Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
paoletfa

Arredare ai fini acustici la nuova sala d'ascolto

Messaggi raccomandati

paoletfa

Salve,

Ho da poco cambiato casa, ed ho posizionato l'impianto in una sala dedicata all'ascolto, dimensionata 3,5 x 5,3 per 3,1 di altezza.sul lato lungo.
So che molti diranno... è meglio posizionare sul lato corto...!! Lo capisco, ed è stata la prima collocazione che ho sperimentato. Casse Tannoy Cheviot, collocate a 1,50 dalla parete di fondo del lato corto, circa 30cm dalle pareti laterali... profondità della scena acustica notevole, batteria che suonava al di là della strada di fronte. Adesso però sto sperimentando la collocazione sul lato lungo perchè... mi piace di più l'effetto presenza, la sensazione di stare sotto il palco, la grande dinamica e impatto che le casse sanno in questa collocazione esprimere. Le Cheviot le ho messe vicinissime al muro posteriore, 9cm, di pochissimo orientate verso il punto d'ascolto. Adesso quale è il problema? le riflessioni che causano rimbombi in gamma medio bassa, sporcando il suono, e opacizzando l'ariosità della gamma acuta, Il suono, già a parlarci dentro nella stanza, è ambrato.. manca di vitalità sulle altissime, è cavernoso insomma. L'arredamento è ancora misero, una,libreria incassata al muro di circa 1,60x 2 mt, un'altra più piccola di circa 1 mt x 1,50 e poi... poco altro. Tende alla finestra, un paio di sedie, sto aspettando il divano da tre posti, che sicuramente dar una bella mano alla causa.
adesso, senza andar a casaccio, chiedo un consiglio a chi si è trovato a partire da una situazione simile alla mia, ed è riuscito a migliorare la resa con opportuno impiego di altre librerie, quadri a tela, quadri a vetro, arazzi ecc ecc.
Escludererei mezzi di correzione acustica specializzati, preferirei risolvere con elementi di arredo.
Ho letto in qualche post tempo fa di un forumer che era riuscito a ritardare la risposta della parete retrostante il divano, per mezzo di arredamento, librerie mensole, non ricordo cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
feli

Ciao questo post starebbe bene anche nella sezione acustica architettonica.

Per rivitalizzare la tua sala dal timbro "cavernoso" se dividi la sala con i classici quattro quadranti, in linea di massima dovresti rendere assorbente - al solito con tende e librerie senza vetro piene di libri veri negli angoli - la zona delimitata dai quadranti anteriori e invece più riflettente e (intelligentemente) disordinata con mensole e arredamenti vari la zona delimitata dai quadranti posteriori. Con le Cheviot posizionate sul lato corto avresti però molto più spazio per lavorare l'importantissima zona dei quadranti posteriori (oltre ad ottenere l'indubbio vantaggio di una maggiore distanza orecchie-parete posteriore).

Probabilmente il rinforzo che ottieni con i diffusori a 9 cm dalla parete, unitamente alla minore distanza di ascolto dai diffusori è di tuo gradimento per un maggiore effetto "live" che però ti sporca la gamma media e alta. Per quanto scritto sui quadranti vorrei chiederti se hai provato ad ascoltare le Cheviot con una minore distanza di ascolto e posizionate sul lato corto ma a meno di 1,50 dalla parete di fondo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Capisco cosa vuoi dire, ma a prescindere dalle considerazioni sul posizionamento, la stanza a parlarci dentro suona ambrata, e di conseguenza anche l'impianto. Era ambrato anche sul lato corto, certo era molto più intellegibile, ma c'era un divano che adesso non c'è più, sto aspettando il nuovo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Un divano ha una massa assorbente non indifferente, credo la sua presenza o assenza sia avvertibile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria

100€ di microfono usb, qualche misura e scopri al volo quali sono i problemi da risolvere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

I microfoni non mi mancano, anche se non usb dovrei trovare un programma adatto, quale potrebbe essere,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
feli

Certamente il divano impatta molto, ed il suono ambrato probabilmente è dovuto proprio alle riflessioni - specie tra le pareti da 3,1 e 3,5 - che non vengono spezzate in una stanza quasi vuota; arredandola con quel criterio secondo me dovresti ottenere qualche risultato.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Penso anche io, ma non voglio andare a casaccio, capisci? Non vorrei far buchi ai muri (appena dipinti) per tentativi.... penso si di mettere qualche altra libreria stretta e alta (40cmx2 mt), mensole con libri, ma i quadri, ad esempio, forse è meglio metterli col vetro, per renderla più viva alle alte frequenze?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
feli

Il vetro mai, riflessioni uguali e contrarie... Piuttosto oggettistica varia in sala: hai presente la saletta Sonus Faber dei top audio di più di qualche anno orsono.... :-)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

No, non ho presente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Non male anche i quadri canvas, economici grandi e belli, arredano anche

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Parlavo del vetro perché adesso suona meglio con la tenda aperta piuttosto che chiusa... il vetro vivacizza le alte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria
I microfoni non mi mancano, anche se non usb dovrei trovare un programma adatto, quale potrebbe essere,

 


 

Come programma REW va più che bene e facile da usare. individuati picchi e buchi di frequenza saprai con certezza dove mirare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
feli

Fai una prova anche senza il tappeto, visto che hai già il palchetto e la libreria su una parete

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa
I microfoni non mi mancano, anche se non usb dovrei trovare un programma adatto, quale potrebbe essere,

 


 

Come programma REW va più che bene e facile da usare. individuati picchi e buchi di frequenza saprai con certezza dove mirare

 

Grazie, e cosa faccio suonare all'impianto, come test prova? Avrei bisogno di un disco test....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria

No ci pensa il programma a lanciare degli impulsi che coprono tutte le frequenze. In rete trovi molti tutorial è un programma free molto usato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Ok, grazie!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria

Oppure uno molto più semplice è Dirac, puoi scaricare la versione gratuita in prova per un mese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
A proposito (scusate, forse è "O.T."?
qualcuno ha mai provato questi pannelli?
potrebbero essere interessanti nche per il caso del post d'apertura.
o no?
(personalmente non li conocsco, questi"soundproofing / Acoustic Conditioning Panel"
Image-Index

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria

Ogni pannello è studiato per trattare determinate frequenze. Inutile comprarli a caso. Bisogna effettuare delle misure e successivamente, in base alle frequenze da trattare si scelgono le tipologie che generalmente variano per materiali e spessore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Sono d'accordo: anzitutto capire quali sono le frequenze fastidiose! Certo, poi resterà il problema di quali materiali utilizzare e dove, come dicevo all'inizio, spererei di uscirne con materiale d'arredo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Comunque è intetessante, il link dei pannelli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Ovviamente la misura andrà fatta dalla posizione di ascolto e dalla posizione dei diffusori, giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria
Ovviamente la misura andrà fatta dalla posizione di ascolto e dalla posizione dei diffusori, giusto?

 

Già dalla posizione di ascolto, con il microfono rivolto verso l'alto è più che sufficiente per iniziare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoletfa

Aspetto che arrivi il divano, e mi cimentero'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.565
    Discussioni Totali
    5.871.390
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×