Vai al contenuto

briandinazareth

L'esplosione di morti per overdose negli USA

Messaggi raccomandati

briandinazareth

se ne parla poco da noi ma negli USA le overdose fanno una volta e mezza i morti per incidenti stradali e il fenomeno è enormemente aumentato negli ultimi anni, questi numeri non comprendono altre morti collegate alla droga ma non per overdose.

si viaggia ad un ritmo di oltre 50.000 morti per overdose all'anno e gli oppioidi sono tornati di moda...

m6450a3f1.gif

ho scoperto questa cosa leggendo un articolo relativo alla fine degli spazi nelle morgue in ohio dovuto a questo fenomeno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

Dal grafico sono la metà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluesman74

Le periferie delle città americane sono tremende, povertà e disperazione ovunque.

 

Anche nella loro società la ricchezza di pochi è sostenuta dalla povertà di molti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

Ok il grafico si ferma al 14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

erano 47000 nel 2014...

comunque sono numeri impressionanti.

in europa e soprattutto in italia i tassi sono enormemente più bassi (da noi siamo decisamente sotto 1 decesso per 100.000 abitanti).

è vero che la devastazione delle periferie americane è evidente anche "ad occhio" ma non mi sarei mai aspettato numeri del genere, anche considerando l'enorme numero di carcerati per droga.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
trabant

l'overdose è come la casalinga, entrambe stendono il bucato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluesman74
erano 47000 nel 2014...

comunque sono numeri impressionanti.

in europa e soprattutto in italia i tassi sono enormemente più bassi (da noi siamo decisamente sotto 1 decesso per 100.000 abitanti).

è vero che la devastazione delle periferie americane è evidente anche "ad occhio" ma non mi sarei mai aspettato numeri del genere, anche considerando l'enorme numero di carcerati per droga.
Gli usa sono il paese con il maggior numero di carcerati al mondo, la stragrande maggioranza viene carcerata per reati connessi alla droga...Il sogno americano l'abbiamo vissuto solo noi in Europa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

Se non erro da noi il consumo di droghe pesanti e in calo, giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth
Se non erro da noi il consumo di droghe pesanti e in calo, giusto?

 

si, in tutta europa e particolarmente in italia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

causa crisi non si arriva manco alla seconda dose

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
erano 47000 nel 2014...

comunque sono numeri impressionanti.

in europa e soprattutto in italia i tassi sono enormemente più bassi (da noi siamo decisamente sotto 1 decesso per 100.000 abitanti).

è vero che la devastazione delle periferie americane è evidente anche "ad occhio" ma non mi sarei mai aspettato numeri del genere, anche considerando l'enorme numero di carcerati per droga.
Gli usa sono il paese con il maggior numero di carcerati al mondo, la stragrande maggioranza viene carcerata per reati connessi alla droga...Il sogno americano l'abbiamo vissuto solo noi in EuropaSono d'accordo sull'ultima frase.Societa' del cazzo quella statunintense che puo' piacere solo a chi non abbia alcun senso escatologico della vita e della qualita' poliedrica di essa.Un liberismo monocromatico stucchevole

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin

Pare che anche in Italia l'eroina stia rientrando alla grande. La modalità di fruizione è cambiata, sta diventando una droga da weekend e viene fumata sulle stagnole. Il "taglio" è migliore di quello passato e la modalità di fruizione riduce per il momento il rischio overdose. Rimangono gli effetti psichici deleteri.

Non chiedetemi la fonte o il linketto che mi vergogno. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluesman74

Ci si deve chiedere perché le persone hanno bisogno di evadere, c'è un malessere diffuso tra moltissimi giovani che nasce da una cultura del "tutto passa" e dalla crescente incapacità di comunicare...

 

Da ragazzo mi vedevo al parco con gli amici, si suonava la chitarra, si beveva molta birra e si discuteva fino all'alba, gli argomenti spaziavano dalle donne alla letteratura....

 

Ora nello stesso parco ci sono solo disadattati che dormono sulle panchine....

 

Ci siamo americanizzati male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°
Pare che anche in Italia l'eroina stia rientrando alla grande. La modalità di fruizione è cambiata, sta diventando una droga da weekend e viene fumata sulle stagnole. Il "taglio" è migliore di quello passato e la modalità di fruizione riduce per il momento il rischio overdose. Rimangono gli effetti psichici deleteri.

Non chiedetemi la fonte o il linketto che mi vergogno. 
Quindi questa eroina è meno assuefante della solita? A Modena è stato effettuato recentemente il primo sequestro in Italia di una droga che impazza nelle Filippine.Mi sa che con qualsiasi droga, al di là di una sicura predisposizione personale, giochi molto la miseria culturale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lampo65
erano 47000 nel 2014...

comunque sono numeri impressionanti.

in europa e soprattutto in italia i tassi sono enormemente più bassi (da noi siamo decisamente sotto 1 decesso per 100.000 abitanti).

è vero che la devastazione delle periferie americane è evidente anche "ad occhio" ma non mi sarei mai aspettato numeri del genere, anche considerando l'enorme numero di carcerati per droga.
Gli usa sono il paese con il maggior numero di carcerati al mondo, la stragrande maggioranza viene carcerata per reati connessi alla droga... In italia siamo leader per l'europa...
Non mi farei troppe illusioni. Le società europee saranno escatologiche, ma quanto a capacità di emarginare, escludere, ci sanno fare e sempre meglio.
Sono casualità dell'oggi, magari la nostra "fortuna" attuale è quella che dice good, non si arriva manco alla seconda dose, mentre la seconda birra te la paga l'amico che c'ha il lavoro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
Pare che anche in Italia l'eroina stia rientrando alla grande. La modalità di fruizione è cambiata, sta diventando una droga da weekend e viene fumata sulle stagnole. Il "taglio" è migliore di quello passato e la modalità di fruizione riduce per il momento il rischio overdose. Rimangono gli effetti psichici deleteri.

Non chiedetemi la fonte o il linketto che mi vergogno. 
Quindi questa eroina è meno assuefante della solita? A Modena è stato effettuato recentemente il primo sequestro in Italia di una droga che impazza nelle Filippine.Mi sa che con qualsiasi droga, al di là di una sicura predisposizione personale, giochi molto la miseria culturale.Assumere l'eroina inalandone i fumi è comunque assuefante. Probabilmente ci metterà più tempo, perché non credo si verifichi il cosiddetto "flash" che si ha assumendola in vena. Sempre legata al modo di assunzione, è la questione della overdose: Inalando i fumi credo uno stramazzi in narcosi prima di avere una depressione respiratoria fatale.Il discorso è reso però complesso dall'impiego di più sostanze: Alcool, eccitanti, allucinogeni, oppiacei, psicofarmaci. Queste poliassunzioni sono in aumento.
Per finire, le dipendenze guadagnano terreno anche nei settori "alti" della società. A parte la storica smodata diffusione della cocaina, oggi pare che anche i ragazzi "di buona famiglia" tendano a diventare "drogati da weekend". 
Probabilmente c'è "miseria cuturale", ma non "mancanza di istruzione". 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth
erano 47000 nel 2014...

comunque sono numeri impressionanti.

in europa e soprattutto in italia i tassi sono enormemente più bassi (da noi siamo decisamente sotto 1 decesso per 100.000 abitanti).

è vero che la devastazione delle periferie americane è evidente anche "ad occhio" ma non mi sarei mai aspettato numeri del genere, anche considerando l'enorme numero di carcerati per droga.
Gli usa sono il paese con il maggior numero di carcerati al mondo, la stragrande maggioranza viene carcerata per reati connessi alla droga... In italia siamo leader per l'europa...

a cosa ti riferisci?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Schelefetris
e si spera che non arrivino in italia le nuove droghe, una americana che chiamano pasticca zombie il cui nome descrive bene gli effetti e una russa che, da un servizio visto da poco, pare si possa "elaborare" da soli con prodotti economici in commercio, che necrotizza muscoli, pelle e mangia le ossa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lampo65
erano 47000 nel 2014...

comunque sono numeri impressionanti.

in europa e soprattutto in italia i tassi sono enormemente più bassi (da noi siamo decisamente sotto 1 decesso per 100.000 abitanti).

è vero che la devastazione delle periferie americane è evidente anche "ad occhio" ma non mi sarei mai aspettato numeri del genere, anche considerando l'enorme numero di carcerati per droga.
Gli usa sono il paese con il maggior numero di carcerati al mondo, la stragrande maggioranza viene carcerata per reati connessi alla droga... In italia siamo leader per l'europa...

a cosa ti riferisci?Alla percentuale di reati connessi alla droga. Come numero assoluto di carcerati (relativamente alla popolazione), non saprei. Certamente siamo messi malissimo come rapporto numero carcerati-posti disponibili...Come sappiamo tutti, ahimè 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.368
    Discussioni Totali
    5.878.886
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×