto episodio per il poco pubblicizzato (e poco conosciuto) duo formato da Steven Wilson e Aviv Geffen, di cui è uscito da poco il nuovo album con il non molto originale titolo di "V" appunto. Lo sto ascoltando da qualche giorno e il risultato mi sembra nel complesso migliore del precedente "IV", nonostante l'apporto di Wilson continui ad essere alquanto limitato (anche se i brani di cui è autore o coautore sono di ottima qualità).

La mia impressione è che, dopo le prime due ottime prove, Wilson abbia un pò "abdicato" nei confronti del progetto, forse "distratto" da altre cose (ha sempre portato avanti più progetti contemporaneamente anche ai tempi dei Porcupine Tree), lasciando la "gestione" a Geffen, almeno negli ultimi dischi del gruppo.

Qualcuno lo ha ascoltato? Impressioni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marillion

Ho ascoltato solo tre brani su tidal e le impressioni sono molto buone. Attendo di ascoltare il resto delle canzoni ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis

Oh dio,poco pubblicizzato e poco conosciuto va detto... tra l'altro è stato segnalato anche in questa sezione!Io avevo ascoltato il brano Family Man che mi ha lasciato indifferente ma come detto sopra aspettiamo con fiducia l'intero album!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Come temevo,purtroppo una grande delusione.Soliti tempi sincopati di batteria che francamente mi hanno stancato.Credo che la collaborazione tra Wilson e Geffen abbia fatto il suo tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marillion

Cercare i Porcipine Tree negli altri progetti di Wilson è una perdita di tempo. A me non dispiace ..nel suo genere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis
Come temevo,purtroppo una grande delusione.Soliti tempi sincopati di batteria che francamente mi hanno stancato.Credo che la collaborazione tra Wilson e Geffen abbia fatto il suo tempo.

 

Eh,mi sa che ho visto lontano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

I Blackfield sono il progetto di Wilson che mi interessa di meno (ad esempio per quanto riguarda il Wilson più vicino alla forma canzone i No-man sono decisamente di un altro livello) e sono un po' l'emblema della "carineria", dischi mai brutti e gradevoli ma senza picchi e che alla fin della fiera restano poco.

Il migliore è senz'altro il primo che sembra una raccolta delle canzoni più "pop" dei Porcupine Tree periodo da Stupid Dream in avanti (ad esempio Lazarus ci starebbe benissimo), il secondo una copia più sbiadita . Il terzo con la sua svolta più romantica e emozionale poteva essere una ripartenza ma è penalizzato da una scrittura non all'altezza, il quarto è il punto più basso e il quinto (ascoltato velocemente) forse leggermente meglio ma sempre con una scrittura e produzione in stile "pilota automatico".

Quello che mi colpisce è comunque la forte influenza di Wilson anche negli ultimi dischi in cui il suo coinvolgimento è relativo perchè diverse canzoni di Geffen sembrano a tutti gli effetti scritte da Wilson.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sono sostanzialmente d'accordo con la tua analisi.Il primo è il più bello poi una continua ripetizione.Anche perchè questo tipo d pop/prog senza qualche passaggio un pò più "spericolato" a lungo andare tende a venire molto a noia.

Vero anche che se devo trovare delle analogie con i lavori dei PT direi infatti che "Stupid Dream" è quello che più fa da trade union.Per chiudere il progetto parallelo che preferisco di Wilson è Storm Corrosion con Mikael Akerfeldt degli Opeth.Collaborazione che purtroppo non ha avuto seguito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71
Sono sostanzialmente d'accordo con la tua analisi.Il primo è il più bello poi una continua ripetizione.Anche perchè questo tipo d pop/prog senza qualche passaggio un pò più "spericolato" a lungo andare tende a venire molto a noia.
Vero anche che se devo trovare delle analogie con i lavori dei PT direi infatti che "Stupid Dream" è quello che più fa da trade union.Per chiudere il progetto parallelo che preferisco di Wilson è Storm Corrosion con Mikael Akerfeldt degli Opeth.Collaborazione che purtroppo non ha avuto seguito.

 

Anch'io ho trovato storm corrosion un lavoro molto intrigante e lontano dalla consueta orbita wilsoniana anche se non è piaciuto a molti. Conoscendo Wilson non escludo che un seguito possa arrivare (penso che l'unico capitolo veramente chiuso sia quello dei porcupine tree)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
squonk

Volevo aprire un thread su questa nuova uscita, ma non era tanto per parlare dell'album in sè, quanto per capire come mai ogni tanto succede che ci siano delle canzoni che in periodi particolari ti "entrano" di più di altre.

 

Anzitutto concordo con molto di quanto è stato scritto: il disco suona come deve suonare, è sostanzialmente come ci si aspetta dal progetto. I brani molto pop, poco rock, zero prog, suonano sempre sul filo della malinconia, con melodie semplici ed arrangiamenti sul "perfettino andante".

Mi sembra meglio del precedente, che mi dava proprio l'impressione di essere stato rifinito poco, ma comunque niente di che. Il loro primo lavoro mi è sempre sembrato il più ispirato e meglio riuscito.

 

Ma...

 

In questi giorni mi è capitato di ascoltarlo diverse volte, ed in particolare i primi 4 o 5 brani mi hanno fatto parecchia compagnia. Sono consapevole del fatto che non siano di alto livello, ma sarà per il mio stato emotivo di questo periodo, ma queste melodie così malinconiche mi hanno particolarmente ammaliato.

 

Non so se riascoltandolo domani mi farà lo stesso effetto...

 

Credo davvero che ci sia della musica che è per ogni tuo tempo, quella che ti conquista sempre, quella che rimane per te indiscutibilmente migliore.

Ma c'è anche una musica che arriva e ti accarezza per un periodo breve, forse sull'onda di una emozione o di uno stato d'animo, che entra in risonanza con te solo in rare occasioni, magari senza ripetersi mai più...

 

Penso la musica sia così bella anche per questo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marillion

La musica è soprattutto emozione. Non tutti ci emozioniamo con le stesse cose e allo stesso modo (per fortuna).

Ribadisco che a me il disco non dispiace affatto. Nel suo genere ..un album sopra la media.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder
Sono sostanzialmente d'accordo con la tua analisi.Il primo è il più bello poi una continua ripetizione.Anche perchè questo tipo d pop/prog senza qualche passaggio un pò più "spericolato" a lungo andare tende a venire molto a noia.
Vero anche che se devo trovare delle analogie con i lavori dei PT direi infatti che "Stupid Dream" è quello che più fa da trade union.Per chiudere il progetto parallelo che preferisco di Wilson è Storm Corrosion con Mikael Akerfeldt degli Opeth.Collaborazione che purtroppo non ha avuto seguito.

 

(penso che l'unico capitolo veramente chiuso sia quello dei porcupine tree)

 


Purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marillion

Credo che il progetto Porcupine Tree avesse già detto tutto quello che doveva dire. Il geniale Steven non si ferma mai ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Led63

E' molto diverso dai primi due lavori, l' ho ascoltato un paio di volte...soprapensiero... e non mi è arrivato, poi riascoltandolo ancora..e ancora...mi è arrivato, credo sia un album che si rivela piano piano, ha bisogno di molti ascolti per coglierne le sfumature, io lo trovo molto belle e delicato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis

Ho ascoltato l'album e l'ho trovato noioso, ripetitivo e senza spunti interessanti... questo il mio modestissimo giudizio :)>-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.422
    Discussioni Totali
    5.880.180
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×