Vai al contenuto

vignotra

D1100

Messaggi raccomandati

vignotra

6fzh2c.jpg

Da una settimana ho in prova il D1100. Questo nuovo dac sarà oggetto di una recensione che prossimamente sarà pubblicata sul Magazine.

Apro questo thread non per farvi delle anticipazioni, anche perchè la macchina è ancora nella fase di rodaggio, ma per evidenziarvi un aspetto che, erroneamente, pensavo fosse secondario. Ho sempre ritenuto l'MCD1100, oltre che uno dei migliori lettori a singolo telaio, anche un ottimo dac. Si lo è ma.....avere a disposizione un vero dac di ultima generazione (anche se monta l'oramai maturo Ess Sabre 9018S) con la propria doppia alimentazione, porta l'ascolto della musica liquida ad un livello tale da non far rimpiangere più il supporto fisico. si, lo ammetto e ne faccio ammenda. Ero fra quelli che ha sempre ritenuto la musica iquida poco più che un gioco, un bel passatempo. L'arrivo a casa del D1100 ha cambiato sostanzialmente la mia fruizione della musica. Inoltre mi ha permesso di sperimentare l'ascolto dei file ad alta risoluzione (DXD 352.8 - DSD64, 128 e 256). Vi posso garantire che tornare ad ascoltare un file a risoluzione standard, dopo aver assaggiato la qualità di tali vette, è dura da mandare giù.

Le prove continuano......

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

Vince,

l'alta risoluzione da sola non basta, e le migliori rimasterizzazioni ancora si trovano solo su supporto fisico.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Vince,l'alta risoluzione da sola non basta, e le migliori rimasterizzazioni ancora si trovano solo su supporto fisico.Ciao
Non sto parlando di rimasterizzazioni. E'scontato che, per il momento, i file (perchè di questo sto parlando) si riferiscono a nuove produzioni, prodotte con i sistemi di registrazione ed editing native in DXD e DSD. La mia era una riflessione tecnica e non artistica. Evidenziavo che l'ascolto di una registrazione moderna, fatta in HD, rende difficile il tornare indietro. Era solo uno sunto di riflessione. Tra le altre cose, un dac stand alone a cui poter abbinare meccaniche o altre sorgenti digitali, migliora e non di poco, anche vecchie sorgenti purchè dotate di uscite digitali.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giusespo

Vincenzo la differenza, oltre a quello che giustamente hai detto relativamente alle alimentazioni, la fa anche un ingresso USB molto più curato (isolato galvanicamente, con processore migliore tipo Xmos o altro, clock di qualità migliore, ecc.) e moderno rispetto a quello del MCD 1100.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Vincenzo la differenza, oltre a quello che giustamente hai detto relativamente alle alimentazioni, la fa anche un ingresso USB molto più curato (isolato galvanicamente, con processore migliore tipo Xmos o altro, clock di qualità migliore, ecc.) e moderno rispetto a quello del MCD 1100.
E comunque, anche i file derivanti dal rippaggio dei "vecchi" cd ne hanno tratto notevole giovamento.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Andiamoci piano prima di santificare un dac per la musica liquida.Il supporto fisico, gli Lp in vinile a 180 gr. ,i master analogici su bobina ( come quelli piu' volte dimostrati nelle decine di Top Audio dal Sig. Bolduc) sono tutt'altra cosa.Cordiali saluti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Andiamoci piano prima di santificare un dac per la musica liquida.Il supporto fisico, gli Lp in vinile a 180 gr. ,i master analogici su bobina ( come quelli piu' volte dimostrati nelle decine di Top Audio dal Sig. Bolduc) sono tutt'altra cosa.Cordiali saluti. 

 

Non stiamo santificando nulla. Sto dicendo che un dac di livello, disgiunto dalla meccanica di lettura, suona meglio di un lettore integrato. Che il vinile o un Revox a bobine siano un'altra cosa lo sanno anche i sassi ma.....il gap si sta facendo sempre più piccolo. E questo lo affermo dopo aver provato file in altissima risoluzione. 

Evitiamo di prendere posizioni (cosa che ho fatto anche io) talebaniche. Davanti all'evidenza si deve cambiare idea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@vignotra, visto che tu possiedi anche il dac mda1000, sarebbe bello se facessi una prova con i stessi file magari anche rippati o no, così da vedere se ancora il vecchio dac mda1000 riesce a reggere il peso degli anni, oppure il d1100 è di molto superiore, se facessi questa prova fra i due dac sarebbe bello se ci descrivessi le differenze di ascolto nei vari parametri e quale dei due dac preferisci come suono e perché a parità di files.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

La prova comparativa dovrebbe essere fatta coi dac attualmente in commercio ,in particolare quelli che montano gli stessi convertitori e possibilmente nella stessa fascia di prezzo (che in realta' non so quanto sia per il dac 1100) in unione alla stessa meccanica per poi tirarne le eventuali somme....a parer mio.Naturalmente poi sarebbero come sempre solo considerazioni del recensore . Cordialissimi saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Certo la prova andrebbe fatta con le stesse meccaniche, il d1100 su mpi viene 12800 euro, la mia era una curiosità in quanto poco tempo fa il mda 1000 era decantato come dac assoluto anche se molto più economico del nuovo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Certo la prova andrebbe fatta con le stesse meccaniche, il d1100 su mpi viene 12800 euro, la mia era una curiosità in quanto poco tempo fa il mda 1000 era decantato come dac assoluto anche se molto più economico del nuovo

;)Mi ricordo e ricordo anche una mega prova alcuni anni fa su una nota rivista audio in cui venivano comparati diversi DAC in commercio ( tra i quali il mio allora Audio Alchemy dalle ottime prestazioni).Saluti   PS. Alla faccia 12.800 euro per un dac.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

non vorrei dir euna cavolata ma non mi pare che esitano workstation che registrino a 352

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
non vorrei dir euna cavolata ma non mi pare che esitano workstation che registrino a 352

 

Esistono, eccome. Quelli usati dalla Merging. Tutte le nuove registrazioni, ad esempio, della Norvegese 2L, sono in DXD nativo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
@vignotra, visto che tu possiedi anche il dac mda1000, sarebbe bello se facessi una prova con i stessi file magari anche rippati o no, così da vedere se ancora il vecchio dac mda1000 riesce a reggere il peso degli anni, oppure il d1100 è di molto superiore, se facessi questa prova fra i due dac sarebbe bello se ci descrivessi le differenze di ascolto nei vari parametri e quale dei due dac preferisci come suono e perché a parità di files.
Ciao

Prova impossibile da espletare per due motivi:
1) l'MDA1000 non ha ingresso usb, quindi bisogna passare per una interfaccia di conversione;
2) l'MDA1000 si ferma ai 24 bit 96khz.

Le differenze tra il vecchio 1000 e il nuovo 1100 le ho potute sentire con il supporto cd. Ma per questo.....dovete attendere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
La prova comparativa dovrebbe essere fatta coi dac attualmente in commercio ,in particolare quelli che montano gli stessi convertitori e possibilmente nella stessa fascia di prezzo (che in realta' non so quanto sia per il dac 1100) in unione alla stessa meccanica per poi tirarne le eventuali somme....a parer mio.Naturalmente poi sarebbero come sempre solo considerazioni del recensore . Cordialissimi saluti

 

è esattamente quello che sto facendo. Poi, per e considerazioni del recensore.....vale il discorso su tutto quello che si legge in rete, cioè le bufale prima o poi vengono fuori. La verità resta. Posso anche avere le mie preferenze e i miei gusti ma, se una cosa suona, suona....se non suona non mi arrampico sugli specchi per sostenere il contrario. Sai, si chiama onestà intellettuale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Certo la prova andrebbe fatta con le stesse meccaniche, il d1100 su mpi viene 12800 euro, la mia era una curiosità in quanto poco tempo fa il mda 1000 era decantato come dac assoluto anche se molto più economico del nuovo

 

L'ultimo listino dell'MDA1000 riportava un prezzo di 15.000 euro. Quindi ben più costoso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Certo la prova andrebbe fatta con le stesse meccaniche, il d1100 su mpi viene 12800 euro, la mia era una curiosità in quanto poco tempo fa il mda 1000 era decantato come dac assoluto anche se molto più economico del nuovo
L'ultimo listino dell'MDA1000 riportava un prezzo di 15.000 euro. Quindi ben più costoso.

@-) @-) @-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@vignotra esatto è quello che intendevo io ad esempio dei cd con stessa meccanica e sentire la differenza dei due dac e quale modo di porgere la musica ti piace di più se il nuovo d1100 o mda 1000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra

Ora volete sapere troppo... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
@vignotra esatto è quello che intendevo io ad esempio dei cd con stessa meccanica e sentire la differenza dei due dac e quale modo di porgere la musica ti piace di più se il nuovo d1100 o mda 1000
Hanno dei prezzi incredibili e...ci sono in commercio parecchi dac di grandi prestazioni e dal costo contenuto ( sempre comunque elevato ma almeno di 1/3 - 1/4  di questi mcintosh)...

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
@vignotra esatto è quello che intendevo io ad esempio dei cd con stessa meccanica e sentire la differenza dei due dac e quale modo di porgere la musica ti piace di più se il nuovo d1100 o mda 1000
Hanno dei prezzi incredibili e...ci sono in commercio parecchi dac di grandi prestazioni e dal costo contenuto ( sempre comunque elevato ma almeno di 1/3 - 1/4 meno di questi mcintosh)...

;)

Si, vero, ma come suonano? Non è solo il chip a fare il suono ma, soprattutto la qualità dell'alimentazione e delle uscite analogiche. Mettere un Sabre 9038PRO e poi utilizzare una alimentazione switching non ha senso.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
@vignotra esatto è quello che intendevo io ad esempio dei cd con stessa meccanica e sentire la differenza dei due dac e quale modo di porgere la musica ti piace di più se il nuovo d1100 o mda 1000
Hanno dei prezzi incredibili e...ci sono in commercio parecchi dac di grandi prestazioni e dal costo contenuto ( sempre comunque elevato ma almeno di 1/3 - 1/4 meno di questi mcintosh)...

;)

Si, vero, ma come suonano? Non è solo il chip a fare il suono ma, soprattutto la qualità dell'alimentazione e delle uscite analogiche. Mettere un Sabre 9038PRO e poi utilizzare una alimentazione switching non ha senso.

Mi dispiace ma i prezzi di queste macchine che tu citi sono troppo,troppo elevati data la continua evoluzione di questo settore.Io ad es. ho ascoltato i piccoli Rega da poco piu' di 1000 euro o il Burmester dac 113 ( dal costo elevato di circa 3.000 euro) e ne ho avuto delle grandissime impressioni  con ascolti molto vicini al miglior analogico . Un carissimo saluto

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
@vignotra esatto è quello che intendevo io ad esempio dei cd con stessa meccanica e sentire la differenza dei due dac e quale modo di porgere la musica ti piace di più se il nuovo d1100 o mda 1000
Hanno dei prezzi incredibili e...ci sono in commercio parecchi dac di grandi prestazioni e dal costo contenuto ( sempre comunque elevato ma almeno di 1/3 - 1/4 meno di questi mcintosh)...

;)

Si, vero, ma come suonano? Non è solo il chip a fare il suono ma, soprattutto la qualità dell'alimentazione e delle uscite analogiche. Mettere un Sabre 9038PRO e poi utilizzare una alimentazione switching non ha senso.

Mi dispiace ma i prezzi di queste macchine che tu citi sono troppo,troppo elevati data la continua evoluzione di questo settore.Io ad es. ho ascoltato i piccoli Rega da poco piu' di 1000 euro o il Burmester dac 113 ( dal costo elevato di circa 3.000 euro) e ne ho avuto delle grandissime impressioni  con ascolti molto vicini al miglior analogico . Un carissimo saluto

Vero anche questo. In questo settore l'obsolescenza è elevatissima e, ribadisco, il suono della macchina è dato da molte variabili. Potrebbe suonare meglio un dac da 1000 euro di uno da 10.000, potrebbe. Ad un ascolto attento, utilizzando software conosciuto, di solito però emergono le differenze. Non è il prezzo la discriminante ma il progetto intero della macchina.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

Dipende molto da ciò che si ascolta (penso alle registrazioni moderne).

Se si vuole liquefare i propri CD, lì si può ascoltare anche con un lettore integrato predisposto.

È almeno un decennio che si legge che un file rippato si sente meglio del corrispettivo CD.

Io sto con il mio caro mcd500, almeno per il prossimo futuro.

Amen

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
.Se si vuole liquefare i propri CD, lì si può ascoltare anche con un lettore integrato predisposto.

Errore. Lo credvo anche io. Ti posso garantire che non è così.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Le grandi etichette come Decca, Deutsche Grammophon, Hyperion, ECM, (solo per citarne alcune fra le più famose) da tempo registrano il suono in digitale tramite convertitori capaci di utilizzare lo straordinario DXD 352.8 kHz con risoluzione a 24 bit, notevolmente superiore allo standard Red Book (compact disc) che di bit ne ha solo 16. https://en.m.wikipedia.org/wiki/Digital_eXtreme_Definition Così facendo è possibile tranquillamente editare in post produzione con lo scopo di ottenere un master di eccellente qualità, forse o sicuramente la migliore qualità attualmente ottenibile su questo pianeta. In seguito, in base alle esigenze di mercato si decide come e in quale qualità "stampare" come per esempio su vinile, CD, SACD oppure file (quest'ultimi li preferisco in assoluto per qualità e praticità).

Per quanto riguarda i convertitori, è singolare trovare ancora gente che si ostina ad utilizzarli con l'ormai obsoleta meccanica. Le enormi potenzialità del DAC così facendo non vengono sfruttate. È come avere una Lamborghini capace di correre a 300 km/h ma la si fa andare sempre in prima e a 90 km/h.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

Personalmente ritengo inutile andare oltre la soglia 96 kHz/24 bit.

Poi che ciascuno faccia serenamente le proprie scelte.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Visto che non mi intendo molto di musica liquida e file ad alta risoluzione, c'è ne sono così tanti file ad altissima risoluzione per rincorrere un dac sempre aggiornato indipendente dal prezzo?

Ritorno sempre la, L' MDA 1000 so che è un ottimo dac e magari non riuscirà a leggere file ad alta risoluzione, ma se leggesse quei file alla sua risoluzione massima si sentirebbe la differenza con un dac moderno? Parlo dello stesso file, L mda 1000 lo legge in un modo e un dac aggiornato in un altro, ma quello che voglio chiedere la differenza è così abissale?

E per ultimo, quanti di questi file si riescono a trovare in giro? Oppure sarà la moda del momento a rincorrere la risoluzione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Files a 24 bit / 96 Khz ben riprodotti da un buon dac a costo relativamente contenuto  non hanno niente di meno per le capacita' del nostro orecchio rispetto a quelli  da 32 / 192 Khz ed oltre....Il convertitore dello MCD 500 che posseggo basta ed avanza per le mie esigenze .Naturalmente e' una considerazione personale :-h

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Visto che non mi intendo molto di musica liquida e file ad alta risoluzione, c'è ne sono così tanti file ad altissima risoluzione per rincorrere un dac sempre aggiornato indipendente dal prezzo?

Ritorno sempre la, L' MDA 1000 so che è un ottimo dac e magari non riuscirà a leggere file ad alta risoluzione, ma se leggesse quei file alla sua risoluzione massima si sentirebbe la differenza con un dac moderno? Parlo dello stesso file, L mda 1000 lo legge in un modo e un dac aggiornato in un altro, ma quello che voglio chiedere la differenza è così abissale?

E per ultimo, quanti di questi file si riescono a trovare in giro? Oppure sarà la moda del momento a rincorrere la risoluzione?

 

Il discorso è articolato e complesso. Non ho la presunzione di poter affermare con certezza assoluta che il mio parere sia la verità. Vi espongo, come ho sempre fatto in questi anni le mie impressioni:

allora, per le prove che ho fatto la differenza tra un file a risoluzione standard e uno a 96Khz è facilmente apprezzabile anche da un novizio. Quello che non mi aspettato è la differenza passando dai 96 alle risoluzioni più elevate. Al contrario di quello che dicono alcuni...la differenza si sente. Vi suggerisco di scaricare i file sampler dal sito delle etichetta della norvegese 2L. E' ovvio che dovete avere un dac in grado di gestire l'altissima risoluzione. 
Per quanto riguarda la differenza di suono tra il 1000 e il 1100....beh, è come voler paragonare una Rolls con una Lamborghini. Il 1000 ha un suono pastello, ambrato e vellutato. Il 1100 entra nella musica e .......non vi dico di più. Dovete attendere la mia recensione. Tenete conto che il suono di un DAC non è dato solo dal chip ma soprattutto dalla alimentazione e dagli stadi analogici d'uscita.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.675
    Discussioni Totali
    5.887.666
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×