Vai al contenuto
Melius Club

Ospite pino

Klipsch Heritage con Woofer da 15'' con cosa le amplificate,o avete amplificate ?

Messaggi raccomandati

maxraff

Ma sicuro, non ci penso neanche a cambiare qualcosa, e quando sarà il momento di venderlo (visto che non lo spedirò) valuterà con le sue orecchie se la richiesta vale la pena o meno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nizzo

@eduardo  Ti ringrazio per il tuo parere, come sempre utile e circostanziato !  Buoni ascolti !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxatzori

Buon giorno ,

Ravvivo questa discussione portando la mia recente esperienza sull'amplificazione  amplificazione delle Cornwall III.

Fino a poco tempo fa le amplificavo con un Rega Brio  da 50 W a ss (recente ,il modello 2017) che dava soddisfazioni in gamma medio alta ma che non riusciva a tenere a bada il woofer ,probabilmente il fatto che mi serva un po di volume per ascoltare in 55m2 non aiutava il piccolo Rega . 

Ho da poco acquistato un Unison Research unico 100 ,come tutti sapete un ibrido con le valvole sul pre e 180 W sul finale a mosfet .

Stupendo , suono rotondo ,molto musicale e delicato ma soprattutto i bassi sotto controllo chiari e ben definiti . 

Ora sto un po combattendo con il posizionamento dei diffusori per affinare il tutto ma il risultato raggiunto è ,per le mie orecchie ed esigenze,di grande livello.

Saluti e buona musica 

Max

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner

Interessante esperienza. Anch'io sostengo che quei diffusori vogliano molti watt, specialmente nel tuo caso visto che l'ambiente d'ascolto è ampio. Non mi è chiaro invece perché tu stia combattendo con il posizionamento! Ci ha già pensato il colonnello, in fase di progetto: vanno contro la parete di fondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxatzori

@Otto von Ubert Steiner come consigliato nel manuale ,vedi ultimo punto di seguito,sto sperimentando...

per ora mi piacciono molto negli angoli con toe in verso il punto d'ascolto, ma anche lontane dagli angoli e pareti non sono male ( sempre con toe in) . 

Continuo a sperimentare... troverò la quadratura 

PLACEMENT

Your Klipsch Heritage loudspeakers will perform well in a vari-

ety of locations but best results will be achieved using the fol-

lowing general guidelines:

• Place on a common wall 6 to 15 feet apart.

• Position them equidistant from the back wall.

• Heresy: Equidistant height above the floor with the high

frequency drivers at seated ear height if wall or cabinet

mounted.

• Angle speakers toward the listener and even with or

forward of any adjacent obstructions.

• Placing them near a corner or wall provides the greatest

amount of bass while moving the speakers away from

room boundaries reduces bass energy.

• Asymmetrical placement of a pair of speakers from

adjacent side walls can smooth room-induced bass

unevenness.

• Experiment with the above guidelines to suit your taste and

to compensate for your room's acoustic characteristics.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Ciao a tutti. Ho letto con attenzione tutti i contributi di questo interessante thread.

Rispondo brevemente su posizionamento e amplificazione, fornendo la mia esperienza. Da non molto sono passato finalmente alla serie Klipsch heritage. Con grande soddisfazione. Non ho ancora fornito mini recensione perché credo si debbano maturare bene le idee, ma provvederò.

Dunque le mie Cornwall III le posiziono in angolo, con toe in solo accennato.

Le amplifico con integrato Mcintosh ma 2275, push pull classe ab di kt88 ( circa 75 watt massimi per canale).

