Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
rael71

Turn off your mind relax and float down stream - Musica per viaggi psichici

Messaggi raccomandati

rael71

na delle qualità che più amo nella musica è la capacità di ingannare i sensi dell'ascoltatore ovvero di far dimenticare attraverso il coinvolgimento totale (il farsi trasportare dal flusso del verso di John Lennon da cui ho tratto il titolo) dello stesso il proprio essere e di trasportarlo attraverso una sorta di ipnosi in un altrove o un "altroquando".

Questo inganno sensoriale può avvenire in maniera dolce o violenta, avvolgente o stordente, estatica o annichilente, etc.

Il valore della musica quindi va oltre l'estetica ma diventa una vera e propria esperienza sensoriale.

Un'esempio di quanto intendo si trova nel thread su Irrlicht di Klaus Schulze.

 

In un mondo che corre sempre di più dedicarsi all'ascolto di una musica che ti trascina verso l'oblio dei sensi e del proprio essere, almeno per me, ha un valore immenso.

Questo vorrebbe quindi essere lo spazio per condividere la vostra musica preferita per i vostri "viaggi da poltrona".

 

Inizio io con alcune proposte diverse tra loro che volutamente evitano pezzi da novanta che un po' tutti conoscono.

 

Inizio con Taphead dei Talk Talk e il suo "gorgo incantatore" azzeccata frase che ancora mi ricordo dalla recensione del disco su Rockerilla di 26 anni fa

 

I Mogwai con Helicon 1

 

Plateau degli Orb

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Ensenada di bennie Maupin da Jewel In The lotus, e che gioiello!!!

 

Il lato oscuro di Herbie Hancock con Rain Dance da Sextant

 

Steve Tibbetts dzogchen Punks

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Laggente vuole i Sigur Ros

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

 

Laggente vuole i Sigur Ros
Non capisco se sia sarcastico o meno ma io coi Sigur Ros viaggio alla grande, specialmente con questa...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Assolutamente no, i SR nel far viaggiare la mente sono consigliatissimi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

NIente viaggiatori psichici da ste parti?

Ci riprovo....

 

Il dub esotico e ipnotico di Bill Laswell e Jah Wobble

 

I loop stratificati e avvolgenti di Eluvium

 

Il  folk supersonico dei Flying Saucer Attack

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder

Sigur Ros

Klaus Schulze

Popol Vuh

Tim Hecker

Ben Frost

Ash ra Tempel

Gregor Samsa

Tangerine Dream (fantastici i loro primi album)

 

giusto per citarne qualcuno, amo questo genere specie se di derivazione tedesca, non posto i video perchè VHF non da la possibilità al mio tab di visionarli :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Visto che sei passato dalla crucconia, ricordando il grande Czuckay, aggiungo che anche con alcune cose dei Can si viaggia ben bene...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71
Sigur RosKlaus SchulzePopol VuhTim HeckerBen FrostAsh ra TempelGregor SamsaTangerine Dream (fantastici i loro primi album)giusto per citarne qualcuno, amo questo genere specie se di derivazione tedesca, non posto i video perchè VHF non da la possibilità al mio tab di visionarli :(
Chiaramente il kraut è insieme alla psichedelia la musica rock per eccellenza per viaggi mentali.

E anche l'ambient sperimentale di cui hai citato due eccellenti esponenti rientra perfettamente e di musica da viaggio ce n'è tanta

Non so se li conosci ma i dischi dei Mountains ad esempio sono degli ottimi "mezzi di trasporto"

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder

Di Wobble ho Spinner con Brian Eno splendido ( è bello vincere facile con Brian) come belli tutti quelli postati, Flying sauce attack da approfondire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby
un classico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
djansia

 

Ps: non so cosa vedete ma il link dovrebbe funzionare (sono con il cellulare).Bel thread, complimenti :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Bene bravi bis! Continuate così cari viaggiatori ad accompagnarci altrove!

 

La francese Colleen con le sue note dosate e i suoni stratificati e trattati ha un effetto straniante per me

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

L'inimitabile tromba di Jon Hassell

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Ani Difranco è nota per il suo essere una cantautrice da combattimento ma provate a "immergervi" in questo brano lasciandovi prima guidare dal suo cantato/recitato e poi lasciandovi trasportare dal vortice della musica (complice anche qua Hassell)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Le allucinazioni desertiche degli Earth aiutate da un Bill Frisell in grande forma

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minda66

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minda66

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
il picchio

Mercury Rev: Very Sleepy Rivers

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
il picchio

Paul Kantner , Grace Slick, David Freiberg : Your mind has left your body

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Il post rock minimale dei Fridge

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Agate Scape dei Ghost, fondamentale band della psichdelia giapponese ti trasporta in un sogno che a un certo punto diventa un incubo ma quando stai per svegliarti urlando, la paura passa e il sogno ti riaccoglie dolcemente

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

L'ambient fuori dai soliti schemi contemplativi  di Richard Skelton mi rapisce e trasporta in loghi antichi e sperduti avvolti nella nebbia

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscarbessi

@rael71 ... sei una miniera complimenti.

Negli anni 90 esisteva una rivista "Deep Listening", il titolo era tutto un programma, diretta dal compianto Gianluigi Gasparetti che parlava di artisti tuttora quasi sconosciuti al grande pubblico tipo Jorge Reyes, Rapoon, Robert Rich, Steve Roach, Michael Stearn, Pauline Oliveros, Tuu ... etc. oltre naturalmente ai gruppi tedeschi. Vedo che non vengono mai citati, ti chiedevo se li conosci in caso contrario ti consiglierei di approfondire.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71
@rael71 ... sei una miniera complimenti.

Negli anni 90 esisteva una rivista "Deep Listening", il titolo era tutto un programma, diretta dal compianto Gianluigi Gasparetti che parlava di artisti tuttora quasi sconosciuti al grande pubblico tipo Jorge Reyes, Rapoon, Robert Rich, Steve Roach, Michael Stearn, Pauline Oliveros, Tuu ... etc. oltre naturalmente ai gruppi tedeschi. Vedo che non vengono mai citati, ti chiedevo se li conosci in caso contrario ti consiglierei di approfondire.

Grazie dei complimenti oscar!Dei musicisti che hai citato ne conosco alcuni (Steve roach, Michael stearns) solo di nome e mi sembra che vengano solitamente accostati al filone new age del quale conosco molto poco e quel che ho ascoltato non mi ha mai convinto ma sicuramente proverò ad ascoltare questi nomi a me nuovo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71

Il neozelandese Roy Montgomery da solo e con i vari progetti è un gigante della musica "da viaggio".

Qui un estratto da uno dei suoi migliori lavori solisti Temple IV

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.655
    Discussioni Totali
    5.873.883
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×