°Guru°

politica ed economia Ed ecco a voi... Il nuovo miracolo italiano

Messaggi raccomandati

Ivo Perelman

https://www.repubblica.it/economia/2018/09/13/news/l_eta_della_diseguaglianza-206287721/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P16-S1.6-T1

"L'ascensore sociale (quello che garantiva dopo una vita di lavoro, di pensare a un futuro migliore per i propri figli) è inceppato e da tempo. "Sono diversi gli ambiti nei quali i giovani si ritengono penalizzati - spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento - il 78% indica, al primo posto, la precarietà del lavoro e le minori tutele contrattuali. Il 75% l’incertezza sul futuro, la convinzione di non poter contare sulle stesse certezze delle quali ha goduto la generazione dei propri genitori. E 7 su 10 lamentano la dimensione penalizzante di retribuzioni basse o inadeguate, mentre il 67% individua inique prospettive previdenziali e di accesso alla pensione.”

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67
9 ore fa, mozarteum ha scritto:

Qualcosa bisognera’ pur fare in quella landa

Considerate le qualità della cucina,  potremmo organizzare un pranzo sociale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

Eurostat ha certificato l'elevato numero di NEET in italia, numeri da far spaventare qualunque ministro dello sviluppo economico serio (soprattuto se campano)

.

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2018/09/20/news/la_campania_seconda_in_europa_per_giovani_neet_ne_studio_ne_lavoro-206911703/

.

suppongo qualcuno gli dirà (a dee majo) che deve tirare fuori i posti di lavoro. ah! no! dimenticavo ... ha solo promesso sussidi di assistenza quindi le statistiche di questo tipo sono allineate alle sue promesse elettorali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
2 ore fa, radioelasais ha scritto:

Eurostat ha certificato l'elevato numero di NEET in italia, numeri da far spaventare qualunque ministro dello sviluppo economico serio (soprattuto se campano)

E tutto è successo negli ultimi tre mesi!

ps

Da oggi quindi invece di importare esportiamo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

Dai Nullo, cosa c'entra? Sto dicendo che i problemi seri sono questi (NEETS, disoccupazione, crescita asfittica, attrattività e competitività dell'italia bassa, innovazione bassa) e non l'areo di Renzi o il sequesto di un barcone di migranti. il declino dell'italia non è un fatto di tre mesi ma il governo del cambiamento deve cambiare registro altrimenti nei prossimi tre mesi la pendenza delle curve diventa pericolosamente verticale e verso il basso.

.

se poi vuoi dirmi che quelli di prima hanno sbagliato e non hanno ancora capito cosa e questi di oggi non sono al potere per le fake news e la bestia ma per altri fenomoni ... sincermente me batte la ciolla. vorrei vedere il cambiamento e sono preoccupato che il cambiamento che paventano questi è solo in peggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
13 minuti fa, radioelasais ha scritto:

Dai Nullo, cosa c'entra?

C'entra, ero rimasto alla Campania che cresceva il doppio della media, al fatto che non si trovano maestranze, per giunta in una discussione che si chiama il nuovo miracolo...

quando parlavo di un film diverso dalla realtà mi si cazziava malamente...

viene normale chiedersi se tutto sia successo negli ultimi tre mesi...

25 minuti fa, radioelasais ha scritto:

me batte la ciolla. vorrei vedere il cambiamento

Se volevi un altro cambiamento, toccava prendere i voti e cambiar politica. Ma uno che non ha sbagliato, perché avrebbe dovuto cambiar politica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

be', per questo io non ti ho cazziato. il declino in italia ha radici profonde ma se i temi sono il reddito e la pensione di cittadinanza, la chiusura dei negozi alla domenica, le barche dei profughi vuol dire che la parabola discendente sarà ancora più accelerata. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
4 minuti fa, radioelasais ha scritto:

la parabola discendente sarà ancora più accelerata

Aspetta la legge di bilancio e potremo essere più precisi nel lamento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

ma vedi, posso già essere pessimista ora. sono proprio i temi della discussione che non condivido. non sono contrario al supporto economico alle famiglie povere e neanche alla rivisitazione di alcuni privilegi sebbene sia riluttante e scettico a toccare i 'diritti acquisiti' ma la guere comme a la guere quindi si faccia anche questo. sono pessimista quandp si parla dei suddetti provvedimenti finanziati dal debito (o dalla classica lotta all'evasione ed condono) senza avere idee per alimentare la crescita dell'economia in italia. questo ultimo argomento è fuori dalla agenda facebook del governo. 

.

mi concedi di essere pessimista?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

Capisci perché sono pessimista? A nessuno credo piace l'idea di lavorare sino a 70 anni ma a parte il superamento della Fornero cosa c'è sul piatto per rendere sostenibile il sistema? quale alternativa? il debito? è chiaro a questo statista lungimirante ed assennato che non è che si fa debito e non si paga ... o meglio si può anche non ripagarlo ma poi le pensioni, gli stipendi degli statali, i fornitori dello stato, gli stipendi dei fornitori dello stato etc... etc... si bloccano. o vogliamo fare come il venezuela che stampa carta igienica al ritmo di tonnellate al secondo?

.

e capisci che l'OCSE non si sta intromettendo? e capisci che non basta il sostegno degli italiani (che non sono due terzi ma poco più del 50% di chi ha votato che è meno degli aventi diritto e che è meno del totale della popolazione)? capisci che non è questione di burocrazia? tu, nullo, lo capisci, dee majo non capisce un caz** di tutto questo perché è mosso da una ideologia pericolosa. questi meno fanno meglio è (per fortuna non sono capaci a fare). e meno parlano meglio è (e purtroppo invece stanno sempre a parlare).

.

"L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un paese sovrano che il governo democraticamente legittimato sta portando avanti. Il superamento della legge fornero è nel contratto e verrà realizzato. Quasi due terzi degli italiani sono con noi. I burocrati se ne facciano una ragione. Siamo stati eletti anche per questo e manterremo l'impegno preso".

.

https://www.repubblica.it/economia/2018/09/20/news/istat_previsioni_crescita_moderata_nell_area_euro_rischio_dazi-206920001/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

'A settembre l’occupazione torna a calare, seppure lievemente, dopo la crescita registrata ad agosto, mentre torna a crescere la disoccupazione dopo due mesi di ampia diminuzione. Lo segnala l’Istat che diffonde i dati provvisori su occupati e disoccupati a settembre.'

https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-10-31/istat-settembre-tasso-disoccupazione-risale-101percento-091443.shtml?uuid=AEkFudYG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
3 ore fa, radioelasais ha scritto:

'A settembre l’occupazione torna a calare, seppure lievemente, dopo la crescita registrata ad agosto, mentre torna a crescere la disoccupazione dopo due mesi di ampia diminuzione. Lo segnala l’Istat che diffonde i dati provvisori su occupati e disoccupati a settembre.'



https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-10-31/istat-settembre-tasso-disoccupazione-risale-101percento-091443.shtml?uuid=AEkFudYG

Che strana maniera di dare notizie.

sul settembre precedente sei sopra, su agosto di quest'anno sotto.

chiedo, la stagionalità incide?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
2 ore fa, nullo ha scritto:

Che strana maniera di dare notizie.

sul settembre precedente sei sopra, su agosto di quest'anno sotto.

chiedo, la stagionalità incide?

La stagionalità incide, in un modo o nell’altro, ogni anno evidentemente, la cosa preoccupante è questa:

Crollo dipendenti con contratto stabile, meno 184mila in un anno 
Secondo Istat a settembre i lavoratori con contratto dipendente a tempo indeterminato si riducono di 77mila unità su agosto e di 184mila unità rispetto a settembre 2017. Aumentano, invece, i lavoratori a termine con una crescita di 27mila unità su agosto e di 368mila unità sull’anno. Per il lavoro indipendente si registra un aumento di 16mila unità su agosto e di 22mila unità su settembre 2017.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria
Il 20/9/2018 Alle 14:44, nullo ha scritto:

C'entra, ero rimasto alla Campania che cresceva il doppio della media, al fatto che non si trovano maestranze, per giunta in una discussione che si chiama il nuovo miracolo...

Vuoi farmi credere che fai ragionamenti così tanto rozzi?  Non ci casco, zuzzurellone!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

prosegue, purtroppo, lo stillicidio di notizie negative sull'occupazione e crescono le preoccupazioni per il futuro. continuo e continuerò a pensare che il male peggiore dell'italia sia la disoccupazione giovanile, origine delle difficoltà sociali di oggi e di ben peggiori problemi in futuro. ogni volta che conte e dee majo aprono bocca, nonostante i like su FB, mi preoccupo sempre di più perché non percepisco nelle loro idee proposte concrete e che possano essere efficaci nel breve e nel medio lungo periodo per affrontare il problema. anzi, il loro mirino è indirizzato ad altro ... le misure di sostegno alla poverà non sono una soluzione al problema della disoccupazione perché, appunto, insistono su altri fenomeni e curano, forse, la febbre ma non la infezione sottostante

.

https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-11-30/il-mercato-lavoro-si-e-fermato-ora-rivedere-decreto-dignita-e-giu-cuneo-104359.shtml?uuid=AEQyfBqG

.

'Il rischio di un peggioramento
Il punto è che, complice una economia in frenata e una generalizzata incertezza tra gli operatori, il mercato del lavoro si è fermato. La fascia più in difficoltà è quella centrale, 25-49 anni, il cui numero di occupati è in calo sia sul mese sia sull’anno. Qui ci sono ancora crisi aziendali in corso. Le domande di disoccupazione volano di mese in mese. A fronte di questi numeri, il governo dovrà aprire una riflessione sul decreto dignità visto che dal 1° novembre la stretta sui contratti a termine e somministrazione è entrata a regime e la congiuntura economica non è delle migliori.' 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

"l'attuale fase di debolezza del ciclo economico italiano potrebbe proseguire anche nei prossimi mesi, alla luce della nuova flessione dell'indicatore anticipatore". Nel mese, ricorda l'Istituto, il clima di fiducia dei consumatori ha segnato un ulteriore calo: le aspettative per il futuro hanno registrato la diminuzione più sostenuta e le attese sulla disoccupazione sono aumentate. Peggiorata anche la fiducia delle imprese. L'andamento del settore manifatturiero conferma la difficoltà di tenuta dei livelli produttivi.

https://www.repubblica.it/economia/2019/01/11/news/industria_a_novembre_crollo_della_produzione-216307933/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

@radioelasais 

tranquillo tutto sotto controllo. Siamo vicini ad un boom economico!

https://it.investing.com/news/economy-news/di-maio-italia-vicina-al-boom-economico-588671

questo week end mando via tutti, mi faccio installare un letto a 6 piazze e mi ci rotolo per 36 ore di fila sghignazzando fino al dolore fisico al diaframma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
14 ore fa, adriatico ha scritto:

tranquillo tutto sotto controllo. Siamo vicini ad un boom economico!

Questa ad opera di Luigi Di Maio è fantastica, va bene pensare positivo, va bene non essere sempre pessimisti e catastrofisti, ma essere completamente scollegati dalla realtà e al contempo essere ministri del lavoro di una nazione che a novembre cala del 2,6% la sua produzione industriale cosa è se non prendere atto che siamo governati da pericolosi pressapochisti che pensano di essere dei Robin Hood che rubano ai ricchi per dare ai poveri? Ma se cala la produzione delle industrie come pensano di poter offrire a chi beneficerà del reddito di cittadinanza ben tre opportunità di reintegro dopo aver perso il lavoro? Quando si va a discutere di immigrati il pensiero ricorrente più in voga da parte dei più intransigenti verso i più buonisti è: perché non ve li prendete voi? Ora diremo a Di Maio: perché non li assumi tu nella tua azienda di famiglia?   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico
2 ore fa, ferrocsm ha scritto:

Ora diremo a Di Maio: perché non li assumi tu nella tua azienda di famiglia?  

grande!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
3 ore fa, ferrocsm ha scritto:

cala del 2,6% 

Così, per capire che il dato ha radici un pelo più organiche e non si capisce per quali motivo le attese dovessero essere superiori in Europa, dove la crescita a detta dei geni era consolidata e l'inflazione galoppava verso il target auspicato.

no money, no party... altro che no...

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/01/11/gelata-in-europa-sulla-produzione-industriale-giu-anche-il-dato-di-germania-francia-spagna-_b84c171c-c5de-485a-bf98-92a4516d417d.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
1 ora fa, nullo ha scritto:

Così, per capire

Così per capire: ti rendi conto che la NOSTRA ( anzi la LORO perché io non voglio essere mescolato a dei cioccapiatti) manovra economica  e i risultati che dovrebbero ottenersi sono tutti basati su di una ipotetica crescita del NOSTRO pil e su questo hanno scommesso anche del tuo futuro? Se il buon giorno si vede dal mattino direi che non poteva cominciare peggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico
1 ora fa, nullo ha scritto:

no money,

E dove lo vedi no money? se c'è un problema vero è l'eccesso di moneta e di accesso alla stessa... sennò perché le borse son salite oltre ogni limite.

A moneta costante 30 anni fa una rendita di 100'000€ costava un po' più di un milione... adesso non ne bastano 5. Un'inflazione della madonna altroché.

Bravo Powell che parlando a suocera ha fatto in modo che nuora capisse che doveva abbassare le orecchie. Come ha capito, ha rimesso la mano in tasca... non prenderà il portafoglio ma  almeno la mano gliel'ha rimessa vicino 😉 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
3 ore fa, ferrocsm ha scritto:

ti rendi conto che la NOSTRA 

Perché, quella degli altri non si basa su una "consolidata" crescita ed inflazione al target?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
3 ore fa, adriatico ha scritto:

dove lo vedi no money? se c'è un problema vero è l'eccesso di moneta e di accesso alla stessa... sennò perché le borse son salite oltre ogni limite.

il no money si vede proprio nel reale, e se alzano i tassi senza crescita vediamo ancora i botti di capodanno e giù di nuovo a suon di miliardi a chiudere i buchi nelle banche europee...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

@nullo non li alzano i tassi. Powell li ha alzati per fermare la follia delle borse ma non li alza ulteriormente e se non li alza la Fed figuriamoci la BCE. Lo ha già fatto sapere. Tanto denaro e pochi motivi per prenderlo in prestito in EU, ma anche in USA se quel fesso di Trump continua con sta follia di deprimere l'Oriente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
2 ore fa, adriatico ha scritto:

@nullo non li alzano i tassi.

Guarda, sono piuttosto tranquillo al riguardo (se ne parlava ormai lo scorso anno ed io lo sostenevo con forza ad onta dei predicatori ortodossi) e, anzi, sono convinto che pure in USA potrebbero presto fare un passettino indietro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.622
    Discussioni Totali
    6.238.652
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us