Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
spedey_74

Blandi filtri e stabilizzatori

Messaggi raccomandati

spedey_74

Blandi filtri, non d'amore visto l'appena passato San Valentino, ma di bensì di rete. Chi mi racconta qualche cosa circa l'utilizzo di filtri di rete tipo System and Magic o Shunyata Hydra? Qualcuno li utilizza nel proprio impianto?

E dei più sostanziosi stabilizzatori, tipo i gloriosi Nightingale?

Ho un piccolo problema da risolvere circa il pre, ma ne parlerò eventualmente dopo, prima sarei curioso di sapere di più circa le vostre esperienze con gli oggetti di cui sopra. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

filtri e stabilizzatori fanno lavori diversi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sonoio

Systems and magic ti consiglio di chiamarli e parlarne ,  sono serii ed affidabili .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spedey_74
Systems and magic ti consiglio di chiamarli e parlarne ,  sono serii ed affidabili .


Lo so, uso da tanti anni un loro distributore da 4 prese. Efferrivamente potrei chiedere loro quali ritengono essere le situazioni che possono giustificare il passaggio da un semplice distributore a un filtro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spedey_74
filtri e stabilizzatori fanno lavori diversi

 


 

Senz'altro apportano trattamenti molto differenti e probabilmente più sono efficaci e meno si sentono, nel senso che dovrebbero teoricamente mettere gli apparecchi di dare il loro meglio senza alterare il loro carattere.

 

Da me succede che piccoli picchi di richiesta di corrente di alcuni elettrodomestici causano un velocissimo 'stacco' del pre e quindi potrebbe essere utile uno stabilizzatore...potrebbe, uso il condizionale perché prima farò controllare il pre per capire se settato correttamente su 220 e magari non 240.

 

Però a causa di questi episodi mi è venuta curiosità di sapere altre esperienze in merito e soprattutto se l'utilizzo di filtri e stabilizzatori apportano oltre che risoluzione a problemi di rete elettrica anche benefici sul suono, insomma si sentono quando ci sono?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
Da me succede che piccoli picchi di richiesta di corrente di alcuni elettrodomestici causano un velocissimo 'stacco' del pre e quindi potrebbe essere utile uno stabilizzatore.

Esatto, mentre un filtro non servrebbe a nulla. Per contro, lo stabilizzatore non filtra.

Ti do un paio di link sui S&M. Qui furono utilizzati anche se in realtà non era una prova loro ma delle combinazioni di filtraggio in generale:

http://www.videohifi.com/magazine/numero-13/ottimizzazione/diario-di-un-viaggio-fra-cordoni-d2019alimentazione-e-filtri-di-rete

Qui fu provato, invece, un MiniBlack:

http://www.videohifi.com/magazine/numero-22/audio/gt-junior-.....-filtro-di-rete-miniblack-noise

 

Comunque, sono tutt'altro che blandi :-).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pistu

Buongiorno,

Utilizzo da circa un mese una multipresa filtrata Gigawatt (azienda polacca) la entry level PF1. Davvero eccellenti per realizzazione.

Cordialmente.

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
buona anche la ciabatta Dynavox, costa poco ed ha 4 prese filtrate + 4 non filtrate, 

Da quel che vedo mi sembra che abbia anche una protezione da sovratensioni con riarmo (va verificato, non conosco il tedesco), che è una caratteristica pregevole; mi convincono invece meno le quattro prese filtrate, scegliere un filtro non è facile ed è bene poterlo fare indipendentemente dalla ciabatta.

Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi, sempre che non ci sia qualcosa di nuovo che in tedesco non leggo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spedey_74
Da me succede che piccoli picchi di richiesta di corrente di alcuni elettrodomestici causano un velocissimo 'stacco' del pre e quindi potrebbe essere utile uno stabilizzatore.

Esatto, mentre un filtro non servrebbe a nulla. Per contro, lo stabilizzatore non filtra.

Ti do un paio di link sui S&M. Qui furono utilizzati anche se in realtà non era una prova loro ma delle combinazioni di filtraggio in generale:

http://www.videohifi.com/magazine/numero-13/ottimizzazione/diario-di-un-viaggio-fra-cordoni-d2019alimentazione-e-filtri-di-rete

Qui fu provato, invece, un MiniBlack:

http://www.videohifi.com/magazine/numero-22/audio/gt-junior-.....-filtro-di-rete-miniblack-noise

 

Comunque, sono tutt'altro che blandi :-).

 

Grazie Fabio, belle prove complimenti, lette già tante volte in passato!

Poi personalmente non ho mai deciso di approfondire l'argomento filtri, trovandomi bene con il semplice distributore e pensando che il mio impianto di rete fosse abbastanza 'sano' da non richiedere aggiustamenti...poi questi piccoli inconvenienti dei picchi di clima e forno che mandano in protezione il pre mi stanno facendo venire curiosità nei confronti, non solo degli stabilizzatori (che sarebbero la soluzione forse per me ideale), ma anche per i filtri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Biggy

Esiste una sola soluzione ai problemi di corrente: rigeneratore a doppia conversione con batterie seguito da filtri con trasformatori di isolamento correttamente dimensionati per ciascuna elettronica (se il rigeneratore é ad onda sinusoidale per uso audio si può provare a filtrare solo le sorgenti digitali).

 

La differenza all'ascolto é quella che passa tra bere liquame di fogna e champagne.

 

Usare soluzioni blande serve ad avere risultati blandi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi,

 

forse l'hanno messa per bellezza e si accenderà random

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado
Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi,

 

forse l'hanno messa per bellezza e si accenderà randomProbabile, la messa in fase delle elettroniche non la fai con una lucina.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi,

 

forse l'hanno messa per bellezza e si accenderà randomProbabile, la messa in fase delle elettroniche non la fai con una lucina.

e chi te lo dice?

prova e vedrai, poi fai la controprova col tuo tester.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado
Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi,

 

forse l'hanno messa per bellezza e si accenderà randomProbabile, la messa in fase delle elettroniche non la fai con una lucina.

e chi te lo dice?

prova e vedrai, poi fai la controprova col tuo tester.

Cosa dovrei provare?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi,

 

forse l'hanno messa per bellezza e si accenderà random
Probabile, la messa in fase delle elettroniche non la fai con una lucina.

e chi te lo dice?

prova e vedrai, poi fai la controprova col tuo tester.

Cosa dovrei provare?
dovresti provare quella ciabatta o altre che hanno quella funzione, prima di parlarne negativamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado

" A special logic displays the detected phase when the power bar is connected to your mains line correctly" quindi non fa una mazza.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

dice esattamente l'inverso di ciò che affermi.

cmq non voglio far polemica, è anche vietato dal regolamento, quindi lascio perdere e ti do ragione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado

Quel led si accende a seconda di come inserisci la spina nella presa, indipendentemente se ci sono collegate o meno le elettroniche alla ciabatta. Se non è così devono riscrivere la descrizione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
poi questi piccoli inconvenienti dei picchi di clima e forno che mandano in protezione il pre mi stanno facendo venire curiosità nei confronti, non solo degli stabilizzatori (che sarebbero la soluzione forse per me ideale), ma anche per i filtri.
Trattandosi di picchi d'assorbimento, se ben capisco, i filtri non ti aiuterebbero: loro si occupano di eliminare o mitigare i disturbi, non di alzare il voltaggio se esso cala sotto i 207 volt. E dato che il tuo impianto non ti sembra presentare disturbi... ;-).

Se poi vuoi vedere che succede mettendo un filtro, la curiosità toglitela facendotene prestare uno a costo zero; se non ti dovesse tornare utile non avrai perso il tuo denaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
Del tutto inutile, invece, il led "fase", che non serve a nulla per la messa in fase elettrica degl apparecchi,

 

forse l'hanno messa per bellezza e si accenderà randomProbabile, la messa in fase delle elettroniche non la fai con una lucina.

e chi te lo dice?

prova e vedrai, poi fai la controprova col tuo tester.

Goodmax, intervengo senza polemica anche se tu hai risposto sarcasticamente al mio post:

quella lucina non mette in fase elettrica gli apparecchi, ti dice solo quando il filo del neutro della ciabatta è collegato al filo del neutro dell'impianto di casa. E' un'operazione di ordine, ma non c'entra nulla col mettere in fase elettrica gli apparecchi.

 

Se la frase riportata da Corrado è di questo prodotto (io non ho trovato l'inglese :-) ): "A special logic displays the detected phase when the power bar is connected to your mains line correctly", non c'è ombra di dubbio.

 

Già le persone tendono a fare confusione, evitiamo di alimentare l'entropia :-).

 

Poi esiste anche la possibilità che uno ci azzecchi per caso, che diminuisce con l'aumentare del numero di apparecchi dell'impianto, ma certo non è  la lucina a guidarti come non è il giravite cercafase :-).

 

Se chiedi "E che i te lo dice?", la risposta è semplice: la logica, l'elettrotecnica e qualche centinaio di scritti in rete e sulle riviste.

 

Per chiarimenti, vedi i link seguenti.

 

Differenza fra messa in fase elettrica e fase dell'impianto di casa:

http://www.videohifi.com/magazine/numero-38/rubriche/lessico-e-nuvole-la-fase

 

Ruolo del polarity check (post 36):

http://forum.videohifi.com/discussion/comment/5846558#Comment_5846558

 

Stammi bene

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

, intervengo senza polemica anche se tu ...

Stammi bene

Mi stia bene pure lei, anche se tu.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spedey_74

Trattandosi di picchi d'assorbimento, se ben capisco, i filtri non ti aiuterebbero: loro si occupano di eliminare o mitigare i disturbi, non di alzare il voltaggio se esso cala sotto i 207 volt. E dato che il tuo impianto non ti sembra presentare disturbi... ;-).

Se poi vuoi vedere che succede mettendo un filtro, la curiosità toglitela facendotene prestare uno a costo zero; se non ti dovesse tornare utile non avrai perso il tuo denaro.


Grazie per il tuo feedback! Se riuscirò a provarne uno riporterò senz'altro un commento.. :-bd

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ivo Perelman
Esiste una sola soluzione ai problemi di corrente: rigeneratore a doppia conversione con batterie seguito da filtri con trasformatori di isolamento correttamente dimensionati per ciascuna elettronica (se il rigeneratore é ad onda sinusoidale per uso audio si può provare a filtrare solo le sorgenti digitali).La differenza all'ascolto é quella che passa tra bere liquame di fogna e champagne.Usare soluzioni blande serve ad avere risultati blandi.
Sai che di champagnes ce ne sono di tutti i prezzi. In ogni caso costa un pò più del liquame di fogna con cui l'audiofilo medio convive

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto62

 

Io ho un mini Black . pare sia poco filtrante...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto62

Domanda per il buon Fabio Cottatellucci; Ill Mini Black viene descritto come filtro blando. Tu che ne pensi? Ci attaccheresti un Ampli?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

Se cerchi su Videohifi, c'è la prova del MiniBlack.

Il MiniBlack non è un filtro blando nel senso che è poco efficace; è un filtro pensato per grossi assorbimenti, come quelli di un finale o di un intero impianto.

Essendo destinato a questo impiego, non può essere restrittivo come un filtro destinato a una sorgente, più sensibile ai disturbi e che assorbe meno corrente.

Utilizzato per lo scopo per il quale è progettato, il filtro va bene e riduce i disturbi sulla linea dei grossi integrati o dei finali in modo efficace. Certo, come dicevo, non si può pensare di filtrare un finale come una sorgente (e questo è peraltro il motivo per il quale non amo le ciabatte filtrate).

Ci si può senz'altro collegare un ampli ma, se l'assorbimento è contenuto, proverei anche il BlackNoise più "grosso" della stessa Casa (o filtro equivalente di un'altra); ho scritto "proverei" perché i filtri vanno sempre testati a casa propria e col proprio impianto, e comunque si usano quando ci sono disturbi sulla linea da trattare; una buona linea non si filtra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto62

Grazie mille Fabio ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.618
    Discussioni Totali
    5.872.742
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×