Vai al contenuto

Ospite leosam

Troels Gravesen : Ats4 Audiotechnology o Next4 Seas?

Messaggi raccomandati

Ospite

Ciao a tutti.Mi chiamo fabrizio e sono nuovo su questo forum.Sono di Lecco,lavoro nel commercio e le mie passioni sono i motori e la musica.E'gia' da un paio d'anni che leggo il forum,ma avendo un piccolo appartamento mi sono sempre accontentato di sentire le mie ormai vecchiette dynaudio focus 220.Le elettroniche invece sono ampli rotel rb 1590 con il suo preamplificatore rc 1590 e cd dac moon supernova.Tra un paio di mesi andro'ad abitare in una casa molto piu' grande con una bella stanza di 30m2 tutta per me.Per cui ho deciso di autocostruirmi uno dei due progetti del titolo.Sono molto bravo con il legno (mio padre era un falegname),ma di crossover e elettronica non sono molto pratico.Per cui tutti i suggerimenti e opinioni saranno molto graditi da me.Grazie a tutti.fabrizio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Il legno che voglio usare per assemblare i due cabinet e' il multistrato di betulla finlandese dallo spessore di 40mm.Essendo figlio di un ex falegname ho ancora i miei contatti per reperirlo facilmente,oltretutto a un prezzo molto scontato.Questo legno e' molto adatto per i diffusori perche'ha il peso specifico piu' alto dell'mdf,per essendo molto piu' musicale.Ma la particolarita e'che i cabinet non li voglio costruire nel modo classico,con i singoli pannelli incollati in verticale,ma in orizzontale.Praticamente li costruisco sfruttando lo spessore del pannello,40mm alla volta incollandoli uno sull'altro.In questo modo posso fare l'interno della cassa arrotondano gli spigoli, con molta meno riffrazione delle onde sonore,posso mettere meno rinforzi,e la forma dell'esterno delle casse la posso creare a mio piacimento,diversamente dai soliti scatoloni.Per non parlare poi della solidita'e sordita' del tutto.Il legno avanzato non va sprecato perche' lo utilizzera' un mio amico per altri lavori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hnjmkl

Un legno musicale non è adatto per costruire un diffusore acustico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Il problema principale x me sono i crossover.Sul sito di Gravesen l'unico progetto dove sono specificati i valori dei componenti e' l'ats4 con gli audiotechnology ,mentre nel progetto seas e scanspeak per sapere i valori bisogna obbligatoriamente comprare tutto il kit da Jantzen audio.Sinceramente i condensatori Jantzen non mi fanno impazzire,

oltretutto sulla sezione woofer basso e woofer alto ci sono gli elettrolitici anche in serie.La domanda e' questa.C'è qualcuno che e' disposto ad aiutarmi a rifare o perfezionare i crossover di questi diffusori?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie del parere hnjmkl,ma mi sono spiegato male.Ho detto musicale,ma intendevo dire che il multistrato di betulla ti restituisce il suono senza modificarlo,così come arriva agli altoparlanti,così lo cede all'esterno,mentre l'mdf lo scurisce molto,gli toglie molte armoniche.Avendo ancora molte macchine utensili professionali da falegname,ho costruito almeno una decina di coppie di diffusori per miei amici e conoscenti,e la differenza e' abissale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

Se vuoi vieni a trovarmi in Valtellina ad ascoltare le mie autocostuire :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ho sequito la costruzione dei tuoi diffusori Katia,ma anche le Mega Reference, le Alietta e altre,ed e'per questo che mi sono iscritto a questo forum.Siete tutte persone molto simpatiche,preparate,appassionate,e sempre pronte a dare un sacco di consigli,e quando leggo i vostri post mi sembra di essere tra amici.Per cui verro' sicuramente in Valtellina a conoscere te e a sentire il tuo impianto.Grazie mille per l'invito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

Grazie dei complimenti :)

Vieni quando vuoi basta accordarci qualche giorno prima

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Buon giorno a tutti.Se avete commenti o domande da fare saro' molto contento di rispondervi.Poi una richiesta a dufay,o a una persona pratica di crossover,condensatori,altoparlanti ecc.,se volete intervenire per parlarne e discuterne un po',sarebbe molto interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

Visto che hai già delle dynaudio ti consiglio di venire ad ascoltare da me. Magari cambi idea di progetto :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Lascia passare ancora un mesetto (problemi trasloco)e poi ci troviamo per sentire gli esotar.Ma dopo vari ascolti ,mi sono innamorato degli Audiotechnology,come musicalita' secondo me sono insuperabili.Li puoi acquistare direttamente da Skaaning (tra i fondatori di dynaudio),e a richiesta con 25€ per altoparlante te li assembla con il solito cono in pp,ma con iniezione di carbonio.Con questa membrana trattata diventano impressionanti anche in dinamica e velocita'.Oltretutto siccome sono costruiti a mano uno per uno,le coppie le fa completamente uguali come misure e ideali per il litraggio che si richiede.Tra l'altro puoi richiedere anche l'impedenza che desideri.A parte il cono con il carbonio,il resto viene fatto senza sovrapprezzo.I midrange da 5"e da 7" trattati così,non hanno niente da invidiare al medio esotar a cupola.....anzi.Poi il tweeter esotar e' un fuoriclasse, e su questo non ci piove.Ho chiesto ai pochi fornitori della dynaudio, anche in Italia,ma te li danno solo con i vecchi in cambio.Accidenti a loro!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

Gli audiotechnology li hai ascoltati su qualche diffusore autocostruito?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Un mio amico danese che abita a Como, e lavora per una ditta di quel paese nel campo della seta,si e' autocostrito dei diffusori a 5 vie con Audiotechnology e tweeter a nastro Raal,e ti devo dire che non ho sentito quel suono neanche in diffusori da 50mila euro,poi bisogna dire che i componenti del suo impianto sono tutti Accuphase,anche se lui predilige l'analogico con giradischi pro-ject.Tutte le volte mi viene la pelle d'oca alta un centimetro!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

Allora dovrò venire anch io a fare un ascoltino :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

I cabinet dei suoi diffusori li ho costruiti io con la tecnica che ho descritto prima,e vuoti pesano 130 chili l'uno.Hanno un woofer da 15",un woofer alto da 10",un mid basso da 7", un midrange da 5",e il tweeter Raal.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

IL crossover e'esterno ,in una cassa in legno con coperchio in lexan.Il crossover sul tweeter ha i duelund cast-pio,sui medi i duelund vfs e sui bassi i mundorf evo alluminium oil.Le resistenze sul tweeter e medio sono le duelund nere,sui bassi le mundorf da 20w e infine le bobine sono le wax coil Jantzen,le csc Mundorf e i trasformatori zero ohm sempre in lamina di rame.Il tutto e' stato progettato e assemblato da un tipo tedesco che ha un suo sito (non dico il nome del sito perche'non so se posso)che oltretutto costruisce anche diffusori,ampli e altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Coltr@ne

Prima parlavi di diffusori da 50 mila euro, credo costino poco meno.  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sinceramente non mi sono mai permesso di chiedere i costi,ma credo che si avvicini molto a quella cifra.I cabinet,a parte la materia prima e il materiale consumato li ho costruiti gratis ( tra amici i piaceri si scambiano).Pensa che l'ho conosciuto un'estate dove io e altri amici,siamo andati in moto a Caponord,e una sera ci siamo fermati in uno spiazzo per i camper e ci siamo fatti un caffe' con il fornello a gas.Ad un tratto sentendo l'odore del caffe',ci e' comparso lui con moglie e figli ,e la prima cosa che ci ha detto e' stata:voi siete italiani,vero?E da li e' cominciata la nostra amicizia.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Per Camaro71.prima veniamo io e il mio amico a sentire il tuo impianto,successivamente verrai tu con me a sentire il suo.Ma dovrai essere sincero nel tuo giudizio, come lo saro' io nel mio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

:-bd

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Vorrei fare una richiesta a dufay.Puoi guardare sul sito Troelsgravesen.dk lo schema crossover delle ats4.Secondo te il crossover e' progettato bene o hai qualche perplessita'.Soprattutto sui tweeter mi sembra che ci siano 2 condensatori in serie.Se hai qualche perplessita' sono disposto a venire a Verona x rifare il crossover.Posso avere una tua opinione?Grazie mille leosam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baldo68

Veramente Dufay (Franco) abita in provincia di Ferrara . Con lui non sbagli , ha rifatto anche i miei cross .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Mo ci do una occhiata... Mi piacerebbe sapere anche di più sul sistema coi raal...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Qualcosa di strano sul tweeter forse c'è... Devo simulare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie dufay x l'interessamento.Chiedi pure,secondo me gli audiotechnology si sposano a meraviglia con il Raal.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Non ho una enorme simpatia verso i nastri in genere ma i raal non li ho mai sentiti seriamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Secondo me sono nettamente i migliori tra i nastri.Quando li ascolti ti guardi in giro per cercare di capire dove e'il cantante.Oltretutto e' da poco che la Raal si e' affidata alla Duelund per la distribuzione,per cui un motivo ci sara'.Pero'detto tra noi se trovo degli esotar non me li lascio di certo scappare di mano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Più guardo il progetto di troels più rimango perplesso... Domani do una simulata.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71
Più guardo il progetto di troels più rimango perplesso...

 

Ci risiamo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Il tweeter è incrociato abbastanza alto per una unione con un 7 pollici ed infatti per quel che si può vedere l'incrocio si apre abbastanza e si crea un leggero avvallamenti. Quello che mi lascia fortemente perplesso è l'enorme attenuazione.

In pratica il tweeter diventa 84/85 db.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.645
    Discussioni Totali
    5.886.572
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×