magocinzio

Base antirinculo per diffusori "Extrema Voice" by Di Prinzio

Messaggi raccomandati

senna

 

Circa 5 mesi fa mi recai da hifi Di Prinzio per provare alcuni

convertitori, in quell’occasione Mino stava facendo ascoltare a due

appassionati, l’effetto che le basi di sua creazione, avevano su due “importanti”  jbl 4367 , inizialmente ascoltavo distrattamente

mentre giravo x il bel negozio ricco come sempre di tante distrazioni per un

appassionato di musica ed hifi come me, mentre giravo ed ascoltavo, notai una

differenza nel suono abbastanza evidente quando mise sotto i diffusori le

sue  “sfere magiche” già durante il mio

ascolto distratto, cosi incuriosito mi fermai un oretta per ascolti più

approfonditi….. Non posso che confermare quello che ha descritto chi ha aperto

questa discussione, utilizzando le basi costruite da Di Prinzio, tutto il suono

riprodotto dai diffusori aumentava di risoluzione, i bassi diventavano molto

più articolati precisi e ricchi di sfumature le voci miglioravano nella resa

diventando più chiare e naturali migliorava anche la scena in tutte le

dimensioni… vi consiglio se passate da Cheti, e siete curiosi come me, di

fermarvi da Di Prinzio e chiedergli di farvi ascoltare tali differenze, vi

assicuro che e molto interessante rendersi conto di quanto è importante un buon

isolamento alle vibrazioni dei nostri diffusori, so bene che chi scrive in

questo forum ne è già a conoscenza, ma io, non ostante sono + di 15 anni che

provo diversi tipi di punte e simili sotto diffusori ed elettroniche, una

differenza cosi chiaramente percepibile ed evidente non la avevo mai

riscontrata. Complimenti alla passione ed inventiva Di Mino Di Prinzio

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
silviomecca

@fabiosabbatini le basi townshend dalle foto mi sembra mantengano uno spessore minimo, e' vero?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini
@fabiosabbatini le basi townshend dalle foto mi sembra mantengano uno spessore minimo, e' vero?

 


l'altezza del diffusore aumenta di soli due cm. Inoltre il meccanismo interno delle quattro torrette ai vertici della base può essere regolato in modo continuo per avere le migliori condizioni di disaccoppiamento. In pratica è come se si aggiungesse un "peso" fittizio allo scopo di ottimizzarne l'efficacia per quello specifico peso del diffusore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
silviomecca
@fabiosabbatini le basi townshend dalle foto mi sembra mantengano uno spessore minimo, e' vero?

 


l'altezza del diffusore aumenta di soli due cm.

 

 


 

Bene,2cm sono pochi.

Quando il diff. viene alzato non si puo' sapere se le differenze sono dovute alla base o alla maggiore altezza (o a entrambi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini
@fabiosabbatini le basi townshend dalle foto mi sembra mantengano uno spessore minimo, e' vero?

 


l'altezza del diffusore aumenta di soli due cm.

 

 


 

Bene,2cm sono pochi.

Quando il diff. viene alzato non si puo' sapere se le differenze sono dovute alla base o alla maggiore altezza (o a entrambi)

 


direi senz'altro a entrambi,

 

cambia la distanza tra woofer e pavimento (tra le altre cose), questo da solo può avere un impatto significativo sul suono

 

di conseguenza, meno cambia l'altezza, meglio è, in generale

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magocinzio
Si tratta di antisismica certificata o è tutta una bufala?
..nell'aprire il thread ho scritto in maniera impropria, ma volontariamente, "base antisismica", per far capire più o meno di cosa si trattasse; si tratta invece di una base anti-rinculo
... ho provato a modificare il titolo ma ciò non mi è stato più possibile:

il mio scopo non era né di pubblicizzare il prodotto, né di fare un "recensione", perché non sono un giornalista: volevo solo  condividere la percezione degli effetti ottenuti con questa base.

