Vai al contenuto

gpb

Sorprese classiche

Messaggi raccomandati

gpb

Nel mare magno delle registrazioni ogni tanto capitano sorprese inaspettate, per il pezzo o l'autore sconosciuto o l'esecutore poco battuto.

 

comincio con un paio di segnalazioni di recenti scoperte:

 

lied von der erde: orchestrazione shoenberg

spirito cameristico, ma intatto l'impatto, solo con la poetica proiettata completamente nel 900, spazzati via i resti dell'800 che ancora rimanevano

ho trovato eccezionale herreweghe e non so se ne esistono altre esecuzioni

 

primo di brahms: angelich/jarvi

non è gilels, ma in uno spirito diverso, meno eroico ma non meno denso e con maggior risalto alle sfumature potrebbe sostituirlo senza troppo sentirne la mancanza

da accoppiare magari al secondo freire/chailly

 

sono i primi ascolti per cui se ne può parlare più in là...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

aggiungo le meravigliose sonate per violino e pf di saint saens (shaham/oppitz e degli a me sconosciuti ma degni di nota clamagirand/cohen per erato)

nulla o pochissimo del tipico spirito musicale francese, spesso così chiaramente distinguibile per una diffusa morbidezza e piacevole superficialità

qui siamo in territorio quasi brahmsiano, meno brumoso ma non meno denso...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aggelos

questo e un thd che va alimentato..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
simpson

Seguo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aggelos

io contribuisco con una sorpresa al contrario...cioe 2 cose che assolutamente vanno evitate.

i concerti per organo di handel per pianoforte
i quadri all'esposizione per chitarra.
entrambi senza un perche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Elgar in the south, bellissimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Paul Dukas, sinfonia in DO mag.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cele

Martucci sinf. 1

Ives sinf. 1

 

Beh.. siamo nel filone tardo romantico, architetettura orchestrale ben strutturata, squarci di lirismo degni di un Brahms o Dvorak... per me un ascolto sorprendente

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

ma siate meno telegrafici...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cele

Martucci sinf. 1

Ives sinf. 1

 

Beh.. siamo nel filone tardo romantico, architetettura orchestrale ben strutturata, squarci di lirismo degni di un Brahms o Dvorak... per me un ascolto sorprendente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
garmax1
Elgar in the south, bellissimo

 

È vero bellissimo, soprattutto nell 'esecuzione di Barbirolli e Halle Orchestra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl

Alfredo Casella: l'integrale delle sinfonie incisa per la Chandos, molto bene per altro, da Gianandrea Noseda con la BBC Philharmonic le influenze si riconoscono, Mahler per esempio, ma è musica che non merita(va) l'oblio.

Elgar in the south, bellissimo
Molto belle anche le sinfonie di Elgar a mio avviso, oltre ai direttori inglesi, che le hanno avuto sempre in repertorio, segnalo le recenti incisioni di Barenboim alla testa della Staatskapelle di Berlino, che conferiscono un'aria più mitteleuropea a queste opere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Seconda di elgar sulla digital diretta da Kirill coi Berliner e' una cosa pazzesca. Da vedere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98

Da qualche giorno mi sto godendo il cofanetto DG della Argerich e, proprio ieri sera ho scoperto una delizia; la suite italienne da Pulcinella di Stravinsky per piano e violoncello con Maisky.

Risultati immagini per mischa maisky and martha argerich
disco fantastico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

la butto lì così...ma ci dovrebbe essere dell'altro dei due su prokofiev...

poi lo devo risentire perché merita eccome, anche di parlarne...

 

51LVX22qiGL._SX425_PJautoripBadge,BottomRight,4,-40_OU11__.jpg

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl
Da qualche giorno mi sto godendo il cofanetto DG della Argerich e, proprio ieri sera ho scoperto una delizia; la suite italienne da Pulcinella di Stravinsky per piano e violoncello con Maisky.

Risultati immagini per mischa maisky and martha argerich
disco fantastico
Visto che hai citato Pulcinella di Stravinskj, non so se si può considerare una sorpresa ma segnalo quella che può diventare la referenza moderna come una volta era Marriner Decca
91nCoQCfB1L._SL1417_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Il "vivo" dell'edizione marriner decca e' un esempio di suono perfetto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luckyjopc

Tamerlano handel minasi il pomo d'oro naive

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb
Da qualche giorno mi sto godendo il cofanetto DG della Argerich e, proprio ieri sera ho scoperto una delizia; la suite italienne da Pulcinella di Stravinsky per piano e violoncello con Maisky.

Risultati immagini per mischa maisky and martha argerich
disco fantastico
Visto che hai citato Pulcinella di Stravinskj, non so se si può considerare una sorpresa ma segnalo quella che può diventare la referenza moderna come una volta era Marriner Decca
91nCoQCfB1L._SL1417_.jpg
L'apollon di bruggen fu cosa memorabile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aggelos

ho visto nelle offerte il flauto magico con il libretto in italiano..io mai sentito..

commenti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Carlo

Sto ascoltando la pianista Momo Kodama alle prese con Debussy (eccellente, una delle migliori edizioni di Etudes) e Chopin.

Una fuoriclasse.
Ciao

C

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

concordo, ottima la giapponese, una grande 3 sonata di chopin

dà l'impressione di far suonare le note...che così dev'essere...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aggelos

la sorpresa non riguarda il brano o una esecuzione che mi ha impressionato ma una registrazione.

ho preso per curiosità, un vinile della berlin records di un autore semisconosciuto nella sua opera altrettanto semisconosciuta...le quatttro stagioni di vivaldi....:-)
L'esecuzione è decisamente al di fuori dei canoni usuali, ma quello che mi ha colpito di piu e la naturalezza della registrazione. Non la consiglio per l'esecuzione ma per la bellissima registrazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

Aggiungo, da non amante di Bruckner, la sua produzione per quartetto/quintetto d'archi, di natura tendenzialmente brahmsiana, distante anni luce dall'indeterminatezza dell'ispirazione melodica della produzione sinfonica

717JMRMwVUL._SX425_.jpg

 

61hAwBscQUL._SS500.jpg

 

51ZohNp2MJL._SS500.jpg

da notare che, nonostante la discografia non amplissima, ha interessato nomi come amadeus

 

sarebbe poi interessante questo

 

51YVPF2D0RL._SX425_.jpg

con il sommo bylsma alle prese col tardo ottocento...ma su spotify non c'è...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gabrilupo

Scusa, ma in quale disco ci sarebbe Shaham? Io vedo solo uno Sharon sul Naxos....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gabrilupo

Sempre interessante Bylsma.

Non ha inciso anche i bei Sestetti di Brahms?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb
Scusa, ma in quale disco ci sarebbe Shaham? Io vedo solo uno Sharon sul Naxos....
è vero...ah la vista....

:\">

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aggelos

organ symphony di copland.

scoperto stasera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Brento
Michel Camilo: Piano Concerto; Suite for Piano, Strings & Harp; Caribe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aggelos

non lo conosco proprio...commenti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.645
    Discussioni Totali
    5.886.582
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×