Vai al contenuto
Melius Club

Xabaras

cultura generale Cosa state leggendo?

Messaggi raccomandati

Panurge
Ma certo gbp. :)

A proposito.... ma quella proposta di fare una sezione o sotto sezione dedicata ai libri e alla lettura?

Inoltre... siete ancora legati ai libri fatti con la carta o usate quelche ebook reader? Io utilizzo il Kobo Aura H2O da qualche mese e mi trovo benissimo.
Sia carta che kobo, ma solo il programma sull'ipad mini, il primo, l'Aura mi si è rotto dopo un paio di anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98
Aho' stiamo stracciando ogni classifica. I 20 che leggono in italia tutti qui dentro.
invero mi sarei aspettato più partecipazione...In effetti.... non ho mai letto il signore delle mosche. Com'è? Ho voglia di leggere per svago, niente fisse intellettuali in questo momento. :)io per svago leggo dei gialli un autore molto intrigante è Scerbanenco, ti consiglio la serie di Duca Lamberti, magari I milanesi ammazzano al sabato.

o qualcosa di Lucarelli, per es Almost blue.. ;-)

una autrice interessante per ironia e vicenda è la Gimenez Bartlett, in particolare la serie di Petra Delicado che ho divorato.

infine uno svago davvero bello, una sorta di romanzo alla 'Corto Maltese' è la serie di J Aubrey di P O'Brian, 20 volumi.

Talvolta ci sono delle indicazioni di latitudine e longitudine che mi sono sfiziato a ricercare per segnare i viaggi raccontati in quei volumi. ;-)

ps. non ho letto il signore delle mosche e manco l'uomo senza qualità. :-(
Grande... grazie ;) scerbanenco e' uno scrittore poco celebrato. Ma venere privata, i milanesi ammazzano al sabato, Milano calibro 9 sono polizieschi splendidi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98
Il Signore delle Mosche è un capolavoro

Eccellente lettura!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan
Philip Roth: "Pastorale americana"
Anch'io, in versione cartacea, seconda rilettura .

Sul kindle invece Piketty, Il capitale nel XXI secolo, Il profumo dell foglie di the, di Dinah Jefferies, e I segreti del fabbro, un manuale per l'apertura delle serrature.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Richard Benson

Il maestro e Margherita - Bulgakov

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
armanesh

Sul kindle invece Piketty, Il capitale nel XXI secolo,

Ottima scelta, sono un  po' perplesso sulla tua scelta di leggerlo in versione ebook, per un libro di oltre 900 pagine e che spesso ti obbliga a tornare a paragrafi precedenti,  per i diversi collegamenti tra lo scritto e le tabelle in esso contenute.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras

Sul kindle invece Piketty, Il capitale nel XXI secolo,

Ottima scelta, sono un  po' perplesso sulla tua scelta di leggerlo in versione ebook, per un libro di oltre 900 pagine e che spesso ti obbliga a tornare a paragrafi precedenti,  per i diversi collegamenti tra lo scritto e le tabelle in esso contenute.

Beh, niente di più semplice, con il kobo ad esempio metto l'orecchietta alle pagine che mi interessano e ci torno quando voglio molto facilmente :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vaurien2005

Mi vanto di essere un lettore goloso, i classici letti in gran parte fino ai 18 pescati nella libreria di casa, poi random ma sempre con un imprinting classico. Tutto questo per fare una riflessione pessimista sul livello delle nuove attuali uscite.

Io potrei tranquillamente fermarmi al 1950. Ecco....adesso dopo la Maitresse mi sa che rileggo i 2 meridiani di Melville.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

1950? E Roth, De Lillo, Mishima, Houellebecq...c'è parecchio anche dopo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lionel

I migliori romanzi letti negli ultimi due anni:

1) Stoner di John Williams (particolarmente bello)

2) Il mare di John Banville

3) Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov (per la seconda volta)

4) Cadavere squisito di Poppy Z. Brite (thriller-horror, che però decade un po' nel finale)

Da più di tre anni leggo quasi esclusivamente su un Kindle.

Scrivete perché l'argomento è interessante e magari segnalate anche i libri che vi hanno deluso. Un thriller che continua ad avere un grande successo internazionale e che non sono riuscito a leggere fino in fondo (be' mi sono fermato molto prima della fine) è La ragazza del treno di Paula Hawkins.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Sto finendo "Eccomi" di Safran Foer: molto bello.
In cima all'elenco dei prossimi acquisti e delle prossime letture.

