Jump to content
Melius Club
tomcri

pre phono Gold Note PH10

Recommended Posts

tomcri

ne ho sentito parlare bene come un pre musicale dinamico e veloce, qualcuno ha avuto la possibilita' di ascoltarlo? lo vorrei prendere x sostituire il mio Klimo lar

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

mi piacerebbe vedere l'interno per capirci di più

Share this post


Link to post
Share on other sites
tomcri
http://www.audio-activity.com/uploads/1/3/0/9/13098779/ph-10-int-4_orig.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
getto

Io ce l'ho da qualche mese e confermo, ottimo prodotto sia per musicalità che per versatilità.

Fra poco disponibile anche una unità di alimentazione esterna per la quale è predisposto.

La proverò senz'altro

Share this post


Link to post
Share on other sites
essezeta
mi piacerebbe vedere l'interno per capirci di più
perdonami, probabilmente sono io che non colgo la sottigliezza, ma come fai a capire come suona guardandoci dentro?

grazie e saluti,
Stefano

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
mi piacerebbe vedere l'interno per capirci di più
perdonami, probabilmente sono io che non colgo la sottigliezza, ma come fai a capire come suona guardandoci dentro?

grazie e saluti,
Stefano

non ho poteri magici per capire come suona solo guardandoci dentro, ma la curiosita di vedere la componentistica adottata e se c'è un uso smisurati di intergrati per la riia (che a me non piacciono affatto in un pre phono) mi serve a farmi un'idea di massima. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge
mi piacerebbe vedere l'interno per capirci di più
perdonami, probabilmente sono io che non colgo la sottigliezza, ma come fai a capire come suona guardandoci dentro?

grazie e saluti,
Stefano

non ho poteri magici per capire come suona solo guardandoci dentro, ma la curiosita di vedere la componentistica adottata e se c'è un uso smisurati di intergrati per la riia (che a me non piacciono affatto in un pre phono) mi serve a farmi un'idea di massima. 
Eh!   :)>-

Share this post


Link to post
Share on other sites
aldina
mi piacerebbe vedere l'interno per capirci di più
perdonami, probabilmente sono io che non colgo la sottigliezza, ma come fai a capire come suona guardandoci dentro?

grazie e saluti,
Stefano

non ho poteri magici per capire come suona solo guardandoci dentro, ma la curiosita di vedere la componentistica adottata e se c'è un uso smisurati di intergrati per la riia (che a me non piacciono affatto in un pre phono) mi serve a farmi un'idea di massima. 
avevo anche io le stesse riserve dato che in linea di massima ho sempre preferito stadi più tradizionali; in questo caso ho fatto un'eccezione e credo che l'impiego di operazionali non sia così preclusivo nel risultato.

mi da' molto più fastidio vedere elettroniche con moduli blindati-resinati (es. ML, Vitus, Boulder) sui quali non vi sia possibilità di potenziali riparazioni se non affidandosi alla casa madre.

comunque gli operazionali non li vorrei in uno stadio da 10.000 di listino; in uno da poco più di 1000 mi sta benissimo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

sono d'accordo, i moduli resinati pur con tutte le motivazioni valide  e non dei progettisti sono un'autentica peste in caso di problemi, però però.....anche con un pre phono da 1000 euro una azienda non cade in rovina ad applicare  una riaa usando una esiguissimo numero  per entrambi i canali canali di condensatori e resistenze.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sentito, paragonato a una scheda che ritenevo molto valida come la Rega Aria devo dire che lo preferisco, specialmente sulle MC. Più dettagliato, dinamico e con una scena sonora molto tridimensionale.

Sicuramente sarà il mio prossimo pre-fono non appena mi deciderò a rimettere su l'analogico come si deve, magari proprio con un bel Goldd Note Giglio e la Donatello Gold (che testina!).

 

In sintesi il PH10 ha un rapporto q/p straordinario, davvero un bel suono e flessibilità di utilizzo definitiva. Maledetti Toscani! Non sbagliano un colpo ultimamente e le tentazioni aumentano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
mi piacerebbe vedere l'interno per capirci di più
perdonami, probabilmente sono io che non colgo la sottigliezza, ma come fai a capire come suona guardandoci dentro?

grazie e saluti,
Stefano

non ho poteri magici per capire come suona solo guardandoci dentro, ma la curiosita di vedere la componentistica adottata e se c'è un uso smisurati di intergrati per la riia (che a me non piacciono affatto in un pre phono) mi serve a farmi un'idea di massima. 
avevo anche io le stesse riserve dato che in linea di massima ho sempre preferito stadi più tradizionali; in questo caso ho fatto un'eccezione e credo che l'impiego di operazionali non sia così preclusivo nel risultato.

mi da' molto più fastidio vedere elettroniche con moduli blindati-resinati (es. ML, Vitus, Boulder) sui quali non vi sia possibilità di potenziali riparazioni se non affidandosi alla casa madre.

comunque gli operazionali non li vorrei in uno stadio da 10.000 di listino; in uno da poco più di 1000 mi sta benissimo.

Sì che poi comunque sono seghe mentali, conta come suona alla fine e questo secondo me suona meglio di almeno un paio di pre-fono "integralisti" analogici e a valvole che ho sentito e che costavano minimo tre volte tanto!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
antoniozeta

Mah...io non sarei così talebano nei confronti degli operazionali...ho ascoltato vari phono eccellenti dive venivano utilizzati...uno per tutti il Lehmann Silver Cube ...e recentemente ho scoperto che anche il mio Rega phono ios che credevo totalmente a discreti ne impiega un paio per canale...e sfido chiunque lo abbia avuto/ascoltato a sostenere che non suona alla grande

Share this post


Link to post
Share on other sites
agyga

Ciao.

Io ho il PH-10 da un mesetto e lo ritengo veramente notevole. In questo momento lo utilizzo con una Ortofon 2M Black e, e il Gold Note stravince il confronto con lo stadio MM interno al Roksan K2 BT.
Inoltre è molto versatile e offre la possibilità di avere molte configurazioni diverse anche in termini di equalizzazione.
Si parla anche di una nuova PSU che dovrebbe migliorare ulteriormente le prestazioni.

Andrea

Share this post


Link to post
Share on other sites
EVILDEAD
Sentito, paragonato a una scheda che ritenevo molto valida come la Rega Aria devo dire che lo preferisco, specialmente sulle MC. Più dettagliato, dinamico e con una scena sonora molto tridimensionale.

Sicuramente sarà il mio prossimo pre-fono non appena mi deciderò a rimettere su l'analogico come si deve, magari proprio con un bel Goldd Note Giglio e la Donatello Gold (che testina!).

 

In sintesi il PH10 ha un rapporto q/p straordinario, davvero un bel suono e flessibilità di utilizzo definitiva. Maledetti Toscani! Non sbagliano un colpo ultimamente e le tentazioni aumentano.

renzi ne ha sbagliati di colpi  :))

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

......a raffica  http://www.orologiepassioni.com/listing/skin2/immagini/ass.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
antoniozeta

beh però questa frase è un falso ...perchè il phono Cyrus, che mi risulta in vendita sui 1500 euro, gestisce addirittura 4 bracci/testine con settaggi indipendenti ...non ricordo se ha anche la curva di equalizzazione ma ha tutto il resto settabile anche da telecomando"Gold Note PH-10 it is also the first phono decently priced preamplifier, that allows a real full control of two arms/cartridges, that can be either MM or MC, both with wide variability of set up like gain, impedance and even equalization curves."

Share this post


Link to post
Share on other sites
antoniozeta
Allora c'è anche questa:

http://bit.ly/2r9QGMz

 

questa,conoscendo l'autore, la trovo molto affidabile  ^:)^

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Non l'ho ascoltato, ma si poteva studiare un layout migliore, eventualmente accorciando quei cavi che portano il segnale (che ricordo essere 5millivolt nel migiore dei casi). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
http://www.audio-activity.com/uploads/1/3/0/9/13098779/ph-10-int-2_orig.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
aldina

Credo che i cavi più lunghi siano per l'alimentazione e non per il segnale. Si vedrà quando finalmente faranno uscire la power supply separata.

Detto questo le somiglianze con l'audio analogue segnalato in altro thread sonoabbastanza visibili...

La struttura ha l'aria di avere un manufacturing comune...

Share this post


Link to post
Share on other sites
antoniozeta
Credo che i cavi più lunghi siano per l'alimentazione e non per il segnale..

 

si è esattamente così

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Certo, ma anche quelli di segnale sono lunghetti ed in prossimità di quelli di alimentazione. Vi pare un buon layout ? A me no, certo ha lo schermino fighetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
antoniozeta

quelli di alimentazione lunghi sono conduttori che porteranno la dc proveniente dall'eventuale psu esterna quindi ininfluenti dal punto di vista dei disturbi...gli unici di alimentazione e interruttore in ac sono quelli bianchi e azzurri e sono nell'angolo ben lontani da quelli di segnale...se ci fossero problemi ronzerebbe e non risulta che questo avvenga..francamente non vedo nulla di drammatico in questo lay out

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Mah ... da un prodotto indistriale mi aseptto piu' ordine e meno fili volanti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

sarebbe bastato un paio di cm più largo  e questa larghezza utilizzarla ampliando la pcb per usare piste nuove utili a trasportare le alimentazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Intendiamoci su una cosa, le voci di ciascuno di noi partecipanti a questa sezione tematica, sono una grande opportunità per le aziende del settore. Anche un commento come il mio, per molti banale, puo' indirizzare la Gold Note verso un prodotto migliorato o che in parte tenga conto delle esigenze di tutti. Senza pensare che in assoluto, un layout curato è sempre un plus.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
sarebbe bastato un paio di cm più largo  e questa larghezza utilizzarla ampliando la pcb per usare piste nuove utili a trasportare le alimentazioni.

 

Anche nei limiti delle dimensioni utilizzate, bastava un poco di manico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    305590
    Total Topics
    6855252
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy