Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
lucaz78

filtro per alimentatore con toroidale rumoroso

Messaggi raccomandati

lucaz78

Buongiorno a tutti

ho un'alimentatore autocostruito per il mio giradischi Thorens 160 (clone del Naim armageddon) con un piccolo problema:
Il trasformatore toroidale risente molto dei disturbi della rete elettrica
Essendo collegato sempre alla rete (l'interruttore che aziona il motore del gira è posto a valle come da progetto,per evitare problemi con il fusibile in accensione),emette di continuo un fasidioso ronzio.
Il problema aumenta se ad esempio la mia compagna utilizza la piastra per capelli o il phon...e addirittura anche se gli inquilini del piano di sopra utilizzano aggeggi simili...
Per adesso ho provato ad istallare una presa IEC filtrata all'ingresso dell'alimentatore,ma il problema persiste.
Qualche consiglio su tipologie di filtri da utilizzare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Aggiungo che non essendo presente (dalla nascita...) la massa sull'alimentazione originale del giradischi (spina a due poli,per intendersi),il cavetto giallo-verde che proviene dalla presa IEC dell'alimentatore è stato collegato solo al telaio dello stesso.

Il cavetto di massa proveniente dal braccio (e dal telaio del piatto),è collegato al pre-phono

Non so se questo può influire sul problema

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leon77

Potrebbe trattarsi anche di DC che arriva al trafo saturandolo, e quindi emette questo ronzio. Il Toroidale come tipologia di trafo è il più sensibile al problema della DC inniettata in rete dai vari inverter..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leon77

Oppure, cerca di capire se il trafo è serrato bene a livello meccanico, magari una stretta potrebbe risolvere il problema.

 

O cambia trafo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

È serrato bene,ho controllato questo per prima cosa.

avevo in mente di provare a resinarlo...ma non sono sicuro che aiuti.

Inoltre,essendo sempre collegato alla rete,è sempre un po' caldo...anche questo mi fa venire dei dubbi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Posto il link della pagina da dove ho realizzato il progetto

Lo schema utilizzato è quello più in basso,suggerito dall'autore.
Il giradischi funziona perfettamente
Credo anch'io che si tratti di DC,ma vorrei anche capire perchè il trafo è sempre caldo anche quando il gira è spento,e quindi non c'è assorbimento da parte del motore...
Potreste darmi qualche chiarimento in merito o suggerirmi qualche modifica da fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Se in alcuni momenti il ronzio di attenua o sparisce del tutto ,con molta probabilita' nella tua rete è presente una componente  DC Offset .

Basta  un semplice circuito come questo per  risolvere il problema .  2zyhbw7.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Ok,ma prima di cimentarmi nell'impresa...quei condensatori elettrolitici sono da 16v???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

E riguardo ai 4 diodi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

io prima di cimentarmi nell'impresa mi chiederei se veramente c'e' una componente DC nella mia presa di corrente e nel caso chiedere a Enel di risolvere il problema

il fatto che il problema si verifichi quando ci sono carichi "tosti" mi induce a pensare a un problema di sezione cavi

fai una prova semplice: metti un tester sulla presa e attacchi un po' d carichi (phono + piastra capelli) e verifichi se la tensione varia

basta anche una lampadina a incandescenza per capirlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Puoi usare un ponte diodi ,come quello specificato nello schema KBL 406 ,i condensatori sono a 16V invece per la capacita consiglio usare 2 elettrolitici da  4700 mf 16-25 V .

Se non sei pratico con gli schemi fattelo fare da qualche tecnico .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63
io prima di cimentarmi nell'impresa mi chiederei se veramente c'e' una componente DC nella mia presa di corrente e nel caso chiedere a Enel di risolvere il problema

La componente dc è presente quasi sicuramente nella maggiore parte delle abitazioni  ,puo' entrare dalle rete esterna ,come puo essere generata  dagli stessi apparecchi elettrici presenti  nell'abitazione .

Secondo te in entrambi i casi Enel cosa puo' fare ? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Io credo che Enel non si prenderebbe nessuna responsabilità.

E se li chiamo per un controllo ci sta che mi tocchivanche pagarli...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78
Puoi usare un ponte diodi ,come quello specificato nello schema KBL 406 ,i condensatori sono a 16V invece per la capacita consiglio usare 2 elettrolitici da  4700 mf 16-25 V .

Se non sei pratico con gli schemi fattelo fare da qualche tecnico .
Si tratta di un prodotto commerciale oppure di un progetto diy?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Aggiungo che il trasformatore è da 500va,primario 220v e secondario 110v

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
io prima di cimentarmi nell'impresa mi chiederei se veramente c'e' una componente DC nella mia presa di corrente e nel caso chiedere a Enel di risolvere il problema

La componente dc è presente quasi sicuramente nella maggiore parte delle abitazioni  ,puo' entrare dalle rete esterna ,come puo essere generata  dagli stessi apparecchi elettrici presenti  nell'abitazione .

Secondo te in entrambi i casi Enel cosa puo' fare ? 

come fa una piastra capelli (una resistenza) a generare un livello DC ?
(l'incremento di ronzio viene associato sicuramente a questo attrezzo da cio' che leggo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Il ronzio è sempre presente

Aumenta quando vengono usati suddetti apparecchi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

infatti parlo di incremento

credo possa essere  un problema di carenza di "mmq" tra centralina e contatore e
non escluderei che l'impianto abbia una distribuzione da una presa alla successiva

mi confernmi che e' un impianto non recente ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Esatto,l'impianto elettrico è stato rifatto in parte,ma purtroppo le prese dove è collegato l'impianto provengono da altre prese...non si poteva fare altrimenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Però non capisco perché il problema viene evidenziato solo da questo componente.

Nel resto dell'impianto non riesco e rilevare disturbi (almeno non ad orecchio...).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
madlifox

Una piastra per capelli o un phon con un motore a eccitazione serie introducono DC quando sono alimentati direttamente dalla rete attraverso un diodo raddrizzatore. Si verifica una caduta di tensione soltanto in una delle due semionde e la sinusoide della tensione di rete perde di simmetria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Quindi,escludendo l'opzione di rifare l'impianto elettrico portando i cavi dal quadro direttamente alle prese dell'impianto,in che modo posso eliminare il disturbo?

Ci sono in commercio prese IEC filtrate in grado di sopprimere le correnti DC?

Quella che ho adesso non sembra assolvere questo compito...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Ci sono in commercio prese IEC filtrate in grado di sopprimere le correnti DC?

No.

Io però cambierei il toroidale con uno convenzionale blindato

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Una piastra per capelli o un phon con un motore a eccitazione serie introducono DC quando sono alimentati direttamente dalla rete attraverso un diodo raddrizzatore. Si verifica una caduta di tensione soltanto in una delle due semionde e la sinusoide della tensione di rete perde di simmetria.

la piastra capelli e' una resistenza controllata da un rele' e un termostato

mai visto dentro un raddrizzatore a semionda

Io credo che il problema sia , come conferma il collega, da una distribuzione dell'impianto fatta per come si poteva fare (male)  e che il rimedio sia aumentare un cicinino le sezioni dei cavi almeno fino alle prese cui vengono collegati i carichi piu' pesanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78
Una piastra per capelli o un phon con un motore a eccitazione serie introducono DC quando sono alimentati direttamente dalla rete attraverso un diodo raddrizzatore. Si verifica una caduta di tensione soltanto in una delle due semionde e la sinusoide della tensione di rete perde di simmetria.

la piastra capelli e' una resistenza controllata da un rele' e un termostato

mai visto dentro un raddrizzatore a semionda

Io credo che il problema sia , come conferma il collega, da una distribuzione dell'impianto fatta per come si poteva fare (male)  e che il rimedio sia aumentare un cicinino le sezioni dei cavi almeno fino alle prese cui vengono collegati i carichi piu' pesanti.

Scusate l'ignoranza,ma due ampli è un giradischi sarebbero dei carichi pesanti?Allora per phon,lavatrice,forni ecc. Che cavi si dovrebbe usare?Alle prese dell'impianto arrivano cavi da 1,5mmq,come (credo) nella maggior parte degli appartamenti.Se poi si parla di portare una linea dedicata solo per le apparecchiature audio direttamente dal quadro,allora sarebbe di sicuro un'altra storia.Ma visto che se provo a collegare l'alimentatore alle prese della cucina,dove i cavi hanno un maggiore diametro e un percorso più breve,il ronzio rimane lo stesso,allora non credo sia imputabile al diametro dei cavi o a come è strutturato l'impianto elettrico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63
Puoi usare un ponte diodi ,come quello specificato nello schema KBL 406 ,i condensatori sono a 16V invece per la capacita consiglio usare 2 elettrolitici da  4700 mf 16-25 V .

Se non sei pratico con gli schemi fattelo fare da qualche tecnico .
Si tratta di un prodotto commerciale oppure di un progetto diy?Spesso quel semplice circuito incluso  in molte elettroniche ,amplificatori o rigeneratori di corrente .

io lo uso su un trasformatore da 1,5 kw con un ponte da 20 A ,riesce annullare la DC per un massimo di +/-0,7 V 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Una piastra per capelli o un phon con un motore a eccitazione serie introducono DC quando sono alimentati direttamente dalla rete attraverso un diodo raddrizzatore. Si verifica una caduta di tensione soltanto in una delle due semionde e la sinusoide della tensione di rete perde di simmetria.

la piastra capelli e' una resistenza controllata da un rele' e un termostato

mai visto dentro un raddrizzatore a semionda

Io credo che il problema sia , come conferma il collega, da una distribuzione dell'impianto fatta per come si poteva fare (male)  e che il rimedio sia aumentare un cicinino le sezioni dei cavi almeno fino alle prese cui vengono collegati i carichi piu' pesanti.

Scusate l'ignoranza,ma due ampli è un giradischi sarebbero dei carichi pesanti?Allora per phon,lavatrice,forni ecc. Che cavi si dovrebbe usare?Alle prese dell'impianto arrivano cavi da 1,5mmq,come (credo) nella maggior parte degli appartamenti.Se poi si parla di portare una linea dedicata solo per le apparecchiature audio direttamente dal quadro,allora sarebbe di sicuro un'altra storia.Ma visto che se provo a collegare l'alimentatore alle prese della cucina,dove i cavi hanno un maggiore diametro e un percorso più breve,il ronzio rimane lo stesso,allora non credo sia imputabile al diametro dei cavi o a come è strutturato l'impianto elettrico.

allora dato che vai di presa in presa e' ovvio che l'impatto del carico non e' quello del giradischi ma semmai del forno o della piastra capelli

sarebbe anche da notare che per carichi impegnativi (2Kw e oltre) la sezione dovrebbe essere almeno 2,5mmq e che avendo un impianto come il tuo e' abbastanza facile superare questa potenza gia' che vai di presa in presa.

a dire il vero non capisco come un impianto dove hai attaccato forni e roba del genere sia stato cablato con sezioni da 1,5mmq.

Dove hai una presa larga o una schuko DEVI avere la possibilita' di portare almeno 16 ampere quindi, minimo sindacale,  2,5mmq.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

È ovvio che non è cablato tutto con cavi da 1,5.

Dove ci sono prese schuko per apparecchiature come forno,lavatrice ecc. i cavi sono da 2,5.

Purtroppo la parte di impianto del salotto è cablata con cavi da 1,5.

E siccome non potevamo fare grossi lavori di ristrutturazione abbiamo dovuto sfruttare la maggior parte delle forassiti e delle scatole già presenti,cambiando solo prese e interruttori.

Di conseguenza,prima di arrivare alle prese dove è collegato l'impianto Hi-Fi,il percorso è lungo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78
io prima di cimentarmi nell'impresa mi chiederei se veramente c'e' una componente DC nella mia presa di corrente e nel caso chiedere a Enel di risolvere il problema

il fatto che il problema si verifichi quando ci sono carichi "tosti" mi induce a pensare a un problema di sezione cavi

fai una prova semplice: metti un tester sulla presa e attacchi un po' d carichi (phono + piastra capelli) e verifichi se la tensione varia

basta anche una lampadina a incandescenza per capirlo

Ho effettuato questo test:
Ho messo il tester in una delle prese che alimentano l'impianto audio
240v
Poi ho acceso piastra per capelli
Il ronzio è aumentato,ma il tester sagnala sempre 240v

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lucaz78

Se dipendesse quindi da una componente DC che disturba il trasformatore,potrei provare qualcosa del genere?

Non sembra fatto male...neppure come prezzo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.355
    Discussioni Totali
    5.848.744
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×