Vai al contenuto

tibeg100

Thorens TD124 Schopper o Garrard 301 by ClassicHiFi UK?

Messaggi raccomandati

tibeg100

Sono tra i miei giradischi vintage preferiti, ho anche un micro BL-91, ma a mio parere non e' all'altezza dei due.

Ora sto pensando di Abarthizzare il mio TD124/II con componenti Schopper (principalmente perno nuovo, piatto pressofuso nuovo, puleggia NOS), ho gia' provveduto a equipaggiare gommini e grommets vari in silicone e cinghia nuova.
Vidi tempo fa uno di questi 124 con perno/piatto Schopper a casa di un amico, mi disse che era una modifica davvero efficace e l'oggetto appariva veramente solido e preciso (purtroppo non era installato nell'impianto).

Mi intriga molto anche il progetto ispirato al Garrard 301 della ClassicHiFi, ditta Inglese specializzata nel restauro dei 301/401.
Il modello 301 Classic che propongono ha il telaio completamente ricostruito in Alluminio tornito dal pieno e rinforzato nella zona di attacco del perno. Credo che anche il perno sia sostanzialmente nuovo e il resto dei componenti e' per lo piu' ricondizionato da pezzi originali. Per me e' bellissimo e si puo' personalizzare nel colore e nel materiale del piatto (disponibile anche in bronzo massiccio).

Qualcuno ha esperienza dei suddetti giradischi e saprebbe descriverne le caratteristiche/improvements rispetto alle versione originali?
E' chiaro che i due giradischi citati non sono piu' "originali", ma d'altra parte i componenti fondamentali sono nuovi e realizzati (mi aspetto) con tecnologie piu' moderne.

Saluti,
Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk

Il 301 non l'ho ascoltato ( o forse si ma non esaustivamente...non ricordo bene fra i modelli ) . Ho ascoltato però il 401 con varie modifiche Shindo. Ho ascoltato il 124 liscio e il 124 Shopper.

 

Il 124 Shopper rispetto alla versione base è tutt'altra cosa. Un giradischi eccezionale. Ma costa.

Cosa sceglierei fra un Garrard e un 124 Shopper? D'acchito quest'ultimo. Ma in questi casi l'integrazione col resto dell'impianto è un confronto quasi necessario da valutare.

Aloha

Mattia

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
danko57

Ho il 301 e ho ascoltato spesso il 124. Non si può dire quale sia il migliore. Le variabili sono molte anche tenendo conto di un restauro ad hoc. Il plinto nel Garrard fa la differenza per non parlare dei bracci testine mat e cavo phono. Se poi parliamo di modifiche importanti ( Shindo e Shopper) allora le cose cambiano più profondamente. Direi che se si è portati naturalmente verso questa tipologia di giradischi dove si cade si cade bene. Preparatevi ad un lungo fine tuning. Cqe macchine affascinanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

ho 124, 401 e 301, e la mia preferenza va ai garrardi, se messi giù bene, vanno come una fucilata...

ora sto mettendo in pista pure un 948, che mi sta sovvertendo un po' le categorie.

vedremo a breve.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk
ho 124, 401 e 301, e la mia preferenza va ai garrardi, se messi giù bene, vanno come una fucilata...

ora sto mettendo in pista pure un 948, che mi sta sovvertendo un po' le categorie.

vedremo a breve.

Alexis il tuo 124 è moddato Schopper?

Aloha

Mattia

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

No, è liscio, in compenso turbizzato uno dei garrard, al massimo grado... con trazione a cinghia. :-)

(Ma nessuno di questi cmq raggiunge le vette del versa dynamics.)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tibeg100

Esatto, 

mi interessa raccogliere pareri su:

1) TD124 moddato Schopper (perno nuovo e piatto in particolare).

2) 301 ma non lo Shindo, quanto versione ricostruita in Inghilterra da Audiograil/ClassicHifi. (http://www.classichifi-shop.co.uk/products-page/classic-301-black/garrard301)

Alexis, sappiamo che il tuo 301 e' moddato Riffaud (interessantissima modifica su cui mi sono ben documentato).

Inoltre si legge che per questi giradischi funzionano molto meglio se alimentati a 200V, col freno magnetico rilassato o addirittura rimosso, qualcuno ha esperienza diretta in merito?

Saluti,
Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk
No, è liscio, in compenso turbizzato uno dei garrard, al massimo grado... con trazione a cinghia. :-)

(Ma nessuno di questi cmq raggiunge le vette del versa dynamics.)

 


Tra un 124 liscio e uno Schopper c'è una bella differenza.....

Se ti capita l'occasione di ascoltarne uno, non perderla.

Aloha

Mattia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis
Esatto, 
mi interessa raccogliere pareri su:

1) TD124 moddato Schopper (perno nuovo e piatto in particolare).

2) 301 ma non lo Shindo, quanto versione ricostruita in Inghilterra da Audiograil/ClassicHifi. (http://www.classichifi-shop.co.uk/products-page/classic-301-black/garrard301)

Alexis, sappiamo che il tuo 301 e' moddato Riffaud (interessantissima modifica su cui mi sono ben documentato).

Inoltre si legge che per questi giradischi funzionano molto meglio se alimentati a 200V, col freno magnetico rilassato o addirittura rimosso, qualcuno ha esperienza diretta in merito?

Saluti,
Francesco
i miei garrard funzionavano al meglio con alimentazione a circa 160v..

probabilmente con un aliementatore specifico, capace di intervenire sui Hz e sui volt, si può raggiungere la massima prestazione teorica di quei motori, tipo il siemens micromaster 420, per intenderci.

togliere del tutto mil freno magnetico? penso sia una soluzione subottimale, provata anche sul 930, quei motori lavorano meglio se sotto tiro..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

Io ho un 124 Schopper con anche il contropiatto amagnetico.

 Ho avuto tanti giradischi importanti negli anni e anche questo mi ha colpito molto.
L' ho preso col braccio ortofon che poi ho venduto in attesa di prendere il braccio swissonor,quindi l'ho sentito poco a casa avendo venduto l'ortofon quasi subito.
Mi piacerebbe prendere poi in seguito l'alimentazione separata schopper,dove mi hanno detto che mettendolo a 200 volt suona meglio ed e' un'altra importante implementazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

Ho avuto anche un 950 con Ikeda ed un 401 modificato Loricraft con braccio sme 312,tutti e 2 in condizioni eccellenti,ma me li ricordo nettamente inferiori.

Invece il 301 non l'ho mai avuto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Il suono fi queste meccaniche dipende da una infinità di fattori, vent'anni che ci gioco e mi diverto a scoprirne le particolarità.. Se ben messi e moddati nei punti giusti, possono giocare la loro in serie a, teanquillamente.

A roma durante l'ultimo festival delle testine organizzato da audiograffiti, per esempio, suonava un 301 classic hifi, con ikeda da12" e base custom ( una delle mie) e suonava alla grandissima, mi raccontano.

La art du son tedesca ( martinaschoener) vende ora 401/501/601 modattissimi in bundle con bracci ol e lyra atlas fino a 70 kEuro,

E diverse rviste tra cui Audio, lo hanno definito il meglio del meglio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

From simple to spectacular...

 

http://positive-feedback.com/audio-discourse/the-garrard-project-2015-from-simple-to-spectacular/

 

Breve storia illustrata del viaggio compiuto da jeff day alla scoperta delle potenzialitâ e metamorfosi di questo autentico gioiello, partorito 60 anni fa dalla mente del geniale mr. Mortimer..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

sul 124, specie 1a serie il piatto amagnetico è un must, perchè quello originale pesantissimo interferisce persantemente con le spire delle testine, ed è a mio avvviso il primo dei passi da fare, secondo il perno, con la sostituzione in toto o almeno del reggispinta, terzo l'alimentazione a voltaggio più basso, che riduce le vibrazioni, e naturalmente il ri-controllo dei punti di ancoraggio del motore, punto devole delle prime serie. ah, le primissime serie avevano i cuscinetti del perno in materiale plastico, che si deterioravano nel tempo, per cui è salutare anche un sostituzione delle stesse con bronzine tornite, assieme alla bobine del motore, spesso cotte a puntino. ecco una serie di motivi per cui il 124 non ha le mie personali simpatie, una meccanica difficile da gestire al contario dei gira garrard, semplicissimi ed efficaci.

Che poi un 124 in assetto shopper sia ottimo, nessun dubbio, stiamo parlando di oggetti che costruiti oggi, costerebbero una piccola fortuna :-)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gullaz

Io devo dire che non capisco cosa si intende per 124 "Schopper"... Da quanto si capisce dal sito l'intervento base che costa 990 franchi svizzeri consiste in una pulizia e revisione delle parti meccaniche (nessuna sostituzione a parte la cinghia e le sospensioni motore se il 124 da restaurare e' un MK1) ed una non meglio specificata "full motor restoration" che vuole dire tutto e niente. Lo stesso lavoro (che con un po' di manualita' si puo' fare anche da soli) Simone Lucchetti lo esegue forse per un quinto del prezzo.

 Mi e' capitato di ascoltare un 124 tornato da Schopper ma posto che e' molto difficile giudicare la differenza se non col medesimo impianto e soprattutto braccio e testina non mi e' sembrato "miracolato" rispetto al mio plebeo 124 revisionato da Audiosilente.

Certo se poi si cambiano tutte le bronzine, il perno centrale, i cuscinetti del motore, le puleggie, piatto e contropiatto ecc... ci sta che il giradischi vada meglio ma qui si parla di svariate migliaia di euro. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gullaz

Il grassetto nel post precedente non era voluto..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tibeg100
Io devo dire che non capisco cosa si intende per 124 "Schopper"... Da quanto si capisce dal sito l'intervento base che costa 990 franchi svizzeri consiste in una pulizia e revisione delle parti meccaniche (nessuna sostituzione a parte la cinghia e le sospensioni motore se il 124 da restaurare e' un MK1) ed una non meglio specificata "full motor restoration" che vuole dire tutto e niente. Lo stesso lavoro (che con un po' di manualita' si puo' fare anche da soli) Simone Lucchetti lo esegue forse per un quinto del prezzo.

 Mi e' capitato di ascoltare un 124 tornato da Schopper ma posto che e' molto difficile giudicare la differenza se non col medesimo impianto e soprattutto braccio e testina non mi e' sembrato "miracolato" rispetto al mio plebeo 124 revisionato da Audiosilente.

Certo se poi si cambiano tutte le bronzine, il perno centrale, i cuscinetti del motore, le puleggie, piatto e contropiatto ecc... ci sta che il giradischi vada meglio ma qui si parla di svariate migliaia di euro. 
Io mi riferisco alle modifiche descritte da Alexis:
- Perno nuovo con nuovo alloggiamento mady by Schopper (750Euro ca)
- Piatto nuovo 5Kg amagnetico made by Schopper (1400Euro ca)
- Alimentatore esterno appunto 160-200V (1870 lo Schopper se ho capito bene...)

Quanto queste modifiche valgono la spesa? secondo un mio conoscente il TD124 diventa un'altro giradischi, in meglio ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tibeg100
Il suono fi queste meccaniche dipende da una infinità di fattori, vent'anni che ci gioco e mi diverto a scoprirne le particolarità.. Se ben messi e moddati nei punti giusti, possono giocare la loro in serie a, teanquillamente.

A roma durante l'ultimo festival delle testine organizzato da audiograffiti, per esempio, suonava un 301 classic hifi, con ikeda da12" e base custom ( una delle mie) e suonava alla grandissima, mi raccontano.

La art du son tedesca ( martinaschoener) vende ora 401/501/601 modattissimi in bundle con bracci ol e lyra atlas fino a 70 kEuro,

E diverse rviste tra cui Audio, lo hanno definito il meglio del meglio...

 

Esatto e' quello che mi interessa sapere come va: il 301 ClassicHiFi, che di originale ha solo il motore e i leveraggi, ma Telaio nuovo (tornito dal pieno), Perno nuovo e piatto nuovo.

Qualcuno di voi lo ha mai confrontato con un 301 ben restaurato ma 100% originale?
Saluti,
Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk
Io devo dire che non capisco cosa si intende per 124 "Schopper"... Da quanto si capisce dal sito l'intervento base che costa 990 franchi svizzeri consiste in una pulizia e revisione delle parti meccaniche (nessuna sostituzione a parte la cinghia e le sospensioni motore se il 124 da restaurare e' un MK1) ed una non meglio specificata "full motor restoration" che vuole dire tutto e niente. Lo stesso lavoro (che con un po' di manualita' si puo' fare anche da soli) Simone Lucchetti lo esegue forse per un quinto del prezzo.

 Mi e' capitato di ascoltare un 124 tornato da Schopper ma posto che e' molto difficile giudicare la differenza se non col medesimo impianto e soprattutto braccio e testina non mi e' sembrato "miracolato" rispetto al mio plebeo 124 revisionato da Audiosilente.

Certo se poi si cambiano tutte le bronzine, il perno centrale, i cuscinetti del motore, le puleggie, piatto e contropiatto ecc... ci sta che il giradischi vada meglio ma qui si parla di svariate migliaia di euro. 
Io mi riferisco alle modifiche descritte da Alexis:
- Perno nuovo con nuovo alloggiamento mady by Schopper (750Euro ca)
- Piatto nuovo 5Kg amagnetico made by Schopper (1400Euro ca)
- Alimentatore esterno appunto 160-200V (1870 lo Schopper se ho capito bene...)

Quanto queste modifiche valgono la spesa? secondo un mio conoscente il TD124 diventa un'altro giradischi, in meglio ovviamente.

Confermo che le modifiche Schopper cambiano di molto le prestazioni del 124. Che valgano la spesa dipende dal portafogli.... Un 124 Schopper al top l'ho ascoltato ed apprezzato come uno dei migliori gira che abbia mai ascoltato. Solo di verniciatura erano se ben ricordo almeno 1000 euro.Sto cambiando giradischi e pur conoscendo le qualità dei Garrard, del 124, degli EMT... mi sono rivolto su prodotti moderni. La tecnologia avanza, ci sono nuovi materiali........ e soprattutto forme dal design a mio parere più accattivante.AlohaMattia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gullaz
Io devo dire che non capisco cosa si intende per 124 "Schopper"... Da quanto si capisce dal sito l'intervento base che costa 990 franchi svizzeri consiste in una pulizia e revisione delle parti meccaniche (nessuna sostituzione a parte la cinghia e le sospensioni motore se il 124 da restaurare e' un MK1) ed una non meglio specificata "full motor restoration" che vuole dire tutto e niente. Lo stesso lavoro (che con un po' di manualita' si puo' fare anche da soli) Simone Lucchetti lo esegue forse per un quinto del prezzo.

 Mi e' capitato di ascoltare un 124 tornato da Schopper ma posto che e' molto difficile giudicare la differenza se non col medesimo impianto e soprattutto braccio e testina non mi e' sembrato "miracolato" rispetto al mio plebeo 124 revisionato da Audiosilente.

Certo se poi si cambiano tutte le bronzine, il perno centrale, i cuscinetti del motore, le puleggie, piatto e contropiatto ecc... ci sta che il giradischi vada meglio ma qui si parla di svariate migliaia di euro. 
Io mi riferisco alle modifiche descritte da Alexis:
- Perno nuovo con nuovo alloggiamento mady by Schopper (750Euro ca)
- Piatto nuovo 5Kg amagnetico made by Schopper (1400Euro ca)
- Alimentatore esterno appunto 160-200V (1870 lo Schopper se ho capito bene...)

Quanto queste modifiche valgono la spesa? secondo un mio conoscente il TD124 diventa un'altro giradischi, in meglio ovviamente.

Confermo che le modifiche Schopper cambiano di molto le prestazioni del 124. Che valgano la spesa dipende dal portafogli.... Un 124 Schopper al top l'ho ascoltato ed apprezzato come uno dei migliori gira che abbia mai ascoltato. Solo di verniciatura erano se ben ricordo almeno 1000 euro.Sto cambiando giradischi e pur conoscendo le qualità dei Garrard, del 124, degli EMT... mi sono rivolto su prodotti moderni. La tecnologia avanza, ci sono nuovi materiali........ e soprattutto forme dal design a mio parere più accattivante.AlohaMattiaSuperciuk: lo Schopper al top che hai ascoltato aveva anche (come immagino e spero) braccio e testina TOP?

Stadio fono immagino pure al top?  Portafogli a parte difficile quantificare le migliorie se non si fa una prova comparativa con un 124 non Schopper, revisionato a modo, con la stessa configurazione. Altrimenti si rischia di parlare di leggende o peggio di prese per i fondelli.. come l'alimentazione Schopper che apprendo solo ora esistere: un variac, un filtro di rete dentro una scatola con un volmetro analogico a 1990 CHF? Se con display a valvole nixie 2490 CHF?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gullaz

A ridaje con 'sto grassetto... ma perche' mi salta fuori?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

alimentatori: a mio avviso molto molto importanti per le massime prestazioni di tutti i puleggioni alimentati a 220, per il 930 usavo un siemens micromaster 420, che controlla sia i Herz che il voltaggio e inoltre permette di eliminare la terza fase simulata.

per il 301 uso un semplice trasformatore 100W - 160v, ma ritengo che per molti soldi si possa fare di più.

la classic hifi ne ha in catalogo uno molto carino, con gli stessi leveraggi del 301, suppongo piuttosto sofisticato.

quindi secondo me il posto giuste per cominciare a far volare uno di questi giocattoli.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk
Io devo dire che non capisco cosa si intende per 124 "Schopper"... Da quanto si capisce dal sito l'intervento base che costa 990 franchi svizzeri consiste in una pulizia e revisione delle parti meccaniche (nessuna sostituzione a parte la cinghia e le sospensioni motore se il 124 da restaurare e' un MK1) ed una non meglio specificata "full motor restoration" che vuole dire tutto e niente. Lo stesso lavoro (che con un po' di manualita' si puo' fare anche da soli) Simone Lucchetti lo esegue forse per un quinto del prezzo.

 Mi e' capitato di ascoltare un 124 tornato da Schopper ma posto che e' molto difficile giudicare la differenza se non col medesimo impianto e soprattutto braccio e testina non mi e' sembrato "miracolato" rispetto al mio plebeo 124 revisionato da Audiosilente.

Certo se poi si cambiano tutte le bronzine, il perno centrale, i cuscinetti del motore, le puleggie, piatto e contropiatto ecc... ci sta che il giradischi vada meglio ma qui si parla di svariate migliaia di euro. 
Io mi riferisco alle modifiche descritte da Alexis:
- Perno nuovo con nuovo alloggiamento mady by Schopper (750Euro ca)
- Piatto nuovo 5Kg amagnetico made by Schopper (1400Euro ca)
- Alimentatore esterno appunto 160-200V (1870 lo Schopper se ho capito bene...)

Quanto queste modifiche valgono la spesa? secondo un mio conoscente il TD124 diventa un'altro giradischi, in meglio ovviamente.

Confermo che le modifiche Schopper cambiano di molto le prestazioni del 124. Che valgano la spesa dipende dal portafogli.... Un 124 Schopper al top l'ho ascoltato ed apprezzato come uno dei migliori gira che abbia mai ascoltato. Solo di verniciatura erano se ben ricordo almeno 1000 euro.Sto cambiando giradischi e pur conoscendo le qualità dei Garrard, del 124, degli EMT... mi sono rivolto su prodotti moderni. La tecnologia avanza, ci sono nuovi materiali........ e soprattutto forme dal design a mio parere più accattivante.AlohaMattiaSuperciuk: lo Schopper al top che hai ascoltato aveva anche (come immagino e spero) braccio e testina TOP?

Stadio fono immagino pure al top?  Portafogli a parte difficile quantificare le migliorie se non si fa una prova comparativa con un 124 non Schopper, revisionato a modo, con la stessa configurazione. Altrimenti si rischia di parlare di leggende o peggio di prese per i fondelli.. come l'alimentazione Schopper che apprendo solo ora esistere: un variac, un filtro di rete dentro una scatola con un volmetro analogico a 1990 CHF? Se con display a valvole nixie 2490 CHF?

Si tutto al top. E ho ascoltato anche il 124 standard messo giù bene. So solo che il 124 liscio a me non fa impazzire, lo Schopper mi ha impressionato. Poi se costa troppo, non mi interessa più di tanto, so solo che questi svizzeri sono alquanto seri e mi pare utilizzino i disegni originali Thorens per rifare le parti. Ho visto in Svizzera ad una fiera una loro saletta con i vari gira, tra cui un 224 che era uno spettacolo vedere in funzione.... Ormai nel mercato hifi i prezzi non mi stupiscono più. Ognuno puo' far le considerazioni del caso....AlohaMattia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Esatto e' quello che mi interessa sapere come va: il 301 ClassicHiFi, che di originale ha solo il motore e i leveraggi, ma Telaio nuovo (tornito dal pieno), Perno nuovo e piatto nuovo.

Qualcuno di voi lo ha mai confrontato con un 301 ben restaurato ma 100% originale?
Saluti,
Francesco

 

e' una buona domanda.. se la sta ponendo anche un caro amico mio, di fronte al bivio.

difficile immaginare un confronto diretto a parità di macchina tra il telaio fresato dal pieno e quello originale stampato... si va un po' a sensazioni.

penso che le differenze più grosse tra gli upgrade disponibili per i garrard lo faccia, in ordine il perno maggiorato , il piatto lavorato dal pieno, meglio se in ottone e l'alimentatore del motore; personalmente metterei il telaio in fondo alla lista delle priorità.

quando feci l'upgrade della trazione da puleggia a cinghia (modifica Riffaud), proprio per non sbagliare ne feci modificare uno su due 301 in mio possesso, e li misi a confronto diretto, stesso braccio, testina cavo e base,ma penso di essere un eccezione, una mosca bianca in un settore dove molti parlano per suggestioni e sentito dire.

quindi se hai già un 401, come vedo, non esiterei ad affrontare la questione perno per prima e poi le altre a seguire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

penso che le differenze più grosse tra gli upgrade disponibili per i garrard lo faccia, in ordine il perno maggiorato , il piatto lavorato dal pieno, meglio se in ottone e l'alimentatore del motore; personalmente metterei il telaio in fondo alla lista delle priorità.

In realta' per quanto riguarda il 301 il telaio potrebbe essere in alto fra le priorita' degli aspetti da migliorare, in quanto patisce di una "debolezza" nella zona di fissaggio del cuscinetto, che tende a flettere.
la situazione e' stata da questo punto di vista migliorata nel 401 che e' stato rinforzato  in questa zona. parlando di componenti originali la combinazione migliore dovrebbe essere la combinazione del telaio del 401 con il motore del 301.
quindi secondo me il telaio ricavato dal monoblocco potrebbe essere la miglioria piu' influente per il 301 ClassicHiFi.

Giovanni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rimini

Schopper produceva anche una step pulley migliorata e più silenziosa per il 124 mk1. Purtroppo ora ha smesso di realizzarla. Quella è il punto debole del mio 124 (ma anche di altri, da quello che leggo sul web).

Lucchetti mi ha assicurato che sta studiando qualcosa che dovrebbe vedere la luce nei prossimi mesi.
Speriamo!

Per un paio di settimane ho potuto provare il mat in rame della Micro (sopra quello in grafite Audiosilente) che ha reso il suono del 124 timbricamente e dinamicamente più vivace. Da provare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

Un mio amico ha un 301 rifatto in Inghilterra da uno specialista Garrard e ha comperato un plinto all Artisan Fidelity e dice che va meglio del suo Tw Acustic da 30.000 euro,con lo stesso braccio Ikeda,sul TW ha 4 bracci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

penso che le differenze più grosse tra gli upgrade disponibili per i garrard lo faccia, in ordine il perno maggiorato , il piatto lavorato dal pieno, meglio se in ottone e l'alimentatore del motore; personalmente metterei il telaio in fondo alla lista delle priorità.

In realta' per quanto riguarda il 301 il telaio potrebbe essere in alto fra le priorita' degli aspetti da migliorare, in quanto patisce di una "debolezza" nella zona di fissaggio del cuscinetto, che tende a flettere.
la situazione e' stata da questo punto di vista migliorata nel 401 che e' stato rinforzato  in questa zona. parlando di componenti originali la combinazione migliore dovrebbe essere la combinazione del telaio del 401 con il motore del 301.
quindi secondo me il telaio ricavato dal monoblocco potrebbe essere la miglioria piu' influente per il 301 ClassicHiFi.

Giovanni
Usi giustamente il condizionale, nessuno finora che io sappia ha fatto comparazioni dirette tra il telaio di serie e quello fresato. Se fosse disponibile come upgrade, senza dover acquistare l'intero giradischi, non ci penserei su due volte.Non ho dubbi che un 301 abartizzato fino in fondo sia un gira con attributi enormi..:-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Non dimentichiamo inoltre l'apporto radicale alla silenziosità e micro e macrodinamica dell'upgrade messo a punto da Riffaud, la trasformazione in trazione a cinghia... le differenze erano percepibili immediatamente, macroscopiche e senza nessun margine di "opinabilità" del risultato.. un'altra macchina.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tibeg100
Esatto e' quello che mi interessa sapere come va: il 301 ClassicHiFi, che di originale ha solo il motore e i leveraggi, ma Telaio nuovo (tornito dal pieno), Perno nuovo e piatto nuovo.
Qualcuno di voi lo ha mai confrontato con un 301 ben restaurato ma 100% originale?
Saluti,
Francesco

 

e' una buona domanda.. se la sta ponendo anche un caro amico mio, di fronte al bivio.

difficile immaginare un confronto diretto a parità di macchina tra il telaio fresato dal pieno e quello originale stampato... si va un po' a sensazioni.

penso che le differenze più grosse tra gli upgrade disponibili per i garrard lo faccia, in ordine il perno maggiorato , il piatto lavorato dal pieno, meglio se in ottone e l'alimentatore del motore; personalmente metterei il telaio in fondo alla lista delle priorità.

quando feci l'upgrade della trazione da puleggia a cinghia (modifica Riffaud), proprio per non sbagliare ne feci modificare uno su due 301 in mio possesso, e li misi a confronto diretto, stesso braccio, testina cavo e base,ma penso di essere un eccezione, una mosca bianca in un settore dove molti parlano per suggestioni e sentito dire.

quindi se hai già un 401, come vedo, non esiterei ad affrontare la questione perno per prima e poi le altre a seguire.

Ho il 124/II per il quale prevedo la rimoddatura Shopper pesante (perno/piatto/alimentatore e una bella revisione al motore magari dal buon S. Lucchetti).
Sul 401 valutero' almeno il KIT kokomo per il reggispinta.
COme braccio penso faro' un upgrade verso lo schick 12".

Tornando ai 301, vi rimando a questo link, interessante articolo con interviste a personaggi che ben conoscono tale macchina: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.645
    Discussioni Totali
    5.886.559
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×