Vai al contenuto
Melius Club

°Guru°

politica ed economia Ed ecco a voi... Il nuovo miracolo italiano

Messaggi raccomandati

Martin
Mi veniva sempre da ridere quando la sentivo bollare con disprezzo, sino a pochi anni fa, come "regione rossa preda delle coop"
Di solito chiedevo di citarmi UN esempio emiliano di limitazione dell'iniziativa imprenditoriale privata. Nessuno è mai stato in grado di rispondere, nemmeno i militanti di forza italia. 
Sarebbe bastato chiedere a me. Tanti anni fa, il gestore di un hotel dove andavo abitualmente, mi disse di essere di destra ma di aver dovuto fare la tessera del PCI, o non avrebbe potuto aprire un suo albergo. Ma poi l'ha aperto l'albergo ? I prezzi delle camere li faceva lui o gli arrivavano dalla segreteria del PCI e doveva applicarli ? C'erano funzionari con colbacco e cappotto grigio nella hall ? 

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°
Cosa te lo fa pensare?
L'esperienza

Anch'io nel mio piccolo credo di avere esperienza, perché la tua dici così?Non dico che tornerà la notte... Ma si rallenterà sicuramente Grazie, davvero esauriente  ^:)^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Cosa te lo fa pensare?
L'esperienza

Anch'io nel mio piccolo credo di avere esperienza, perché la tua dici così?Non dico che tornerà la notte... Ma si rallenterà sicuramente Grazie, davvero esauriente  ^:)^ Più di tanto non posso dire... È x la tua sicurezza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
Nullo e Pio stanno insaponando il cappio...


Ma quante stronzate per nulla....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

Oggi pomeriggio mi chiamano dalla scuola guida ACi dove ho recentemente preso la patente E per dirmi che un imprenditore si è rivolto loro per avere nominativi di persone con questa patente, perché non riesce a trovarne. Ho declinato perché fortunatamente il mio lavoro va bene. Chiacchierando con l'impiegata mi ha detto che anche loro notano il risveglio dell'economia dall'aumento delle nuove immatricolazioni e dal fatto che i ragazzini si iscrivono per prendere la patente senza batter ciglio, segno che i genitori hanno il cash. Fino a qualche tempo fa chiedevano sconti e rateizzazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

le cose stanno cambiando in meglio anche dal mio punto di osservazione, poi non mi avventuro in ipotesi o previsioni ma il mood è diverso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
blueray
Tranquilli ...a settembre tornerà la calma

Alludi alla legge  finanziaria da urlo che  ci aspetta in autunno?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Alludo ad un eccesso produttivo che non è sensato duri a lungo. Poi speriamo che io stia sbagliando completamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
Alludo ad un eccesso produttivo che non è sensato duri a lungo. Poi speriamo che io stia sbagliando completamente.

 


 

 

Prezzi a picco?

 

In parte compensati dall'obsolescenza programmata?

 

Lunedì ho comprato una lavatrice per sostituirne una che è in riparazione, dopo appena 26 mesi dall'acquisto ha cominciato a dare pesantemente i numeri.

 

Prezzo diminuito di circa il 20% perché era l'ultima in stock (ho preso quella in mostra), poi ulteriore sconto del 30% alla cassa.

 

Per caso ho guardato anche le TV, oltre ad uno sconto del 30% alla cassa, Samsung ( per esempio), regalava un bonifico che andava da 200 a 500 euro per l'acquisto di determinati modelli....

 

Una recente mail mi invitava all'acquisto di BMW con ampia scelta a km zero e con sconto di ben il 30%.. una follia...

 

Posso continuare....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxfabbri
Alludo ad un eccesso produttivo che non è sensato duri a lungo. Poi speriamo che io stia sbagliando completamente.

 


 

 

Prezzi a picco?

 

In parte compensati dall'obsolescenza programmata?

 

Lunedì ho comprato una lavatrice per sostituirne una che è in riparazione, dopo appena 26 mesi dall'acquisto ha cominciato a dare pesantemente i numeri.

 

Prezzo diminuito di circa il 20% perché era l'ultima in stock (ho preso quella in mostra), poi ulteriore sconto del 30% alla cassa.

 

Per caso ho guardato anche le TV, oltre ad uno sconto del 30% alla cassa, Samsung ( per esempio), regalava un bonifico che andava da 200 a 500 euro per l'acquisto di determinati modelli....

 

Una recente mail mi invitava all'acquisto di BMW con ampia scelta a km zero e con sconto di ben il 30%.. una follia...

 

Posso continuare....

Per l'elettronica il 25-30% è il delta costo tra negozio fisico e virtuale, non regalavano niente, riassortivano e smaltivano il " vecchio" ( poi che per i negozi fisici in questo settore sia dura è evidente).....Samsung per i TV sul medio alto di gamma è un po' altina come costo e quindi il cash-back serve a non perdere quote di mercato........per le auto km 0 lo sconto è sempre stato pari all'iva più qualcosa in funzione di modello/momento ecc....quindi il 30% è assolutamente nella norma

 


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67

Quello che non è nella norma è immatricolare vagonate di auto per rivenderle scontate a km 0. Si droga il mercato. Se aveste qualche amico in una concessionaria auto ve ne racconterebbe di tutti i colori.

 

Ribadisco che qualche cenno di ripresa pare esserci ma aspetterei a festeggiare, finché non risalgono i prezzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
Alludo ad un eccesso produttivo che non è sensato duri a lungo. Poi speriamo che io stia sbagliando completamente.

 


 

 

Prezzi a picco?

 

In parte compensati dall'obsolescenza programmata?

 

Lunedì ho comprato una lavatrice per sostituirne una che è in riparazione, dopo appena 26 mesi dall'acquisto ha cominciato a dare pesantemente i numeri.

 

Prezzo diminuito di circa il 20% perché era l'ultima in stock (ho preso quella in mostra), poi ulteriore sconto del 30% alla cassa.

 

Per caso ho guardato anche le TV, oltre ad uno sconto del 30% alla cassa, Samsung ( per esempio), regalava un bonifico che andava da 200 a 500 euro per l'acquisto di determinati modelli....

 

Una recente mail mi invitava all'acquisto di BMW con ampia scelta a km zero e con sconto di ben il 30%.. una follia...

 

Posso continuare....

 

Un dramma, un affronto da lavare con il sangue! :D

Vorrei sapere cosa ci sarebbe di anomalo rispetto al passato, un'auto a Km 0 è di fatto un usato immatricolato dal concessionario che è sempre costata molto meno del nuovo.

Cosa poi voglia dire uno "sconto" elevato è pure tutto da dimostrare, i listini si lasciano scrivere e gli sconti seguono a ruota, nell'hifi era o non era prassi il 50% di sconto sui listini di brand top?

Nell'elettronica di consumo lo sconto elevato è la norma.

 


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
Quello che non è nella norma è immatricolare vagonate di auto per rivenderle scontate a km 0. Si droga il mercato. Se aveste qualche amico in una concessionaria auto ve ne racconterebbe di tutti i colori.

 

Ribadisco che qualche cenno di ripresa pare esserci ma aspetterei a festeggiare, finché non risalgono i prezzi.

I prezzi è probabile che non risaliranno ed è altrettanto probabile che gli sconti resteranno tali e quali, sono cambiate le abitudini dei consumatori e le motivazioni di acquisto ed è logico pensare che debbano mutare i ricarichi degli esercizi commerciali allineandosi a quelli europei, come dovremmo adeguarci all'Europa sulla qualità della distribuzione.

 


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

Mah, io certe considerazioni non le capisco... Le aziende producono perché c'è richiesta o c'è richiesta perché le aziende sfornano vagonate di prodotti? Nel mio piccolo direi la prima. Di questi tempi chi si azzarda a produrre in eccesso? Ormai non si fa più pianificazione a lungo termine, si naviga a vista.

 

Non credo neanche sia possibile dire che il mercato è drogato. È normale la presenza di tante offerte su automobili e su ogni genere di prodotto, il mercato si è riposizionato, non poteva che essere così in seguito a questa grossa crisi. Parlando di automobili siamo ancora nella fase in cui le case automobilistiche cercano di scaricare tutto sui concessionari, ma vedrete che anche i prezzi di listino caleranno. Già lo si vede con grosse promozioni da parte delle case. Aggiungo però che proprio in questi giorni ho comprato una nuova automobile, è il rivenditore mi ha detto che fa fatica a vendere le km 0 perché considerando le promozioni sul nuovo vengono a costare più o meno la stessa cifra. Allora? Sicuri che siano tutte immatricolazione di chilometri zero?

 

Dite quello che vi pare ma le assunzione ci sono.

 

Io qua vedo dei grandi economisti da bar.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Le promozioni commerciali servono a vendere di più e a guadagnare quote di mercato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Le km zero servono ai concessionari a prendere i premi di vendita rispettando i contratti con i produttori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Mah, io certe considerazioni non le capisco... Le aziende producono perché c'è richiesta o c'è richiesta perché le aziende sfornano vagonate di prodotti? Nel mio piccolo direi la prima. Di questi tempi chi si azzarda a produrre in eccesso? Ormai non si fa più pianificazione a lungo termine, si naviga a vista.Non credo neanche sia possibile dire che il mercato è drogato. È normale la presenza di tante offerte su automobili e su ogni genere di prodotto, il mercato si è riposizionato, non poteva che essere così in seguito a questa grossa crisi. Parlando di automobili siamo ancora nella fase in cui le case automobilistiche cercano di scaricare tutto sui concessionari, ma vedrete che anche i prezzi di listino caleranno. Già lo si vede con grosse promozioni da parte delle case. Aggiungo però che proprio in questi giorni ho comprato una nuova automobile, è il rivenditore mi ha detto che fa fatica a vendere le km 0 perché considerando le promozioni sul nuovo vengono a costare più o meno la stessa cifra. Allora? Sicuri che siano tutte immatricolazione di chilometri zero?Dite quello che vi pare ma le assunzione ci sono.Io qua vedo dei grandi economisti da bar.
Sono felice che tu sia così fiducioso.

A me sfugge , dico a livello di beni industriali non di lavatrici e frigoriferi, il perché di questa impennata di richieste e conseguentemente di produzione.

Mi sfugge cosa sia cambiato, a livello mondiale, per giustificare il tutto: le aziende con cui collaboro non danno una spiegazione del tutto convincente. In parte esiste un ritorno al reintrego delle scorte per far fronte ad un orizzonte temporale di consegna sempre più ristretto. Il resto è un poco misterioso. Ma speriamo che siano sensazione errate

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67

 

Io qua vedo dei grandi economisti da bar.

 

 

Ecco, io non capisco perché ad un certo punto dobbiate passare agli apprezzamenti personali.

 

Facciamo così: siamo nel pieno di un bel boom economico ed intanto vado a farmi un cappuccino con la mia macchinetta, che i bar non li ho mai sopportati.

 

Cantatevela e suonatevela da soli, che io mi sono rotto.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
Alludo ad un eccesso produttivo che non è sensato duri a lungo. Poi speriamo che io stia sbagliando completamente.

 


 

 

Prezzi a picco?

 

In parte compensati dall'obsolescenza programmata?

 

Lunedì ho comprato una lavatrice per sostituirne una che è in riparazione, dopo appena 26 mesi dall'acquisto ha cominciato a dare pesantemente i numeri.

 

Prezzo diminuito di circa il 20% perché era l'ultima in stock (ho preso quella in mostra), poi ulteriore sconto del 30% alla cassa.

 

Per caso ho guardato anche le TV, oltre ad uno sconto del 30% alla cassa, Samsung ( per esempio), regalava un bonifico che andava da 200 a 500 euro per l'acquisto di determinati modelli....

 

Una recente mail mi invitava all'acquisto di BMW con ampia scelta a km zero e con sconto di ben il 30%.. una follia...

 

Posso continuare....

Per l'elettronica il 25-30% è il delta costo tra negozio fisico e virtuale, non regalavano niente, riassortivano e smaltivano il " vecchio" ( poi che per i negozi fisici in questo settore sia dura è evidente).....Samsung per i TV sul medio alto di gamma è un po' altina come costo e quindi il cash-back serve a non perdere quote di mercato........per le auto km 0 lo sconto è sempre stato pari all'iva più qualcosa in funzione di modello/momento ecc....quindi il 30% è assolutamente nella norma

 


 


 

 

La domanda è talmente alta che i prezzi calano per sostenerla e la scontistica ormai investe le nicchie come quella di Apple con due cifre.

 

Ma è talmente normale che ormai ..... pare normale.....

 

Quindi tutto ok.

 

@Lorenzo

 

Dare del cretino rafforza le convinzioni, se uno "deve" credere, non può farne a meno.

 

Abbiamo il boom dello zero virgola e si lavora di più per meno, e questo è quanto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67

La gente ha la memoria corta. 10 anni fa, se entravi in una concessionaria Mercedes o BMW e chiedevi una km 0, chiamavano il buttafuori, ti fotografavano e ti mettevano in vetrina in tutte le concessionarie italiane. L'unico modo per pagarle meno era comprare una loro aziendale semestrale.

Ora quelle che chiamano "promozioni" sono di fatto dei forti tagli ai listini che però non intaccano l'inflazione (altrimenti ci troveremmo in deflazione anche ufficialmente). 

Mia moglie ha comprato 2 Panda in 6 anni e l'ha sempre pagata il 30% in meno rispetto al listino. Sono 6 anni che è in promozione.
La Tipo è in promozione da quando è stata presentata. Si era mai vista una roba del genere?
Le promozioni sono stagionali o devono avere delle ragioni ben precise. Se sono permanenti non sono promozioni, sono tagli al listino. 
E quasi tutte le altre case fanno lo stesso.

Ma a qualcuno pare normale.

Vabbè, basta, tanto non serve a niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Ho deciso di collaborare all'indispensabile rialzo dei prezzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tiggy

Il miglior termometro in Italia per misurare lo stato dell'industria è il traffico di mezzi pesanti in autostrada che, effettivamente, è aumentato rispetto a mesi fa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tappodiferro

In realtà, non c'è nessun miracolo: il pil da recuperare è cosi tanto che ci sarà piu pil per tutti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

le dinamiche commerciali delle vendite auto sono semplicemente cambiate.

infatti anche nei momenti di fortissimo aumento delle vendite è rimasta la stessa scontistica.

e le case non ci perdono neppure con i megasconti, leggi: i listini sono un po' gonfiati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Robbie
Mah, io certe considerazioni non le capisco... Le aziende producono perché c'è richiesta o c'è richiesta perché le aziende sfornano vagonate di prodotti? Nel mio piccolo direi la prima. Di questi tempi chi si azzarda a produrre in eccesso? Ormai non si fa più pianificazione a lungo termine, si naviga a vista.Non credo neanche sia possibile dire che il mercato è drogato. È normale la presenza di tante offerte su automobili e su ogni genere di prodotto, il mercato si è riposizionato, non poteva che essere così in seguito a questa grossa crisi. Parlando di automobili siamo ancora nella fase in cui le case automobilistiche cercano di scaricare tutto sui concessionari, ma vedrete che anche i prezzi di listino caleranno. Già lo si vede con grosse promozioni da parte delle case. Aggiungo però che proprio in questi giorni ho comprato una nuova automobile, è il rivenditore mi ha detto che fa fatica a vendere le km 0 perché considerando le promozioni sul nuovo vengono a costare più o meno la stessa cifra. Allora? Sicuri che siano tutte immatricolazione di chilometri zero?Dite quello che vi pare ma le assunzione ci sono.Io qua vedo dei grandi economisti da bar.
Sono felice che tu sia così fiducioso.

A me sfugge , dico a livello di beni industriali non di lavatrici e frigoriferi, il perché di questa impennata di richieste e conseguentemente di produzione.

Mi sfugge cosa sia cambiato, a livello mondiale, per giustificare il tutto: le aziende con cui collaboro non danno una spiegazione del tutto convincente. In parte esiste un ritorno al reintrego delle scorte per far fronte ad un orizzonte temporale di consegna sempre più ristretto. Il resto è un poco misterioso. Ma speriamo che siano sensazione errate

Perchè cosa era cambiato a livello mondiale per il mondo industriale (e non finanziario), quando qualche anno fa si è innescata questa spirale di crisi? Parafrasando un vecchio adagio locale... La fiducia te fa e la fiducia te s'armagna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth
Mah, io certe considerazioni non le capisco... Le aziende producono perché c'è richiesta o c'è richiesta perché le aziende sfornano vagonate di prodotti? Nel mio piccolo direi la prima. Di questi tempi chi si azzarda a produrre in eccesso? Ormai non si fa più pianificazione a lungo termine, si naviga a vista.Non credo neanche sia possibile dire che il mercato è drogato. È normale la presenza di tante offerte su automobili e su ogni genere di prodotto, il mercato si è riposizionato, non poteva che essere così in seguito a questa grossa crisi. Parlando di automobili siamo ancora nella fase in cui le case automobilistiche cercano di scaricare tutto sui concessionari, ma vedrete che anche i prezzi di listino caleranno. Già lo si vede con grosse promozioni da parte delle case. Aggiungo però che proprio in questi giorni ho comprato una nuova automobile, è il rivenditore mi ha detto che fa fatica a vendere le km 0 perché considerando le promozioni sul nuovo vengono a costare più o meno la stessa cifra. Allora? Sicuri che siano tutte immatricolazione di chilometri zero?Dite quello che vi pare ma le assunzione ci sono.Io qua vedo dei grandi economisti da bar.
Sono felice che tu sia così fiducioso.

A me sfugge , dico a livello di beni industriali non di lavatrici e frigoriferi, il perché di questa impennata di richieste e conseguentemente di produzione.

Mi sfugge cosa sia cambiato, a livello mondiale, per giustificare il tutto: le aziende con cui collaboro non danno una spiegazione del tutto convincente. In parte esiste un ritorno al reintrego delle scorte per far fronte ad un orizzonte temporale di consegna sempre più ristretto. Il resto è un poco misterioso. Ma speriamo che siano sensazione errate

Perchè cosa era cambiato a livello mondiale per il mondo industriale (e non finanziario), quando qualche anno fa si è innescata questa spirale di crisi? Parafrasando un vecchio adagio locale... La fiducia te fa e la fiducia te s'armagnaesattamente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Mah, io certe considerazioni non le capisco... Le aziende producono perché c'è richiesta o c'è richiesta perché le aziende sfornano vagonate di prodotti? Nel mio piccolo direi la prima. Di questi tempi chi si azzarda a produrre in eccesso? Ormai non si fa più pianificazione a lungo termine, si naviga a vista.Non credo neanche sia possibile dire che il mercato è drogato. È normale la presenza di tante offerte su automobili e su ogni genere di prodotto, il mercato si è riposizionato, non poteva che essere così in seguito a questa grossa crisi. Parlando di automobili siamo ancora nella fase in cui le case automobilistiche cercano di scaricare tutto sui concessionari, ma vedrete che anche i prezzi di listino caleranno. Già lo si vede con grosse promozioni da parte delle case. Aggiungo però che proprio in questi giorni ho comprato una nuova automobile, è il rivenditore mi ha detto che fa fatica a vendere le km 0 perché considerando le promozioni sul nuovo vengono a costare più o meno la stessa cifra. Allora? Sicuri che siano tutte immatricolazione di chilometri zero?Dite quello che vi pare ma le assunzione ci sono.Io qua vedo dei grandi economisti da bar.
Sono felice che tu sia così fiducioso.

A me sfugge , dico a livello di beni industriali non di lavatrici e frigoriferi, il perché di questa impennata di richieste e conseguentemente di produzione.

Mi sfugge cosa sia cambiato, a livello mondiale, per giustificare il tutto: le aziende con cui collaboro non danno una spiegazione del tutto convincente. In parte esiste un ritorno al reintrego delle scorte per far fronte ad un orizzonte temporale di consegna sempre più ristretto. Il resto è un poco misterioso. Ma speriamo che siano sensazione errate

Perchè cosa era cambiato a livello mondiale per il mondo industriale (e non finanziario), quando qualche anno fa si è innescata questa spirale di crisi? Parafrasando un vecchio adagio locale... La fiducia te fa e la fiducia te s'armagnaA livello mondiale è cambiato tutto. Continuare a considerare questo periodo come un periodo di crisi, aspettando che arrivi la mitica ripresa è utopistico.

 

Non è una crisi congiunturale: è un mondo nuovo di cui, ancora,  non comprendiamo bene il funzionamento ( mica solo noi, in generale).

Una roba simile all'avvento della rivoluzione industriale: mica bastano una decina d'anni per ritarare il tutto. Ci vorrà almeno una generazione.

Intanto godiamoci questa finestra felice, sperando che duri un pochetto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
Ho deciso di collaborare all'indispensabile rialzo dei prezzi.

Attento che ci sono giovani agguerriti e bravi disposti a prezzi migliori

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxfabbri
Mah, io certe considerazioni non le capisco... Le aziende producono perché c'è richiesta o c'è richiesta perché le aziende sfornano vagonate di prodotti? Nel mio piccolo direi la prima. Di questi tempi chi si azzarda a produrre in eccesso? Ormai non si fa più pianificazione a lungo termine, si naviga a vista.Non credo neanche sia possibile dire che il mercato è drogato. È normale la presenza di tante offerte su automobili e su ogni genere di prodotto, il mercato si è riposizionato, non poteva che essere così in seguito a questa grossa crisi. Parlando di automobili siamo ancora nella fase in cui le case automobilistiche cercano di scaricare tutto sui concessionari, ma vedrete che anche i prezzi di listino caleranno. Già lo si vede con grosse promozioni da parte delle case. Aggiungo però che proprio in questi giorni ho comprato una nuova automobile, è il rivenditore mi ha detto che fa fatica a vendere le km 0 perché considerando le promozioni sul nuovo vengono a costare più o meno la stessa cifra. Allora? Sicuri che siano tutte immatricolazione di chilometri zero?Dite quello che vi pare ma le assunzione ci sono.Io qua vedo dei grandi economisti da bar.
Sono felice che tu sia così fiducioso.

A me sfugge , dico a livello di beni industriali non di lavatrici e frigoriferi, il perché di questa impennata di richieste e conseguentemente di produzione.

Mi sfugge cosa sia cambiato, a livello mondiale, per giustificare il tutto: le aziende con cui collaboro non danno una spiegazione del tutto convincente. In parte esiste un ritorno al reintrego delle scorte per far fronte ad un orizzonte temporale di consegna sempre più ristretto. Il resto è un poco misterioso. Ma speriamo che siano sensazione errate

Perchè cosa era cambiato a livello mondiale per il mondo industriale (e non finanziario), quando qualche anno fa si è innescata questa spirale di crisi? Parafrasando un vecchio adagio locale... La fiducia te fa e la fiducia te s'armagnaA livello mondiale è cambiato tutto. Continuare a considerare questo periodo come un periodo di crisi, aspettando che arrivi la mitica ripresa è utopistico.

 

Non è una crisi congiunturale: è un mondo nuovo di cui, ancora,  non comprendiamo bene il funzionamento ( mica solo noi, in generale).

Una roba simile all'avvento della rivoluzione industriale: mica bastano una decina d'anni per ritarare il tutto. Ci vorrà almeno una generazione.

Intanto godiamoci questa finestra felice, sperando che duri un pochetto.


Per quel che vale concordo pienamente....gli indicatori "spiccioli" e cioè sentiment, ordini, traffico stradale dicono che è un buon periodo...quanto durerà non è dato sapere....personalmente propendo per i prossimi 2-3 anni per una serie di stop an go probabilmente con un orientamento di fondo al segno +

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

L'operazione di reintegro delle scorte è finita da tempo, adesso si produce perché c'è domanda.

 

Tempo fa ho aperto una discussione sull' aumento del traffico sia civile che commerciale, qualcuno ha capito ma mi son preso anche tante risatine, non sono economisti da bar questi?

 

A cosa si deve la ripresa? Non necessariamente a qualcosa, tutti si lavora di più, si guadagna di più e si spende di più. Ci sono mercati esteri che tirano e anche in Italia si comincia a vendere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.464
    Discussioni Totali
    6.313.006
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy