Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
meridian

Carmel : una voce , un gruppo

Messaggi raccomandati

meridian

Stamattina, complice la voglia di scorrere un po' di CD di vecchia data, mi è capitato tra le mani il primo CD comprato in assoluto, riporta la data del 12 - 89, e il numero 1 in lettere romane ! Si intitola Set me Free, uscito fresco fresco in quello stesso periodo. Piccola nota, ascoltate The Waterfall, ultimo pezzo dell' album, cosa non è in termini evocativi ed espressivi . . .

Bei tempi, molto meno audiofili e con gusti musicali più facili se vogliamo, ma con dischi piacevoli e scorrevoli, nella loro semplicità.

Dopo questa introduzione nostalgica veniamo a Carmel, gruppo britannico pop dei primi anni '80. Lei, Carmel McCourt, anno 1958, forma, in Manchester, con il bassista Jim Parris e il batterista Gerry Darby, il gruppo che porta il suo nome.

Voce da cantante soul gospel, riprende sonorità dei due decenni precedenti, con una vena nostalgica e nello stesso tempo votata al soul, con venature pop, blues, jazz , gospel. La sua voce regge le sorti del gruppo, e ovviamente i brani sono impostati sulle sue potenzialità vocali, ma i due cugini che completano il gruppo fanno un gran lavoro ritmico e di supporto alle sue grandi doti. Ne escono diversi successi , Storm il primo singolo , balza al primo posto della classifica indipendente britannica, e sono messi subito sotto contratto dalla London Records.

Escono in successione i loro tre dischi più significativi, Carmel, The durmi is everything, The Falling, una triade spettacolare per varietà musicale, spontaneità, orecchiabilità di alcuni pezzi senza cadere nel banale pop ripetitivo.

Da ascoltare, se vi intrigano sonorità non tropo elaborate, ma eleganti e pulite, che ancora oggi, unite alla sua voce a tratti nostalgica, e un poco densa, rimangono piacevoli e interessanti, nell' ambito della musica da intrattenimento.

I lavori successivi mostrano meno smalto e un po' di ripetitività, con ancora qualche bel pezzo azzeccato, segnalo due lavori dal vivo, Live in Paris e Live at Ronnie Scott's, che rendono il senso di un piccolo gruppo ma dal respiro ampio e dalla musica, a tratti, di notevole portata, anche per i numerosi richiami a periodi e suoni classici nel soul e nel blues gospel. Ultima notazione, dopo circa 15 anni di silenzio, esce Strictly Piaf, 2011, un omaggio alla cantante francese, la terra che li ospita da tanti anni , vivono a Parigi da una vita.

Aggiungo e concludo, beati loro !!!

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
densenpf

Dario, mi hai fatto venir voglia di riscoltare gli everything but the girl.... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Pier ciao, altro grande gruppo del periodo, dovrebbero aver inciso i loro migliori lavori negli stessi anni di Carnel, forse con sonorità più ritmate e pop, ma eleganti e molto piacevoli anche loro, ottimo accostamento !

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
Dario, mi hai fatto venir voglia di riscoltare gli everything but the girl.... ;)

 

Tracey Thorn e Ben Watt.. Bei tempi, anche nella loro e nella mia ingenuità...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Ragazzi, sta uscendo una discussione dove la nostalgia ha troppo peso . . .!!!

Mettiamola più sul lato musicale, se no mi viene un groppo alla gola . . .!

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Parlando di album validi a prezzi di saldo, il suo capolavoro, per me , The Falling, si trova usato in buone condizioni a 1 centesimo di £ !!! Vedere il marketplace di Amazon UK . . . Con 2 € un disco eccellente, se piace il genere . . . Leggo che nella produzione c' è lo zampino di Brian Eno, come il prezzemolo si trova ovunque !

Questi sono i dischi da prendere , un rapporto qualità prezzo che tende all infinito !!!!!!!!

Sta girando ora nel lettore . . . Quanti ricordi emergono, riesco ad anticipare il ritmo dopo lustri che non lo ascoltavo. Peccato solo una registrazione che risente degli anni, un poco cupa e dentro i diffusori, ma si può alzare il volume di parecchio . . . Grandissimo disco, moderno ancora oggi, dopo 30 anni dall' uscita. . .

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
regioweb

ah, i Carmel... quando ne sento parlare scatta l'associazione mentale con gli EBTG di Eden, gli Style Council di Cafè Bleu e Diamond Life di Sade... in quel periodo - i miei 18 anni più o meno - quei dischi penso di averli usurati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dariob

Ciao carissimo omonimo,

The Drum is Everything l'avevo comprato anch'io allora, grazie a una recensione mi pare di Stereoplay;
bellissimo disco, molto "asciutto", pochissimi strumenti, acustici tutti mi pare;
c'era una versione di "strange fruit" che ascoltavo in continuazione,fantastica la voce di lei.
"Eden" di EBTG in CD lo ascolto ancora tantissimo.
Per inciso,a mio parere, e' un CD inciso molto bene.
Ciao,Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
regioweb
c'era una versione di "strange fruit" che ascoltavo in continuazione,fantastica la voce di lei.

 


strange fruit? non la ricordo... io ho il vinile, è forse sul cd come bonus track??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
c'era una versione di "strange fruit" che ascoltavo in continuazione,fantastica la voce di lei.

 


strange fruit? non la ricordo... io ho il vinile, è forse sul cd come bonus track??

 


 

Ciao, io ho la versione originale London Records e sono 10 tracce , ma " Strange fruit " non è presente, forse è una successiva edizione con dei bonus . .

Devo indagare, mi avete messo il dubbio che ci siano versioni con tracce aggiunte !!

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
Ciao carissimo omonimo,
The Drum is Everything l'avevo comprato anch'io allora, grazie a una recensione mi pare di Stereoplay;
bellissimo disco, molto "asciutto", pochissimi strumenti, acustici tutti mi pare;
c'era una versione di "strange fruit" che ascoltavo in continuazione,fantastica la voce di lei.
"Eden" di EBTG in CD lo ascolto ancora tantissimo.
Per inciso,a mio parere, e' un CD inciso molto bene.
Ciao,Dario


Dario ciao, vedo che abbiamo altra musica in comune, oltre a Gasca !Però tu hai una versione potenziata, con calma puoi citare il codice del tuo CD di Carmel ? Vorrei cercare sul web cosa contiene in più del mio originale !Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dariob

Ops, ho detto una ca....ta.

 

:x

Avevo il vinile naturalmente,(se ne andato insieme al giradischi) volevo dire "Stormy Weather",scusate.
E "Tracks of my Tears" eral'altra che mi piaceva da matti.
Scusate l'eta'...
:-*
Ciao,Dario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
Ops, ho detto una ca....ta.

 

:x

Avevo il vinile naturalmente,(se ne andato insieme al giradischi) volevo dire "Stormy Weather",scusate.
E "Tracks of my Tears" eral'altra che mi piaceva da matti.
Scusate l'eta'...
:-*
Ciao,Dario.

Ok, adesso ci siamo. Stava diventando un giallo, neppure Discgos mi citava il brano che hai postato, comunque ho scoperto un paio di versioni con brani aggiunti a cui farò un pensiero. Purtroppo, e lo dico solo con rammarico, perché godo come un riccio, c' è sempre troppa roba da acquistare e ascoltare, sempre per dare credito a chi . . " il CD è morto e il supporto fisico vale più niente. " Ogni giorno scopro qualche gruppo interessante, qualche riedizione valida, nuove stampe e ristampe, non si riesce a stargli dietro, altro che il CD e il SACD sono morti ! Direi il CD è morto, lunga vita al CD !!Saluti, Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aldinohiend

Il CD il SACD, secondo me, hanno tanto ma tanto ancora da dire. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

Mi sa che quí abbiamo un'età media intorno ai 50...

A me avete fatto venir voglia di riascoltare Rio dei Duran Duran...

 

 

PS: circa 8 anni fa tanti (tra i tanti anche alcuni professionisti del settore), scrivevano che anche il padellone nero era morto. Quanti "falsi" profeti...

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
Mi sa che quí abbiamo un'età media intorno ai 50...

A me avete fatto venir voglia di riascoltare Rio dei Duran Duran...

 

 

PS: circa 8 anni fa tanti (tra i tanti anche alcuni professionisti del settore), scrivevano che anche il padellone nero era morto. Quanti "falsi" profeti...

;)

 


 

Ciao , 57 portati discretamente . . .

 

ora sta girando Isaac Hayes, prima i Pentangle e prima ancora Live at Fillmore East , e stamattina Carmel e i Love, e dopo tanto casino, ora sto mettendo il CD di Agnes Obel, Philarmonica, giornata in cui lo stereo si sta ripagando per gli ascolti . . .!

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dariob

Io quest'anno ne compio 60, ma in novembre, manca ancora un saaacco di tempo... :P:P

a proposito di "Rio" mi metterei ancora gli stivaletti a punta in discoteca...
:P:P

Forse e'meglio di no.

 

Ciao,Dario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mojo_65

Ciao, bell'idea rispolverare Carmel....mi sono sempre stupito del clamore per certe "nuove" cantanti Inglesi di gran successo...sembra che molti non abbiano memoria  :)

Comunque sia gran gruppo e grandi dischi. The Falling é una piccola gemma, ascoltatevi Mercy.
E dal vivo li ricordo molto bene, il mio database mi dice 16 Marzo 1987 al Big Club, Torino e io me lo ricordo molto bene, era il tour di The Falling... Un bel concerto davvero (15.000 lire....).

Ciao
Alessandro

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
Ciao, bell'idea rispolverare Carmel....mi sono sempre stupito del clamore per certe "nuove" cantanti Inglesi di gran successo...sembra che molti non abbiano memoria  :)

Comunque sia gran gruppo e grandi dischi. The Falling é una piccola gemma, ascoltatevi Mercy.
E dal vivo li ricordo molto bene, il mio database mi dice 16 Marzo 1987 al Big Club, Torino e io me lo ricordo molto bene, era il tour di The Falling... Un bel concerto davvero (15.000 lire....).

Ciao
Alessandro

 

Ciao, è stata una cosa un poco casuale, e poi volevo la conferma di quale fosse il primo CD che avevo acquistato quasi 30 anni fa. Da qui il riascolto di un paio di loro lavori, ed è strana la sensazione di ripercorrere alcuni brani, mentre suonavano, ricordandoli molto ben, così fissati in testa anche dopo lustri di fermo su uno scaffale. In effetti m ci sono piccole gemme un poco dimenticate , e Carmel è una di queste, senza eccessi o atteggiamenti da diva, musicisti seri e preparati, il piacere di far musica e partendo da un trio formato forse più per gioco che altro, approdare alle classifiche inglesi che non sono proprio facili da scalare. Musica genuina e piacevole la loro, che tocca diverse corde di chi ascolta . . .!Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mojo_65

Dario, mai dimenticare la buona musica ed i primi importanti ricordi legati ad essa, hai fatto bene, ed anche al forum...  :)

Carmel é una di quelle "cose" che porto sempre con me in un angolino del cuore, peccato che l'Inghilterra se la sia un po' dimenticata.....

Non sai quanti Sabati pomeriggio, oppure tardive sessioni di ascolto notturno ho passato con i suoi dischi, ed ogni tanto mi regalo ancora The Falling ed é sempre come un primo ascolto... 

Ciao
Alessandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
Registrazioni tra l'altro allo stato dell'arte.

 


 

Ciao, registrazioni valide per la tipologia di musica e per il periodo, ma non le definirei allo stato dell' arte per una certa prevalenza del medio basso, una pulizia non esemplare ed un suono appena dentro ai diffusori . Peccati veniali controbilanciati dalla qualità e il livello artistico, la godibilita' generale dell' insieme e una buona timbrica. Inoltre con il volume si può salire parecchio senza compressione, credo abbiano un buon valore di DR , verificherò se è inserito nel database.

Comunque una grande artista, con una sensibilità non comune, assecondata da ottimi musicisti !!I

 

Saluti Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
Dario, mai dimenticare la buona musica ed i primi importanti ricordi legati ad essa, hai fatto bene, ed anche al forum...  :)
Carmel é una di quelle "cose" che porto sempre con me in un angolino del cuore, peccato che l'Inghilterra se la sia un po' dimenticata.....

Non sai quanti Sabati pomeriggio, oppure tardive sessioni di ascolto notturno ho passato con i suoi dischi, ed ogni tanto mi regalo ancora The Falling ed é sempre come un primo ascolto... 

Ciao
Alessandro

Alessandro ciao, Grazie delle tue parole . . .in effetti ci sono dischi e lavori che affondano nei decenni passati e che però sono nel contempo ben sedimentati nei nostri sensi profondi, tanto che basta un riascolto per far emergere non solo i suoni e i ritmi, ma anche certe sensazioni e ricordi legati al periodo passato, e a determinata musica. Poi c' è un altro aspetto, che è soggettivo, in buona misura, ma anche quantificabile, ovvero che la buona musica si certifica proprio quando, dopo tanti anni, si riascolta con piacere, crea sensazioni positive e risulta ancora moderna. Chiaro che il trascorrere del tempo influisce sui nostri gusti e interessi, che cambiano, e non sempre ci fanno apprezzare il suono di lavori e tempi passati, ma quando ciò avviene, abbiamo di fronte a noi musica che sfida il tempo, le mode, i cambiamenti e si trasforma in un lavoro senza tempo, che potrebbe essere uscito da pochi mesi, insomma, un lavoro che mantiene dei valori musicali che lo rendono, sonicamente, senza scadenza, o quasi !!!Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bebop65

In quel periodo bisogna necessariamente citare e di conseguenza riascoltare i Working Week.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian
In quel periodo bisogna necessariamente citare e di conseguenza riascoltare i Working Week.

 


 

Ciao, altro grandissimo gruppo, ma più virato verso sonorità di pop dance e ritmi Jazz, con un fronte sonoro in qualche brano piuttosto aggressivo, e una ritmica molto più coinvolgente. Mediamente brani più lunghi e articolati, suoni più incisivi e costruzione dei brani con ampio respiro.

Se ne era parlato tempo fa, in una discussione di cui non ricordo i riferimenti, ma cercando con i motori di ricerca forse si riesce a visualizzarla. In effetti i loro album migliori, Working night, Companeros, Surrender, sono degli stessi anni dei migliori lavori di Carmel . . . Ottima segnalazione, sono un altro dei miei gruppi storici del periodo che ogni tanto riascolto con gran piacere . . .!!

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Stamattina ho riascoltato di Carmel " The Drum is everything " , bel disco, diciamo più immediato del loro capolavoro, che per me rimane " The Falling " , ma anche più acerbo, più spontaneo, che è anche cosa bella, ma la maturità dei dischi successivi si sente mancare. Poi ci sono molti fiati, che appesantiscono in qualche passaggio gli ascolti, musica più immediata e di impatto, ma meno matura. Rimane un gran bel sentire, anche qui una incisione non impeccabile, non pulitissima, ma nel complesso più che accettabile . . .

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.347
    Discussioni Totali
    5.848.655
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×