Forse non è il più riuscito, tra quelli scritti dal nostro.

Però i suoi elenchi di piccole cose, lo scombussolamento della sequenza temporale nella testa dell'io narrante, la acuta e dolente poesia di certi momenti di incomunicabilità me lo hanno fatto amare lo stesso.
I precedenti non li ho letti Diego. Li ho, ma li ha letti solo mia moglie (a cui, devo dire, sono molto piaciuti).
La mia curiosità per questo suo ultimo nasce dal fatto - almeno così ho sentito - che una parte del romanzo ha come sfondo uno scenario fantapolitico su una delle aree più dilaniate del pianeta e vorrei appunto vedere in quali modi e con quale sensibilità Foer racconti questo scenario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Masaniello

Kalashnikov, il fucile del popolo - Scenari di un'arma senza frontiere di Michael Hodges

 

Saluti,

Daniele

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98
I migliori romanzi letti negli ultimi due anni:1) Stoner di John Williams (particolarmente bello)2) Il mare di John Banville3) Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov (per la seconda volta)4) Cadavere squisito di Poppy Z. Brite (thriller-horror, che però decade un po' nel finale)Da più di tre anni leggo quasi esclusivamente su un Kindle.Scrivete perché l'argomento è interessante e magari segnalate anche i libri che vi hanno deluso. Un thriller che continua ad avere un grande successo internazionale e che non sono riuscito a leggere fino in fondo (be' mi sono fermato molto prima della fine) è La ragazza del treno di Paula Hawkins.
in questo solco direi che per me sono:

le stagioni della vita - Hesse
le braci - maraj
i miserabili - (una storia meravigliosa)
guerra e pace 
resurrezione

poi in altro genere i romanzi di wilkie collins

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
Ma certo gbp. :)

A proposito.... ma quella proposta di fare una sezione o sotto sezione dedicata ai libri e alla lettura?

Inoltre... siete ancora legati ai libri fatti con la carta o usate quelche ebook reader? Io utilizzo il Kobo Aura H2O da qualche mese e mi trovo benissimo.
Il Kobo riposa nell'armadio, senza avere grandi colpe. Anzi. Però carta. D'altronde non ho neanche la liquida.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
Il maestro e Margherita - Bulgakov

 

Letto e riletto. Capolavoro.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
I migliori romanzi letti negli ultimi due anni:

1) Stoner di John Williams (particolarmente bello)

2) Il mare di John Banville

3) Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov (per la seconda volta)

4) Cadavere squisito di Poppy Z. Brite (thriller-horror, che però decade un po' nel finale)

Da più di tre anni leggo quasi esclusivamente su un Kindle.

Scrivete perché l'argomento è interessante e magari segnalate anche i libri che vi hanno deluso. Un thriller che continua ad avere un grande successo internazionale e che non sono riuscito a leggere fino in fondo (be' mi sono fermato molto prima della fine) è La ragazza del treno di Paula Hawkins.

 

Quoto "Stoner", indubbiamente il libro che ho più amato di recente. Grazie alla mia amica Paola, che mai mi leggerà qui, per avermelo consigliato.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
Sto finendo "Eccomi" di Safran Foer: molto bello.
In cima all'elenco dei prossimi acquisti e delle prossime letture.

Forse non è il più riuscito, tra quelli scritti dal nostro.

Però i suoi elenchi di piccole cose, lo scombussolamento della sequenza temporale nella testa dell'io narrante, la acuta e dolente poesia di certi momenti di incomunicabilità me lo hanno fatto amare lo stesso.
I precedenti non li ho letti Diego. Li ho, ma li ha letti solo mia moglie (a cui, devo dire, sono molto piaciuti).
La mia curiosità per questo suo ultimo nasce dal fatto - almeno così ho sentito - che una parte del romanzo ha come sfondo uno scenario fantapolitico su una delle aree più dilaniate del pianeta e vorrei appunto vedere in quali modi e con quale sensibilità Foer racconti questo scenario.
Lo scenario è un espediente narrativo per stressare la ricerca del senso dell'esistenza del protagonista, una condizione limite. Le radici che gli chiedono "chi sei davvero? Per cosa vuoi lottare?". Poi naturalmente c'è anche la riflessione politica, ma secondaria rispetto ai contenuti esistenziali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vaurien2005
1950? E Roth, De Lillo, Mishima, Houellebecq...c'è parecchio anche dopo.

 

Eh dai si fa per dire !!!!

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Sto finendo "Eccomi" di Safran Foer: molto bello.
In cima all'elenco dei prossimi acquisti e delle prossime letture.

Forse non è il più riuscito, tra quelli scritti dal nostro.

Però i suoi elenchi di piccole cose, lo scombussolamento della sequenza temporale nella testa dell'io narrante, la acuta e dolente poesia di certi momenti di incomunicabilità me lo hanno fatto amare lo stesso.
I precedenti non li ho letti Diego. Li ho, ma li ha letti solo mia moglie (a cui, devo dire, sono molto piaciuti).
La mia curiosità per questo suo ultimo nasce dal fatto - almeno così ho sentito - che una parte del romanzo ha come sfondo uno scenario fantapolitico su una delle aree più dilaniate del pianeta e vorrei appunto vedere in quali modi e con quale sensibilità Foer racconti questo scenario.
Lo scenario è un espediente narrativo per stressare la ricerca del senso dell'esistenza del protagonista, una condizione limite. Le radici che gli chiedono "chi sei davvero? Per cosa vuoi lottare?". Poi naturalmente c'è anche la riflessione politica, ma secondaria rispetto ai contenuti esistenziali.Le cose che dici confermano il mio interesse: penso proprio che lo prenderò.
Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

Sul kindle invece Piketty, Il capitale nel XXI secolo,

Ottima scelta, sono un  po' perplesso sulla tua scelta di leggerlo in versione ebook, per un libro di oltre 900 pagine e che spesso ti obbliga a tornare a paragrafi precedenti,  per i diversi collegamenti tra lo scritto e le tabelle in esso contenute.

Si in effetti mi sto rendendo conto. Il kindle me l'hanno regalato a natale e ho immediatamente divorato i due Pianeta Tschai di J. Vance, che non rileggevo da quando ero piccolo. Poi ho preso Piketty anche per vedere bene come utilizzare le funzioni di segnalibro, note, etc... in effetti è un po' macchinoso.

Forse è meglio usarlo solo per romanzi passatempo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Grande J. Vance, subito i principi demoni ed ammasso di alastor. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

E lyonesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras
Grande J. Vance, subito i principi demoni ed ammasso di alastor. 

 

A proposito di FS... sto leggendo, ho cominciato ieri, rivelazione di Alastair Reynolds... che dire, finora mi sta prendendo molto. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

I principi demioni li holetti già un paio di volte... stupendo, ma non c'è in ebook. Almeno in italiano, devo ancora vedere in inglese...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Letto tutto il ciclo un paio d'anni fa, non male, mescola sci-fi classica alla e.e. doc smith, cyberpunk e campate temporali di miliardate di anni con la capriola del limite luce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras
Letto tutto il ciclo un paio d'anni fa, non male, mescola sci-fi classica alla e.e. doc smith, cyberpunk e campate temporali di miliardate di anni con la capriola del limite luce.

 

A quale ciclo ti riferisci? :) I principi demoni o rivelazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Rivelazione. Vance l'ho letto tutto quando avevo i capelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Ma i cicli più interessanti dell'ultimo trentennio o forse più sono quelli della May e di David Brin secondo me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
armanesh
Ma i cicli più interessanti dell'ultimo trentennio o forse più sono quelli della May e di David Brin secondo me.
Hai letto la trilogia di Marte di Kim Stanley Robinson? secondo me vale la pena...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lionel
I migliori romanzi letti negli ultimi due anni:1) Stoner di John Williams (particolarmente bello)2) Il mare di John Banville3) Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov (per la seconda volta)4) Cadavere squisito di Poppy Z. Brite (thriller-horror, che però decade un po' nel finale)Da più di tre anni leggo quasi esclusivamente su un Kindle.Scrivete perché l'argomento è interessante e magari segnalate anche i libri che vi hanno deluso. Un thriller che continua ad avere un grande successo internazionale e che non sono riuscito a leggere fino in fondo (be' mi sono fermato molto prima della fine) è La ragazza del treno di Paula Hawkins.
in questo solco direi che per me sono:

le stagioni della vita - Hesse
le braci - maraj
i miserabili - (una storia meravigliosa)
guerra e pace 
resurrezione

poi in altro genere i romanzi di wilkie collins

Grazie delle informazioni. Mi intriga "Le stagioni della vita".

Vedo molta passione per la fantascienza e allora consiglio "Superstizione" di David Ambrose. È fantascienza sui generis (spiritismo e universi paralleli).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.309
    Discussioni Totali
    6.305.558
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy