Vai al contenuto

leicaclub

Incendi: autocombustione o dolo? A chi possono giovare?

Messaggi raccomandati

leicaclub

Questa è sicuramente un'estate torrida, e, come in tutte le estati, il fenomeno degli incendi boschivi occupa la cronaca.

Qualche giorno fa, in autostrada, la siepe che si trova all'interno dello spartitraffico bruciava producendo molto fumo acre.
Improbabile che una cicca sia stata lanciata da un'auto in corsa a 130 orari, il che mi fa pensare a combustione spontanea.
Però non tutti gli incendi sono riferibili ad autocombustione, specie quelli che si sviluppano contemporaneamente in distinti focolai.
Qualcuno il fuoco lo appicca, ma chi? Chi può avere interesse, cui prodest è la domanda dalla quale partire per tentare un'indagine, al di là dei casi in cui gli incendiari sono stati colti in flagrante (e si trattava di aspiranti forestali).
Dobbiamo escludere l'ipotesi che si vogliano destinare i terreni ad altri scopi perché se sono vincolati a verde lo rimangono anche
dopo l'incendio. Nelle zone turistiche (che costituiscono una delle risorse primarie del centro sud) nessuno ha interesse a veder andare in fumo i boschi e questo si capisce facilmente.
La lotta al fuoco, tuttavia, è portatrice di notevoli interessi economici, a partire dall'acquisto di aerei ed elicotteri per gettare acqua, per finire a tutta la gestione dell'apparato.
Non credo che le mafie abbiano un interesse diretto, ma potrebbero prestarsi per chi un interesse ce l'ha..
Credo che se ne possa parlare pacatamente, se non si comincia a sparare a zero su quella popolazione che, lungi dal trarne giovamento, gli incendi li subisce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin

Ho fatto un piccolo esperimento proprio ieri tentando di dar fuoco con l'accendino a una piccola aiuola riarsa coperta di erba secca (graminacee) di lunghezza compresa tra 20 e 30 cm. 

Nonostante il vento a circa 4 m/s, i quattro tentativi di accensione, due sopravento e due sottovento, si sono chiusi con l'estinzione del fuoco, dando nel migliore dei tentativi una chiazza bruciata che misurava 60 cm nella direzione di massimo sviluppo. 
Dal mio esperimento non appare quindi facilissimo dar fuoco al terreno.

Ovviamente le cose potrebbero cambiare in caso di specie vegetali più tipicamente mediterranee, resinose/conifere, oppure di inneschi fatti ad arte con combustibili a lunga permanenza. 
Le ricette per fare un piccolo napalm con ingredienti casalinghi abbondano sul web, peraltro.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hfasci

Non mi sembra che l'autocombustione esista in natura, forse sarà stata una piccola eruzione del vulcano con spargimento di lapilli....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub

Autocombustione pura e semplice no, perchè i raggi solari non sono abbastanza caldi, ma la classica bottiglia di vetro che fa da lente si.

Accendere un foglio di carta con una semplice lente d'ingrandimento era un gioco che facevo da bambino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Carbonizzavo le formiche. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Schelefetris

il 99,9% degli incendi estivi sono dolosi, le pene quando vengono beccati i delinquenti sono ridicole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub

Si, ma non credo che i cosiddetti piromani siano malati che godono alla vista di fuoco e fiamme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub

E non dimentichiamo l'incendio colossale scoppiato a giugno in Portogallo, dove morirono 64 persone e per il quale, oltretutto, fu esclusa l'origine dolosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hfasci
Autocombustione pura e semplice no, perchè i raggi solari non sono abbastanza caldi, ma la classica bottiglia di vetro che fa da lente si.
Accendere un foglio di carta con una semplice lente d'ingrandimento era un gioco che facevo da bambino.

 

Perfettamente, d'accordo, però ci vuole una bella lente convessa perfettamente messa a fuoco in un punto preciso, impossibile che una combinazione del genere si verifichi frequentemente e contemporaneamente in più luoghi diversi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Schelefetris

no, si tratta sempre di interessi economici. nel passato ci sono stati: forestali stagionali per lavoro, pastori che volevano aumentare i pascoli, cambiamento destinazione d'uso dei terreni (non per edilizia), rimboschimento e ricostruzione...

L’Italia nel mirino di 600 piromani. Gli interessi che scatenano i roghi

Gli investigatori: “Attacchi alle aree protette e ritorsioni contro le amministrazioni locali”. Condanne alte ma pochi restano in cella. Sotto accusa anche gli operai forestali stagionali

articolo del 2013

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

comunque seriamente l' autocobustione può magari avvenire nello 0.1% dei casi in africa nella savana d' estate al termine della stagione secca verso mezzogiorno di un giorno particolarmente caldo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub

La vendita di Canadair produce guadagni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

sicuro, specie se poi non li fai volare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hfasci
comunque seriamente l' autocobustione può magari avvenire nello 0.1% dei casi in africa nella savana d' estate al termine della stagione secca verso mezzogiorno di un giorno particolarmente caldo.

 

Il punto di autoaccensione della carta è 230 °C e praticamente nessun materiale si accende a meno di 175 °C. 

D'accordo che in meridione d'estate fa molto caldo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
enzo966

Furono beccati (non ricordo se confessarono loro)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

gli incendi mettono in moto una bella industria dell'emergenza che genera assunzioni stagionali / tempo determinato da una parte e giustificano un numero di guardie forestali che fanno schiattare di invidia quelle canadesi (ha piu' guardie forestali la calabria del Canada, )

a ogni emergenza incendi segue auna bella gettata di danari pubblico

a chi conviene? Dato che su aree andare arrosto viene proibito ogni insediamento (una volta si bruciava per costruire) direi che a oggi sicuramente l0'incendio conviene chi lavora per proteggere, tutelare e ripristinare il patrimonio boschivo

ne basta uno su 1000 per averne un numero sufficiente ad incendiare una regione al gran completo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

ma qualcuno usa ancora la parola autocombustione ...? :(  cmq 3 tread sull'argomento sono misteriosamente spariti, non chiusi... strano: non si saranno mica autoeliminati ;)  vedi: http://forum.videohifi.com/discussion/425299/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
ma qualcuno usa ancora la parola autocombustione ...? :(  cmq 3 tread sull'argomento sono misteriosamente spariti, non chiusi... strano: non si saranno mica autoeliminati ;)
perché, tu credi che ci vadano in bicicletta a spargere il gasolio ? 

(i thread saranno autocombusti

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria

se è stata smentita perché la pubblichi? Ti piacciono le fesserie?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub

Purtroppo, è troppo facile appiccare il fuoco e passarla liscia.

Oggi brucia anche Cagliari,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

Non erano gatte, ma  bufale, x fortuna ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciprino

Il problema è che al sud ci sono pochi forestali, e comunque hai avuto l'intuizione giusta: autocombustione, fa calduccio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub
se è stata smentita perché la pubblichi? Ti piacciono le fesserie?
Infatti.
Queste sono solo supposizioni circa i metodi possibili per incendiare una foresta, anzi, forse gli hanno pure dato un'idea..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub
Il problema è che al sud ci sono pochi forestali, e comunque hai avuto l'intuizione giusta: autocombustione, fa calduccio

 

Credevo ce ne fossero di più che in altre parti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leicaclub

”Sembra quasi che si voglia mettere in difficoltà le istituzioni, sembra quasi uno sfregio, ma il problema è che si sfregia la natura. Spero che non sia un gioco organizzato, ma tutto fa pensare che dietro ci possa essere quasi una regia. Nessuno lo può dimostrare o verificare ma quando a Messina un responsabile della protezione civile ha trovato un piromane in azione allora il dubbio che ci sua dietro la mano dell’uomo é enorme. quella mano è casuale o organizzata? E’ un tema che possono sciogliere solo le forze dell’ordine”.

Lo ha affermato a Catania il presidente della Regione Rosario Crocetta al termine di una riunione in prefettura per fare il punto degli interventi di spegnimento degli incendi nel Catanese. Durante la notte sono stati 73 gli interventi dei vigili del fuoco nella provincia per incendi alla vegetazione. I Canadair da ieri sono in azione ad Adrano per un incendio divampato alle pendici dell’Etna. un altro rogo é divampato a Caltagirone.

Crocetta ha sottolineato che ”anche la struttura di Catania ha funzionato benissimo, lavorando insieme alla protezione civile regionale e comunale, a tutte le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, forestali, che hanno fatto sistema affrontando episodi incendiari particolarmente devastanti e diffusi a macchia di leopardo, dietro i quali si ha ragione di pensare che ci sia la mano umana”.

A Catania il presidente della Regione incontrerà i vigili del fuoco ”per ringraziarli perché si stanno sacrificando con un lavoro eccezionale”. ‘

‘Pensiamo – ha concluso – di acquistare una serie di strumenti di prevenzione per il monitoraggio aereo e anche una flotta di elicotteri regionale da dare ai vigili del fuoco e droni per andare a potenziare e non dipendere solo dallo Stato”.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

Sicilia, anche mafiosi e piromani tra i forestali.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/02/19/news/tra_i_forestali_pure_mafiosi_e_piromani-133762217/

In Sicilia dal 2013 aumento del 700% degli incendi, dolosi

Nel Paese dove un docente di filosofia viene licenziato perché dieci anni fa ha subito una condanna per aver fatto pipì in un giardino pubblico, accade che nell'Isola del tesoro vi siano forestali, che dovrebbero difendere i boschi dal fuoco, con condanne definitive per incendio doloso oppure per reati che hanno a che fare con la mafia. E c'è anche chi ha subito sentenze per violenza alla persona. Tutti comunque impiegati nel settore senza essere stati mai cancellati dalle liste. Oggi il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ha firmato una direttiva: "Via chi non ha i requisiti di legge".
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Oggi, tra l'ennesimo incendio sul Vesuvio su più fronti, quello sugli Astroni a Pozzuoli e quello su Posillipo... È stata una giornata pesantissima! L'aria, complice un vento molto forte che da ieri non da' tregua, è irrespirabile, con particelle di cenere in sospensione ovunque...

Ma la vera preoccupazione è data dalla quasi certezza che a bruciare non sono solo gli alberi e la vegetazione in generale, ma anche qualcos'altro. Infatti il fumo che proviene dal Vesuvio è nerissimo, e l'odore è acre e nauseabondo... Maledetti criminali!!! X(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Leoncino, oramai è un dato di fatto che gli incendi di questi giorni in Campania sono tutti dolosi. È un disegno della malavita per coprire qualcosa!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.618
    Discussioni Totali
    5.885.678
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×