Alcune considerazioni: premesso che quando becchi l'accoppiata ampli cassa giusta, le casse suonano bene comunque posizionate, ho notato che la posizione in angolo non solo è praticissima ma è quella che ( nel mio ambiente medio piccolo) consente ascolti ottimamente bilanciati già a basso livello. E anche a livelli medi, cioè già disinvolti, ma non da molestia della quiete pubblica, il tutto rimane a posto. A posto in base ai miei gusti intendiamoci: cioè basso possente, esteso, corposo, cioccolatoso ( mi fermo con gli aggettivi, d'accordo) dallo smorzamento naturale ( ovvero non troppo smorzato) medie e alte frequenze mai, dico mai sopra le righe. Scopro l'acqua calda a dire che Mcintosh-Klipsch fanno un'accoppiata mondiale. Dunque non scopro niente ma lo ribadisco per il ma 2275. Liquidità e morbidezza sui medio alti spaventosamente buona. Oltre le più rosee aspettative. 

Vi porto un esempio, concerto per pianoforte e orchestra n.2 di Rachmaninoff direzione Dorati, vinile: mai ascoltata in casa mia una resa della grande orchestra così buona e convincente, con mancanza di stress nella riproduzione degli archi e nella riproduzione dei passaggi più acuti e percussivi del pianoforte.

Per quanto riguarda la riproduzione dei contrabbassi e degli altri strumenti orchestrali dal suono più grave, è inutile dilungarsi: la maggior parte dei minidiffusori ma anche degli altoparlanti da pavimento non si avvicinano neppure alla resa fornita dal 38 cm klipsch.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MARCUSMELIUS

@ClasseA Una volta ad un top audio di parecchi anni fa il signor Silvio Delfino della MPI  mi disse che non aveva ancora ascoltato un diffusore che riuscisse a riprodurre il pianoforte(e altri strumenti) in maniera così reale come le Cornwall 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04

Io da qualche giorno sono in possesso di un Almarro 318b, con le mie Cornwall.

Purtroppo ho potuto dedicare all'impianto pochissimo tempo, ma il risultato non sembra malaccio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxraff

Arrivato lo Steg up140 e anche il 140 trasparenza Aloia, al momento ho provato per poco solo lo Steg e devo dire che suona proprio bene (mi riservo di dedicarmi in questi giorni ad ascolti prolungati per dirvi di più); grande controllo con basso poderoso e articolatissimo e timbrica quasi da valvolare...molto utili i potenziometri posti sulle RCA per adattare il livello al pre e ai diffusori. In rapporto a quanto l’ho pagato, credo sia il miglior ampli che ho, un vero affare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner

Anch'io ho fatto altri spostamenti con le Cornwall: messe negli angoli, con leggero toe in, diventano troppo morbide per i miei gusti, guadagnano un po' di profondità della scena ma ogni tanto il basso mi lascia qualche coda. Ma ho notato una cosa, che ho approfondito molto empiricamente: più si allontanano tra loro, meglio si gestisce il volume. Ho trovato, dopo qualche prova, la distanza ottimale nel mio ambiente: 230 cm tra i lati interni, a 30 cm dalle pareti laterali (la stanza è larga 420cm). Sembra che l'efficienza si abbassi lievemente, il volume sale più "logaritmico" passatemi il termine, e i dettagli... mio dio quanti dettagli in più sono venuti fuori. Aggiungo che visivamente è la soluzione che mi piace di più, e che ingombra meno la stanza. Rigorosamente parallele alla parete di fondo, non appoggiate ma distanziate di 5 cm. Farò altri ascolti, poi stabilita la posizione ottimale farò costruire attorno ad esse la libreria che, essendo profonda solo 24cm, non dovrebbe stravolgere il suono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

@Otto von Ubert Steiner 

È giusto sperimentare. C'è scritto anche nel manuale ufficiale. Si parte da un posizionamento in angolo , poi si prova a metterli a parete di fondo ma fuori angolo e infine fuori angolo e anche un po' più lontani dalla parete di fondo. Poi scelta la posizione si gioca col toe in.

In certi ambienti e in base a dove è posizionata la posizione d'ascolto potrebbe servire. E poi a prevalere è il gusto personale. C'è chi ama un suono un po' più gonfio o "boomy" come dicono gli americani e chi vuole invece risultati sonici precisi e asciutti. Ai quali risultati contribuiscono ovviamente molto anche l'amplificazione e il livello di assorbimento dell'ambiente e a quale frequenza assorbe. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04
Il 28/5/2018 Alle 19:38, raf_04 ha scritto:

Io da qualche giorno sono in possesso di un Almarro 318b, con le mie Cornwall.

mi auto-quoto per sottolineare le notevoli qualità soniche dell'Almarro, che stanno venendo fuori man mano che procedo con il rodaggio...

Incredibile la potenza e l'articolazione del basso, forse il migliore mai ascoltato con un valvolare: ennesima dimostrazione di come  più dei watt (in questo caso "solo" 18) contino i "ferri" montati nell'ampli...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxraff

@raf_04 pienamente d’accordo, nonostante gli 8w dell’Audion 300b e i 25w dell’audio innovations 800mk3 sono i migliori ampli x le Cornwall, migliori in tutto dico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Interessante.

Potremmo riassuntivamente dire che ci sono 3 strade:

1 ampificazioni valvolari single ended classe a a bassissima potenza e bassa o nulla controreazione.

2 valvolari meno puri, push pull con potenza maggiore spesso tra i 50 e i 100 watt, maggiore controreazione ma distorsione più bassa 

3 stato solido di media o alta potenza.

Qual'e' la migliore? Boh???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eduardo
56 minuti fa, ClasseA ha scritto:

Qual'e' la migliore?

Dipende.

Dipende da una serie di fattori,  oggettivi e soggettivi:  sinergie,  caratteristiche tecniche, ambiente,  abitudini di ascolto,  tipo di musica ascoltata, grado di liberta'. 

Non esiste LA  regola,  ma non bisogna esagerare nel tentativo di far passare i propri condizionamenti per verita'  oggettive.     

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Concordo nell'approccio equilibrato.

In molte branche del sapere la risposta migliore a mille domande è spesso: dipende! ;)

p.s.

detto questo mi trovo molto bene connla soluzione 2 cioè valvolare di buona potenza, pentodo, push pull kt88, il Mcintosh 2275.

Però la soluzione del triodo single ended classe a di 2a3 o 300b da pochissimi watt mi intriga tanto.

Il problema è poterlo ascoltare per non comprare inconsapevoli e poi magari essere delusi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eduardo

@ClasseA Devi trovare qualche forumer che sia disponibile a fartelo ascoltare nel tuo contesto.

Sembra difficile,  ma in realta'  potrebbe non esserlo.   Io stesso,  che all'inizio non conoscevo nessuno, negli anni ho poi stretto rapporti anche di amicizia con altri forumer,  ed addirittura c'e' stato un periodo abbastanza lungo in cui  casa mia era diventata un laboratorio aperto per prove di ascolto.  Il sabato mattina c'era un andirivieni di gente con elettroniche sotto il braccio che non ti dico ...

Ma si puo'  anche farlo senza arrivare a questi eccessi.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxraff

Per me nessun problema a farti sentre il mio Audion Silver Night 300b, ma ho paura che siamo distanti...Trieste. Tornando sul discorso amplificazione, anch’io concordo che dipenda da tanti fattori e che una regola non esista

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

@maxraff 

Ti ringrazio per il cortese invito. Purtroppo ci separano parecchie ore di viaggio, essendo io del nord ovest.

;)

p.s.

ne approfitto però per chiederti.

A volumi medi ottieni un basso profondo con le 300b? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxraff

@ClasseA Assolutamenta, il basso è profondo e ben articolato, calcola che non ascolto quasi mai a più di 70 massimo 80db

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

A basso volume ,vanno anche con 'lo scherzo',configurato a triodo.

L'abbinamento monotriodo 2A3/300b/845 è da provare.

Solo dopo aver provato ( a lungo ),si possono trarre conclusioni,soggettive,come è giusto che siano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner

Provate le Corn-II anni fa con "lo scherzo": erano deliziose, ma non si andava oltre il sottofondo moderato. Aggiungo che l'ambiente di ascolto era circa 200 metri cubi, quindi non escludo che in spazi più ristretti l'accoppiata possa spingersi un pelo oltre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04

Io con la bestiolina da 18 watt per canale riesco ad insonorizzare bene la mia taverna da 40mq:

http://www.6moons.com/audioreviews/almarro5/318.html

Non avevo mai sentito le 6C33C, ma il controllo dei woofer che riescono ad avere è davvero notevole: col Simply Two (12 watt), ad esempio, oltre certi volumi era evidente che non ce la faceva (fermo restando una grande raffinatezza).

@ClasseA di dove sei, esattamente? Io abito nella provincia Nord-Ovest di Milano.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

@raf_04 

Bello l'Almarro esteticamente.

Mai sentite le 6C33C. Si trovano i ricambi? Conosco le 300b, le 845 ( spettacolari) e le 2a3.

Tieni conto che non venderei comunque il Mcintosh ma2275 del quale sono estremamente soddisfatto. Ma non escludo di affiancargli per alternarnanza in futuro un qualcosa di diverso e di altrettanto valido. 

Ho un debole per l'integratone con pre phono, presa cuffia, un minimo di equalizzazione e magari vu meter. Chiaramente devo mettere in conto che con un single ended molte cose di quelle elencate spariscono.

Per il resto ti ringrazio e appena posso mi permettero' di contattarti in mex privato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Cambiando completamente impostazione, chiedo: qualcuno conosce gli integrati della Esoteric? Hanno un estetica molto bella. Li vedete bene o male con Klipsch?

Guardate che completezza.

F-05_Front - Copy-800x700.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

Per un discorso di eventuale rivendibilità,ed assistenza,è meglio rimanere su Accuphase,o Mcintosh.

Ti offrono quello che cerchi.

Ci sono molti marchi molto validi,ma in caso di ripensamenti,vendere ampli da circa 5k euro,di questi tempi non è semplice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

È passato un anno da quando è stato aperto il thread.

Qualche nuovo audiofilo si è aggiunto al clan ?

E tra i già presenti ci sono novità,cambiamenti twikkaggi vari.

Inizio io ho fatto riparare l'MV 50 che è diventato piú silenzioso e prestante ( un canale con regolatori andati,reti resistive cotte,sembra a causa di una valvola in corto)per cui dovendo ammortizzare la spesa e per quanto riguarda le valvole vado avanti così.

Ho fatto riparare lo Yamaha 1010 che era meno conciato,comunque stesso discorso.

Mi ero convinto di splittare il cross over e poi provare il bi-wiring e successivamente il bi-amping,ma per codardia non mi sono ancora deciso.

Ho appoggiato ormai in pianta stabile un Heil Great AMT sopra ( solo perché già li avevo ) tagliato con filtro del primo ordine 6 db ,dopo mesi di prove con condensatori Jensen in carta e olio 3,3 + 2,2 mf in parallelo.

Ecco io ho dato tocca a voi.

Pino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras

Io sto puntando le Cornwall. Anche se in realtà inizialmente ero intenzionato a valutare un modello più recente sempre klipsch. Ma se ne parla a settembre. Le piloterei con un naim supernait 2. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

@Xabaras Ci farai sapere,io ho provato a collegare di tutto alle Cornwall,ottima gamma media con i valvolari,dinamica da vendere con gli stato solido.

Che versione prenderesti la 3 ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras

@pino si, mi oriento sulla serie ultima, le prenderei nuove. E la dinamica è l'aspetto che vorrei privilegiare, senza trascurare il resto, naturalmente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.979
    Discussioni Totali
    6.150.772
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy