Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Ospite lcolella

Frequenza di intervento bass traps

Messaggi raccomandati

Ospite

Ciao a tutti!

Nella stanzetta dedicata all’ascolto, dimensioni 3.8 x 2.65 h 3.20 con i diffusori posti sul lato corto e distanti circa 50 cm da pareti laterali e fondo, alle frequenze a cavallo dei 46, 54, 68 e 88 hz partono delle belle risonanze; secondo voi con dei bass traps posti anche a tutta altezza sul retro dei diffusori posso riuscire a correggere qualcosa?

Grazie mille e buona musica!

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao Luciano. Secondo me sì, puoi correggere con i bass trap. Però vorrei chiederti alcune cose:

- hai delle misure, quindi, fatte con cosa? Intendo, quali apparecchiature, quali software? No, perché quelle che indichi (le prime 3 almeno) sono semplicemente le risonanze tipiche della tua stanza;

- cosa dicono con esattezza, le misure? Oltre alle frequenze in gioco occorrerebbe sapere quanto sono enfatizzate ed i loro tempi di decadenza;

- hai già provato a variare il triangolo d'ascolto? Allontanando ad esempio i diffusori dalla parete di fondo o modificando la distanza del punto d'ascolto?

Facci sapere. Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao Paolo, innanzitutto grazie mille per il tuo interessamento!

Per capire a quali frequenze risuona la stanza ho scaricato un'app sul cell attraverso la quale posso impostare le singole frequenze e così, in maniera assolutamente credo empirica, ho sentito dove partono le risonanze che sono, come tu giustamente ipotizzi, legate alla stanza.
I diffusori sono i Kef LS50 Wireless, stesso problema con le Minima Amator.
Non ho elementi su quanto sono enfatizzate le risonanze e sui tempi di decadenza, so di certo che sono estremamente invadenti... :)
Ho variato il triangolo di ascolto avanzando i diffusori fino al centro della stanza, avvicinandoli tra loro e riducendo il triangolo ma senza alcun beneficio tangibile.
Ieri sera, dopo aver fatto un po' di ricerche, ho ordinato su Amazon questi 6 bass traps che vorrei mettere negli angoli posteriori dei diffusori: https://www.amazon.it/gp/product/B01N690T2V/ref=oh_aui_detailpage_o01_s00?ie=UTF8&psc=1
La densità è di 30 kg/mc.
Che he ne pensi?
Grazie ancora! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Li ho anch'io ma... detronizzati! :D

Fai attenzione, oltra a non agire a quelle frequenze basse o, se lo fanno, in minima parte (vado a memoria, per essere precisi ci vorrebbero le specifiche) sono anche parecchio assorbenti. Così, se da una parte tentano di asciugare un po' i medio bassi, dall'altra si mangiano parecchi acuti, rendendo il suono privo di vitalità. Tu prova, ormai li hai, ma temo giungerai alle mie stesse considerazioni. Al limite puoi renderli un po'... riflettenti (piuttosto che diffondenti, che sarebbe il top, ma tant'è...) aggiungendo striscioline di fogli d'alluminio (tipo Domopak) a coprire alternativamente le 6 sezioni frontali dei pannelli. La quantità di striscioline dipende comunque dal risultato che otterrai. Buon lavoro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie mille per la dritta Paolo, mi dovrebbero arrivare entro venerdì, appena provati ti faccio sapere! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

se non vi piacciono ve li prendo io a prezzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

...allora Paolo, bass traps posizionati e le risonanze sono tutte lì, ma devo dire che hanno positivamente asciugato basso e medio basso! :)

Proverò a spostarli e a fare altre prove, anche se devo dire che non ci credo molto.

COME CAVOLO RIDUCO QUESTE RISONANZE? :D

Un caro saluto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Eh Luciano, forse il tuo problema non è così semplice da risolvere. Non conosco le tue intenzioni, ma se vuoi fare una cosa seria ti consiglio di affidarti ad una ditta del settore, che ti farà un progetto su misura. Quando metti mano all'acustica ambientale è un attimo che aggiusti da una parte e rovini dall'altra, per cui occorrono conoscenze e prodotti idonei.

Ma questa è solo la mia, di opinione. Attendiamone altre.

Un saluto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
Quando metti mano all'acustica ambientale è un attimo che aggiusti da una parte e rovini dall'altra, per cui occorrono conoscenze e prodotti idonei.Ma questa è solo la mia, di opinione. Attendiamone altre.Un saluto!
No, è anche la mia opinione. Bisogna sempre porrsi la domanda perchè si vuole farse un intervento acustico:

- per correggere un'impressione personale del suono

- per avere un ambiente di ascolto "neutrale" a casa

- per "vantarsi" che si ha pensato anche all'acustica e quindi dare l'impressione (a sè stessi o agli altri) che la qualità sonora è migliore

- ....

 

Se lo scopo è quello di un ambiente d'ascolto "neutrale" la cosa migliore è di affidarsi a professionisti del settore.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

...probabilmente è effettivamente un problema non facile Paolo :)

Titian, come scrivevo nel post di apertura non è per correggere un’impressione personale, ma delle risonanze molto invadenti, per altro a parte queste mi piace come suona la stanza; in quanto a “vantarsi” credo che nella vita abbiamo tutti ben poco da vantarci... :D

Voglio provare ancora un po’ e poi sperimentare Dirac, credo che anche sperimentare è in qualche modo una parte importante della nostra passione.

Poi nel caso passo ad un esperto :D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
[...]

Voglio provare ancora un po’ e poi sperimentare Dirac, credo che anche sperimentare è in qualche modo una parte importante della nostra passione.

Poi nel caso passo ad un esperto :D

Hai perfettamente ragione. A me ad esempio piace tantissimo sperimentare, documentarmi, provare... è senz'altro un modo per crescere. Aiuta anche a conoscere i propri limiti.

Provare con la correzione attiva potrebbe essere molto interessante. Luciano, tenta di capire bene cosa risolve e cosa eventualmente introduce di nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
Titian, come scrivevo nel post di apertura non è per correggere un’impressione personale, ma delle risonanze molto invadenti, per altro a parte queste mi piace come suona la stanza; in quanto a “vantarsi” credo che nella vita abbiamo tutti ben poco da vantarci... :D 
Prima di tutto gli esempi che ho scritto non si riferiscono a te ma è un discorso in generale.

Secondo per me il fatto di fare qualcosa "per vantarsi" non è una cosa negativa. Questo è un atteggiamente molto normale e ha tante ragioni per esistere.

 

Tu dici che non è un'impressione personale ma secondo me  lo è perchè non ti basi su misurazioni professionali.

Infatti se non ci sono queste misurazioni il resto è solo ipotesi basati dalla tua percezioni e anche di teorie fisiche generali non concernente la tua situazione precisa.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto14

Anch'io ritengo che le misure siano sacrosante, e mi sto attrezzando in quel senso. Però credo che tu non possa sbagliare se, per iniziare, collochi due tipo bass traps agli angoli lato casse, un pannello assorbente dietro le casse, al centro, altezza orecchie, e due pannnelli assorbenti lateralmente, sempre altezza orecchie. Secondo step altri due tipo bass trans agli angoli dietro il punto di ascolto. Poi ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ric236

@lcolella

i "basstrap" che hai acquistato non sono dei veri e propri basstrap, visto il materiale, la massa e il ridotto volume non sono adeguati per assorbire frequenze basse e ultrabasse, così a spanne lavorano a partire da 200/250 Hz con (forse) una blanda influenza a 100 Hz.

Per ridurre le risonanze modali nel tuo ambiente dovresti prendere in considerazione materiale più specifico, fermo restando la necessità di rilevamenti strumentali ad hoc, che scenda almeno fino a 40/50 Hz come la serie lowmaster di oudimmo o i daad4, ma in entrambi lesoluzioni non aspettarti oggetti poco ingombranti.......

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@Paolo_AN

Mi sto organizzando, appena faccio un po’ di prove ti aggiorno! :)

@Titian

Non ho affatto frainteso, mi riferivo realmente al fatto che il “genere umano” ha ben poco di cui vantarsi, figuriamoci farlo dei “risultati raggiunti” in questa nostra passione che è si un piacevole hobby/gioco ma che non può rappresentare cosa siamo realmente noi come “uomini”... :)

Per quanto riguarda le risonanze ti assicuro che sono tali, magari non esattamente posizionate alle frequenze che ho indicato, ma sono proprio risonanze dell’ambiente.

@ernesto14

Grazie mille per le indicazioni Ernesto, oggi farò un po’ di prove e ti aggiorno!

@ric236

È esattamente come dici, hanno asciugato la gamma medio bassa e male non hanno fatto affatto, ma non hanno inciso per nulla sulle risonanza, oggi faccio qualche altra prova :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
Ciao Paolo, innanzitutto grazie mille per il tuo interessamento!
Per capire a quali frequenze risuona la stanza ho scaricato un'app sul cell attraverso la quale posso impostare le singole frequenze e così, in maniera assolutamente credo empirica, ho sentito dove partono le risonanze che sono, come tu giustamente ipotizzi, legate alla stanza.
I diffusori sono i Kef LS50 Wireless, stesso problema con le Minima Amator.
Non ho elementi su quanto sono enfatizzate le risonanze e sui tempi di decadenza, so di certo che sono estremamente invadenti... :)
Ho variato il triangolo di ascolto avanzando i diffusori fino al centro della stanza, avvicinandoli tra loro e riducendo il triangolo ma senza alcun beneficio tangibile.
Ieri sera, dopo aver fatto un po' di ricerche, ho ordinato su Amazon questi 6 bass traps che vorrei mettere negli angoli posteriori dei diffusori: https://www.amazon.it/gp/product/B01N690T2V/ref=oh_aui_detailpage_o01_s00?ie=UTF8&psc=1
La densità è di 30 kg/mc.
Che he ne pensi?
Grazie ancora! :)

I Bass Traps come quelli da te acquistati in realtà non sono delle trappole acustiche ... non hanno quel tipo di funzionamento. (assorbono semplicemente perché hanno una massa da spostare relativamente consistente.)
Di solito interessano perché costano relativamente poco, invece i Tube Traps ed i DaaD quelli veri una cifra considerevole.

Una persona in un angolo abbastanza corpulenta avrebbe più efficacia ...

Questi prodotti e simili che si trovano anche su Amazon hanno poca efficacia sotto i 100 Hz ... 
Dovrebbero essere enormi, almeno mezzo metro di lato e piuttosto pesanti molto compressi .
Se - per provare - uno mettesse un sacco di lana di roccia da edilizia in un angolo otterrebbe lo stesso risultato.
Oltretutto vanno usati in gran quantità andando ad assorbire la gamma media ed alta con il rischio di rendere la stanza sorda ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
virman71

 

@Paolo_ANMi sto organizzando, appena faccio un po’ di prove ti aggiorno! :)@TitianNon ho affatto frainteso, mi riferivo realmente al fatto che il “genere umano” ha ben poco di cui vantarsi, figuriamoci farlo dei “risultati raggiunti” in questa nostra passione che è si un piacevole hobby/gioco ma che non può rappresentare cosa siamo realmente noi come “uomini”... :)Per quanto riguarda le risonanze ti assicuro che sono tali, magari non esattamente posizionate alle frequenze che ho indicato, ma sono proprio risonanze dell’ambiente. @ernesto14Grazie mille per le indicazioni Ernesto, oggi farò un po’ di prove e ti aggiorno!@ric236È esattamente come dici, hanno asciugato la gamma medio bassa e male non hanno fatto affatto, ma non hanno inciso per nulla sulle risonanza, oggi faccio qualche altra prova :)
secondo me ,senza un minimo di misure fatte anche senza precisione micrometrica ,non potrai mai renderti conto del reale intervento da applicare alla tua sala d'ascolto.Perderesti un mucchio di tempo e molto probabilmente anche un sacco di acquisti non adatti alle tue esigenze.....mia opinione ovviamente

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@marcellomarcello

Assolutamente vero, verificato personalmente... :)

Fortunatamente hanno comunque sortito un effetto positivo in gamma medio bassa “ripulendola” non poco.

Oggi ho poi fatto anche un po’ di prove posizionandoli nella stanza insieme a varie coperte pesanti, tappeti e due poltrone a sacco riscontrando solo leggeri miglioramenti a fronte di un momento di panico che ho avuto quando ho visto mia moglie chiamare il 118 per un TSO :D

@virman71

Dopo l’esperienza di oggi, seppur divertente e formativa, condivido la tua opinione :)

@tutti

Secondo voi con Dirac Live ho qualche speranza? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sonix

Ciao, io ti consiglio di contattare Oudimmo, dai loro le misure della stanza e qualche foto. Ti dicono che tipo di pannelli hai bisogno e dove posizionarli. Proprio recentemente ho fatto provare i miei ad un amico che aveva un problema "in basso" simile al tuo ed ha risolto. Li ha comprati immediatamente. Ovviamente dipende poi da situazione a situazione ma sono prodotti molto validi, che lavorano bene anche a frequenze veramente basse(40hz), esteticamente si inseriscono abbastanza bene in ambiente e, non costando una fortuna, ti consentono di sperimentare senza spendere un botto di soldi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie mille Sonix, approfondisco! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
grisulea

posta un disegno della sala con le misure esatte, posizione dei mobile più grandi, posizione dei diffusori (quali?) e posizione del punto di ascolto. Vediamo come sei messo sul basso

Luciano  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao grisulea, quando sono a casa mi ci metto all'opera, grazie! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ric236

La tua sala non ha dimensioni particolarmente sfavorevoli, anche se piccola rientra nell'area di Bolt. Ciò dice tanto o poco dipende dalle linee di pensiero.

La prima modale significativa (imho) è la seconda armonica del lato lungo circa 90Hz e idem la seconda armonica della larghezza circa 130 Hz.

Sconsoglio il posizionamento del punto d'ascolto in prossimità di questi valori.

Le risonanze che hai evidenziato sopra ci sono e sono posizionate a 45,50,65 Hz rispettivamente.

Non puoi eliminarle, puoi ridurle inserendo in ambiente bass trap "vere" almeno negli angoli frontali e (sempre imho) a 1/2 della parete frontale quaet'ultimo probabilmente avrà bisogno anche di elementi diffondenti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
grisulea

La sala ha dimensioni particolarmente sfavorevoli, è l'altezza esagerata che crea maggiori problemi. Per rientrare in canoni adeguati, con quelle misure, dovrebbe essere alta la metà e comunque non più di due metri. A complicare le cose la porta e la finestra in zona relativamente svantaggiosa. I primi due modi assiali della lunghezza cadono 45 e 90 hz. Ad occhi pare rompere le scatole più il secondo che il primo. Quelli relativi alla larghezza cadono a 65 e 130 hz. Sempre ad occhio paiono non causare particolari danni. Il primo assiale dell'altezza dovrebbe essere il problema principale e cade a 55 hz. Per fare un tentativo di simulazione servono però le e misure della posizione dei wooferetti e del punto di ascolto. Direi che comunque quasi certamente il rombo si situa attorno ai 55 hz seguito da un buco in zona 75/ 90 hz. Indica dove sono i diffusori (woofer) ed il punto di ascolto rispetto alle pareti. Possiamo vedere meglio cosa succede e capire quale potrebbe essere una posizione migliore. Poi si può pensare a degli interventi empirici. Quegli affari messi in angolo per i bassi sono poco più di giocattoli. Fortuna tua hai diffusori che di bassi ne han gran pochi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Signori, siete fantastici, grazie mille! :)

Ho ordinato il microfono Umik 1, appena mi arriva faccio qualche misurazione e ve le posto.

Grazie ancora e buona musica!

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
grisulea

Sempre ad occhio, non avendo le misure esatte della disposizione, dovresti avere un picco  attorno a 55 hz ed un probabile buco attorno agli 90. Il picco, per me legato all'altezza della sala, non lo si può risolvere semplicemente spostando la posizione di di diffusori o di ascolto, mentre il buco, avvicinando i diffusori alla parete di fondo dovrebbe riempirsi. Arretri i diffusori e ti riavvicini della stessa misura. E' una prova che costa zero, proverei.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie mille grisulea, grazie davvero per la disponibilità!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ouragan66

Ricordate...

se possibile aprire una porta o una finestra da dei buoni risultati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

...provato anche questo ouragan66, purtroppo nulla... :)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.655
    Discussioni Totali
    5.873.868
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×