Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
PIEP

luce nel vano cassetta

Messaggi raccomandati

PIEP

http://insidehifi.blogspot.it/2011/12/technics-rs-bx727.html

L'unico difetto di questi deck Technics, mi sembra proprio la finestra d'ispezione cassetta, angusta e buia, non si capisce mai a che punto siamo del nastro e quanto ne rimane ... Sapessi qua-led e dove collegarlo, il led ( da quanti Volt ? )  l'avrei già saldato.

P1250613_1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado

Cerca il service manual e trova un punto dove prendere una tensione. Poi compra un led bianco ad alta efficienza. Calcola la resistenza di caduta da mettere in serie considerando una decina di milliampere di corrente.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
metal_1076

seguendo lo schema elettrico, puoi individuare una tensione destinata ai servizi (meccanica, ecc), senza quindi inficiare sulla parte audio. Cmq dopo mi guardo lo schema e vediamo com'è realizzata la sezione di alimentazione.

Una volta trovato il punto adatto, a seconda della sua d.d.p., si può inserire un led con opportuna resistenza in serie di caduta.

Rimangono due "piccoli" problemi...dove alloggiare il led affinché sia efficace e soprattutto...sei capace di fare tutto questo? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

Vi ringrazio, in effetti anche l'alloggio sembra un problema, il vano pare a tenuta stagna; il led che tensione ? probabilmente quelle di servizio saranno sui 6 o 12 V ... saldature no problem, ma non vorrei rovinare un'ottima piastra ...    [-O< qui il service : https://www.hifiengine.com/manual_library/technics/rs-bx727.shtml

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
madlifox

I led non hanno una tensione di alimentazione, come le lampadine. Ogni led determina una caduta di tensione tipica, che dipende dal colore e dalla tecnica costruttiva. Devi mettergli in serie una resistenza calcolata in modo da fare scorrere nel led una corrente che possa sopportare, che trovi indicata sui datasheet. Una decina di mA, come ti hanno suggerito, di solito va bene.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

fosse 12 V ,

  • metterei 2 led bianchi da 3,2 V ( Colore BIANCO: 3,2 Volt e 30 mA )
  • VR = 12 – (3,2 x 2)= 5,6 V
  • supponendo una  I = 12 mA:
  • R = 5,6 / 0,012 = 467  Ω
  • userei quindi una R = 470 Ω
  • potenza  PR=  5,6 x 0,012 = 0,07 W

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
metal_1076

mi ricordo che quando avevo la B-965 e BX-828, non ho riscontrato questa difficoltà di "lettura" del nastro, tale da pensare all'inserimento di una luce interna. Anche la mia Naka BX-300 ne è sprovvista, ma onestamente non ne vedo la necessità impellente :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

gli è che :

  • son cecato
  • ero abituato con la precedente Luxman K5
  • mi piace

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Con una decina di mA i led superluminosi attuali t'illuminano d'immenso... fai delle prove... potresti ritrovarti a usare una resistenza dieci volte superiore a quella teorica...  *-:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

il problema è dove collegarlo, il led: dallo schema non ho trovato il punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado

il problema è dove collegarlo, il led: dallo schema non ho trovato il punto.

Stai scherzando spero? Hai 12 volt sul catodo di D602 subito dopo il trasformatore.Per esempio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

il problema è dove collegarlo, il led: dallo schema non ho trovato il punto.

Dimmi che stai scherzando... qualsiasi tensione in DC reperibile in una piastra è buona...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Senza lo schema elettrico andiamo a naso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aresmarte73

occhio con i collegamenti a caso che rischi di fare danni irreversibili tipo microprocessore o motore dd ko!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hiroshi976

Personalmente Piep, io ci infilerei dopo l'interuttore un alimentatorino dedicato, alla fine lo spazio ce l'hai. Potresti ad esempio prendere in considerazione quelli che si usano per alimentare le gli amplificatori per le antenne TV. Se non sbaglio sono attorno ai 12v 50/100mA. Non sbatti neanche a realizzarlo. Quelli dovrebbero andare bene in quanto realizzati per uso gravoso (di solito sono accessi 24h per anni) quindi ben dimensionati.

 

Certo si potrebbe seguire il consiglio che ti hanno dato, Effettivamente in zona Q601, Q602 e Q608 ci sarebbe la dc che ti serve, ma io preferisco sempre operazione non invasive e soprattutto reversibili possibilmente evitando di smanettare sul pcb. Ma io sono strano eh..... :-D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado
Personalmente Piep, io ci infilerei dopo l'interuttore un alimentatorino dedicato, alla fine lo spazio ce l'hai. Potresti ad esempio prendere in considerazione quelli che si usano per alimentare le gli amplificatori per le antenne TV. Se non sbaglio sono attorno ai 12v 50/100mA. Non sbatti neanche a realizzarlo. Quelli dovrebbero andare bene in quanto realizzati per uso gravoso (di solito sono accessi 24h per anni) quindi ben dimensionati.

 

Certo si potrebbe seguire il consiglio che ti hanno dato, Effettivamente in zona Q601, Q602 e Q608 ci sarebbe la dc che ti serve, ma io preferisco sempre operazione non invasive e soprattutto reversibili possibilmente evitando di smanettare sul pcb. Ma io sono strano eh..... :-D

Deve saldare 2 cavetti, e che sarà mai.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

infatti cercherei evitare l'aliment., mi basta trovare un punto a 12 V e uno a terra, senza combinare pasticci.

D 602 nelle foto non lo vedo , aprirò la piastra e farò una foto ; Il punto di terra ?

ecco la foto:

vq5seo.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hiroshi976
Deve saldare 2 cavetti, e che sarà mai.

Assolutamente vero!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado

infatti cercherei evitare l'aliment., mi basta trovare un punto a 12 V e uno a terra, senza combinare pasticci.

D 602 nelle foto non lo vedo , aprirò la piastra e farò una foto ; Il punto di terra ?

ecco la foto:

etfvbm.jpg

D602 è sotto D606, come massa usa il case del deck. Più semplice di così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

Grazie Corrado, quindi per il positivo mi collego al catodo | , ovvero all' elettrodo + lungo, sotto la D , non dove ho messo il pallino blu ... ! Alternative al diodo  D602  x la +12 V   ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile
Personalmente Piep, io ci infilerei dopo l'interuttore un alimentatorino dedicato, alla fine lo spazio ce l'hai.  Ma io sono strano eh..... :-D

Effettivamente, amico mio, usare un alimentatore per un LED che consumerà FORSE 1mA... è una cosa strana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

grazie Smile , mi hai bruciato sul tempo stavo per postarlo ... :)>-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto

Questo mi sembra un 3ad dell'UCAS.....per vedere la cassetta usate questa:

torcia-videoregistratore_mano.jpg

3:-O

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado
Grazie Corrado, quindi per il positivo mi collego al catodo | , ovvero all' elettrodo + lungo, sotto la D , non dove ho messo il pallino blu ... ! Alternative al diodo  D602  x la +12 V   ?
Esatto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
poeta_m1
Personalmente Piep, io ci infilerei dopo l'interuttore un alimentatorino dedicato, alla fine lo spazio ce l'hai.  Ma io sono strano eh..... :-D

Effettivamente, amico mio, usare un alimentatore per un LED che consumerà FORSE 1mA... è una cosa strana.Concordo, anche se tra led e resistenza limitatrice, l'assorbimento non è certo limitato ad 1mA.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

fosse 12 V ,

  • metterei 2 led bianchi da 3,2 V ( Colore BIANCO: 3,2 Volt e 30 mA )
  • VR = 12 – (3,2 x 2)= 5,6 V
  • supponendo una  I = 12 mA:
  • R = 5,6 / 0,012 = 467  Ω
  • userei quindi una R = 470 Ω
  • potenza  PR=  5,6 x 0,012 = 0,07 W

 

infatti supponevo + di 10 mA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.355
    Discussioni Totali
    5.848.746
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×