Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
pisel

Ma 2275

Messaggi raccomandati

pisel

Ciao ragazzi mi è capitato sotto tiro un bel mc 2275 che ne dite ? Il mio dubbio è c'è la fa a pilotare le mie focal diablo da 89 db ? Attualmente le piloto con un mc 6900 le con soddisfazione che ne dite vale la pena sostituire il 6900 la stanza è un 4x3 e la sorgente è un marantz sa14 special editinon , o paura che i 75 wat del 2275 non siano sufficienti . Ciao a tutti datemi qualche dritta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Beh sono "solo" 75 watt ma valvolari il che non è assolutamente poco, quindi secondo me bastano e avanzano anzi! Se le pilota bene il 6900 non credo tu abbia problemi con 2275. Naturalmente come sempre le prove andrebbero fatte prima dell'acquisto (anche se capisco possa essere difficile)  ma personalmente credo tu faccia un buon passo in avanti; perdi l'equilizzatore del 6900 ma ti garantisco che con il 2275 non serve. Non mi è mai piaciuto tanto some suona il 6900, ma questa è solo una mia personalissima opinione che non necessariamente deve essere la tua. Il 2275 invece non mi dispiace affatto lo considero un ottimo integrato bello e massiccio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Lo  ma2275 e' un buon integrato della nuova era mcintosh. Onesto nel riprodurre il messaggio musicale perche' viene dall'unione del discreto pre C220 e del finale Mc275 che tanto lustro ha dato alla ditta di Binghampton. Un buon investimento ricordando  inoltre che e' il secondo ampli integrato valvolare della storia della Mac...Mauro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giannisegala

Mauro , il 2275  non è un onesto riproduttore di musica , secondo me è molto di più. In quanto alla parte preamplificatrice  penso che abbiano mutuato dal c 2200 e non dal c 220.Per dare il massimo avrebbe bisogno di un completo cambio di valvole  ma già così  da ottimi risultato. Ciao a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Mauro , il 2275  non è un onesto riproduttore di musica , secondo me è molto di più. In quanto alla parte preamplificatrice  penso che abbiano mutuato dal c 2200 e non dal c 220.Per dare il massimo avrebbe bisogno di un completo cambio di valvole  ma già così  da ottimi risultato. Ciao a tutti.

 

Dai retta a me.....C220.....ci sono prove di "Suono" e di "Audioreview" ma e' senza dubbio un buon ampli integrato a valvole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
medio

L'ho posseduto con grande soddisfazione.

I suoi punti di forza sono la musicalità e il modo di porti la musica: in sintesi naturale.
L'unico problema non è tanto la sensibilità (89 db se non devi insonorizzare stadi con hard rock vanno abbastanza bene....) ma è l'impedenza dei diffusori e la modalità in cui varia.
Il 2275 non ama carichi troppo variabili e impedenze che scendono troppo basse ahimè tipiche dei mini-diffusori....... non conosco i tuoi , ma io una verifica la farei.
Ciao, Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Come sempre è molto difficile poter fare una prova, visto che la maggior parte delle volte non si trova nessuno che possegga la catena uguale alla nostra.

Nello specifico non conosco bene le  focal diablo (sentite di sfuggita una sola volta) anche perchè non amo particolarmente i diffusori da scaffale, ma se non sbaglio dovrebbero avere un impendenza nominale di 8 ohm quindi non credo scendino sotto i 4.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra

Il 2275 non è un ampli universale. Con i diffusori giusti è magico, con quelli sbagliati....stucchevole. Ma non date nulla per scontato. Non è il solo parametro della sensibilità del diffusore a fare da spartiacque. Si deve provare sul campo. Il parametro da anlizzare è quello del modulo dell'impedenza REALE. Ad esempio, rimasi folgorato dalla bellezza del suono del 2275 con le Olympica III, così come rimasi deluso dall'abbinamento con le Guarneri Memento.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giannisegala
Mauro , il 2275  non è un onesto riproduttore di musica , secondo me è molto di più. In quanto alla parte preamplificatrice  penso che abbiano mutuato dal c 2200 e non dal c 220.Per dare il massimo avrebbe bisogno di un completo cambio di valvole  ma già così  da ottimi risultato. Ciao a tutti.
Dai retta a me.....C220.....ci sono prove di "Suono" e di "Audioreview" ma e' senza dubbio un buon ampli integrato a valvole.

 

Ciao Mauro, anche Fedeltà del Suono  con un bellissimo articolo di Bebo Moroni , che tra l'altro  ebbe l'integratone  nella sua collezione privata per alcuni anni , scrisse del 2275. Se hai la possibilità leggiti la prova di Bebo .Ciao , a presto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

Se non ricordo male lo stadio finale del 2275 utilizza dei componenti SS per la corrente di polarizzazione delle valvole.

Diciamo che rispetto ad un 275 è un pochino "anabolizzato".

Stessa cosa per lo MC2000 e MC2301.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Lo  ma2275 e' un buon integrato della nuova era mcintosh. Onesto nel riprodurre il messaggio musicale perche' viene dall'unione del discreto pre C220 e del finale Mc275 che tanto lustro ha dato alla ditta di Binghampton. Un buon investimento ricordando  inoltre che e' il secondo ampli integrato valvolare della storia della Mac...Mauro

 

Mauro, qual'è stato il primo integrato valvolare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effeverde

Comunque uscirà un integrato a valvole....

uscirà....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Comunque uscirà un integrato a valvole....
uscirà....

 

no

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Lo  ma2275 e' un buon integrato della nuova era mcintosh. Onesto nel riprodurre il messaggio musicale perche' viene dall'unione del discreto pre C220 e del finale Mc275 che tanto lustro ha dato alla ditta di Binghampton. Un buon investimento ricordando  inoltre che e' il secondo ampli integrato valvolare della storia della Mac...Mauro

 

Mauro, qual'è stato il primo integrato valvolare?

 

Ma 230....In realta' era un integrato ibrido perche' montava si  4- 7591, 2 12AU7 e 1-12AX7 ma per quanto riguarda la sezione pre era a stato solido.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Comunque uscirà un integrato a valvole....
uscirà....

 

La mac non ha alcuna intenzione ne di mettere in commercio un nuovo integrato a valvole ne di rimettere in produzione i mitici finali valvolari che ne hanno decretato la fama.....Mc 30 ed Mc 60.....impossibile replicarli come erano costruiti un tempo....non esistono piu' i tecnici esperti nel farlo ....Mauro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Credo che quello che dici sia solo in parte vero: immagino che sia assolutamente possibile trovare qualcuno che possa costruire dei finali come facevano una volta, in fondo non stiamo mica parlando del miracolo della vita ma solo della costruzione di un finale. Per quanto possa essere stata un'arte,  penso ci sia anora in giro gente in grado di smontare e rimontare un finale per repllicarne l'esatta sequenza di costruzione e "clonare" un MC30 o 60 (conosco dei tecnici riparatori che secondo me non ha nulla a ceh invidiare ai tecnici mc di un tempo).  Infondo non stiamo parlando di un'arte del medioevo che solo una persona sapeva fare e che veniva tramandata da padre a figlio in assoluta segretezza,  ma di una cosa che MOLTI tecnici degli anni 60 facevano quindi credo ne esista ancora qualcuno in giro in grado eventualmente di insegnare a un giovane come farli e portare avanti la tradizione. Insomma se ci fosse la convenineza e se ne valesse veramente la pena, credo che la MC lo farebbe. Ma probabilmente il gioco non vale la candela e immagino abbiano pensato che le vendite non giustificherebbero l'investimento.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Credo che quello che dici sia solo in parte vero: immagino che sia assolutamente possibile trovare qualcuno che possa costruire dei finali come facevano una volta, in fondo non stiamo mica parlando del miracolo della vita ma solo della costruzione di un finale. Per quanto possa essere stata un'arte,  penso ci sia anora in giro gente in grado di smontare e rimontare un finale per repllicarne l'esatta sequenza di costruzione e "clonare" un MC30 o 60 (conosco dei tecnici riparatori che secondo me non ha nulla a ceh invidiare ai tecnici mc di un tempo).  Infondo non stiamo parlando di un'arte del medioevo che solo una persona sapeva fare e che veniva tramandata da padre a figlio in assoluta segretezza,  ma di una cosa che MOLTI tecnici degli anni 60 facevano quindi credo ne esista ancora qualcuno in giro in grado eventualmente di insegnare a un giovane come farli e portare avanti la tradizione. Insomma se ci fosse la convenineza e se ne valesse veramente la pena, credo che la MC lo farebbe. Ma probabilmente il gioco non vale la candela e immagino abbiano pensato che le vendite non giustificherebbero l'investimento.

 

Trafi....condensatori carta ed olio....manodopera ...cablaggi in aria  ... saldature punto a punto...tutto troppo costoso al giorno d'oggi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effeverde

Beh insomma Mauro,

vuoi che vediamo dentro un MC60 e un MC452 a vedere dove troviamo più .... Materiale ?
che alziamo il volume a vedere chi ha più dinamica ? e potenza ? 
Anche una ferrari d'epoca costa di più ed è introvabile ed è super apprezzata ed ha una quotazione assurda... ma se le metti a nurburbring la vecchietta si prende minuti su minuti.... 
cmq, cosi si parla al bar tra amici... anche qui ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ultimo post in quanto siamo ampiamente OT: vuoi veramente dire che in un amplificatore di nuova generazione MC che costa almeno 10k euro (il più sgrauso) non si possano spendere qualche centinaio di euro di manodopera per una saldatura punto a punto fatta a mano? Credi veramente che il costo di un finale nuovo possa raddoppiare solo perchè ci si mettono dei condensatori vintage? o perchè ci sono dei cablaggi in aria? dai non scherziamo! Sei nostalgico e ti capisco, ma la MC non fa più i MC 60 perchè li comprerebbe solo qualche nostalgico come te, per questo non ne vale la pena, non perchè il costo di produzione sarebbe troppo elevato, anche perchè chi compra MC (parlo del nuovo) può anche permettersi di spendere e sono sicuro che costi di più produrre un finale carico di tecnologia come qulli nuovi rispetto a un MC 30. Ha ragione effeverde: la ferrari depoca fa figo e bella, affascinante, ricercata per questo , ma quanto a prestazioni, comparata al nuovo di oggi, fa ridere. Pure na golf GTI ha prestazioni migliori.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ma poi, questi MC 60 definiti magici nella timbrica, comparati ad esempio a degli 1.2kw cos hanno in più?

Cioè se io ascolto ad esempio gli 1.2 non ho la stessa magia degli mc 60 e forse di più? Oltre ovviamente a tutti i parametri superiori degli 1.2..

Mah

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra

Non si possono paragonare le pere e le mele. Sempre frutta sono ma diverse.

Ricordo che i cablaggi in aria si utilizzavano perchè non c'erano le schede e che erano fonte di captazione di rumori e problemi di saldatura. E va bene a mitizzare il passato ma....con i piedi per terra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effeverde

E infatti la MC è ad oggi gloriosa, si per il passato, ma assolutamente per ciò che OGGI è in grado di offrire. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sfabr64
E infatti la MC è ad oggi gloriosa, si per il passato, ma assolutamente per ciò che OGGI è in grado di offrire. 

 

Sono assolutamente d'accordo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Con i transistor si riescono ad ottenere prestazioni di livello, simili alle valvole, se opportunamente progettati e con più watt e dunque maggiore capacità di pilitaggio.

Si tenga presente che Mcintosh produce dei mostri di casse che abbisognano di gran potenza. Per locali di grandi dimensioni. Anche la Sonus Faber sempre del gruppo Fine sounds produce modelli grandi che richiedono spazi e wattaggi ampi.

Tuttavia per spazi più piccoli, condominiali medi italiani ( o giapponesi ancor più ;) ) un integrato valvolare va benissimo e si può abbinare a torri già quasi full range.

Con sfumature timbriche e ricchezza di tessitura un po' superiori ai migliori transistor.

Audio research, sempre dello stesso gruppo, ha lanciato la serie Galileo. Il gsi75 costa 19900 euro. Questo ci da l'idea di quanto costerà il prossimo eventuale integrato valvolare Mcintosh.

Per ora il primo e unico ampli integrato valvolare Mcintosh resta quello in argomento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Beh insomma Mauro,
vuoi che vediamo dentro un MC60 e un MC452 a vedere dove troviamo più .... Materiale ?
che alziamo il volume a vedere chi ha più dinamica ? e potenza ? 
Anche una ferrari d'epoca costa di più ed è introvabile ed è super apprezzata ed ha una quotazione assurda... ma se le metti a nurburbring la vecchietta si prende minuti su minuti.... 
cmq, cosi si parla al bar tra amici... anche qui ;)

 

Si tratta  solo di SUONO....Non c'e' paragone tra i due...E' come paragonare la Grande Inter del Mago con òa Juventus di oggi.....Quale e' meglio ? Non si puo' dire....l'unica differenza e' che la grande Inter ha vinto due Coppe dei Campioni e due Coppe Intercontinentali...la Juve di oggigiorno no.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Ultimo post in quanto siamo ampiamente OT: vuoi veramente dire che in un amplificatore di nuova generazione MC che costa almeno 10k euro (il più sgrauso) non si possano spendere qualche centinaio di euro di manodopera per una saldatura punto a punto fatta a mano? Credi veramente che il costo di un finale nuovo possa raddoppiare solo perchè ci si mettono dei condensatori vintage? o perchè ci sono dei cablaggi in aria? dai non scherziamo! Sei nostalgico e ti capisco, ma la MC non fa più i MC 60 perchè li comprerebbe solo qualche nostalgico come te, per questo non ne vale la pena, non perchè il costo di produzione sarebbe troppo elevato, anche perchè chi compra MC (parlo del nuovo) può anche permettersi di spendere e sono sicuro che costi di più produrre un finale carico di tecnologia come qulli nuovi rispetto a un MC 30. Ha ragione effeverde: la ferrari depoca fa figo e bella, affascinante, ricercata per questo , ma quanto a prestazioni, comparata al nuovo di oggi, fa ridere. Pure na golf GTI ha prestazioni migliori.

Forse la mcintosh ha messo pochi anni fa in commercio gli Mc 75....Il mio amico Marco di Gallarate  titolare di un  negozio conosciuto in tutto il mondo audio mi ha detto che sia gli Mc30 che gli Mc60 sono super richiesti nel mondo ( soprattuto in Giappone) ma la mcintosh non ha le capacita' tecniche di rimetterli in commercio cosi' come erano costruiti.....ripeto ancora una volta : non ci sono piu' tecnici in grado di assemblarli  a mano e a costi umani.  Mauro    Ps  Basta cosi'...conosco la mac fin dai primi anni 70 e non mi va di scrivere altro, tanto ognuno la pensa e scrive quello che vuole....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ma che discorsi che fai: certo che sono ricercati come lo è ricercata una lancia delta integrale, ma da questo a dire che non la fanno più perchè non ne sono capaci....ce ne passa, dai non prendiamoci in giro: sono belli, suonano bene, li facevano benissimo, hanno la magia del suono,  tutto quello che vuoi e chi più ne ha più ne metta, ma se vogliono possono rifarli quando e come gli pare dai.... non stiamo mica parlando di un miracolo raggiunto per culo, ne hanno prodotti migliaia non uno solo, quindi non vedo perchè (se volessero) non possano farli di nuovo.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Ma che discorsi che fai: certo che sono ricercati come lo è ricercata una lancia delta integrale, ma da questo a dire che non la fanno più perchè non ne sono capaci....ce ne passa, dai non prendiamoci in giro: sono belli, suonano bene, li facevano benissimo, hanno la magia del suono,  tutto quello che vuoi e chi più ne ha più ne metta, ma se vogliono possono rifarli quando e come gli pare dai.... non stiamo mica parlando di un miracolo raggiunto per culo, ne hanno prodotti migliaia non uno solo, quindi non vedo perchè (se volessero) non possano farli di nuovo.

 

 

Tanto per ricordare all'appassionato "piona252 "che forse non lo sa circa 17 anni orsono la Mcintosh ha messo in produzione un finale  valvolare costruito senza compromessi  e come si facevano un tempo .l'MC 2000. Ebbene per poterlo fare e' stato richiamato Sidney Corderman( che ne e' il padre) e tutto il suo vecchio staff di tecnici che ormai erano in pensione.....  PS  Esiste anche una versione professionale di mac : l'MI200   a cui credo che il presidente Corderman si sia ispirato nella circuitazione dello mc 2000...L' MI 200 un finale valvolare professionale di  ben 5KW !!! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.329
    Discussioni Totali
    5.848.338
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×