Vai al contenuto
Melius Club

hiroshi976

Deck Cassette. Quale?

Messaggi raccomandati

oscilloscopio

@Ermes92 Sinceramente no utilizzo più walkman da almeno 25 anni quindi mi astengo dal darti consigli. L'unica riflessione che faccio è che già un deck normale ha di solito bisogno di manutenzione che spesso è più complessa rispetto ad altre elettroniche, immagino un walkman...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

@Ermes92 Prova qualche modello Yamaha. Costano poco e vanno molto bene; ho trovato per una cinquantina di euro un KX-493 dalla Germania praticamente nuovo; ha tutto tranne l’autoreverse e l’utilissimo Play Trim col quale puoi ottimizzare, in riproduzione, qualunque cassetta registrata da qualunque registratore, originale e non.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Ciao! Grazie per i consigli, non sapevo che la yamaha li facesse, li terrò sott'occhio (con play trim, si intende la regolazione di velocità o sbaglio?)! 😄

Per adesso stò facendo dei lavori in casa, vi terrò aggiornati. Poi vi farò qualche domanda sui deck. 

Buona giornata a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Ciao! Ho provato a cercare su ebay, ma non ho trovato niente, neanche come walkman yamaha in generale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
v15

La Yamaha che ti hanno indicato è un deck da tavolo, Yamaha non credo che abbia mai fatto walkman.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
v15

Prova a dare un'occhiata al sito walkman-archive.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Ciao v15, grazie. 

Non pensavo neanchio, ma ho trovato su google un modello autoreverse YCC-10.

Altri marchi/modelli tipo sanyo, Panasonic ? 

Io ne ho uno della panasonic, rq-cw01 (2002), praticamente solo plastica, ma suona bene e non ha il ritorno del motore sulle cuffie, ma purtroppo non riesco a trovare l'ingranaggio nuovo per il trascinamento del nastro, il suo originale non ha più denti. 

Quindi è vero che i deck yamaha come costruzione e resa sonora vanno bene o è solo tanta pubblicità dovuta al nome? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@Ermes92 Dipende tutto da cosa vuoi da un deck...Ho un Sanyo RD 303 che stà suonando adesso su un impianto e per i 15 euro che l'ho pagato và alla grande ed è bello esteticamente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Ciao oscilloscopio. 

Qui entriamo nelle domande sui deck che vi volevo fare (lasciando sempre attiva quella dei walkman). 

L'idea originaria era di averne 3: uno per sentire e registrare bene, da usare come riferimento; il secondo di qualità medio-alta se possibile, anche doppia piastra, da mettere in sala e l'ultimo da usare come muletto, quando magari riparo qualche cassetta o se devo cambiare la velocità o l'allineamento, oppure far passare un nastro sporco. 

Volevo vedere se posso riciclare qualcosa che ho già oppure lasciare perdere. 

Il mio primo registratore serio (almeno per me) è stato un pioneer ct-s99wr, che, quando riusciva a funzionare bene, mi dava grandi soddisfazioni. 

Avrei dei modelli in mente, trovati tutti su ebay. 

Ho cercato il tuo sanyo, ma l'ho trovato solo su youtube, comunque hai ragione, e bello. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
forart.it

L'importante è che sia Teac !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
d-roby

Assalito dalla "scimmia" dei cassette deck... 

Gli ultimi due acquisti

Aiwa AD-F880 (da sistemare, aveva cinghie e idler da sostituire)

Toshiba-Aurex PC-X88AD (condizioni estetiche ottime , ma con un problema alla meccanica e , sopratutto, teste piuttosto  piallate, ho dovuto rilappare, ora però suona molto molto bene, almeno al livello della Excelia XK-007). 

ADF-880.jpg

Xk-007_Aurex.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@Ermes92 Dipende molto dal budget che hai a disposizione, come macchina di riferimento, consiglierei sicuramente un tre testine, in base a quanto vuoi spendere puoi guardare in casa Nakamichi (CR 3, 5 o 7) in alternativa gli ultimi Technics (RS AZ6 o AZ7) che costano meno, hanno le testine a film sottile e l'autocalibrazione, piuttosto che delle Aiwa (AD F850)

Come macchina intermedia puoi guardare sempre in casa Nakamichi (serie BX) piuttosto che in casa Akai (i vari modelli GXC). Infine per un modello da battaglia, ti conviene cercare l'affare anche su un modello poco conosciuto che puoi prendere a poco prezzo. Ci sono altri marchi come Teac, Yamaha, Pioneer che fanno ottime macchine, ma non li ho citati perché non li conosco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hiroshi976

@Ermes92 io ho preso da poco un sony wm 501 mi pare, suona divinamente. Era nuovo, con scatola, manuali e tutto. Ho dovuto solo sostituire la cinghia. Potresti puntare anche qualche modello della serie DD a trazione diretta, praticamente eterni. Io resterei su sony in amibito walkman!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hiroshi976

@d-roby Complimenti per gli acquisti! Ma poi i problemi di w&f sulla excelia li avevi risolti? O ricordo male?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
d-roby
2 ore fa, hiroshi976 ha scritto:

Ma poi i problemi di w&f sulla excelia li avevi risolti? O ricordo male?

 Che memoria..! 😉

Allora.. era un banale problema di cinghie.. infatti ho poi scoperto che queste meccaniche Aiwa dual capstain sono iper schizzinose con le cinghie, devono essere diametro, larghezza e spessore di misura specifica.

Quelle montate su erano state cambiate, il diametro era quasi ok, ma più larghe e più spesse.

dopo averne prese una coppia su ebay, e risultate sbagliate (il venditore candidamente ha ammesso che non sapeva quale era la misura corretta e mi ha rimborsato), ho cercato in un paio di negozi di elettronica e non si trovano!

alla fine ho fatto una cosa... ho fatto un supporto-adattatore, messe sul tornio e portate a misura, sia come larghezza che come spessore,

ora ho W&F 0.06/0.07. un po' sopra il dichiarato, ma ai fini pratici è ok  (prima era 0.25!!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
farina1

@d-roby allora quando ci serve qualche cinghia che non troviamo  o da modificare ci rivolgiamo  a te? Sarebbe interessante vedere foto supporto-adattatore e procedura effettuata, tipo post 43 serigrafia per technics da me fatta qui

😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dipparpol

deck da battaglia ce ne sono a iosa e vengono via a poche decine di euro.. a volte anche solo una 20ina di euro... ma conviene andare per mercatini dell'usato che compararli su e-bay.. spesso le spese di spedizione sono più alte dell'oggetto stesso!!!

comunque marchi che vanno poco tra gli appassionati ma che sono validi sono ad esempio i kenwwod o i philips... anche i luxman degli ultimi anni non sono malvagi da usare come muletti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
d-roby
56 minuti fa, farina1 ha scritto:

allora quando ci serve qualche cinghia che non troviamo  o da modificare ci rivolgiamo  a te? Sarebbe interessante vedere foto supporto-adattatore e procedura effettuata, tipo post 43 serigrafia per technics da me fatta qui

 ciao..le cinghie si possono modificare, ma solo in larghezza e spessore... il diametro deve essere già quello giusto..a meno di non  tagliarle, metterle a misure a  incollare.. non è certo una cosa fantastica ma se non si trova la misura... a dire il vero una su una delle mie Aiwa una è incollata, e pare non peggiorare poi molto il W&F  

 per "l'adattatore"  in realtà ho solo tornito un tondo di acciaio  con un diametro un po più piccolo della cinghia, in modo da metterla su , con una spalla in modo che stia ferma mentre gira e si "tornisce".  tornire la gomma non è semplice,se si vuole avere una discreta finitura, occorre un utensile molto affilato ,meglio con angolo di spoglia negativo, in modo che lavori come un coltello

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hiroshi976
1 ora fa, dipparpol ha scritto:

deck da battaglia ce ne sono a iosa e vengono via a poche decine di euro.. a volte anche solo una 20ina di euro... ma conviene andare per mercatini dell'usato che compararli su e-bay.. spesso le spese di spedizione sono più alte dell'oggetto stesso!!!

comunque marchi che vanno poco tra gli appassionati ma che sono validi sono ad esempio i kenwwod o i philips... anche i luxman degli ultimi anni non sono malvagi da usare come muletti..

Ragionamento che può andare bene con deck economici e spesso venduti con non funzionanti.  Ma in quel caso dipende anche dai mercatini che si hanno nelle proprie città. Da me ad esempio trovi poco o nulla. Se invece cerchi il deck in perfetto stato, della serie, "t'arriva a casa bello intonso e perfetto lo inserisci nell'impianto e non hai nessun problema", su ebay ci sono 2 o 3 venditori seri che ti consentono questo. Io ho preso un akai GX65 e un Aiwa F910 praticamente nuovi di fabbrica, manutenzionati e con cinghie dal w&F da manuale. Chiaramente non me li hanno regalati, ma non li ho pagati neanche poi molto. E dico questo perché una volta smaliziato (quando li avevo presi venivo dalla "febbre del deck"), li ho poi verificati. E sia la meccanica che l'elettronica erano perfetti come dichiarato dal venditore.

2 ore fa, d-roby ha scritto:

Che memoria..! 😉

Allora.. era un banale problema di cinghie.. infatti ho poi scoperto che queste meccaniche Aiwa dual capstain sono iper schizzinose con le cinghie, devono essere diametro, larghezza e spessore di misura specifica.

Si ricordo tutto quello che mi interessa! ;)

Anche io ho avuto problemi simili con il mio aiwa ad-f770. Da niubbo avevo preso un kit specifico da un venditore tedesco ebay, ma w&f alle stelle. Alla fine ho risolto prendendo 4 o 5 cinghie di lunghezza diverse da un venditore di ricambi italiano, avevo trovato una misura precisa su un forum giapponese e le avevo prese anche 1 o 2mm più corte e più lunghe. (l'F770 ha il problema che è  stato prodotto con 2 diametri di capstan diversi). Cinghie di ottima fattura e fresche, alla fine testandole ho trovato quella giusta, che mi restituiva il corretto w&F. Nel mio caso sono diventato matto poi con l'elettronica. Tararlo non è stato facile, ma questa è un altra storia, ma adesso posso dire, con il senno di poi, che tutto è stato molto formativo. Ora è il deck di cui vado fiero, in pratica lo "restaurato" tutto da solo, dall'estetica, alla meccanica, all'elettronica!

43736443864_be28c8f544_c.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
d-roby
50 minuti fa, hiroshi976 ha scritto:

Alla fine ho risolto prendendo 4 o 5 cinghie di lunghezza diverse da un venditore di ricambi italiano, avevo trovato una misura precisa su un forum giapponese e le avevo prese anche 1 o 2mm più corte e più lunghe

Ottimo!

le hai prese mica da Calpdel?  peche avevo visto che a catalogo ha tante misure, alcune  più o meno giuste, almeno come diametro  per quelle che servivano/servono a me

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dipparpol

be' sí effettivamente ci sono dei venditori su e-bay (di solito tedeschi) che vendono dei bei deck revisionati e con un anno di garanzia. A volte ho visto inserzioni di deck due teste niente male a poco più di 50 euro. Ammetto che questi venditori mi hanno tentato più volte e una volta di sicuro cederò! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Ciao a tutti, come al solito grazie per i consigli. 

Devo rispondere con due post, 1:

Ho finito di leggere tutte le 62 pagine del canale e siete riusciti a far resuscitare l'interesse che avevo per questo mondo, ormai perso quasi al 100%, compresa la "deckite" acuta. Quanti bei registratori che avevate hai tempi, soprattutto la costruzione. Io "purtroppo" sono nato (1992) nell'era della plastica e dell'economizzazione fino all'osso, oltre al fatto che troppo spesso si sente parlare delle cassette e dintorni come se fosse la peggiore invenzione dell'uomo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

@Ermes92 Tornando allo Yamaha, cerca anche una KX-393. Ha solo qualche fesseria in meno della 493, ma sono fondamentalmente la stessa macchina. Il Play Trim non regola la velocità, ma l'equalizzazione di riproduzione, "schiarendo" o "scurendo" la riproduzione fino a raggiungere la resa ottimale (ad orecchio). Tieni conto che queste due piccole macchine, se in buono stato, sono due deck praticamente definitivi: hanno Dolby B e C con HX-Pro, autotaratura dei nastri, il bias regolabile anche dopo la regolazione automatica e il play trim. Unico inconveniente, le due testine e il singolo capstan. Se vuoi di più c'è la KX-690, macchina eccellente ma a ben altri prezzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Post 2:

Il badget, se possibile, dovrei contenerlo, però sono consapevole che se voglio la qualità, bisogna pagarla. 

Per quanto riguarda i deck, avevo visto, su ebay, un venditore italiano, con prezzi che mi posso permettere, si chiama hi-fi_top. 

Per la sala, avevo visto la doppia piastra della jvc, la TD-W718, avrebbe quello che mi serve, ma non sò se sia valido come registratore. 

Per gli altri, chiederei a voi. Ha anche una bella yamaha, con play trim e bias manuale, la  KX 330. 

Opterei per quelli come partenza, poi se mi consigliate che in realtà sono dei pacchi molto probabili, lascio perdere. 

A casa ho un teac v-1030, che però non mi piace più di tanto, rumorosa anche meccanicamente (però è nata così) e ritorna a livello elettrico il rumore del motore. Ma ha un problema: improvvisamente ha smesso di registrare da un canale. Premetto che è rimasta ferma due anni circa in garage, ma prima funzionava. Quindi pensavo di usarla come muletto, non so se si possa riparare. 

Come sono quelli che ha in vendita hi-fi_top? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Ok, comincierò a cercare. Per quanto riguarda i walkman, la serie DD, ha una ghiera che si rompe, e la certezza che questo avvenga, è matematica. Ma questi modelli, insieme ai wm-d6 e d6c, hanno dei prezzi esagerati da rotti, quelli buoni (avevo seguito molte aste su di loro) disumani, 300, 400 €, di conseguenza, anche se il wm-d6c mi piace tanto, l'ho lasciato stare, prima mi devo equipaggiare di piastre. 

Altri modelli sony validi e soprattutto umani? 

Grazie per la pazienza, finalmente ne posso parlare con qualcuno! 😄😄😄

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

@Ermes92 Lascia perdere le doppie piastre: sono, generalmente, ciofeche terrificanti. Meglio prendere due buoni deck a singola meccanica, ne guadagni in suono e salute.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Grrazie ediate per la spiegazione del play trim, purtroppo ho delle lacune enormi su questi argomenti. Agisce quindi sul parametro chiamato eq? Tipo eq tipo 1 e bias 120 ms? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

@Ermes92 Non proprio. Quella che citi è la costante di tempo dell'equalizzazione in relazione al tipo di nastro (120us nastri di tipo I, 70us nastri tipo II e IV), valida sia in registrazione che in riproduzione. Il Play Trim agisce sull'equalizzazione di riproduzione in maniera continua e non sulle costanti di tempo (120 e 70us). Solo le Yamaha (col Play Trim) e le Pioneer (col sistema Flex o Super Flex) consentono la regolazione di questa equalizzazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Non sapevo che le doppie piastre fossero così terrificanti, ne ho avuta una, la pioneer ct-s99wr, ma purtroppo ero il terzo proprietario, e mi sono trovato bene (quando riusciva a funzionare, era molto consumata, ma mi era stata regalata e, come si dice, a caval donato non si guarda in bocca😂

Se le cerco, devo avere come minimo le piastre separate. Posso chiedere come mai sono da evitare? Così imparo qualcosa di nuovo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ermes92

Grazie per la spiegazione. La yamaha del venditore hi-fi_top è la KX 330, la vende a 60 € +16 per la spedizione. Adesso vado a dare un'occhiata ai modelli che mi avevi consigliato. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    292.591
    Discussioni Totali
    6.277.422
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy