Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
Savgal

Facciamo fallire una banca

Recommended Posts

kayaknrz

si doveva nominare un commissario per riscuotere i crediti e recuperare quanto versato. poi, sanate le banche, le vendi. ci vuole un genio? come ha fatto renziloni a prenderlo in c..      sono gli italiani tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
Ottima scelta del governo, le banche vanno comunque salvate.

 

Il popolo non ha titoli per disquisire sulla materia, che se non trova nessuno che gli dice la mattina quando se alza cosa fare non saprebbe dove sbatte la testa! il popolo è monnezza, non conosce i pro ed i contro ma resta pulito perchè non c' ha e non po' avè le responsabilità.


Cit.Solo se non è barone....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
ma stampiamocele di nuovo le lire.

Su carta triplo velo a fibre lunghe profumata: almeno che facciano bene la loro funzione naturale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo

Ma che puttanata, scusa, ma c'è un limite al cattivo gusto e al ragionare in questi termini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz
ma stampiamocele di nuovo le lire.

Su carta triplo velo a fibre lunghe profumata: almeno che facciano bene la loro funzione naturala.

la sovranità appartiene al popolo, genio, può essere limitata ma non sottratta. chi può impedire all'italia di dar corso ad una moneta parallela, un trattato del cazzo firmato dal PD?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65

Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Ma che puttanata, scusa, ma c'è un limite al cattivo gusto e al ragionare in questi termini.

La triplo velo avrebbe un valore superiore alle lire stampate come auspica Kayak...ha ragione Martin e sarebbe pure più utile. ;)


Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piodegliulivi
Ottima scelta del governo, le banche vanno comunque salvate.

 

Il popolo non ha titoli per disquisire sulla materia, che se non trova nessuno che gli dice la mattina quando se alza cosa fare non saprebbe dove sbatte la testa! il popolo è monnezza, non conosce i pro ed i contro ma resta pulito perchè non c' ha e non po' avè le responsabilità.

Armando bisogna fare un esperimento
Spiegare la vicenda alle popolazioni colpite dal recente terremoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
Ma che puttanata, scusa, ma c'è un limite al cattivo gusto e al ragionare in questi termini.

La triplo velo avrebbe un valore superiore alle lire stampate come auspica Kayak...ha ragione Martin e sarebbe pure più utile. ;)


 


 

Da quando sei diventato infallibile sembri ancora più tronfio. Finirai per scoppiare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Ma che puttanata, scusa, ma c'è un limite al cattivo gusto e al ragionare in questi termini.

La triplo velo avrebbe un valore superiore alle lire stampate come auspica Kayak...ha ragione Martin e sarebbe pure più utile. ;)


 


 

Da quando sei diventato infallibile sembri ancora più tronfio. Finirai per scoppiare...

 

Io non sono infallibile, ma una cagata resta una cagata e non sono io a dirlo, mi sembra che glielo abbiano detto in molti.

 


Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?Kayak, lassa perdè...

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo

Siete in molti, adesso parli al plurale?

Share this post


Link to post
Share on other sites
skunk

Dicono che non hanno salvato le banche, ma i piccoli risparmiatori, le "centinaia di migliaia di piccole aziende", lo hanno fatto per noi. Non aggiungo improperi perché sono appena stato sospeso, ma è risaputo che il segreto non è poi così segreto, il buco è stato fatto da una ventina non di più di grandi aziende, i cui nomi e cognomi piacerebbe sapere, al momento sono solo illazioni, e mi piacerebbe saperli perché vorrei che quei soldi, divenuti inesigibili tornassero indietro. Non riesco a capire, una banca "presta" un miliardo di € a qualcuno, sapendo che non gli tornano indietro, e qualche capoccia si mette in tasca una piccola parte. Questa azienda non restituisce, ma non deve fallire l'azienda invece della banca? Ok, hanno dipendenti e lavoratori, ma avranno anche dirigenti? Non si possono mettere in galera e pignorare i beni? Possibile che non si possa fare niente? Non è la prima volta che succede, qui non si parla di rapine che fruttano 30.000 €, qui si parla di rovesci da miliardi, cifre inimmaginabili, sono manovre, tasse, spostamenti di denaro dalle tasche nostre alle loro, dovremmo indignarci, dovremmo farci sentire, invece ognuno si indigna in casa sua, digrigna i denti e non fa niente. Quindi cosa vuol dire, che ce lo meritiamo? Davvero tutto si deve sempre risolvere con prepotenza e violenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
piodegliulivi

Intanto arriva La notizia ad orologeria dell' Istat.

MA ci sono anche altri dati che sostengono l'ampliamento della forbice a partire dal 2006..

Poi mi riallaccio al commento di ciprino sul vesuvio.C'è stata una polemica non detta dai giornali tra i vigili del fuoco e la politica in quanto molto personale è stato messo in ferie forzate per questioni di bilancio.

Adesso ribadendo i concetti espressi a mauro & co. ai tempi del Bail in che avrebbe destabilizzato il sistema bancario ,problematica sulla quale governo e visco non si trovano mai in accordo con le cifre delle sofferenze,avrei preferito che a fronte di salvataggi con danaro pubblico, per altro a debito ma questi son debiti che c'è lo dice l'europa li possiamo fare,le banche fossero nazionalizzate,ma ci siamo inventati una nuova formula di salvataggio.
Le Passività vanno allo stato e le attività se le prende Unicredit pagandole a prezzi da liquidazione 
sabino @Savgal com era la storiella della socializzazione dei mezzi di produzione che ogni tanto tiri in ballo ?
Questo paese socializza solo le perdite e in determinati specifici casi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?Kayak, lassa perdè...

rispondi, non fare il superiore: può o non può l'italia fare politica monetaria per aiutare i suoi nuovi poveri? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Siete in molti, adesso parli al plurale?

 

Io non ho scritto che siamo in molti, non siamo niente, ma che molti hanno fatto notare a Kayak che nello specifico afferma cazzate, solenni cazzate e non è manco la prima volta, la metafora della carta a triplo velo, ad esempio, non è mia. Così ti è chiaro?

 


Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?Kayak, lassa perdè...

rispondi, non fare il superiore: può o non può l'italia fare politica monetaria per aiutare i suoi nuovi poveri? Al riguardo sono stata fatte discussioni infinite, valle a leggere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?Kayak, lassa perdè...

rispondi, non fare il superiore: può o non può l'italia fare politica monetaria per aiutare i suoi nuovi poveri? Al riguardo sono stata fatte discussioni infinite, valle a leggere.

a questa domanda si risponde SI /NO. fallo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?Kayak, lassa perdè...

rispondi, non fare il superiore: può o non può l'italia fare politica monetaria per aiutare i suoi nuovi poveri? Al riguardo sono stata fatte discussioni infinite, valle a leggere.

a questa domanda si risponde SI /NO. fallo.ti rispondo io dio dell'economia. SI, può, perché la sovranità non può essere ceduta e pertanto una moneta parallela può essere emessa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Intanto arriva La notizia ad orologeria dell' Istat.
MA ci sono anche altri dati che sostengono l'ampliamento della forbice a partire dal 2006..

Poi mi riallaccio al commento di ciprino sul vesuvio.C'è stata una polemica non detta dai giornali tra i vigili del fuoco e la politica in quanto molto personale è stato messo in ferie forzate per questioni di bilancio.

Adesso ribadendo i concetti espressi a mauro & co. ai tempi del Bail in che avrebbe destabilizzato il sistema bancario ,problematica sulla quale governo e visco non si trovano mai in accordo con le cifre delle sofferenze,avrei preferito che a fronte di salvataggi con danaro pubblico, per altro a debito ma questi son debiti che c'è lo dice l'europa li possiamo fare,le banche fossero nazionalizzate,ma ci siamo inventati una nuova formula di salvataggio.
Le Passività vanno allo stato e le attività se le prende Unicredit pagandole a prezzi da liquidazione 
sabino @Savgal com era la storiella della socializzazione dei mezzi di produzione che ogni tanto tiri in ballo ?
Questo paese socializza solo le perdite e in determinati specifici casi.
Scusa Gaetano ma nessuno discute questi dati, del resto credo sia normale che il frutto di un decennio di crisi nera porti ai risultati di un aumento della povertà come quelli che segnali.Riguardo al bail in, tra non permettere salvataggi bancari con denaro pubblico come prevedono le norme del bail in e farli con denaro pubblico lasciando la proprietà in mani private c'è una bella differenza e, nello specifico della seconda ipotesi, sono d'accordo con te che sarebbe più corretto nazionalizzare, ma non è possibile farlo e tra l'altro in Italia si è sempre fatto così da ben prima dell'euro e dell'Europa, e ed per questo che siamo nella condizione in cui siamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo

Quello che é veramente chiaro é che se una carta da 10 euro arrivasse a valere 50'000 lire, voi due fenomeni le terreste ordinate e vi lavereste il culo alla Cruciani risparmiando pure la carta igienica.

 

La spocchia non serve, ma non ne riesci a farne a meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piodegliulivi
Kayak, lassa perdè e vai a prendere una boccata d'aria che è meglio! ;)
augh, manitù ha parlato.

Veramente te lo stanno ripetendo in tanti... ;)

l'italia sarà padrona di fare un minimo di politica monetaria per aiutare i suoi 5 milioni di poveri assoluti e i 14 di quasi poveri o c'è il veto del dio dell'economia e dei suoi guru?Kayak, lassa perdè...

rispondi, non fare il superiore: può o non può l'italia fare politica monetaria per aiutare i suoi nuovi poveri? Lascia perdere.

Si è un po perso il bandolo della matassa.
i soliti io @nullo @Lorenzo67 ed altri Lamentavamo  sugli effetti nefasti che avrebbe avuto l'applicazione del Bail in sul sistema bancario,ma in fondo per alcuni era giusto che a pagare non fosse la collettività ma solo i responsabili,Facemmo un ulteriore vano tentativo di spiegare la differenza tra un azionista,un obbligazionista ed un correntista ma ci veniva detto che i primi erano investitori consapevoli e i secondi tutelati dalla legge fino ad importi alti.Ma ancora niente,si provava a discutere che riguardo ai primi non c'era stata alcuna trasparenza da parte delle banche e sui C/C non vi era sufficiente liquidità a garanzia se si fosse trattato di una banca già solo di medie dimensioni.Ma ancora nulla.Alcuni erano sempre conviti che una parete di cemento armato si potesse abbattere a testate.Adesso gli stessi che erano ,mai salvataggi con soldi pubblici alle banche ,sono quelli che in fondo in fondo è meglio salvare una banca (e relativo AD e CDA) che farla fallire altrimenti,,,,,,,,,,, ,però dimenticano che la stessa politica non ha voluto che fossero pubblicate le liste delle grandi imprese inadempienti,
che oggi si salvano AD e Banche ,che la componente di passività di bilancio viene "socializzata" mentre le componenti attive vengono vendute ad un altro istituto per 1 euro ad azione.
Insomma La politica non trova i soldi per i poveri,per la ricostruzione post terremoto e per gli investimenti che andrebbero accompagnati a riforme serie e non di facciata,però si trovano soldi per migranti,per le banche e per gli amici.Insomma la solita storia italiana ,il tutto con la benedizione dell'europa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piodegliulivi
Intanto arriva La notizia ad orologeria dell' Istat.
MA ci sono anche altri dati che sostengono l'ampliamento della forbice a partire dal 2006..

Poi mi riallaccio al commento di ciprino sul vesuvio.C'è stata una polemica non detta dai giornali tra i vigili del fuoco e la politica in quanto molto personale è stato messo in ferie forzate per questioni di bilancio.

Adesso ribadendo i concetti espressi a mauro & co. ai tempi del Bail in che avrebbe destabilizzato il sistema bancario ,problematica sulla quale governo e visco non si trovano mai in accordo con le cifre delle sofferenze,avrei preferito che a fronte di salvataggi con danaro pubblico, per altro a debito ma questi son debiti che c'è lo dice l'europa li possiamo fare,le banche fossero nazionalizzate,ma ci siamo inventati una nuova formula di salvataggio.
Le Passività vanno allo stato e le attività se le prende Unicredit pagandole a prezzi da liquidazione 
sabino @Savgal com era la storiella della socializzazione dei mezzi di produzione che ogni tanto tiri in ballo ?
Questo paese socializza solo le perdite e in determinati specifici casi.
Scusa Gaetano ma nessuno discute questi dati, del resto credo sia normale che il frutto di un decennio di crisi nera porti ai risultati di un aumento della povertà come quelli che segnali.Riguardo al bail in, tra non permettere salvataggi bancari con denaro pubblico come prevedono le norme del bail in e farli con denaro pubblico lasciando la proprietà in mani private c'è una bella differenza e, nello specifico della seconda ipotesi, sono d'accordo con te che sarebbe più corretto nazionalizzare, ma non è possibile farlo e tra l'altro in Italia si è sempre fatto così da ben prima dell'euro e dell'Europa, e ed per questo che siamo nella condizione in cui siamo.

Sono anni che "litighiamo " adesso mi dici che sono dati normali e acclarati.
Tu sei sempre quello che si entusiasmò all'annuncio di renzi che il PIL cresceva di 0.1% dopo i famosi 13 trimestri di deflazione ?
Ti rimando all'articolo su Polillo relativamente alle stime di crescita.
E i dati non riguardano solo noi,ma un po tutta l'eurozona appena si concretizzeranno le nuove linee di politica economica degli USA.Ma per te ci penserà mamma Anghela 
Ci sarà da ridere.
MA in fondo si piangerà specie quando tutte le teste dure del paese accetteranno che la "crisi" si poteva evitare attuando semplicemente politiche anticicliche,come da manuali di economia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65

Gaetano, io le banche di cui parla Sabino le avrei fatte fallire, non ho cambiato idea anche perché l'effetto del panico sui risparmiatori c'è stato a prescindere quindi il panico non sarebbe stato un problema.

Concordo con te che il principio è sbagliato ma, lo ripeto, è lo stesso che applichiamo da decenni e che ci ha messo nella merda, Alitalia è il simbolo al riguardo pur non essendo una banca, quindi non è un problema delle sole banche ma di tutte quelle realtà imprenditoriali strategiche o sufficientemente grandi da poter invocare l'interesse nazionale nel salvataggio con soldi pubblici, come finiscono poi queste azioni lo abbiamo già visto molte volte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Intanto arriva La notizia ad orologeria dell' Istat.
MA ci sono anche altri dati che sostengono l'ampliamento della forbice a partire dal 2006..

Poi mi riallaccio al commento di ciprino sul vesuvio.C'è stata una polemica non detta dai giornali tra i vigili del fuoco e la politica in quanto molto personale è stato messo in ferie forzate per questioni di bilancio.

Adesso ribadendo i concetti espressi a mauro & co. ai tempi del Bail in che avrebbe destabilizzato il sistema bancario ,problematica sulla quale governo e visco non si trovano mai in accordo con le cifre delle sofferenze,avrei preferito che a fronte di salvataggi con danaro pubblico, per altro a debito ma questi son debiti che c'è lo dice l'europa li possiamo fare,le banche fossero nazionalizzate,ma ci siamo inventati una nuova formula di salvataggio.
Le Passività vanno allo stato e le attività se le prende Unicredit pagandole a prezzi da liquidazione 
sabino @Savgal com era la storiella della socializzazione dei mezzi di produzione che ogni tanto tiri in ballo ?
Questo paese socializza solo le perdite e in determinati specifici casi.
Scusa Gaetano ma nessuno discute questi dati, del resto credo sia normale che il frutto di un decennio di crisi nera porti ai risultati di un aumento della povertà come quelli che segnali.Riguardo al bail in, tra non permettere salvataggi bancari con denaro pubblico come prevedono le norme del bail in e farli con denaro pubblico lasciando la proprietà in mani private c'è una bella differenza e, nello specifico della seconda ipotesi, sono d'accordo con te che sarebbe più corretto nazionalizzare, ma non è possibile farlo e tra l'altro in Italia si è sempre fatto così da ben prima dell'euro e dell'Europa, e ed per questo che siamo nella condizione in cui siamo.

Sono anni che "litighiamo " adesso mi dici che sono dati normali e acclarati.
Tu sei sempre quello che si entusiasmò all'annuncio di renzi che il PIL cresceva di 0.1% dopo i famosi 13 trimestri di deflazione ?
Ti rimando all'articolo su Polillo relativamente alle stime di crescita.
E i dati non riguardano solo noi,ma un po tutta l'eurozona appena si concretizzeranno le nuove linee di politica economica degli USA.Ma per te ci penserà mamma Anghela 
Ci sarà da ridere.
MA in fondo si piangerà specie quando tutte le teste dure del paese accetteranno che la "crisi" si poteva evitare attuando semplicemente politiche anticicliche,come da manuali di economia.
Gaetano io non mi entusiasmo e non mi deprimo, ma se mi danno dati positivi sono contento, se me li danno negativi no, direi che dovrebbe essere normale.Che poi un dato positivo non significhi necessariamente automatica crescita economica esponenziale è ovvio, ma è meglio che un dato negativo, qualche giorno fa hanno postato i dati ISTAT sulla ripresa della produzione industriale ed erano positivi, quindi eravamo e siamo davanti ad un segnale che può fare ben sperare e forse più.Poi a cercarle le negatività si trovano, soprattutto da noi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
kayaknrz

LA BANCA D'ITALIA DEVE VIGILARE E INTERVENIRE SE DEL CASO: un cittadino non ha la possibilità di sapere se la sua banca è in crisi oppure no. 

è come prendere l'aereo: ci si fida che è perfettamente in grado di volare perché c'è l'enac che certifica che è strutturalmente a posto. 
una banca non è come una normale spa. come non sia chiaro il concetto che la percezione della non sicurezza del sistema del risparmio porta al panico, è veramente incredibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piodegliulivi
Gaetano io non mi entusiasmo e non mi deprimo, ma se mi danno dati positivi sono contento, se me li danno negativi no, direi che dovrebbe essere normale.Che poi un dato positivo non significhi necessariamente automatica crescita economica esponenziale è ovvio, ma è meglio che un dato negativo, qualche giorno fa hanno postato i dati ISTAT sulla ripresa della produzione industriale ed erano positivi, quindi eravamo e siamo davanti ad un segnale che può fare ben sperare e forse più.Poi a cercarle le negatività si trovano, soprattutto da noi...

E che ci si accontenta di una semplice narrazione di una realtà che non esiste.
I dati positivi non ce ne sono ne ci sono mai stati.Per quello che sono riuscito a leggere e comprendere fino ad oggi di economia, l'austerità espansiva non esiste,è una presa in giro o un tentativo di truffa o altro.
Ma non esiste.Ne hai prova in continuazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    293860
    Total Topics
    6384334
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy