Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Ospite inmydreams

Dirac Live....aiuto per curva

Messaggi raccomandati

Ospite

Salve a tutti

 

Posto l'analisi fatta con Dirac Live e vorrei un aiuto su come fate per non sconvolgere il carattere dei miei diffusori (b&w cm9)

Con la curva di default buono sulle basse ma il resto è inascoltabile....sembra un citofono!!

 

 

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
imaginator

Se sei abituato ad ascoltare con + 15/ 20 db in gamma bassa è abbastanza normale che dopo l'applicazione del filtro ti sembri che il suono esca da un citofono :)  Magari potresti a provare a limitare l'intervento  entro 500- 700 Hz  o arrivare ai 2 Khz , o ancora, assecondare agendo manualmente la naturale curva ambientale nei medio-alti ed alti.

Ti consiglierei inoltre  di  spostare l'argomento in acustica architettonica, lì troverai più di qualcuno che ti può dare una mano, in particolare il buon e bravo Flavio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Se sei abituato ad ascoltare con + 15/ 20 db in gamma bassa è abbastanza normale che dopo l'applicazione del filtro ti sembri che il suono esca da un citofono :)  Magari potresti a provare a limitare l'intervento  entro 500- 700 Hz  o arrivare ai 2 Khz , o ancora, assecondare agendo manualmente la naturale curva ambientale nei medio-alti ed alti.
Ti consiglierei inoltre  di  spostare l'argomento in acustica architettonica, lì troverai più di qualcuno che ti può dare una mano, in particolare il buon e bravo Flavio.


in gamma bassa è ok equalizzando....i problemi purtroppo li ho anche a salire ed è li che la correzione sembra snaturare un po' troppo il tutto....allontanandosi dal suono del dna dei diffusori....per questo chiedevo dove agire e dove no....insommanin generale che approccio usare! grazie dell intervento.....ma comunque.....come si fa a spostare la discussione ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
imaginator

Non l'ho mai fatto, non te lo so dire.. 

per il tuo problema: prova ad  assecondare manualmente  con morbidezza la curva di risposta dei tuoi diffusori contestualizzati nel tuo ambiente, questo approccio dovrebbe preservare il suono che ti piace, correggendo in basso il problema piuttosto evidente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

Esatto, finché non ti disintossichi modifica la target in modo che segua la risposta dei tuoi diffusori.

Visto che ne puoi usare quattro in real time, fanne anche una dritta ma più inclinata.

Tieni sempre la auto tra le quattro come riferimento.

Pian pianino col tempo spiana la curva iniziale che assomiglia alla risposta misurata.

Non disperare, in capo a un annetto ti di disintossicherai e la curva misurata oggi ti sarà divenuta inascoltabile, come è giusto che sia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Esatto, finché non ti disintossichi modifica la target in modo che segua la risposta dei tuoi diffusori.

Visto che ne puoi usare quattro in real time, fanne anche una dritta ma più inclinata.

Tieni sempre la auto tra le quattro come riferimento.

Pian pianino col tempo spiana la curva iniziale che assomiglia alla risposta misurata.

Non disperare, in capo a un annetto ti di disintossicherai e la curva misurata oggi ti sarà divenuta inascoltabile, come è giusto che sia.

 

il fatto è che i problemi sono anche in gamma medio-alta che risulta abbastanza riverberante....ma non avendo esperienza non so come distinguere quali sono picchi caratteristici dei diffusori e quali picchi di risonanza!

Tendendo al flat significherebbe annullare le caratteristiche delle elettroniche/altoparlanti in quanto a "lieve enfatizzazione/caratteristiche proprie"?

Un' altro problema è che le "maniglie" della curva sono impostate in un punto che non si riesce ad identificare precisamente in quanto passandoci il mouse sopra sullo stesso punto ingrandito al max....la maniglia oscilla tra diversi range di frequenza seppur in millesimi!!

Un ultimo consiglio....avendo il punto di ascolto non al centro del divano ma decentrato sulla parte destra....come effettuo le 9 misurazioni?? da un lato posso distanziarmi....ma dall' altro il divano è finito e nemmeno avrebbe senso prendere misure al di fuori di esso dove nemmeno mi troverei ad ascoltare....come si fa?

grazie a tutti per il supporto!

voi avete le versioni live sul pc o i DDRC?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu

Se sei abituato ad ascoltare con una situazione come esprime il grafico che hai postato, capisco tu possa pensare di ascoltare un citofono....ma il problema non è la risultante dell'intervento del Dirac, è appunto la tua abitudine a quel suono non corretto.

La prima volta che provai Dirac, l'abbandonai quasi immediatamente, perchè mi sembrava avesse castrato completamente il mio impianto. Una volta riprovato con calma e pazienza, ho capito quale beneficio avesse apportato. Ora non posso pensare di non utilizzarlo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Se sei abituato ad ascoltare con una situazione come esprime il grafico che hai postato, capisco tu possa pensare di ascoltare un citofono....ma il problema non è la risultante dell'intervento del Dirac, è appunto la tua abitudine a quel suono non corretto.

La prima volta che provai Dirac, l'abbandonai quasi immediatamente, perchè mi sembrava avesse castrato completamente il mio impianto. Una volta riprovato con calma e pazienza, ho capito quale beneficio avesse apportato. Ora non posso pensare di non utilizzarlo.

sono in procinto d' ordine....avendo provato la versione trial....tu/voi quale opzione consigliate:1- PC-->convertitore USB/SPDIF-->DDRC 22D-->DAC--> Ampli integrato2- PC-->DAC-->DDRC 22A--> Ampli integratoquindi....tutto in digitale fino al dac ma con più passaggi....oppure meno passaggi ma con doppia conversione digitale poi analogica poi digitale(nel dsp) e dinuovo analogica??mi sembrano comunque tutt e due delle soluzioni abbastanza macchinose.....che ne sarà del segnale??non so proprio qual'è la morte meno dolorosa! è indifferente o è comunque un prezzo da pagare pur di equalizzare??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu

3-PC >DAC>Amplificatore

Se usi il pc come sola sorgente perchè prendere il miniDSP?

In ogni caso tenderei ad evitare la doppia conversione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
3-PC >DAC>Amplificatore

Se usi il pc come sola sorgente perchè prendere il miniDSP?

In ogni caso tenderei ad evitare la doppia conversione.

in caso di futuro upgrade (sorgente esterna) poi avrei buttato 400€ di dirac live per pc! poi....mi trovo....vorrei equalizzare anche il segnale tv quindi mi occorreva un altro ingresso....a meno che non c'è modo di farlo "entrare nel pc" e processarlo via dirac live!! cosa ne pensi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
homesick

Il vantaggio che ti da Dirac se bene usato è superiore a qualsiasi sorgente diversa futura.

Il punto a mio avviso è che dovresti prima corregere la rif lavorando sulla posizione dei diffusori , se puoi e solo in un secondo momento lavorare di correzzione attiva , vista la situazione da cui parti.

Magari una bella foto dell'impianto e relativa postazione di ascolto sarebbe meglio di tante parole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raindog

Io sto usando ddrc 22a equalizzo tutto e mi trovo molto bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Il vantaggio che ti da Dirac se bene usato è superiore a qualsiasi sorgente diversa futura.

Il punto a mio avviso è che dovresti prima corregere la rif lavorando sulla posizione dei diffusori , se puoi e solo in un secondo momento lavorare di correzzione attiva , vista la situazione da cui parti.

Magari una bella foto dell'impianto e relativa postazione di ascolto sarebbe meglio di tante parole.

 

 

R0aUaOM.jpg

 

szQuy37.jpg

 

GmszxzU.jpg

 

tuLSJ9O.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

....questa è la TRAGICA situazione! Ovviamente l' impianto ora è smontato ma questa è l' unica soluzione, con parete posterire prossima al punto d ascolto, apertura delle pareti laterali, asimmetria dei diffusori rispetto alla camera, tv tra i diffusori....e come se non bastasse stanza tendente al cubico ! purtroppo non posso fare spostamenti e nemmeno trattare passivamente.......qui nin ci vuole Dirac....c vuole DiO !! butto tutto? ~X(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
homesick

La domanda te la faccio lo stesso anche se immagino la risposta , ma il divano di dx non si poteva sostituire con una poltrona singola :D

Cmq allo stato attuale vedo due strade.

La prima economica e quindi da provare a prescindere è prendere dei cuscinetti glisdome di quelli per trascinare i mobili sul pavimento , così da portare le bew fuori dalla linea del mobile tv quando fai ascolti e poi riposizionarle sulla parete

ad impianto spento.

Li trovi su amazon ma anche in un qualsiasi centro hobbystico/ferramenta.

La seconda è di passare a diffusori nati per stare a parete.

Poi una correzione attiva ci starebbe bene lp stesso ma almeno partiamo da una situazione meno tragica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

Se la situazione diventasse meno tragica lo vedresti da una semplice rimisurata...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan
Esatto, finché non ti disintossichi modifica la target in modo che segua la risposta dei tuoi diffusori.Visto che ne puoi usare quattro in real time, fanne anche una dritta ma più inclinata.Tieni sempre la auto tra le quattro come riferimento.Pian pianino col tempo spiana la curva iniziale che assomiglia alla risposta misurata.Non disperare, in capo a un annetto ti di disintossicherai e la curva misurata oggi ti sarà divenuta inascoltabile, come è giusto che sia.
il fatto è che i problemi sono anche in gamma medio-alta che risulta abbastanza riverberante....ma non avendo esperienza non so come distinguere quali sono picchi caratteristici dei diffusori e quali picchi di risonanza! Tendendo al flat significherebbe annullare le caratteristiche delle elettroniche/altoparlanti in quanto a "lieve enfatizzazione/caratteristiche proprie"? Un' altro problema è che le "maniglie" della curva sono impostate in un punto che non si riesce ad identificare precisamente in quanto passandoci il mouse sopra sullo stesso punto ingrandito al max....la maniglia oscilla tra diversi range di frequenza seppur in millesimi!! Un ultimo consiglio....avendo il punto di ascolto non al centro del divano ma decentrato sulla parte destra....come effettuo le 9 misurazioni?? da un lato posso distanziarmi....ma dall' altro il divano è finito e nemmeno avrebbe senso prendere misure al di fuori di esso dove nemmeno mi troverei ad ascoltare....come si fa?grazie a tutti per il supporto!voi avete le versioni live sul pc o i DDRC?Allora, la curva tendente a flat significa annullare le aberrazioni introdotte dall'interazione diffusori/ambiente (almeno le principali e più evidenti anche alla misura).
Non credo che ci siano risonanze in gamma alta, tipicamente i modi di risonanza della stanza arrivano fino a 2/300 Hz. Nel tuo caso la gamma alta riverberante risente sicuramente del fatto di avere una parete riflettente immediatamente dietro alle spalle. Questo crea filtraggio a pettine che Dirac non è in grado di annullare.
Prova, per provare, a mettere un grande cuscino appoggiato al muro dietro la testa e vedi se migliora... ma ricorda che la cosa principale che fa Dirac è ammazzare le risonanze in basso che gonfiano il suono, e inzialmente, abituato ad ascoltare le risonanze, ti sembrerà di avere la gamma medioalta in evidenza (e in termini relativi in effetti è così). Per questo ti ho consigliato anche una target piatta ma più inclinata della auto, in modo da avere più bassi (ma puliti) e meno alti.

Per misurare l'importante è che la prima misura sia esattamente nello sweet spot (al centro tra le orecchie), tutte le altre nel tuo caso le farei a passi di 25 cm circapressappocoquasi, non serve precisione, stai intorno a dove sta la testa quando ascolti senza preoccuparti. Anche se esci dal divano è uguale.
Per le maniglie in questa fase basta che approssimi il db, anche qui non serve maggiore precisione.Piuttosto cerca di sperimentare più curve, variando anche di 2 o 3 db alcune porzioni dello spettro per cominciare a correlare la rif con l'ascolto.Tutto il resto lo fa Dirac, vai tranquillo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
La domanda te la faccio lo stesso anche se immagino la risposta , ma il divano di dx non si poteva sostituire con una poltrona singola :D Cmq allo stato attuale vedo due strade.La prima economica e quindi da provare a prescindere è prendere dei cuscinetti glisdome di quelli per trascinare i mobili sul pavimento , così da portare le bew fuori dalla linea del mobile tv quando fai ascolti e poi riposizionarle sulla paretead impianto spento.Li trovi su amazon ma anche in un qualsiasi centro hobbystico/ferramenta.La seconda è di passare a diffusori nati per stare a parete.Poi una correzione attiva ci starebbe bene lp stesso ma almeno partiamo da una situazione meno tragica.
Esatto, finché non ti disintossichi modifica la target in modo che segua la risposta dei tuoi diffusori.Visto che ne puoi usare quattro in real time, fanne anche una dritta ma più inclinata.Tieni sempre la auto tra le quattro come riferimento.Pian pianino col tempo spiana la curva iniziale che assomiglia alla risposta misurata.Non disperare, in capo a un annetto ti di disintossicherai e la curva misurata oggi ti sarà divenuta inascoltabile, come è giusto che sia.
il fatto è che i problemi sono anche in gamma medio-alta che risulta abbastanza riverberante....ma non avendo esperienza non so come distinguere quali sono picchi caratteristici dei diffusori e quali picchi di risonanza! Tendendo al flat significherebbe annullare le caratteristiche delle elettroniche/altoparlanti in quanto a "lieve enfatizzazione/caratteristiche proprie"? Un' altro problema è che le "maniglie" della curva sono impostate in un punto che non si riesce ad identificare precisamente in quanto passandoci il mouse sopra sullo stesso punto ingrandito al max....la maniglia oscilla tra diversi range di frequenza seppur in millesimi!! Un ultimo consiglio....avendo il punto di ascolto non al centro del divano ma decentrato sulla parte destra....come effettuo le 9 misurazioni?? da un lato posso distanziarmi....ma dall' altro il divano è finito e nemmeno avrebbe senso prendere misure al di fuori di esso dove nemmeno mi troverei ad ascoltare....come si fa?grazie a tutti per il supporto!voi avete le versioni live sul pc o i DDRC?
Allora, la curva tendente a flat significa annullare le aberrazioni introdotte dall'interazione diffusori/ambiente (almeno le principali e più evidenti anche alla misura).
Non credo che ci siano risonanze in gamma alta, tipicamente i modi di risonanza della stanza arrivano fino a 2/300 Hz. Nel tuo caso la gamma alta riverberante risente sicuramente del fatto di avere una parete riflettente immediatamente dietro alle spalle. Questo crea filtraggio a pettine che Dirac non è in grado di annullare.
Prova, per provare, a mettere un grande cuscino appoggiato al muro dietro la testa e vedi se migliora... ma ricorda che la cosa principale che fa Dirac è ammazzare le risonanze in basso che gonfiano il suono, e inzialmente, abituato ad ascoltare le risonanze, ti sembrerà di avere la gamma medioalta in evidenza (e in termini relativi in effetti è così). Per questo ti ho consigliato anche una target piatta ma più inclinata della auto, in modo da avere più bassi (ma puliti) e meno alti.

Per misurare l'importante è che la prima misura sia esattamente nello sweet spot (al centro tra le orecchie), tutte le altre nel tuo caso le farei a passi di 25 cm circapressappocoquasi, non serve precisione, stai intorno a dove sta la testa quando ascolti senza preoccuparti. Anche se esci dal divano è uguale.
Per le maniglie in questa fase basta che approssimi il db, anche qui non serve maggiore precisione.Piuttosto cerca di sperimentare più curve, variando anche di 2 o 3 db alcune porzioni dello spettro per cominciare a correlare la rif con l'ascolto.Tutto il resto lo fa Dirac, vai tranquillo...
allora ragazzi grazie a tutti per i preziosi interventi!credo che spostare i diffusori in avanti migliori da una parte....ma dall' altra il diffusore sinistro andrebbe a trovarsi proprio davanti a quell' apertura nella parete che porta in un' altra stanza e questa cosa giá ora porta problemi sulle prime riflessioni....creando meno "ambiente" tanto che a volte sembra che il diffusore sinistro suoni meno!!(dirac infatti riduce il gain del destro ed anche il delay qualche millisec)Comunque io ho provato a mettere dei cuscini molto spessi proprio sulle spalliere dei divani quindi dietro la testa e sulle pareti che mi hai indicato! Fatto questo ho capito una cosa importantissima in più: è come se il problema restasse comunque nella zona anteriore nello spazio proprio adiacente ai diffusori! Mi spiego meglio....eliminando queste riflessioni la situazione sembra addirittura peggio....cioè succede che, come anche prima, la musica stia suonando "laggiù" dove sono i diffusori, cioè non si "tocca" la musica, ma è come se restasse circoscritta nella zona davanti ai diffusori ed in quella tra loro....la sensazione è quasi come se ci fosse un problema vero e proprio di fase degli altroparlanti (per capirci s'intende....nel dubbio ho controllato anche questo a livello di connessioni) . In breve il problema io avverto risieda proprio nella gamma media che risulta così impastata come se fosse affogata e credo confonda anche ciô che viene emesso dai tweeter!! Lasciando perdere la ricostruzione dell'immagine e della scena, ci sono proprio dettagli che non emergono ed infatti ho provato a portare nello stesso ambiente dei monitor attivi che ho altrove vicino al pc e che regalano ascolti iperdettagliati....ed accade lo stesso ovvero si perde l'emergere di elementi proprio della gamma medio alta....cioè ci sono ma arretratissimi e principalmente si perde la distinzione destra sinistra dei canali....ripeto facendo risultate tutto un impasto! Ho provato in modo ignorante, giusto per prova, ad alzare al massimo il controllo dei toni del treble, degli alti dall'ampli....e per quanto il suono è ovviamente sbilanciato risulta restituire molto di più quella sensazione di tangibilità che riportando tutto flat sembra essere chiuso in una scatola!Dirac non riuscirà nell' impresa in gamma medio alta?? se devo puntare solo sotto i 500hz tanto vale che mi tenevo il dspeaker che ho da poco venduto....no??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

Naturalmente se vuoi fare la prova col cuscino devi rimisurare e rifare i filtri con le stesse target ma col nuovo progetto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

Dirac corregge tutto lo spettro, sono solo le risonanze ambientali che stanno sotto.

Vedrai che riuscirà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Dirac corregge tutto lo spettro, sono solo le risonanze ambientali che stanno sotto.

Vedrai che riuscirà.

 


 

puoi esprimere il tuo parere su un altro mio intervento/dubbio nel post che ha linkato prima Felis?

Intanto grazie davvero per le precisazioni!

Inoltre anche tra misure in alto ed in basso dovrei scostarle di 25 cm?

Per le maniglie....non solo in db....ma anche nel range in frequenza si può approssimare? nel senso che sullo stesso punto spostando il mouse destra/sinistra....oscilla tra varie frequenze ovviamente in millesimi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zapuan

Puoi approssimare quanto vuoi in questa fase. Quando comincerai a non riuscire più ad ascoltare le curve a gobbe e sentirai la flat inclinata come la migliore, e nel frattempo avrai capito come misurare con rew e tutte le implicazioni nel dominio del tempo, allora forse ti servirà la precisione.

Le misure in verticale anche a step di 25 cm circa, ma anche 20 o 30 non sposta nulla.

Puoi decidere l'area da ottimizzare a piacere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Flavio

 

Comunque io ho provato a mettere dei cuscini molto spessi proprio sulle spalliere dei divani quindi dietro la testa e sulle pareti che mi hai indicato! Fatto questo ho capito una cosa importantissima in più: è come se il problema restasse comunque nella zona anteriore nello spazio proprio adiacente ai diffusori! Mi spiego meglio....eliminando queste riflessioni la situazione sembra addirittura peggio....cioè succede che, come anche prima, la musica stia suonando "laggiù" dove sono i diffusori, cioè non si "tocca" la musica, ma è come se restasse circoscritta nella zona davanti ai diffusori ed in quella tra loro...
Come già detto da altri usualmente la riflessione da una parete posta direttamente dietro la testa è considerata negativa perché è di alta intensità non essendo stata attenuata dal percorso più lungo di diverse riflessioni e per di più è temporalmente molto prossima al segnale diretto e quindi il cervello la "mixa" con la radiazione diretta.

 

Leggo che utilizzando dei cuscini per l'ascolto (come giustamente suggeritoti) la musica sembra sia suonando "laggiù" dove sono i diffusori... non credo che questo vada valutato come un problema, su questo aspetto è interessante leggere questo documento che parla della riproduzione stereo (in generale, senza o con Dirac), delle sue limitazioni e di cosa ci si può e deve aspettare:

http://www.dirac.com/dirac-blog/stereophonic-system-phantom-sources

 

Ciao :) Flavio

 

P.S. Sulle curve target esiste una vecchia discussione qui: http://forum.videohifi.com/discussion/355313/curve-target-/p1

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Comunque io ho provato a mettere dei cuscini molto spessi proprio sulle spalliere dei divani quindi dietro la testa e sulle pareti che mi hai indicato! Fatto questo ho capito una cosa importantissima in più: è come se il problema restasse comunque nella zona anteriore nello spazio proprio adiacente ai diffusori! Mi spiego meglio....eliminando queste riflessioni la situazione sembra addirittura peggio....cioè succede che, come anche prima, la musica stia suonando "laggiù" dove sono i diffusori, cioè non si "tocca" la musica, ma è come se restasse circoscritta nella zona davanti ai diffusori ed in quella tra loro...
Come già detto da altri usualmente la riflessione da una parete posta direttamente dietro la testa è considerata negativa perché è di alta intensità non essendo stata attenuata dal percorso più lungo di diverse riflessioni e per di più è temporalmente molto prossima al segnale diretto e quindi il cervello la "mixa" con la radiazione diretta.

 

Leggo che utilizzando dei cuscini per l'ascolto (come giustamente suggeritoti) la musica sembra sia suonando "laggiù" dove sono i diffusori... non credo che questo vada valutato come un problema, su questo aspetto è interessante leggere questo documento che parla della riproduzione stereo (in generale, senza o con Dirac), delle sue limitazioni e di cosa ci si può e deve aspettare:

http://www.dirac.com/dirac-blog/stereophonic-system-phantom-sources

 

Ciao :) Flavio

 

P.S. Sulle curve target esiste una vecchia discussione qui: http://forum.videohifi.com/discussion/355313/curve-target-/p1

 

grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.383
    Discussioni Totali
    5.859.283
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×