Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
GianGastone

Capolavori dell'arte contemporanea: i vostri preferiti

Recommended Posts

GianGastone

Comincio io con il mirabile Jeff Koons

 

KH1K7A.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
bluesman74

Fantastico

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Si puo' avere in un altro colore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

33e1sno.png

Si puo' avere in un altro colore?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
33e1sno.png
Si puo' avere in un altro colore?

Capito, e' il Pomodoro dei cani

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Il 99,9999% dell'arte contemporanea di artistico nn ha nulla. È un'invenzione x creare un mercato e fare commerci e guadagni

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

A Berlino vidi al centro di una sala un cumulo di stracci. Chiedi al direttore se potevo portargli e aggiungere anch'io della biancheria dismessa mi disse che avrei alterato l'opera

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

Sembrate i due vecchietti nel loggione del muppet show.

E poi commentando così non fate altro che entrare a vostra insaputa nel raggio di azione di quelle opere, esattamente come ha voluto l'artista, con le stesse identiche prevedibilissime parole immaginate dall'artista...

=))

Share this post


Link to post
Share on other sites
deluc
Comincio io con il mirabile Jeff Koons

 

29m3nk1.jpg


Abbiamo appena realizzato per Koons un piedistalllo in fibra di carbonio che dovrà sostenere una sua creazione che sarà installata nel porto di NY. Un matto scatenato :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

Qualche anno fa ad Artefiera a Bologna c'erano le opere di un pittore cinese, erano tutte salme su un tavolaccio, col cazzo duro ritto in alto, coperte da un lenzuolo.

 

Non sto scherzando.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

una piccola notazione a margine...

le sculture di koons sono solo apparentemente naif e bambinesche... 

per chi sa vedere oltre ... sa che la realizzazione è un vero incubo tecnico.

dal punto di vista storiografico sono un punto di non ritorno, che celebrana la fine di una certa ricerca sui volumi plastici, solo apparentemente conclusa con la lezione di constantin brancusi e henry moore, giusto per fare due nomi conosciuti da tutti.

come immagine invece, opere fatalmente trasognatamente irrimedibilmente pop, si concedono il lusso di non significare nulla, proprio nulla.

 

Ps: non scoppiano, se le le puntate con uno spillo

 

 

 

:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Comunque non e' che sia arte ogni scemenza che faccia parlare di se' (che e' poi l'obiettivo di certi artisti).

L'immenso Picasso prima ancora del periodo blu e rosa diede prova di una capacita' pittorica di livello raffaelliano. Sapeva, poteva fare tutto ad un livello sommo.

Poi scelse la sua strada. Qui c'e' gente che non saprebbe fare O col bicchiere e che viene contrabbandata per grande artista

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
Comunque non e' che sia arte ogni scemenza che faccia parlare di se' (che e' poi l'obiettivo di certi artisti).

L'immenso Picasso prima ancora del periodo blu e rosa diede prova di una capacita' pittorica di livello raffaelliano. Sapeva, poteva fare tutto ad un livello sommo. I

Poi scelse la sua strada. Qui c'e' gente che non saprebbe fare O col bicchiere e che viene contrabbandata per grande artista

 

E esattamente cosi. Se alla stragrande maggioranza dell'arte contemporanea togli il fattore economico, evapora ....

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Schelefetris
+ matta, caraccio, calabria e greco. ma ce ne sarebbero tantissimi altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
artepaint

con "mademoiselles des Avignon" un genio ha decretato la fine dell'arte pittorica

lui stesso mededimo si è dedicato alla post-arte ovvero ai complementi di arredo

ovviamente, nonostante state furbate commerciali e tante puttanate, non sono mancate delle genialità

negli ultimi 20 anni un paio di artisti di strada hanno espresso opere notevoli

di contro è un sacrilegio definire arte le sttonzate alla khristho, la puttanata della furbetta che non sapsndo cosa mettere in una piazza austriaca decise per mettefci un elicottero perché vide un elicottero passare, oppure di quel firbetto che nella sala a lui assegnata alla biennale di Venezia . . . non trovò di meglio che rivendersi la stanza

 

ps: il mio parere delle prime due righe ha trovata conferma nell'univo vero artista del mio paesello (io ho dipinto, ma non mi ritengo un artista) che rivisto dopo anni mi ha regalato un suo volume a fumetti su Picasso dicendomi :

"non ho fatto l'artista di mestiere perché dopo Picasso non c'era altro da poter fare"

Share this post


Link to post
Share on other sites
luckyjopc

Al macro di Roma ne vidi una divertente,uno scheletro umano inginocchiato nell'atto di pregare. Titolo:waiting for godot

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

Al maxxi di roma, per quello, c'era anche la "mozzarella in carrozza", dell'immenso gino de domenicis.

 

Ma già sento i vecchiarelli del muppets, si stanno sistemando la dentiera...

 

=)) =))

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
con "mademoiselles des Avignon" un genio ha decretato la fine dell'arte pittorica

"

 


 

in realta' era arrivato prima cezanne, qualche anno prima, con le grandes bagneuses.

 

« La tesi da sviluppare è, qualunque sia il nostro temperamento o capacità di fronte alla natura, riprodurre ciò che vediamo, dimenticando tutto quello che c'è stato prima di noi. » Paul Cezanne, 1905.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

Sono semplificazioni da cassiera di supermercato.

La figurazione classica non si è fermata dopo avignone, nè con cezanne...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
Sono semplificazioni da cassiera di supermercato.

La figurazione classica non si è fermata dopo avignone, nè con cezanne...

 


 

 

vero, tuttavia e' innegabile la lezione di paul cezanne sul futuro della pittura dle novecento

Share this post


Link to post
Share on other sites
artepaint
con "mademoiselles des Avignon" un genio ha decretato la fine dell'arte pittorica

"

 


 

in realta' era arrivato prima cezanne, qualche anno prima, con le grandes bagneuses.

 

05.

 


 

ma che stai a dire? arrivato prima dove? in che cosa? rispetto a cosa? nel nudo? tra impre/espressionismo?

dai un'occhiata ai due quadri, uno è nel filone dei tempi, l'altro stravolge (e seppellisce) tutto

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
Sono semplificazioni da cassiera di supermercato.La figurazione classica non si è fermata dopo avignone, nè con cezanne...
Si, ma robe come Koons si tratta di oggettistica d'arredo...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
33e1sno.png
Si puo' avere in un altro colore?

Capito, e' il Pomodoro dei caniMi era sfuggita, uhm, intrigante...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
artepaint

alexis

invece di cercare di offendere, esprimi il tuo pensiero o taci

potrei essere un prof di accademia di Brera che ha idee sballate, ma non sei certo tu a poter qualificare il prossimo come ignorante cassiera da supermercato, la quale sicuramente ha piú classe, eleganza e cultura di certi bulletti da tastiera

Share this post


Link to post
Share on other sites
artepaint

comunque l'andazzo generale non preclude la genialità di artisti ai giorni nostri,

per me dal dopoguerra ad oggi ce ne sono una ventina veramente notevoli, ma il parere generale non cambia

e le furbate restano furbate, le cagate restano cagate

fino al XIX Secolo, invece oltre a grandi artisti c'erano mestieranti e artigiani della pittura ma non figliendrocchia come oggidï

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Alexis ma non ti insospettisce l'assenza di stroncatura nell'arte contemporanea? A me molto.

E per favore non citiamo Cezanne e Picasso vicino a certi acciarponi che si spacciano per artisti.

La prima cosa dell'arte e' la tekne.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
con "mademoiselles des Avignon" un genio ha decretato la fine dell'arte pittorica

"

 


 

in realta' era arrivato prima cezanne, qualche anno prima, con le grandes bagneuses.

 

05.

 


 

ma che stai a dire? arrivato prima dove? in che cosa? rispetto a cosa? nel nudo? tra impre/espressionismo?

dai un'occhiata ai due quadri, uno è nel filone dei tempi, l'altro stravolge (e seppellisce) tutto

 

 

Orimbelli ha ragione secondo me. Nella pittura di Cezanne la forma espressiva alla base dell'ultimo contatto fra pittura e realta' si carica di tensione: Picasso accendera' solo la miccia della deflagrazione cubistica di queste masse dense di linee e di colori oramai autonomi rispetto alla realta'.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

La tekné con l arte contemporanea c'entra come un sassofono nell'eroica.. .

suvvia ragazzi, mai letto tante...mmmh non so come classificarle...come in questo tread.

 

Tutta invidia per i cagnetti di koons, presumo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    305731
    Total Topics
    6861872
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy