Vai al contenuto

Trivella

riduzione dimensioni dei condensatori

Messaggi raccomandati

Trivella

Buongiorno a tutti, una domanda scusandomi in anticipo per la mia ignoranza: con un amico esperto si è deciso di mettere mano ai condensatori del mio preamplificatore sostituendoli con altri di qualità superiore. Considerando che i condensatori originali sono da  0.47uF lui suggeriva di utilizzare condensatori più piccoli (tendenzialmente da 0.22uF) perchè più veloci e meno costosi (anche perchè sono 14 in tutto).

Alla luce del fatto che io non ci capisco nulla, voi cosa ne pensate di un'operazione del genere? E' fattibile? Pericolosa? Si potrà ottenere un reale beneficio?
Grazie per i suggerimenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Probabilmente sarò meno esperto del tuo amico ma che io sappia non è mai una buona idea modificare i valori di componenti che sono stati appositamente studiati nel progetto se vuoi mettere condensatori più piccoli e veloci comunque dovresti metterne più di uno in parallelo per raggiungere lo stesso valore andando così probabilmente anche ad aumentare i costi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Buongiorno a tutti, una domanda scusandomi in anticipo per la mia ignoranza: con un amico esperto si è deciso di mettere mano ai condensatori del mio preamplificatore sostituendoli con altri di qualità superiore. Considerando che i condensatori originali sono da  0.47uF lui suggeriva di utilizzare condensatori più piccoli (tendenzialmente da 0.22uF) perchè più veloci e meno costosi (anche perchè sono 14 in tutto).
Alla luce del fatto che io non ci capisco nulla, voi cosa ne pensata di un'operazione del genere? E' fattibile? Pericolosa? Si potrà ottenere un reale beneficio?
Grazie per i suggerimenti

 

mi sembra una pessima idea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile
Buongiorno a tutti, una domanda scusandomi in anticipo per la mia ignoranza: con un amico esperto si è deciso di mettere mano ai condensatori del mio preamplificatore sostituendoli con altri di qualità superiore. Considerando che i condensatori originali sono da  0.47uF lui suggeriva di utilizzare condensatori più piccoli (tendenzialmente da 0.22uF) perchè più veloci e meno costosi (anche perchè sono 14 in tutto).
Alla luce del fatto che io non ci capisco nulla, voi cosa ne pensata di un'operazione del genere? E' fattibile? Pericolosa? Si potrà ottenere un reale beneficio?
Grazie per i suggerimenti

 

mi sembra una pessima idea

 

A dire poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado

Meno male che l'amico è esperto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63
Buongiorno a tutti, una domanda scusandomi in anticipo per la mia ignoranza: con un amico esperto si è deciso di mettere mano ai condensatori del mio preamplificatore sostituendoli con altri di qualità superiore. Considerando che i condensatori originali sono da  0.47uF lui suggeriva di utilizzare condensatori più piccoli (tendenzialmente da 0.22uF) perchè più veloci e meno costosi (anche perchè sono 14 in tutto).
Alla luce del fatto che io non ci capisco nulla, voi cosa ne pensata di un'operazione del genere? E' fattibile? Pericolosa? Si potrà ottenere un reale beneficio?
Grazie per i suggerimenti
Teoricamente e non solo il tuo amico non ha tutti i torti ,minore capacita vuol dire minore costanza di tempo ,a discapito della banda passante quindi maggiore velocità nei transienti a bassa frequenza ,nel caso in cui le capacita sono in serie al segnale ,visto il numero elevato 14, bisogna capire dove sono montati ,probabile ci sia pure qualche parallelo .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE
Meno male che l'amico è esperto....
menomale http://www.orologiepassioni.com/listing/skin2/immagini/uh.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leon77

@Sm63,

 

Il discorso non fa una piega, ma non credo in termini assoluti.

Diamo per scontato, che non sappiamo quali siano le richieste a valle dei Cap, e quindi non possiamo dimensionare correttamente la capacità totale.

Ma sul discorso della velocità, come sappiamo la carica, e scarica è una costante di tempo che si.misura in secondi, ed è il prodotto della capacità per la resistenza vista ai capi dei Cap.

Ma se, prendiamo due Cap, con capacità uno il doppio dell'altro, ipotizzando una assorbimento di 100 mA a valle per entrambi, la capacità che serve per svuotare il Cap di tale assorbimento è la stessa, dunque credo che anche la velocità rimanga uguale.

Ovviamente, inizialmente la costante di tempo sarà diversa, quello più grande necessita il doppio di tempo, ma a regime... non credo che poi possa influenzare la velocità.

 

Mi sfugge qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63
@Sm63, Il discorso non fa una piega, ma non credo in termini assoluti.Diamo per scontato, che non sappiamo quali siano le richieste a valle dei Cap, e quindi non possiamo dimensionare correttamente la capacità totale.Ma sul discorso della velocità, come sappiamo la carica, e scarica è una costante di tempo che si.misura in secondi, ed è il prodotto della capacità per la resistenza vista ai capi dei Cap.Ma se, prendiamo due Cap, con capacità uno il doppio dell'altro, ipotizzando una assorbimento di 100 mA a valle per entrambi, la capacità che serve per svuotare il Cap di tale assorbimento è la stessa, dunque credo che anche la velocità rimanga uguale.Ovviamente, inizialmente la costante di tempo sarà diversa, quello più grande necessita il doppio di tempo, ma a regime... non credo che poi possa influenzare la velocità.Mi sfugge qualcosa?
Appunto .....anzi tutto in serie al segnale oltre a non scorrere una corrente da 100 mA , pure variabile .

La velocita' a cui mi riferisco piu'che altro interessa le basse bassissime frequenze ,sulle medie alte ,altissime il problema non si pone ,come per la distorsione .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Trivella
Buongiorno a tutti, una domanda scusandomi in anticipo per la mia ignoranza: con un amico esperto si è deciso di mettere mano ai condensatori del mio preamplificatore sostituendoli con altri di qualità superiore. Considerando che i condensatori originali sono da  0.47uF lui suggeriva di utilizzare condensatori più piccoli (tendenzialmente da 0.22uF) perchè più veloci e meno costosi (anche perchè sono 14 in tutto).
Alla luce del fatto che io non ci capisco nulla, voi cosa ne pensata di un'operazione del genere? E' fattibile? Pericolosa? Si potrà ottenere un reale beneficio?
Grazie per i suggerimenti

 

mi sembra una pessima idea

 

A dire poco.

 

Quali sono le eventuali controindicazioni nel caso si mettessero condensatori troppo piccoli?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

1) insufficiente banda passante 

2) insufficiente bypass di linearizzazione degli elettrolitici.

NON MUORE NESSUNO ma la qualità generale diminuirà.

PS non capisco i motivi di queste genialate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

eh perche' sono piu' "veloci" !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

ma anche per risparmiare...vuoi mettere....14 condensatori da 0.22uF contro 14 condensatori da 0.47uF...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

vedi costano meno e sono pure piu' "veloci"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Quando li ordini arrivano in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

Secondo me dipende da elettronica ad elettronica.

Nel mio pre anche il suo costruttore mi aveva consigliato di metterli più piccoli:"The Mundorf Silver & Oil 0.22uf's are what we use....excellent sounding, and will fit !"
quelli originali sono dei Multicap RTX  0.47-400V

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Buongiorno a tutti, una domanda scusandomi in anticipo per la mia ignoranza: con un amico esperto si è deciso di mettere mano ai condensatori del mio preamplificatore sostituendoli con altri di qualità superiore. Considerando che i condensatori originali sono da  0.47uF lui suggeriva di utilizzare condensatori più piccoli (tendenzialmente da 0.22uF) perchè più veloci e meno costosi (anche perchè sono 14 in tutto).
Alla luce del fatto che io non ci capisco nulla, voi cosa ne pensate di un'operazione del genere? E' fattibile? Pericolosa? Si potrà ottenere un reale beneficio?
Grazie per i suggerimenti

ma la scelta di variarne i valori è pensata e calcolata o xchè si hanno in casa quei valori .
io non cambierei i valori , magari il cond , ma non i valori , a meno che ............

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

io progetto un apparecchio e spendo tempo a calcolare i valori corretti e correttamente marginati

dato che progetto per fare apparecchi che funzionino, siano vendibili e mi diano un ritorno economico credo proprio che se 0,22 micro bastassero non metterei condensatori da 0,47 micro

allora sul piatto abbiamo due valori uno di 0,47 micro calcolato con scrupolo e adeguati margini dal progettista della macchijna e 0,22 micro che vengono suggeriti da uno che non ha progettato quella macchina e i cui razionali tecnici (sono piu' veloci) fanno venire un attacco di pecolla

la scelta del valore dei condensatori per la sostituzione e' abbastanza chiara

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Uno progetta dimensiona interamente una elettronica e dell'altra parte appartiamo modifiche sostanziali al circuito a volte sostituendo alcune sezioni   ,vedi tutte quelle migliorative che si fanno nei lettori cd e dac QUINDI .

Perche' scandalizzarsi per un valore di un condensatore ?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

se hai fatto ua analisi accurata e pretendi di essere piu' bravo del progettista (o di poter superare un compromesso economico cui lui ha dovuto cedere per questioni di budget)  lo fai

ma qui siamo all'esatto opposto cioe' fai una modifica su un circuito andando a mettere un componente piu' economico (la motivazione principale mi sembra questa dato che viene confermata con "sono ben 14 pezzi") vestendola di una pseudo definbizione tecnica legata alla presunta "velocita'" (velocita' di non si sa bene di cosa e tanto meno perche')

un segnale che attraversa una C che vede alle sue spalle una Rs della sorgente e di fronte un Rin/Zin dello stadio cui fornice il segnale 

se diminuisci la C tagli la banda passante verso il basso e nulla piu'

se poi questo percettivamente ti fa credere che lgli elettroni siano piu' veloci usciamo dall'elettronica ed entriamo nella piscoacustica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63
Aumenta la capacita nel condensatore in uscita ,ascolta e misura e dimmi se noti differenza ,nel caso in cui rilevi differenza questa trova giustificazione solo perche' ,fino a un certo punto è aumentata l'estensione in basso .?



Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

quale condensatore in uscita?

il passaggio del dominio del tempo a quello della frequenza e' cosa risolta da tempo

comunque la domanda resta la stessa cosa diventa piu' "veloce"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile
Risultati immagini per flash

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

avevo il sospetto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.618
    Discussioni Totali
    5.885.676
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×