Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
luigi61

Finali mono Aesthetix Atlas

Messaggi raccomandati

luigi61

E' un marchio sul mercato da tempo ed è conosciuto sopratutto per il versatile stadio phono Rhea.

Qualcuno conosce i finali Atlas, mono o stereo? Vorrei avere un parere sul loro suono e su possibili interfacciamenti con pre sinergici.
Ho avuto esperienze di ascolto dirette solo con il loro pre a due telai, non ricordo il modello: lo aveva Sandrino e ne parlava molto bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aldina

Ciao Luigi!

Io ho ascoltato attentamente in uno shop la versione stereo. Sono passati parecchi anni però.

Io e un amico portammo il preampli che avevamo a quel tempo (Aria wv11xl) che aveva necessità di trovare un finale partner con ingresso ad alta impedenza e bassa sensibilità e quindi gli Aesthetix erano tra i pochissimi candidati ideali.

Abbiamo passato un gran bel pomeriggio intero da phonartix con sorgente se non ricordo male Esoteric serie X e speaker B&W 802d alternati a Wilson Sasha (spero di non sbagliare modello).

L'acquisto sfumò anche se il mio amico ha poi fatto acquistare le valide Wilson.

I finali Aesthetix sono ibridi e persino troppo simili alla versione upgradata che faceva Mike Elliott di Altavista del finale Counterpoint NP-220. Una valvola 6SN7 in ingresso per canale e stadio di potenza a SS. Immagino che Jim White di Aeshetix abbia attinto alla soluzione di Mike che nel frattempo aveva chiuso.

Ottima musicalità complessiva; discretamente veloci e dettagliati; voci e strumentisti non congestionati; mi attendevo però più peso nelle prime ottave; nello stereo mancava e spero ci sia nei mono. Il balance complessivo mi ha dato quindi l'impressione di essere un po' chiaro.

Se guardi dentro sono insolitamente vuoti... e ciò psicologicamente mi dava fastidio anche se non è detto che conti sul risultato finale.

Finitura esterna molto buona.

 

Per quello che può valere... L'Altavista 220 è ancora nel mio sistema (dal 2006 ma non so ancora per quanto...).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luigi61

Grazie Marco.

Riaprendosi la stagione dei "giochi", sto cominciando a valutare cosa ascoltare per far fare altri step al mio impianto (assolutamente non scontati e con il pericolo di semplici sidegrade).
Se è vero che le B&W 800d3 hanno bisogno di molta potenza per esprimersi al massimo, mi chiedo come potrebbero suonare raddoppiando la potenza rispetto ai mono Norma che, a mio avviso, vanno già benissimo? Quindi sarei curioso di provare un'amplificazione più potente, ma che mantenga le stesse caratteristiche di raffinatezza, assenza di grana, immagine, velocità e piacevolezza complessiva dei Norma.
Mi sono stati proposti questi mono e sono indeciso se valga la pena organizzare una prova o se è meglio orientarsi su qualcos'altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rimini

Ciao Luigi, quando vado alla fiera di Monaco non manco mai di passare allo stand Aesthetix/Audio Physic. 

Naturalmente in quel contesto è difficile discernere l'uno dall'altro, benchè avendo le Virgo II riconosco un certo suono di famiglia: quelle elettroniche mi hanno sempre fatto una buona impressione, benchè a volte non mi piacesse troppo quando passavano al vinile (secondo me, settato non al meglio), non per colpa del pre e finale, quindi.
L'impressione era all'incirca quella di Aldina ma non mi sembrava cosí chiaro come a lui.

L'abbinamento mi è sempre piaciuto molto tanto da prenderli in considerazione nel caso di un passaggio ad altro finale.

Se hai la possibilità di sentirlo a casa tua, non può esserci miglior occasione per giudicare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alearti
Grazie Marco.
Riaprendosi la stagione dei "giochi", sto cominciando a valutare cosa ascoltare per far fare altri step al mio impianto....Quindi sarei curioso di provare un'amplificazione più potente, ma che mantenga le stesse caratteristiche di raffinatezza, assenza di grana, immagine, velocità e piacevolezza complessiva dei Norma.

Ciao Luigi,

 

Non ho mai ascoltato in modo controllato i finali Aestetix, quindi non posso aiutarti. Però sui parametri che descrivi potrei consigliarti il mio Karan KAS 600, una macchina che reputo assolutamente ben suonante e che si adatta a pilotare i più svariati diffusori (in questi giorni stanno facendo suonare una coppia di Acapella in prova in modo direi delizioso). Ovviamente non gli manca la potenza e la coniuga con una splendida e materica gamma media e non smette mai di sorprendermi per la sua finezza di grana e l'eleganza con cui riesce a porgere il messaggio musicale.

My 2 cents,
-- Ale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aldina
Grazie Marco.
Riaprendosi la stagione dei "giochi", sto cominciando a valutare cosa ascoltare per far fare altri step al mio impianto....Quindi sarei curioso di provare un'amplificazione più potente, ma che mantenga le stesse caratteristiche di raffinatezza, assenza di grana, immagine, velocità e piacevolezza complessiva dei Norma.

Ciao Luigi,

 

Non ho mai ascoltato in modo controllato i finali Aestetix, quindi non posso aiutarti. Però sui parametri che descrivi potrei consigliarti il mio Karan KAS 600, una macchina che reputo assolutamente ben suonante e che si adatta a pilotare i più svariati diffusori (in questi giorni stanno facendo suonare una coppia di Acapella in prova in modo direi delizioso). Ovviamente non gli manca la potenza e la coniuga con una splendida e materica gamma media e non smette mai di sorprendermi per la sua finezza di grana e l'eleganza con cui riesce a porgere il messaggio musicale.

My 2 cents,
-- Ale

e che da noi i Karan sono semisconosciuti... hanno un marketing molto attivo in Olanda dove riscuotono successo.

In rete se ne legge in maniera superpositiva senza se e ma, ma si perdono un po' nella giungla delle proposte a SS; dove ci sono molti prodotti blasonati, molti con merito altri meno ma diventa un po' una questione di appeal.

e la provenienza dall'Europa slava secondo me non aiuta.

ma... con le Acapella? mah... non me ne voglia l'ottimo Andreoli ma non riesco proprio a farmele digerire...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alearti

 

Grazie Marco.
Riaprendosi la stagione dei "giochi", sto cominciando a valutare cosa ascoltare per far fare altri step al mio impianto....Quindi sarei curioso di provare un'amplificazione più potente, ma che mantenga le stesse caratteristiche di raffinatezza, assenza di grana, immagine, velocità e piacevolezza complessiva dei Norma.

Ciao Luigi,

 

Non ho mai ascoltato in modo controllato i finali Aestetix, quindi non posso aiutarti. Però sui parametri che descrivi potrei consigliarti il mio Karan KAS 600, una macchina che reputo assolutamente ben suonante e che si adatta a pilotare i più svariati diffusori (in questi giorni stanno facendo suonare una coppia di Acapella in prova in modo direi delizioso). Ovviamente non gli manca la potenza e la coniuga con una splendida e materica gamma media e non smette mai di sorprendermi per la sua finezza di grana e l'eleganza con cui riesce a porgere il messaggio musicale.

My 2 cents,
-- Ale

e che da noi i Karan sono semisconosciuti... hanno un marketing molto attivo in Olanda dove riscuotono successo.

In rete se ne legge in maniera superpositiva senza se e ma, ma si perdono un po' nella giungla delle proposte a SS; dove ci sono molti prodotti blasonati, molti con merito altri meno ma diventa un po' una questione di appeal.

e la provenienza dall'Europa slava secondo me non aiuta.

ma... con le Acapella? mah... non me ne voglia l'ottimo Andreoli ma non riesco proprio a farmele digerire...

 

Hai ragione, Karan in Italia non è distribuito e se ne parla poco ma suona davvero bene.

 

Non voglio andare in OT, ma le Acapella che ho al momento in prova sono le piccole Fidelio ma a fine settimana arrivano le grosse Cecilia, con tweeter al plasma e medio a tromba...mi riservo di capire come vanno nel mio ambiente a confronto con le mie MBL...e se vuoi passare a buttare un orecchio sei il benvenuto...fine OT.

Saluti,

-- Ale

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luigi61
Grazie Marco.
Riaprendosi la stagione dei "giochi", sto cominciando a valutare cosa ascoltare per far fare altri step al mio impianto....Quindi sarei curioso di provare un'amplificazione più potente, ma che mantenga le stesse caratteristiche di raffinatezza, assenza di grana, immagine, velocità e piacevolezza complessiva dei Norma.

Ciao Luigi,

 

Non ho mai ascoltato in modo controllato i finali Aestetix, quindi non posso aiutarti. Però sui parametri che descrivi potrei consigliarti il mio Karan KAS 600, una macchina che reputo assolutamente ben suonante e che si adatta a pilotare i più svariati diffusori (in questi giorni stanno facendo suonare una coppia di Acapella in prova in modo direi delizioso). Ovviamente non gli manca la potenza e la coniuga con una splendida e materica gamma media e non smette mai di sorprendermi per la sua finezza di grana e l'eleganza con cui riesce a porgere il messaggio musicale.

My 2 cents,
-- Ale

Caro Alessandro, grazie per il consiglio. Non faccio fatica a credere che il tuo Karan suoni spelendidamente. Io mi sono fatto conquistare dal piccolo integrato 180 che amplificava le mie Sapphire. Ricordo però che era molto sensibile ai disturbi di rete e sentivo spesso ronzare il trasformatore interno. Il suono era davvero bello, dinamico e raffinato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alearti
Grazie Marco.
Riaprendosi la stagione dei "giochi", sto cominciando a valutare cosa ascoltare per far fare altri step al mio impianto....Quindi sarei curioso di provare un'amplificazione più potente, ma che mantenga le stesse caratteristiche di raffinatezza, assenza di grana, immagine, velocità e piacevolezza complessiva dei Norma.

Ciao Luigi,

 

Non ho mai ascoltato in modo controllato i finali Aestetix, quindi non posso aiutarti. Però sui parametri che descrivi potrei consigliarti il mio Karan KAS 600, una macchina che reputo assolutamente ben suonante e che si adatta a pilotare i più svariati diffusori (in questi giorni stanno facendo suonare una coppia di Acapella in prova in modo direi delizioso). Ovviamente non gli manca la potenza e la coniuga con una splendida e materica gamma media e non smette mai di sorprendermi per la sua finezza di grana e l'eleganza con cui riesce a porgere il messaggio musicale.

My 2 cents,
-- Ale

Caro Alessandro, grazie per il consiglio. Non faccio fatica a credere che il tuo Karan suoni spelendidamente. Io mi sono fatto conquistare dal piccolo integrato 180 che amplificava le mie Sapphire. Ricordo però che era molto sensibile ai disturbi di rete e sentivo spesso ronzare il trasformatore interno. Il suono era davvero bello, dinamico e raffinato.Luigi,

 

Se ti è piaciuto il 180 puoi immaginarti che delizia e che gran controllo possa avere il 600. Guarda, non ha il benchè minimo problema a pilotare qualunque diffusore, con una facilità disarmante. Il problema al trasformatore è dovuta alla sua filosofia che lo vuole accoppiato in continua senza alcun filtro/condensatore che dir si voglia ed è quindi sensibile alla continua sulla rete. Quando non avevo una linea dedicata, ho messo un semplicissimo filtro blocca DC sulla presa e il ronzio sparisce. Ora con la linea dedicata il problema è risolto.

Ciao,

-- Ale

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

Ho sentito i mono più di una volta da Fonartix con le tad R1 e Rockport Cygnus e non mi sono mai piaciuti tanto

Trovati un pelo scuri e lenti

 

C'è però da dire che in paio di gg avevamo provato a confronto Rowland 925

CH A1 e M1. Mephisto. Pass. Xs. E Esoteric mono

Collegati Atlas mono li abbiamo staccati subito

Troppo inferiore di a tutti,anche per il prezzo logicamente

Ascoltati altre volte con 802d e Atria. No n mi sono piaciuti tanto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rimini
sono incuriosito da questo marchio https://www.ayre.com

 

Negli states sono tenuti in grande considerazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.383
    Discussioni Totali
    5.859.283
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×