Vai al contenuto

tuno

Cavo antenna per uso segnale audio rca

Messaggi raccomandati

tuno

Secondo voi può funzionare?

Mi chiedo questo perché da appassionato di elettronica vedo costantemente usare dai marchi piú blasonati componenti per radiofrequenza come i transistor mje15030 schede in arlon e al teflon integrati ultra veloci per uso ad alta frequenza.

Insomma cavo per antenna tv potrebbero essere interessanti come prestazioni per cavo segnale di impianti di alto livello?

Avete provato?

Quale é il motivo per cui non andrebbero bene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

Ho fatto qualche prova anni fa, niente di che.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Quale é il motivo per cui nn andrebbero bene?

 

molti cavetti audio hanno il polo positivo centrale e quello negativo è la calza, come il cavo antenna, per cui nessun problema.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Io me li son fatti con un robustissimo cavo vintage.

Suona bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
madlifox

Anche io avevo fatto delle prove per il segnale con cavo di antenna specifico per UHF, ma non ho gridato al miracolo. Avevo provato anche a realizzare i cavi di collegamento ampli-casse, utilizzando due spezzoni per canale, unendo la calza dell'uno con il centrale dell'altro, in modo che ogni polo fosse equilibrato ma anche in questo caso non ho percepito miglioramenti e sono tornato alla classica piattina.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Per quelli di potenza direi di lasciar perdere i cavi per antenna..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Ho fatto una prova lo scorso anno con del cavo per antenna satellitare della Prysmian, privato della guaina esterna e delle relative schermature.

Per ogni cavo ho intrecciato tre cavi secondo la geometria kimber kable, con due conduttori per la massa e uno per il polo caldo. Pur non essendo schermati questi cavi non mi hanno dato il minimo problema di rumorosità su cd e tuner.

Per le prestazioni all'ascolto, ti confesso che per certi versi mi hanno stupito. Ottimo rapporto q/p.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Se ti riferisci a cavetti di segnale non capisco quel " poi ne riparliamo"..

Infatti non dubito della bontà di quel diy che hai fatto.

Se invece parli di cavi di potenza fatti con dei coassiali ecc. non mi interessa costruirli perché non saprei come utilizzarli, in quanto posseggo diffusori attivi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luca4

Fatto in versione standard ed è risultato inferiore a quasi tutti i cavi in mio possesso.

Fatto intrecciando 3 cavi d'antenna finissimi (trovati nella spazzatura fuori da una sede di una nota

compagnia di telefonia mobile .....) il risultato è stato più che discreto , ho collegato solo i conduttori centrali

le calze le ho lasciate scollegate , 2 ad un polo ed uno all'altro.

Poi ne ho fatte tre trecce da tre conduttori e poi di nuovo intrecciate tra loro,e quindi alla fine 5 conduttori ad un polo e 4 all'altro .

Ottimo risultato , ma tanto lavoro e difficile da gestire .

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.
Se ti riferisci a cavetti di segnale non capisco quel " poi ne riparliamo"..

Infatti non dubito della bontà di quel diy che hai fatto.

Se invece parli di cavi di potenza fatti con dei coassiali ecc. non mi interessa costruirli perché non saprei come utilizzarli, in quanto posseggo diffusori attivi

 

No, mi riferivo al tuo post n.6...

Un cavo come LMR 600 ultraflex ha tutte le carte in regola per essere un eccellente cavo di potenza! Il suo unico reale limite è la mancanza di flessibilità del cavo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Probabilmente sì scarnificandolo ed utilizzando il polo centrale come hai fatto tu

Ma è un lavoro che si può evitare acquistando conduttori unipolari, ad esempio filo smaltato da trasformatori ecc o altro unipolare isolato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.
Probabilmente sì scarnificandolo ed utilizzando il polo centrale come hai fatto tu

Ma è un lavoro che si può evitare acquistando conduttori unipolari, ad esempio filo smaltato da trasformatori ecc o altro unipolare isolato

 

Come cavi di potenza sull'impianto principale ho dei Chord Signature Speakers. Questi cavi sono realizzati in modo simile agli LMR 600. La Chord ne usa due intrecciati, con i poli centrali che fungono da conduttori per il segnale e gli schermi a massa.

Questi cavi sono entrati nel mio impianto circa dieci anni fa e non ne sono più usciti, nonostante abbia provato prodotti più blasonati e costosi...

 

P.S. Un altro modo per usare un cavo coassiale come gli LMR 400 e 600, è quello "canonico": polo caldo e schermo per il segnale (gli Ocos sono realizzati così e sono i cavi suggeriti da Dynaudio)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Con le Facette li avevo anch'io, rigidi da matti

Si chiamano OCOS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.
Con le Facette li avevo anch'io, rigidi da matti

Si chiamano OCOS

 

Gli OCOS li ho avuti per un periodo in prova insieme ai diffusori Dynaudio Special Twenty-Five; diffusori che ebbi l'incarico di recensire in anteprima nazionale sulla rivista "Le Guide di Fedeltà del Suono" n.12.

All'epoca come diffusori principali avevo dei Snell Type B-Minor e ricordo che ne ebbi una più che buona impressione. Appena appena carenti in basso, ma con una gamma media e alta timbricamente neutra e ottime capacità ad evidenziare macro e micro dinamica. Certo i cavi titolari, Chord Signature Speakers, esibiscono prestazioni sensibilmente superiori, peró purtroppo costano...

Questo solo per dire che i cavi coassiali, se scelti oculatamente, possono essere un'alternativa validissima (sul piano tecnico lo sono senz'altro) ai comuni cavi di potenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

gli Ocos avevano misure fisse (non potevi autoostruirteli a misura, anche perché erano incorporati i connettori speciali) ed erano troppo rigidi, per i miei gusti.

fattostà che la Dynaudio li ha abbandonati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
blues66

bhè ma qui non si parla di cavi RCA intesi come segnale ? 

perchè per i diffusori , secondo mè hanno bisogno di più mm , e  quel LMR 600 sembra buono visto che è un cavo, con il core  interno da4,4mm , se ho visto bene

mentre per il segnale secondo mè potrebbe andare bene un RG 400 ,

di cui alcuni ne parlavano bene !

 io comunque  per i cavi di potenza uso del filo per i trasformatori ... in rame solid core smaltato dal diametro di 1,8mm ed è OK

però una prova con quel LMR 600 la farei

PS

sapete se è possibie trovare i connettori OCOS , vabbè forse , sarà meglio aprire un thread apposito per le facette

se non cè già :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
saltato

provati dei Belden

non erano male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63

Se riesci a "domarlo" puoi provare a utilizzare L' Aircom 50 Plus.

Negli anni passati era molto in voga sia per i cavi di segnale che per quelli di potenza, ora se ne sente parlare meno ma lo ritengo un'ottima soluzione per chi vuole cimentarsi con la costruzione di buoni cavi senza spendere un capitale.

L'unico limite veramente noioso da affrontare era l'estrema rigidità del cavo.

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Oscar

Il cavo per antenna, il 75ohm per intenderci, è un ottimo cavo digitale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
blues66

verissimo , ... vedi il classico RG59

io ho avuto un cavo RG 142 da 2 metri della thermax 50 ohm ,

te pensa che  lo usavo come collegamento SPdIF al DAC  , e andava meglio dell'RG 59 che era  a 75 ohm  !

9_9 (i misteri delle grandezza dei conduttorivisto il disadattamento di impedenza  )

il quale poi l'ho diviso e fatto 2 cavi di segnale RCA

ciao Oscar

ritornando al discorso cavi antenna

ma qualcuno sà , come eran fatte le terminazioni ( connettori ) OCOS di Dynaudio ?

Ho a casa 2 Facette , e volevo sperimentarne il collegamento !

ho provato a vedere , se con una terminazione antenna maschio si collegava , mà haimè nulla da fare

grazie

parlavano bene anche del

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.604
    Discussioni Totali
    5.885.428
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×