Vai al contenuto

siebrand

Negozio di prestigio?

Messaggi raccomandati

siebrand

Non trovo più il 3D che parlava di negozi Hifi "buoni" in Veneto.

Uno dei consigli fu un determinato negozio a Padova.

Non ha importanza il nome, non voglio fare cattiva pubblicità.

Ma...

Vado là per sentire le differenze soniche dello due Luxman, il "05" e il 06.

Macchine di pregio, lettori CD ottimi.

Certo, costano, ma la spesa da fare sarà di quelle cifre lì... 4/6.500€

Beh, che delusione.

Il venditore, gentile finchè vuoi, comincia subito a dirmi che fra 3/4 anni decadano i diritti dei royalties sui sacd, e quindi non conviene fare spesa adesso.

Ma se vuole, posso ordinare uno o l'altro.

Ma no, in viaggio per ascoltare, ma non ordinate ciò che non mi è ancora abbastanza chiaro.

Sul vostro sito c'è di tutto di più...

Perfino la dicitura "prezzo imposto dall'importatore, "per la scontistica trattativa in negozio"

Ma come.. non hanno niente, lì?

No, di nuovo (NUOVO) quasi nulla, molto "vintage".... ma non mi interessa.

"Le conviene aspettare Dicembre, che faremo una manifestazione..."

Boh.

Negozio di prestigio?

E dove?

Ma perché?

Se mi avesse fatto ascoltare.... magari mi convincevo. E compravo pure...

Non capisco....

Boh...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lukache

Daiii... Mantova è più vicina e son bravi economici e cordiali dal Garosi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Oggi fare magazzino è un "lusso" che pochi (seri) si permettono ancora, gli altri...vogliono lavorare "sul venduto" e...perdono i clienti  

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10

Mai capitato niente di simile. Strano negozio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

Non fanno magazzino , sui prodotti costosi , anche perché se il prodotto è sugli scaffali o peggio inserito in un impianto per il cliente è automaticamente un "demo" per cui pretende un congruo sconto......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76
Oggi fare magazzino è un "lusso" che pochi (seri) si permettono ancora, gli altri...vogliono lavorare "sul venduto" e...perdono i clienti  

:D

Vero.Molti adottano la vendita online su ordine del cliente ma senza tenere magazzino.... praticamente il cliente paga il prodotto, dopodiché il negozio gira il pagamento all'importatore ufficiale del marchio, il quale spedirà il prodotto direttamente a casa del cliente finale.... strano modo di fare affari.... ma tant'è....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
Oggi fare magazzino è un "lusso" che pochi (seri) si permettono ancora, gli altri...vogliono lavorare "sul venduto" e...perdono i clienti  

:D

Vero.Molti adottano la vendita online su ordine del cliente ma senza tenere magazzino.... praticamente il cliente paga il prodotto, dopodiché il negozio gira il pagamento all'importatore ufficiale del marchio, il quale spedirà il prodotto direttamente a casa del cliente finale.... strano modo di fare affari.... ma tant'è....Non è strano...è più semplice Abbassi il rischio d'impresa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Non fanno magazzino , sui prodotti costosi , anche perché se il prodotto è sugli scaffali o peggio inserito in un impianto per il cliente è automaticamente un "demo" per cui pretende un congruo sconto......
E' assolutamente vero  quanto scrivi, ma a questo punto su prodotti di livello importante dovrebbero prendere accordi il distributore ed i negozianti per mettere a disposizione del cliente un esemplare in prova nel negozio (è difficile pensare di spendere cifre da n..mila euro per un prodotto che non si può nemmeno ascoltare)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Il vantaggio di andare in negozio è ch puoi ascoltare.

Almeno...

Dovrebbe essere.

Mi domando.

Che cavolo mettono sul sito questo e quell'altro se poi non hanno quasi nulla?

È vero che avrei potuto chiamare prima, ma a VOLTE va così.

In settimana ho chiamato un negozio nel Trevisano. "Avete sul sito, la dicitura "Yamaha cds3000 DISPONIBILE".

Se vengo lì... lo posso ascoltare?

Risposta...: volentieri, ma l'ho appena venduto.

Ne ordino subito un altro, così, Lei, senza impegno, verrà ad ascoltarlo. Mi dia il suo cellulare.

Lo vuole eventualmente Silver o Nero?

Mi sembra molto serio. Quando mi chiamerà andrò e deciderò.

Ma ... è solo che non capisco il negozio Padovano perché fu consigliato...

Su quali basi?

Mica mi ha detto "te ne ordino uno, poi vedi tu".

No.

Mi disse.... "i primi di dicembre faremo una Manifestazione ... può venire lì ad ascoltare, (farà 6 mesi...!!!"sic!").

Però mi ha consigliato un qualche DAC.

Ma no, non IN negozio... mi ha aperto qualche sito web.

Scusate ma sono un pò frastornato, non pensavo si

1) potesse arrivare a tanto.

2) potesse arrivare a livellli così bassi

Scegliete voi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
criMan

Io la politica dei negozi hifi non la capisco , ,, in realta' sono cosciente che la gente giri ascolti e magari compri dove la stessa cosa costa anche 50€ di meno.

Tutto possibile.
Io se fossi un negoziante hifi farei una politica al contrario.... rifornisco per quanto possibile il negozio e faccio pagare gli ascolti. Chesso' 30 euro l'ora. 
Io li spenderei , magari uno si mette d'accordo che se l'acquisto si finalizza viene fatto altro sconto ..
Non so' Voi , ma tra comprare su internet un ampli al "buio" da 3000€ super mega scontato ex demo e pagarlo di piu' con l'ascolto .... preferisco la seconda. Per me si risparmiano soldi... ma tanti.
Che fare impianti leggendo recensioni o sul sentito dire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Assolutamente d'accordo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
imaginator

Dura la vedo con 30 euro all'ora su esposizioni  di 30.000 - 50000 euro per impianto come ridere che forse non venderanno mai ... Voi lo fareste? Secondo me dovrebbero essere i distributori a far girare a rotazione presso i negozi fidelizzati i loro prodotti (unità demo), sopratutto quelli di punta di un certo costo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciprino

Il problema è che l'hi-fi non ha più senso, le case discografiche producono schifezze che più l'impianto è buono e peggio suonano

 

Chi è il pazzo che spende 6000 euro per riprodurre cd orribili?

 

Il pazzo lo vuole ovviamente nuovo e imballato, il prodotto, quindi mi pare ovvio non trovare una pila di Luxman in dimostrazione in negozio

 

Quanti cd Luxman si vendono in tutta Italia in un anno? 20? 30? 40?

 

In veneto c'erano comunque negozi eccezionali come Miroir della Musique a Padova e Zen a Schio, il primo ha chiuso il secondo non credo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lukache

Dissento. Il mio negozio di fiducia ha disponibilità di prodotti, di magazzino, di confronti, di ascolti.

Il negozio che non lo fa muore...

Poi Ho una montagna di software analogico e digitale, chissà... se esco due dischi all'anno nuovi che mi piacciono.

Basta ascoltarli al meglio che le mie tasche mi concedono..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
Il problema è che l'hi-fi non ha più senso, le case discografiche producono schifezze che più l'impianto è buono e peggio suonano

 

Chi è il pazzo che spende 6000 euro per riprodurre cd orribili?

 

Il pazzo lo vuole ovviamente nuovo e imballato, il prodotto, quindi mi pare ovvio non trovare una pila di Luxman in dimostrazione in negozio

 

Quanti cd Luxman si vendono in tutta Italia in un anno? 20? 30? 40?

 

In veneto c'erano comunque negozi eccezionali come Miroir della Musique a Padova e Zen a Schio, il primo ha chiuso il secondo non credo

 

Cipro...

Non Sono pazzo.

Ho solo questa maledetta voglia e

Passione di ascoltare musica al meglio riprodotta.

Posso spendere 1000, 2000, 8000, 20000€ per un cavo, apparecchio, impianto.

Di dischi (CD) ne ho la casa piena. Ce ne sono di malregistrati, è vero, ma i più sono ottimi.

Ragionando come te, qui a VHF di gente normale c'è n'è gran poca.

Il che, forse... è pur vero... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciprino
Il problema è che l'hi-fi non ha più senso, le case discografiche producono schifezze che più l'impianto è buono e peggio suonano

 

Chi è il pazzo che spende 6000 euro per riprodurre cd orribili?

 

Il pazzo lo vuole ovviamente nuovo e imballato, il prodotto, quindi mi pare ovvio non trovare una pila di Luxman in dimostrazione in negozio

 

Quanti cd Luxman si vendono in tutta Italia in un anno? 20? 30? 40?

 

In veneto c'erano comunque negozi eccezionali come Miroir della Musique a Padova e Zen a Schio, il primo ha chiuso il secondo non credo

 

Cipro...

Non Sono pazzo.

Ho solo questa maledetta voglia e

Passione di ascoltare musica al meglio riprodotta.

Posso spendere 1000, 2000, 8000, 20000€ per un cavo, apparecchio, impianto.

Di dischi (CD) ne ho la casa piena. Ce ne sono di malregistrati, è vero, ma i più sono ottimi.

Ragionando come te, qui a VHF di gente normale c'è n'è gran poca.

Il che, forse... è pur vero... :D

 


 

Sai cos'è?

Venerdì ho comprato per me

Melodrama di Lorde

Purple Rain di Prince in 3cd

Ho regalato Magellano di Gabbani, il nuovo Waters (avevo il vinile) e Sgt pepper remix in cd (anche di questo avevo il vinile)

Tutti compressi da spavento

Inascoltabili Sull'impianto serio da 20.000 euro

Come se i cavi fossero controfase

Gradevoli con i diffusori Bluetooth da 200 euro

Per usare le metafore culinarie tanto care a Lorenzo Zen:

È come disquisire di cucina molecolare quando le pietanze sono servite in piatti di sale... non si sente nessun sapore

Le case discografiche hanno deciso che i cd debbano suonare da schifo, perché la gente vuole che la musica suoni forte

E i poveri Luxman...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TetsuSan
Il problema è che l'hi-fi non ha più senso, le case discografiche producono schifezze che più l'impianto è buono e peggio suonano Chi è il pazzo che spende 6000 euro per riprodurre cd orribili? Il pazzo lo vuole ovviamente nuovo e imballato, il prodotto, quindi mi pare ovvio non trovare una pila di Luxman in dimostrazione in negozio Quanti cd Luxman si vendono in tutta Italia in un anno? 20? 30? 40? In veneto c'erano comunque negozi eccezionali come Miroir della Musique a Padova e Zen a Schio, il primo ha chiuso il secondo non credo
Cipro... Non Sono pazzo. Ho solo questa maledetta voglia e Passione di ascoltare musica al meglio riprodotta. Posso spendere 1000, 2000, 8000, 20000€ per un cavo, apparecchio, impianto. Di dischi (CD) ne ho la casa piena. Ce ne sono di malregistrati, è vero, ma i più sono ottimi. Ragionando come te, qui a VHF di gente normale c'è n'è gran poca. Il che, forse... è pur vero... :D

Sai cos'è? Venerdì ho comprato per me Melodrama di Lorde Purple Rain di Prince in 3cd Ho regalato Magellano di Gabbani, il nuovo Waters (avevo il vinile) e Sgt pepper remix in cd (anche di questo avevo il vinile) Tutti compressi da spavento Inascoltabili Sull'impianto serio da 20.000 euro Come se i cavi fossero controfase Gradevoli con i diffusori Bluetooth da 200 euro Per usare le metafore culinarie tanto care a Lorenzo Zen: È come disquisire di cucina molecolare quando le pietanze sono servite in piatti di sale... non si sente nessun sapore Le case discografiche hanno deciso che i cd debbano suonare da schifo, perché la gente vuole che la musica suoni forte E i poveri Luxman...

Magari i corrispondenti vinili suonano meglio. Chissà perchè. Magari i sacd (se esistono) anche.

Ormai i cd sono musica per le masse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Non facciamo di ogni CD un fascio

Non volevo disquisire, ancora una volta, sullo stato attuale dei Compact Disc.

È vero che molti cd "di ultima Generazione" fanno pena.

Ma, ripeto, ne ho migliaia e migliaia di ottimi.

L'ultimo di Waters è un CD che fa pena? Il testamento musicale di Bowie fa schifo, sul CD?

Vero.

Ma allora? Smettiamo di ascoltare musica sica?

Ora ascolto "Concert Olympia" di Alan Stivell, non è niente male.

 

Qui il tema che volevo affrontare è che "un negozio HiFi consigliato" non ha un casso di niente.

E mi sono sentito preso per il culo.

Eh eh... facile da capire....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI
Io la politica dei negozi hifi non la capisco , ,, in realta' sono cosciente che la gente giri ascolti e magari compri dove la stessa cosa costa anche 50€ di meno.
Tutto possibile.
Io se fossi un negoziante hifi farei una politica al contrario.... rifornisco per quanto possibile il negozio e faccio pagare gli ascolti. Chesso' 30 euro l'ora. 
Io li spenderei , magari uno si mette d'accordo che se l'acquisto si finalizza viene fatto altro sconto ..
Non so' Voi , ma tra comprare su internet un ampli al "buio" da 3000€ super mega scontato ex demo e pagarlo di piu' con l'ascolto .... preferisco la seconda. Per me si risparmiano soldi... ma tanti.
Che fare impianti leggendo recensioni o sul sentito dire.


E' una gran bella soluzione che quoto senza riserve

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

l'hifi è destinato alla fine, la musica si ascolterà cosi come viene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98
l'hifi è destinato alla fine, la musica si ascolterà cosi come viene

 

non credo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI
l'hifi è destinato alla fine, la musica si ascolterà cosi come viene

 


 

Io la ascolterò come ho fatto da sempre e.......fino alla fine della mia capacità di intendere e volere :D

Credo che non sarò il solo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TetsuSan
l'hifi è destinato alla fine, la musica si ascolterà cosi come viene

Ne sono più che convinto. La parabola, se non è ascendente, è discendente. La musica, se durerà (sicuramente), sarà grazie ai musicisti. Gli audiofili sono una piccola parentesi, nella storia della musica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Si ma è ben per questo, quel volere ascoltare BENE in ogni caso, che mi voglio prendere un nuovo CDP.

Anche se QUEL negozio mi disse di attendere qualche anno (cavoli mi frego i royalties...) oppure la SUA manifestazione di dicembre...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI
Si ma è ben per questo, quel volere ascoltare BENE in ogni caso, che mi voglio prendere un nuovo CDP.

Anche se QUEL negozio mi disse di attendere qualche anno (cavoli mi frego i royalties...) oppure la SUA manifestazione di dicembre...

 


 

Fai benissimo Sie , io ne ho TRE di SACD e prima che si guastino tutti....... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Vedo che hai capito..bravo ragazzo e avanti così...

Aspettare qualche anno... boh.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Crik

A Torino devo dire che 2 o 3 negozi validi ci sono... altri sono annoiati dalla vita e stanno facendo morire i loro storici punti vendita. E poi c'è un'altro che si comporta da ladro e truffatore.... ma vabbè.

 

sul fatto che la musica nuova sia tutta registrata su tarature da schifo non sono per nulla d accordo, certe uscite mi fanno ben sperare.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Drake

siebrand@ 

Hai ragione in tutto quello che dici, ma, se ti può far sentire meglio, pensa a come siamo messi in meridione sopratutto in Sicilia... :-??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Non saprei.

Se che si mangia da Dio, da quelle parti, ma qudiofilmente parlando... ignoro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Drake
Non saprei.Se che si mangia da Dio, da quelle parti, ma qudiofilmente parlando... ignoro...
Si, si mangia bene, ma per noi audiofili è una tristezza totale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.666
    Discussioni Totali
    5.886.989
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×