Se i moderatori lo ritengono opportuno, possono tranquillamente sostituire il termine"antisismica" con il termine "anti-rinculo", così da non indurre all'errore chi legge e per evitare di confrontare "capre e cavoli"...

Chiedo venia per l'imprecisione :)

Pasq

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Buongiorno.

Ho visto molti commenti positivi sulle basi Extrema Voice di Di Prinzio.

Visto che credo di essere stato il primo a provarle ( ho uno dei primi prototipi ), volevo condividere le mie impressioni di ascolto.

Una bella mattina di giugno del 2016 mi telefona il buon Mino Di Prinzio e mi dice: passa in negozio perchè ho qualcosa da farti sentire...

In negozio mi vedo consegnare quattro spesse piastre di alluminio, due molle e otto sfere di acciaio. Due delle piastre hanno tre piedini conici a punta smussata e quattro asole sulla parte superiore. Le altre due solo le quattro asole. Mino mi spiega che sono delle basi per le casse e che migliorano il suono dell’impianto. La piastra con le punte va posata sul pavimento e l’altra piastra va posata sopra la prima con interposte le sfere di acciaio e una molla come centratore.

“Provale e fammi sapere” mi dice Di Prinzio.

Tornato a casa, monto le basi sotto le casse (non senza un certo sforzo, le Sonus Faber Cremona sono un carico difficile... per la mia schiena...), lascio scaldare l’impianto e metto su un CD di Mina e Fabrizio De Andrè... e mi cade la mandibola sul pavimento.

Un impianto completamente diverso!

Un’immagine perfetta, profonda, a fuoco, con molta aria intorno, bassi precisi e frenati, acuti limpidi e medi gradevolissimi. Le voci e gli strumenti ricchi di armoniche come non avevo mai sentito. Era scomparsa tutta quella “melma” acustica che non sapevo di avere. Queste basi non agiscono solo sui bassi, come si potrebbe pensare, ma su tutto lo spettro musicale. Inoltre, migliorano in maniera drammatica la precisione della scena sonora, sia in altezza che in profondità. E non bisogna cogliere delle sottili sfumature (le quali sfumature spesso costano decine di migliaia di euro).

Bastano un paio di orecchie qualunque.

L’effetto sulla riproduzione sonora è tangibile.

Tutto questo perchè queste basi disaccoppiano il diffusore rispetto al pavimento sul piano orizzontale, mentre sono estremamente rigide sul piano verticale. L’effetto di eliminazione della “melma” è dovuto al fatto che il diffusore, quando suona, si muove. Voi non ve ne accorgete, ma si muove, eccome! Questo movimento antero-posteriore, fa si che si generino frequenze spurie che vanno a sporcare il messaggio musicale con onde sonore che si sommano o si sottraggono a quanto generato dal diffusore. Inoltre, il movimento del diffusore rende la scena meno stabile (effetto Doppler?). Le basi non fanno altro che eliminare queste frequenze, disaccoppiando il diffusore sul piano orizzontale.

Un’idea geniale. Di Prinzio èriuscito a vedere dove tutti gli altri guardavano.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magocinzio

ritengo che esista qualcosa di meglio, ne ho già parlato, penso che sia molto importante disaccoppiare anche dal pavimento, in questo video si spiega il perché, lo trovo abbastanza convincentehttp://www.townshendaudio.com/hi-fi-home-cinema-equipment-vibration-isolation/hi-fi-home-cinema-vibration-isolation-speaker-podiums/È chiaro che ciascuno porta acqua al suo mulino e Max Townshend non fa eccezione, ma due cose sono sicure e cioè che il Townshend seismic (qui si che ci sta bene) podium è di gran lunga il sistema migliore che io abbia mai provato sotto i diffusori e che qualunque apparecchiatura che debba lavorare con una certa precisione è meglio che sia disaccoppiata dal pavimento. Esempio banale: la membrana di un tweeter si può spostare di appena 0.01 micron emettendo suoni. Ebbene, il rumore di fondo sismico della terra va da 1 a 10 micron, cioè dalle 100 alle 1000 volte maggiore. Certo, costa molto e si vive bene anche senza, ma se è vero che sei alla ricerca del massimo, fossi in te una provina la farei.

Io, come ho già scritto, non credo, in generale, nel disaccoppiamento dei diffusori, perché se è vero che c'è un rumore sismico del suolo che di certo interferisce sulle vibrazioni più tenue dei diffusori, è ancora più vero che 10 micron sono nulla rispetto allo scuotimento generato dalle bordate dei woofer che provocano movimenti di "ordini" superiori a quello del suolo:

basta mettere una mano sopra il diffusore che suona: le vibrazioni che percepiamo non sono certo quelle del suolo che si trasmettono al mobile, ma quelle generate dal ( o dai) woofer!

Disaccoppiare significa semplicemente permettere al diffusore di RISUONARE di più.

Tra l'altro parlo anche per esperienza diretta, in quanto per anni ho provato a disaccoppiare i miei diffusori in vari modi, con prodotti acquistabili o anche "artigianali": il miglior risultato è stato di ottenere vantaggi su  qualche parametro mentre qualcun altro peggiorava...

Questo dal punto di vista tecnico.

Quanto alla convenienza, mi limito ad osservare il prezzo della base Townshend: 2900€, da scontare , ok ...

Parliamo di un prodotto che costa almeno 4 volte la base anti-rinculo... sarà anche buona, non voglio assolutamente dubitare,  ma, francamente, mi sembra di rivedere quei prezzi da gioielleria nei quali ci imbattiamo troppo spesso, senza apparente ragione...

Pasq

P.S. Chi fosse interessato ad una base definitiva per i diffusori potrebbe, una volta in negozio,  chiedere al buon Mino un confronto tra la sua base e la Townshend, per verificare gli effetti benefici dell'una e dell'altra...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini

Magocinzio,

 

tutto chiarissimo, grazie, lo sapevo già

 

 

 

Trovi tantissimo in Internet, pro e contro di tutto. Ritengo che il razionale scientifico e la realizzazione (costruzione) delle Townshend podium siano impeccabili. Ho già fornito i riferimenti più volte, se interessato ti invito a darci un'occhiata. Perfette? Senza alcun difetto? Non mi sentirei di sostenerlo, ma nel complesso rimango della mia idea. Molto meglio disaccoppiare. Soprattutto rimango convinto che si debba isolare dal pavimento. Ma bisogna farlo bene.

 

Se fatto bene, il risultato è rivelatorio.

 

Anche io, mai messo in dubbio che la tua base vada bene. Infatti il principio è disaccoppiare. Certamente non mi sorprende che vada molto meglio dei coni e puntini. E ripeto: non è una gara. A ciascuno il suo. Inoltre, se e quando saranno note (con illustrazioni, spiegazioni, numeri e dati) le caratteristiche e il razionale delle extrema voice sarò molto interessato ad approfondire.

 

Costo: ahimè, hai perfettamente ragione....ma se pensi che con quella cifra ci compri certi cavetti usb, mi viene quasi da sorridere

 

 

 

 

 

 

 

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276
Eppure proprio questo avanti /indietro non mi convince. Non sono un fisico ma....azione-reazione...

Non si dovrebbe cercare di far muovere solo l'altoparlante?

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276
Eppure proprio questo avanti /indietro non mi convince. Non sono un fisico ma....azione-reazione...Non si dovrebbe cercare di far muovere solo l'altoparlante?
Proprio per questo ero scetticissimo, invece provare per credere

Non metto certo in dubbio la tua esperienza ma sono curioso della spiegazione scientifica.... >:D<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini

Alcuni interessanti spunti:http://www.barrydiamentaudio.com/vibration.htm

Eppure proprio questo avanti /indietro non mi convince. Non sono un fisico ma....azione-reazione...Non si dovrebbe cercare di far muovere solo l'altoparlante?
Proprio per questo ero scetticissimo, invece provare per credere

Non metto certo in dubbio la tua esperienza ma sono curioso della spiegazione scientifica.... >:D<
non so quanto sia semplice avere una risposta definitiva alle tue giuste perplessità, Alcuni contributi interessanti:http://www.barrydiamentaudio.com/vibration.htmhttps://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.genesisloudspeakers.com/whitepaper/Genesis_Loudspeaker_Coupling_Decoupling.pdf&ved=0ahUKEwjwr_vP18nTAhVKJ1AKHezqCrUQFggcMAA&usg=AFQjCNHVF30jtTelvkoQEuEqv5sTcpXoMwMi sembra molto condivisibile la considerazione di Barry Diament di non dare nulla per scontato e di provare ad ascoltare. Io concordo con le sue conclusioni, tra accoppiare e disaccoppiare suona meglio disaccoppiare. In tutte le dimensioni. Anche il paper genesis, più critico su questo, conviene che un opportuno disaccoppiamento ( solo se elastico) in genere garantisce ottimi risultati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fabiomiche
Eppure proprio questo avanti /indietro non mi convince. Non sono un fisico ma....azione-reazione...Non si dovrebbe cercare di far muovere solo l'altoparlante?
Proprio per questo ero scetticissimo, invece provare per credere

una domanda: riproducendo un brano ricco di bassi ad alto volume, è visivamente avvertibile lo spostamento sulle sfere o tutto rimane immobile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
procino@plurima.it

Si è parlato di una molla. C'è una foto di come è fatta e a cosa serve?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Agogi
Si è parlato di una molla. C'è una foto di come è fatta e a cosa serve?

Si tratta di una molla che serve più per tenere ferme le due piastre che altro.

Si tratta pur sempre di vibrazioni non di cannonate

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magocinzio
Si è parlato di una molla. C'è una foto di come è fatta e a cosa serve?
Si tratta di una molla che serve più per tenere ferme le due piastre che altro.Si tratta pur sempre di vibrazioni non di cannonateLa molla non è presente nella versione attuale delle basi, perché ritenuta  inutile.

Pasq

P.S. qualcuno ha chiesto poco sopra se i diffusori si muovessero durante la riproduzione: no, ad occhio non si muovono, si tratta di uno smorzamento degli effetti vibratori impercettibile ad occhio, ma chiaramente udibile ad orecchio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tibet59
Praticamente hanno un effetto simile ai Damachine
+1 Credo anch'io...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto De Filippo

Mi sbilancio e comincio col dire che sono sicuro che le basi realizzate da Di Prinzio funzionino benissimo, come da me nel mio sitema dal lontano 2007, vanno benissimo i piedini Omicron Reference Gold special edition con sfere da 15,88mm, sotto alle mie Tannoy SRM 15X, qui sotto il link del mio intervento in un 3ead di dieci anni fa, post n°37 di 38.

 

http://forum.videohifi.com/discussion/97861/fine-tuning-come-siamo-messi/p2

 

Gli effetti migliorativi da voi citati in questo 3ead ci sono tutti, forse anche di più, essendo i diffusori molto più "budinosi" con un movimento a 360° e non solo avanti ed indietro.

 

Per certi versi ho fatto anch'io una cosa simile a quella di Di Prinzio, nel senso che per inserirli sotto alle Tannoy ho realizzato un sandwich con una lastra di MDF da 2cm di spessore sotto, piedini Omicron Reference Gold special edition in mezzo e sopra un'altra lastra di MDF sempre da 2cm di spessore, i piedini sono tenuti fermi ai 4 angoli delle lastre di MDF con del Blu Tack.

 

Da me già 10 anni fa fu una svolta miracolosa per tutto il mio sistema, cosa che ho ancora tutt'oggi sotto alle mie casse.

 

L'unica differenza credo però che stia nel prezzo e nella possibilità di più utilizzi, con 8 piedini e 4 lastre di MDF il costo sarà di circa 200 euro:

 

http://www.stereomuch.it/it/stabilizzatori-di-vibrazione/1222-omicron-magic-dream-classic-piedino-.html

 

e senza contare che se i piedini non mi garbano sotto i diffusori li posso sempre riutilizzare sotto alle elettroniche, le basi no.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
il Marietto

Esisste un link sul sito di Di Prinzio di queste basi ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Non ancora , prossimamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
silviomecca

 

Da me già 10 anni fa fu una svolta miracolosa per tutto il mio sistema, cosa che ho ancora tutt'oggi sotto alle mie casse.

 

L'unica differenza credo però che stia nel prezzo e nella possibilità di più utilizzi, con 8 piedini e 4 lastre di MDF il costo sarà di circa 200 euro:

 

http://www.stereomuch.it/it/stabilizzatori-di-vibrazione/1222-omicron-magic-dream-classic-piedino-.html

 

e senza contare che se i piedini non mi garbano sotto i diffusori li posso sempre riutilizzare sotto alle elettroniche, le basi no.

interessante: possibile avere una foto? (magari in mp,se preferisci)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Suonatore

Qualcuno ha parlato di DAMachine, ma ho guardato sul sito e non trovo la possibilità di contattarli.....

Esiste ancora? Qualcuno mi può dare recapiti?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10

Non vendono direttamente ma attraverso i negozi. I miei li ho presi da ghegin a Loreggia. Se per te non è comodo andare fino a Padova gli telefoni e te li fai spedire. È un articolo che da loro è sempre disponibile in negozio quindi in pochi giorni li hai giá a casa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Suonatore

Grazie mille! 

Pensavo di fare qualche domanda al costruttore riguardo il possibile montaggio sui miei diffusori, telefonerò a Ghegin (che tra l'altro ho trovato come rivenditore) e mi informerò da loro. 

Grazie ancora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maverick

per me i Damachine sono stati eccezionali sotto le casse; inutili,se non quasi dannosi, sotto il lettore cd ( tanto che ho ovviamente comperato solo quelli che mi servivano sotto i diffusori e sotto il cd ho tenuto altri sistemi antivibrazioni, lì più efficaci).

Questo a testimoniare quanto il mondo dei fine tuning sia difficile, con poche certezze, e con la necessità assoluta di provare l'effetto, spesso combinato, dei vari sistemi.
Scusate l' OT, .. sono comunque più che convinto che il sistema di Di Prinzio, specie se uno non ha niente sotto le casse, sia più che efficace, il principio è sacrosanto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Suonatore

Attualmente ho le punte originali e tra loro e il pavimento in marmo, i Q Damper in grafite

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goldeye
Attualmente ho le punte originali e tra loro e il pavimento in marmo, i Q Damper in grafite

Avute....preferisco le Soundcare con Proac

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Suonatore
per me i Damachine sono stati eccezionali sotto le casse; inutili,se non quasi dannosi, sotto il lettore cd ( tanto che ho ovviamente comperato solo quelli che mi servivano sotto i diffusori e sotto il cd ho tenuto altri sistemi antivibrazioni, lì più efficaci).
Questo a testimoniare quanto il mondo dei fine tuning sia difficile, con poche certezze, e con la necessità assoluta di provare l'effetto, spesso combinato, dei vari sistemi.
Scusate l' OT, .. sono comunque più che convinto che il sistema di Di Prinzio, specie se uno non ha niente sotto le casse, sia più che efficace, il principio è sacrosanto.

 

Scusa, sotto le casse hai lasciato le punte originali, oppure hai preso i Damachine che si avvitano al loro posto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10

I damachine sotto ai diffusori fanno da sottopunta. Le punte dei diffusori si appoggiano sopra al damachine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
procino@plurima.it

Per quanto riguarda le basi Di Prinzio volevo sapere se tra il diffusore e la base ci va qualcosa o va direttamente legno su alluminio accoppiato su tutta la superficie della base del diffusore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.573
    Discussioni Totali
    6.236.776
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us