Jump to content
Melius Club

Xabaras

cultura generale Cosa state leggendo?

Recommended Posts

chicco98
I migliori romanzi letti negli ultimi due anni:1) Stoner di John Williams (particolarmente bello)2) Il mare di John Banville3) Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov (per la seconda volta)4) Cadavere squisito di Poppy Z. Brite (thriller-horror, che però decade un po' nel finale)Da più di tre anni leggo quasi esclusivamente su un Kindle.Scrivete perché l'argomento è interessante e magari segnalate anche i libri che vi hanno deluso. Un thriller che continua ad avere un grande successo internazionale e che non sono riuscito a leggere fino in fondo (be' mi sono fermato molto prima della fine) è La ragazza del treno di Paula Hawkins.
in questo solco direi che per me sono:

le stagioni della vita - Hesse
le braci - maraj
i miserabili - (una storia meravigliosa)
guerra e pace 
resurrezione

poi in altro genere i romanzi di wilkie collins

Grazie delle informazioni. Mi intriga "Le stagioni della vita".

Vedo molta passione per la fantascienza e allora consiglio "Superstizione" di David Ambrose. È fantascienza sui generis (spiritismo e universi paralleli).

le stagioni della vita è un libro illuminante

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana

I Miserabili, mio parere personale, il piu' grande Romanzo mai scritto.

Ha cambiato il mio modo di vedere la vita, il mondo.

Attualmente sto' leggendo "Il Visionario" di Shiller, notevole opera, rimasta purtroppo incompiuta.

E qualcosa di Poe, autore al quale sono affezionatissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
chicco98
I Miserabili, mio parere personale, il piu' grande Romanzo mai scritto.Ha cambiato il mio modo di vedere la vita, il mondo.Attualmente sto' leggendo "Il Visionario" di Shiller, notevole opera, rimasta purtroppo incompiuta.E qualcosa di Poe, autore al quale sono affezionatissimo.
sottoscrivo. ogni personaggio è parte di un puzzle grandioso dove tutta l'umanità è rappresentata. javert lo paragono al giuda biblico, non perdona gli altri e non perdona se stesso. I monelli parigini, le miserie legate all'ignoranza e all'avidità (thenardier)........ tutto un caleidoscopio di sentimenti dove l'amore universale si confronta con le miserie umane.

Grandissimo romanzo dove l'amore per Dio non si asserve ad una visione bigotta dei Vangeli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piodegliulivi

Una Biografia di Gauss

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
I Miserabili, mio parere personale, il piu' grande Romanzo mai scritto.Ha cambiato il mio modo di vedere la vita, il mondo.Attualmente sto' leggendo "Il Visionario" di Shiller, notevole opera, rimasta purtroppo incompiuta.E qualcosa di Poe, autore al quale sono affezionatissimo.
sottoscrivo. ogni personaggio è parte di un puzzle grandioso dove tutta l'umanità è rappresentata. javert lo paragono al giuda biblico, non perdona gli altri e non perdona se stesso. I monelli parigini, le miserie legate all'ignoranza e all'avidità (thenardier)........ tutto un caleidoscopio di sentimenti dove l'amore universale si confronta con le miserie umane.

Grandissimo romanzo dove l'amore per Dio non si asserve ad una visione bigotta dei Vangeli.
Purtroppo non ho letto il libro, ma spero di rimediare. 
Per curiosità: che giudizio date delle trasposizioni musicali e cinematografiche de I Miserabili? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

M'immedesimo molto in ciò che leggo: ieri, mi sentivo la schiena arata da un erpice e 'stamattina, dopo una notte di sogni agitati, mi sento un po' un bacherozzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g
M'immedesimo molto in ciò che leggo: ieri, mi sentivo la schiena arata da un erpice e 'stamattina, dopo una notte di sogni agitati, mi sento un po' un bacherozzo.

 

Molla Kafka allora...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge

Evita American Psycho per carità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kauko
M'immedesimo molto in ciò che leggo: ieri, mi sentivo la schiena arata da un erpice e 'stamattina, dopo una notte di sogni agitati, mi sento un po' un bacherozzo.

 

Ho lo stesso problema.

 

Da giovine faticai a finire Mastro don Gesualdo.

 

Nonostante questo presi in mano I malavoglia.

 

La voglia di leggerlo mi passó presto, troppe sfighe..

 

Un autore per me illeggibile é Dickens, ne ho letto solo uno, evidentemente in quel periodo era di moda angosciare il lettore..

Share this post


Link to post
Share on other sites
armanesh
I Miserabili, mio parere personale, il piu' grande Romanzo mai scritto.Ha cambiato il mio modo di vedere la vita, il mondo.Attualmente sto' leggendo "Il Visionario" di Shiller, notevole opera, rimasta purtroppo incompiuta.E qualcosa di Poe, autore al quale sono affezionatissimo.
Quoto, fu lo stesso per me. Lo lessi che potevo avere 20 anni e  segnò in maniera risolutiva la formazione del mio pensiero, da lì mi appassionai alla letteratura francese dell' 800 che a buon ragione viene definito il secolo d' oro, passando da Zola a Baudelaire, Rimbaud, Proust, fino a Balzac. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

Prolissi i francesi...quel che kafka dice in un rigo Proust ci mette un romanzo....

Share this post


Link to post
Share on other sites
chicco98
M'immedesimo molto in ciò che leggo: ieri, mi sentivo la schiena arata da un erpice e 'stamattina, dopo una notte di sogni agitati, mi sento un po' un bacherozzo.
allora sei tu! il mio caro vecchio gregor

comunque a parte gli scherzi, la lettura de "il processo" mi ha coinvolto parecchio. D'altronde ciò che accade al signor K non è distante dalla realtà

Share this post


Link to post
Share on other sites
tuvok

A letto Shining (mi mancava)

in bagno libri vari di orticoltura

In sala alcuni racconti di Ted Chiang (mi aveva incuriosito quello che ha ispirato "Arrival")

Share this post


Link to post
Share on other sites
chicco98
I Miserabili, mio parere personale, il piu' grande Romanzo mai scritto.Ha cambiato il mio modo di vedere la vita, il mondo.Attualmente sto' leggendo "Il Visionario" di Shiller, notevole opera, rimasta purtroppo incompiuta.E qualcosa di Poe, autore al quale sono affezionatissimo.
sottoscrivo. ogni personaggio è parte di un puzzle grandioso dove tutta l'umanità è rappresentata. javert lo paragono al giuda biblico, non perdona gli altri e non perdona se stesso. I monelli parigini, le miserie legate all'ignoranza e all'avidità (thenardier)........ tutto un caleidoscopio di sentimenti dove l'amore universale si confronta con le miserie umane.

Grandissimo romanzo dove l'amore per Dio non si asserve ad una visione bigotta dei Vangeli.
Purtroppo non ho letto il libro, ma spero di rimediare. 
Per curiosità: che giudizio date delle trasposizioni musicali e cinematografiche de I Miserabili? 
una che mi è piaciuta è con liam neeson ed un grande geoffrey rush!

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb
M'immedesimo molto in ciò che leggo: ieri, mi sentivo la schiena arata da un erpice e 'stamattina, dopo una notte di sogni agitati, mi sento un po' un bacherozzo.
allora sei tu! il mio caro vecchio gregor

comunque a parte gli scherzi, la lettura de "il processo" mi ha coinvolto parecchio. D'altronde ciò che accade al signor K non è distante dalla realtà
Il processo porta a...un giorno di ordinaria follia...L'unico che però mi ha veramente scosso è stato la fattoria degli animali...

Share this post


Link to post
Share on other sites
chicco98
M'immedesimo molto in ciò che leggo: ieri, mi sentivo la schiena arata da un erpice e 'stamattina, dopo una notte di sogni agitati, mi sento un po' un bacherozzo.
allora sei tu! il mio caro vecchio gregor

comunque a parte gli scherzi, la lettura de "il processo" mi ha coinvolto parecchio. D'altronde ciò che accade al signor K non è distante dalla realtà
Il processo porta a...un giorno di ordinaria follia...L'unico che però mi ha veramente scosso è stato la fattoria degli animali...attualissimo come lo è 1984 il Grande Fratello, d'altronde!

Share this post


Link to post
Share on other sites
vaurien2005
I Miserabili, mio parere personale, il piu' grande Romanzo mai scritto.

Ha cambiato il mio modo di vedere la vita, il mondo.

Attualmente sto' leggendo "Il Visionario" di Shiller, notevole opera, rimasta purtroppo incompiuta.

E qualcosa di Poe, autore al quale sono affezionatissimo.

 


 

 

I Miserabili e' un vero grande classico

Share this post


Link to post
Share on other sites
vaurien2005

in questo solco direi che per me sono:

le stagioni della vita - Hesse
le braci - maraj
i miserabili - (una storia meravigliosa)
guerra e pace 
resurrezione

poi in altro genere i romanzi di wilkie collins


Ma dai....anche a me piace Wilkie Collins !!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana

Penso che "I Miserabili" sia qualcosa di piu' di un classico.

Non vorrei sembrare insistente, non e' certo una questione di "tifo" o cose simili...
Ma effettivamente quest' Opera innalza l'anima, quasi la sazia... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
vaurien2005
Penso che "I Miserabili" sia qualcosa di piu' di un classico.
Non vorrei sembrare insistente, non e' certo una questione di "tifo" o cose simili...
Ma effettivamente quest' Opera innalza l'anima, quasi la sazia... 

 


 

=D>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge

Una piccola cosa, ma buona.

 

Mi ha colpito e affondato.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana
Una piccola cosa, ma buona.

 

Mi ha colpito e affondato.

 

 

E' un libro? 

Se si, chi lo ha scritto?
E ancora, perche' ti ha "affondato"?
In che senso?

Share this post


Link to post
Share on other sites
vaurien2005

Stasera ho iniziato " I fiumi scendevano a oriente " di Clark, se non lo avete ancora letto....merita !!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

in molti titoli qui citati mi riconosco, bel tread.

Il maestro e margerita, lo metto tra i belli mai letti, assieme alle memorie di adriano..

 

Ma nessuno ha come il sottoscritto una vera malattia per i romanzi dello svizzero Max Frisch...?

Homo Faber, per esempio..

E poi Dürrenmatt..

Ma anche i romanzi "minori" di Thomas Mann, senza dimenticare i racconti, capolavori senza tempo..

Tonio kröger, oppure Tristano.

( penso di aver letto tutto di lui)

 

Bene ha fatto qualcuno a citare Kafka, per chi lo può leggere in madrelingua, una prosa semplicemente da brivido per proprietà linguistica, capacità di sintesi letteraria, padronanza della struttura narrativa. Ci sono racconti che durano mezza pagina, ma equivalgono alle uova di fabergè...

Share this post


Link to post
Share on other sites
vaurien2005

Ci sono dei testi come Memorie di Adriano, o Il tempo grande scultore, bellissimi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
kauko

Le memorie di Adriano é magnifico ma il libro che amo di più é il Caligola di Camus, autore per me speciale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

come non dimenticare l'etranger di camus.. pagine che entrano sotto la pelle..

 

 

Ps. A proposito di classici riscoperti per caso ( se questo esiste).. non troppo tempo fa ho riletto "hard of darkness" - cuore di tenebra, di joseph conrad... wow.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
armanesh
come non dimenticare l'etranger di camus.. pagine che entrano sotto la pelle..

Stupendo, come anche " La peste" , sono quei romanzi che mantengono nel tempo la loro forza espressiva, sempre attuali.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g
in molti titoli qui citati mi riconosco, bel tread.

Il maestro e margerita, lo metto tra i belli mai letti, assieme alle memorie di adriano..

 

Ma nessuno ha come il sottoscritto una vera malattia per i romanzi dello svizzero Max Frisch...?

Homo Faber, per esempio..

E poi Dürrenmatt..

Ma anche i romanzi "minori" di Thomas Mann, senza dimenticare i racconti, capolavori senza tempo..

Tonio kröger, oppure Tristano.

( penso di aver letto tutto di lui)

 

Bene ha fatto qualcuno a citare Kafka, per chi lo può leggere in madrelingua, una prosa semplicemente da brivido per proprietà linguistica, capacità di sintesi letteraia, padronanza della struutura narrativa. Ci sono racconti che durano mezza pagina, ma equivalgono alle uova di fabergè...

 

Durrenmatt (scusa, non ho trovato la umlaut) l'ho citato sul frontespizio della mia tesi di laurea, cosa che non si deve fare assolutamente ad Ingegneria!

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

He he.. i vantaggi di avere la tastiere tedesca...

:D

 

"Requiem per un romanzo giallo", forse il più perfetto giallo d'Autore della storia della letteratura..

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293914
    Total Topics
    6387383
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy