Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Ospite RiseFall123

La bontà della correzione passiva (anche economica)

Messaggi raccomandati

Ospite
Hi!

Grazie all'utilizzo di Dirac, che avevo dismesso tre mesi fa e che ora ho ricominciato a riutilizzare (anche se purtroppo suppongo per poco), ho approfittato per confrontare i risultati di misurazione tra la situazione di tre mesi fa e quella odierna.

Per essere più precisi, rispetto a prima è cambiato nell'ambiente l'inserimento di due grosse lampade rotonde di carta (vuote al centro) alte un metro messe negli angoli (un tempo nudi) e un tappeto che copre 1/3 della stanza partendo dai diffusori.

Queste due piccole accortezze, davvero basilari in termini di economicità ma anche di materiali veri e proprie hanno stravolto i risultati che una volta misuravo.

Tre mesi fa, infatti, avevo tre montagne a 50, 80 e 100hz, ed una abbastanza alta nella zona dei medio alti.

Oggi, invece, quelle prime tre montagne non esistono più, certo, non è tutto flat, ma sono molto ma molto ridimensionate. Stesso dicasi della zona voce (medio alti). Invece, la montagna più alta ce l'ho, oggi, sui 120hz.

Giusto per testimoniare quanto ci sarebbe da investire nei trattamenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto14

Domanda: le due grosse lampade di carta sono aperte o chiuse ai due estremi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
speaktome74

Però non sono rotonde! Hanno sezione quadrata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Perdona RiseFall123 ma lampade del genere le ho anch'io e, oltre a far luce, non hanno altra funzione. Sono talmente leggere che le considererei alla stregua dell'aria pura, assolutamente inadatte a controllare "montagne" a 100, 80 o peggio ancora 50Hz. Per cui credo che il risultato che hai ottenuto alle misure derivi da tutt'altro. Indaga meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

La differenza rispetto a prima è determinata dagli angoli un tempo nudi ora ricoperti da queste lampade e dal tappeto che prima non avevo.

 

Non ho dubbio alcuno che trattasi di piccolezze ma i risultati prima e dopo sono quelli evidenziati dalle misure di dirac.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ivantaggi78

Scusami ma dubito anch'io che l'inserimento di quelle lampade ed un tappeto possano apportare modifiche alle frequenze basse fra 50 e 100 Hz.... sicuro di non aver cambiato altro? E le misure come le esegui?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao,

 

Per catturare i bassi ci vogliono bass traps professionali non robetta da 50 euro che si trova su ebay ne tantomeno le poche accortezze che ho introdotto.

 

Forse ho spostato qualche mobile rispetto a tre mesi fa e anzi ora che ci penso i diffusori lo ho portati da 30 a 50 cm dal fondo.

 

Quello che dico è che rispetto a prima non ho più una situazione disastrosa dati alla mano. Magari è disastrosa anche oggi ma migliore rispetto a prima.

 

Le misure sono nove, mic consigliato da loro e stand per mic. Sequenza dopo la prima centrale a rettangolo, una alta e una bassa consecutive, otto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ivantaggi78

Ad ogni modo concordo con te sulle migliorie apportabili con accorgimenti di acustica ambientale, senza dover spendere necessariamente cifre importanti; bastano infatti un po' di conoscenze in acustica, un buon e fornito ferramenta o rivenditore di materiali edili e relativamente con pochi euro (rispetto ai molti necessari per trattamenti acustici forniti da ditte specifiche e specializzate...); faccio un esempio: ieri facevo un giro in una nota catena di ferramenta e materiali per edilizia dove c'erano dei rotoli di lana di roccia larghi 120 cm, spessi 6 cm e lunghi 30 m al prezzo di c.ca 30 €, beh con un po' di inventiva, manualità e pazienza sarebbero un ottima base di partenza per realizzare dei corner bass trap (basterebbe ad esempio lasciarli avvolti e rivestirli di un materiale tipo rete metallica o tessuto) da inserire nei 4 angoli dell'ambiente fino ad un'altezza di 2,4 m (4+4 rotoli da 120 cm) per ottenere con una cifra modica (c.ca 250 €) gli stessi risultati che si otterrebbero con cifre a volte di molto superiori....quello che manca in questo caso è un certificato però, ma quale migliore testimone del nostro orecchio???!!!! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
Ciao,

 

Per catturare i bassi ci vogliono bass traps professionali non robetta da 50 euro che si trova su ebay ne tantomeno le poche accortezze che ho introdotto.

 

Forse ho spostato qualche mobile rispetto a tre mesi fa e anzi ora che ci penso i diffusori lo ho portati da 30 a 50 cm dal fondo.

 

Quello che dico è che rispetto a prima non ho più una situazione disastrosa dati alla mano. Magari è disastrosa anche oggi ma migliore rispetto a prima.

 

Le misure sono nove, mic consigliato da loro e stand per mic. Sequenza dopo la prima centrale a rettangolo, una alta e una bassa consecutive, otto.

 

Più che professionali - ci vuole un principio di funzionamento -

Lo spostamento dei mobili , dei diffusori e forse del punto di ascolto ha determinato un cambiamento .
Il tappeto che hai aggiunto non ha efficacia alle basse frequenze, sicuramente ha contribuito a variare qualcosa nella porzione media e soprattutto alta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
danrap

Prova, se sei curioso, a rifare le stesse misurazioni allo stesso modo della volta precedente, togliendo le lampade e il tappeto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu

Come mi è stato confermato in questi giorni, bastano variazioni di pochi centimetri nel posizionamento del microfono, per avere variazioni sostanziali della curva ottenuta con Dirac. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Flavio
Come mi è stato confermato in questi giorni, bastano variazioni di pochi centimetri nel posizionamento del microfono, per avere variazioni sostanziali della curva ottenuta con Dirac. 

Esatto, e questo è vero anche indipendentemente da Dirac... questa è una misurazione che mostra le differenze a 30 cm. di distanza:

 

30cm_dia.jpg

Più che puntare l'attenzione su un singolo punto nello spazio è utile correggere l'andamento generale del bilanciamento tonale misurando in vari punti come mostrano le segueni immagini:

 

FR1.png

FR2.png

Ciao, Flavio

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esprit

Vecchio thread ma comunque negli angoli e nella stanza se non volete utilizzare prodotti ad hoc: mettete delle piante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.565
    Discussioni Totali
    5.871.390
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×