Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
alexis

Transfiguration Proteus

Messaggi raccomandati

alexis

Qualcuno la possiede, nelle varie declinazioni, S e nella rarissima Diamond?

Le ho ascoltate in altri sistemi, ma mai a casa, e sono incuriosito...

Specie l'impedenza interna di 1 (!) Ohm, lascia ben presagire..

Magari in confronto diretto con la Lyra Atlas..

Grazie :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cardio

Le possiedo entrambi.... impostazioni diverse.... belle entrambi.... La Proteus piu' naturale (come lo e' la Orpheus, che pure possiedo ),velocissima, con una capacita' di estrarre dettagli notevole, ma il tutto fatto nel modo piu' naturale possibile, con un senso del " riprodotto" inesistente... L'Atlas ( versione low) invece, a volte, mette troppa " luce" su alcuni passaggi musicali, tanto da sembrare piu' veloce....aspetto che con alcuni generi ( jazz,rock)) e in alcuni impianti, puo' rappresentare la quadratura del cerchio....,quindi, riassumendo, la Proteus con una impostazione piu' umanistica e una naturalezza da primato, l'Atlas piu' " tecnica" ( non con significato negativo), ma molto meno dei modelli precedenti PS. Si tratta di prime impressioni, poiche' in rodaggio entrambi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Grazie.. hai la proteus normale o le altre..?

e la tensione di uscita ti sembra consistente?

ho avuto diverse trnasfiguration negli anni andati e mi sembravano si belle, ma sempre un po' esili..

le proteus dovrebbero essere più robusta, giusto?

 

ultima cosa.. rispetto alla "piccola" orpheus...?

 

ps. la atlas risente moltissimo degli interfacciamente, d'accordissimo..  specie la low, da quanto mi riferiscono..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Non sei il primo che sento definire esili le transfiguration ...

A mio avviso non è così

Hanno una naturalezza che non trovo in nessun altre testina...come se fossero le altre a mettere qualche grammo in più di "ciccia" intorno alle cose

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cardio

Ho la versione MKiI...... assolutamente niente suono esile.... ma poiche' nulla aggiunge e nulla toglie a quello che c'e' di inciso sul disco, se qualcuno avverte mancanze, queste stanno nel setup.... allora si deve rivolgere ad altro....nessun problema di pilotaggio... io uso un phono attivo.....esce a 0,2 mv.... richiede un peso di lettura lievemente piu' alto della Orpheus ( 2 gr invece di 1,85 )....sono entrambi magnifiche con strumenti naturali.... voci, violini, pianoforte, ma non solo....poco tempo fa la ho montata nell'impianto di un amico, che possiede tra l'altro una IO Limited..... e' rimasto con la mascella bloccata !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

grazie... quindi tra orpheus e proteus differenze non sostanziali?

me le hanno offerte entrambe, la prima ovviamente costa neno... :-)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pepe57
Ho la versione MKiI...... assolutamente niente suono esile.... ma poiche' nulla aggiunge e nulla toglie a quello che c'e' di inciso sul disco, se qualcuno avverte mancanze, queste stanno nel setup.... allora si deve rivolgere ad altro....nessun problema di pilotaggio... io uso un phono attivo.....esce a 0,2 mv.... richiede un peso di lettura lievemente piu' alto della Orpheus ( 2 gr invece di 1,85 )....sono entrambi magnifiche con strumenti naturali.... voci, violini, pianoforte, ma non solo....poco tempo fa la ho montata nell'impianto di un amico, che possiede tra l'altro una IO Limited..... e' rimasto con la mascella bloccata !

0,2 mV  a 3.54 cm/sec, a 5 quindi quasi 0.3.
:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

che dici pepe della proteus..?

ascoltata..?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pepe57

Si, ascoltata e senza dubbio trovata nell' insieme un oggetto positivo (tanto è vero che ho pensato e sto ancora pensando di acquistarla).

Una testina che personalmente reputo valida e con diverse caratteristiche positive quali: buona trasparenza verso la registrazione, corretta neutralità/equilibrio/estensione tonale, più che discreta capacità di "scavare" il dettaglio.
Elementi che me la fanno apprezzare.
Il senso di essere davanti all' evento e non al riprodotto è stato a volte presente (ed è proprio in quelle occasioni che spuntava l' idea di averla). Ho scritto a volte perché, sempre a mia sensazione, la cosa si evidenziava con alcuni generi specifici.
A parer mio "soffre" (nel senso positivo) in modo particolarmente marcato dell' abbinamento con il braccio (a monte) e con il cavo (a valle). Non molte altre, a parer mio, lo sono in quella misura (ed è, per me, un pregio in quanto la si può "adattare" verso il risultato che si cerca).
Volendo muovergli delle osservazioni direi che (negli abbinamenti che ho potuto ascoltare io) non è quella più dinamica e veloce e con il "peso" della nota e la struttura più densa/completa/intessuta che io abbia sentito. Per cui il timbro mi pare perfettibile.
Comunque io trovo che possieda una buona, a parer mio, capacità di trasmettere il messaggio senza semplificarne il significato.  
Anche se non tengo in particolare importanza questo parametro, l' immagine mi è parsa buona, davvero poco sulle casse, un pelo centrata e senza buchi, direi piuttosto sviluppata in profondità ed altezza.
:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
noam

Ah Immutable Transfiguration fai parlare sempre di te , nel bene e nel male ....

Ho avuto due Spirit , una Esprit e domani mi arriva un'Axia , perché ogni buon analogista dovrebbe averne una in casa per il suo modo unico di porgere la musica . Ha una naturalezza senza eguali , al cospetto di Mc del costo doppio o triplo , sto parlando di Lyra Parnassus , Koetsu Red Sign , Benz Ruby , Zyx , Klimo Ertanax . Eccelle nella precisione dei soggetti sonori , con un'ariosita senza eguali , voci e strumenti acustici sono una delizia , non per niente è la mia preferita col jazz acustico . Spesso la si è criticata per la sua prestazione in gamma bassa , ebbene ha una gamma grave veloce e tesa che ben si esprime ad esempio con vinili come Soular Energy di Ray Brown o gli ultimi lavori di Diana Krall , ma spesso è in difficoltà con la gran parte delle incisioni della DG per piano o di orchestre ben nutrite , li dove la Red Sign riesce a mascherare meglio le magagne delle registrazioni . Un altro neo che attribuisco a questa testina , nei confronti delle su citate è la minore capacità di scolpire il suono , il fuoco è straordinario e luminoso ma preferirei una maggiore plasticità , ma qui è difficile far meglio di Koetsu e Benz .

Comunque l'avevo venduta e me la sono ricomprata perché in determinate circostanze è unica .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Grazie agli intervenuti.. :-)

 

Avevo avuto in precedenza diverse IM, dalla prima af1 a pallina, fino alle più recenti temper supreme w..

E mi avevano lasciato con l'impressione ( ma torse dipende anche dai prefono di allora) di scarsa incisività dinamica.

 

Sono passati però diveri anni da allora ed è probabilmente giunto il momente dare una chanche alle proteus..

Sono anche tentato dalla versione diamond, ma sono, oltretutto difficili da trovare, non bastasse il prezzo doppio a frenare gli entusiasmi.

Amici me ne riferiscono meraviglie, cmq, con il suo cantilever in diamante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Io non ho ascoltato la proteus...conosco invece abbastanza bene la orpheus

Ho anche avuto diverse transfiguration, tra cui anche la temper V...poi per motivi vari ho fatto un downgrade alla esprit

Posso dire di aver trovato nel modello inferiore tutte le peculiarità del modello top...le differenze ovviamente ci sono, meno finezza e un soundstage appena meno ampio

Ma non sono grandi differenze e il tipico suono delle T c'è tutto

La Orpheus è una grande testina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
noam

Un altro piccolo aggiornamento dopo due giorni di ascolti dell'Axia .

Mi pare sia un fonorivelatore più maturo rispetto alla sua predecessore Spirit III che a volte poteva sembrare fin troppo luminoso e colorato . Ora sono sorpreso dal basso di un nero impressionante e granitico tanto che mi sto ripassando gli LP con ottime registrazioni di percussioni e voce , per esempio ora gira Haruka dei Gaia Cuatro ed è molto godibile quello che sento . Già la Spirit la tenevo li insieme a Koetsu , Benz e Lyra ma questa vuoi vedere che .....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bolz69
Un altro piccolo aggiornamento dopo due giorni di ascolti dell'Axia .

Mi pare sia un fonorivelatore più maturo rispetto alla sua predecessore Spirit III che a volte poteva sembrare fin troppo luminoso e colorato . Ora sono sorpreso dal basso di un nero impressionante e granitico tanto che mi sto ripassando gli LP con ottime registrazioni di percussioni e voce , per esempio ora gira Haruka dei Gaia Cuatro ed è molto godibile quello che sento . Già la Spirit la tenevo li insieme a Koetsu , Benz e Lyra ma questa vuoi vedere che .....

 


dalle un 60/80 ore poi si prende anche una bella velocità indispensabile per certi passaggi orchestrali che prima appariranno (leggermente) legati. Gran bella testina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
noam

Sergio come l'hai settata ?

2 gr e 125 ohm ......fra un po' proverò ad aprirla a 250

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bolz69

Da me guadagno massimo e 250 ohm ma solo dopo il rodaggio che ho fatto normalmente a 100 ohm. Ora non ho modo di controllare ma mi sembra 1,9g mentre All'inizio ero a 2,2g. Considera che il mio braccio però è unipivot

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

arrivata la proteus, vediamo ora come si comporta...

L-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pocho908

Seguo con molto interesse....

Ho una Phoenix s.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

A Fremer pare sia piaciuta assai...

 

"... I got Lyra Atlas–like dynamic explo- siveness, high-frequency air and extension, and electrostatic-like transparency and texture and touch, all on an enormously wide, deep soundstage. Even before the Proteus had had a chance to fully break in and develop, what I was hearing put it up there with the best, most musically involv- ing cartridges I’ve heard at any price.”

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk
arrivata la proteus, vediamo ora come si comporta...

L-)


Se è fedele al nome e al marchio, non lo capirai mai..... :-)AlohaMattia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

... dici che si nasconde tra i solchi, mutando, quanto vi trova, in pura espressione musicale senza aggiungere nè togliere alcunchè...??

 

:);) >:D<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cardio
A Fremer pare sia piaciuta assai..."... I got Lyra Atlas–like dynamic explo- siveness, high-frequency air and extension, and electrostatic-like transparency and texture and touch, all on an enormously wide, deep soundstage. Even before the Proteus had had a chance to fully break in and develop, what I was hearing put it up there with the best, most musically involv- ing cartridges I’ve heard at any price.”
Confermo...avendo sia la Lyra Atlas SL che la Proteus...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

vedremo.. con la atlas sarà una bella lotta.

cmq mi conforta che l'importatore usa ha praticamente lo stesso mio hardware come pre fono e linea..

12%20-%20Blackbird%20audio%20-%20T%26F%20Viva%203.jpg?dl=1

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk
vedremo.. con la atlas sarà una bella lotta.

cmq mi conforta che l'importatore usa ha praticamente lo stesso mio hardware come pre fono e linea..

12%20-%20Blackbird%20audio%20-%20T%26F%20Viva%203.jpg?dl=1


Il bello delle testine di un certo livello è che non ce n'è una meglio di tutte, ma ognuna con un suo caratterino...quindi il giochino è possederne qualcuna e ascoltarle in alternanza....Ho ascoltato varie Transfiguration in sistemi noti, a me piace la loro coerenza tra le gamme di frequenza e l'estrema musicalità.Però ho messo gli occhi anche su una Shelter 900 usata.....poco, giusto per alimentare il giochino.....AlohaMattia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

ammetto che è la prima volta che sgarro dalla mia attitudine decisamente lyrocentrica.

avuto sempre un debole per queste testine, estremamente vivide e aperte, che non mi hanno mai deluso negli anni.

 

ma forse è giunta l'ora di tentare nuove strade.. :-)

 

 

Ps. delle shelter avuto solo una 500, per cui non ti so dire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

ero tentato di prendermi anche una Orpheus, il modello precedente, di cui mi raccontano cmq belle cose..

qualcuno la conosce?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Io l'ho sentita piusu vole su symon yorke s7 con phono naim superline+supercap

Ha tutte le qualità possibili...trasparenza, finezza è soundstage ai massimi livelli...Ma anche grinta

Per me la migliore sentita

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Montata un po' di corsa oggi, che dire, siamo sicuramente ai vertici dell'analogico.

A naso non dissimile alla atlas, mi aspettavo un suono molto diverso, ma in molti punti si assomigliano parecchio, intendo estensione sugli acuti, dinamica esplosiva, trasparenza e scena talmente tridimensionale da sembrare irreale.. :-)

Grande testina davvero, questa proteus!

 

Ora attenderemo pazientemente le fatidiche 50 ore di rodaggio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Cosa ti aspettavi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Non me l'aspettavo cosi vivida ed esplosiva, ma semmai un po' più compassata, come le vecchie trans da ne possedute.. ma qui siamo in pieno territorio Atlas, anche per il soundstage, voluminoso nelle tre dimensioni.. enorme davvero. Timbro incredibilmente realistico e transienti non solo veloci... ma istantanei.. estensione sugli acuti poi, apparentemente infinita, proprio come piace a me.

Ma penso che una parte di merito vada anche al pre fono, ritornato dopo l'upgrade alla nuovissima versione 2017, trasformatori completamente nuovi e guadagno lievemente maggiore, e silenziosità assoluta, anche aperto a manetta.

Per me il migliore / uno dei migliori pre fono mai ascoltati a nessun livello di prezzo, ma sono ovviamente un filo di parte.. (Ma penserei in modo simile anche se non lo fossi). :-)

Penso non sia un caso che questo pre fono sia stato affinato proprio con proteus e atlas.. :-)

 

Per quanto riguarda il gira per ora ho montato la proteus sul 948, in base sismica e con piatto in rame, con braccio 929 ricablato esternamente e con cavo phono mit oracle ma-x. Più avanti la monterò sugli altri gira, tra cui il Versa Dynamics con il suo favoloso braccio tangenziale, il braccio con la scena più ossigenata ed estesa che conosca.

Mi immagino già i fuochi d'artificio.. :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.388
    Discussioni Totali
    5.859.482
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×