Vai al contenuto
Melius Club

amnesiac

blade runner 2049

Messaggi raccomandati

jimbo

Essendo un sequel e con lo stesso nome per giunta, è impossibile non fare paragoni con il predecessore,un film con una grafica superlativa(e vorrei ben vedere con i mezzii che ci sono oggi) e poco altro(colonne sonore comprese).Un film da intrattenimento a livello di The Island e poco più compresa la citazione ricorrente "sei speciale":).Per i capolavori mah ...lasciamo stare,in media con la cinematografia attuale.Ah già ma noi siam vecchi e con scarso senso critico.....e comunque sarà il tempo a decretarne l'importanza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xalessio
Il 30/12/2017 Alle 8:44 AM, ordelle ha scritto:

Paragonare il BR attuale al predecessore ha ben poco senso, nel complesso è un vero capolavoro (villneuve si conferma essere un grandissimo regista). Chi muove critiche a BR2049 è gente ancorata patologicamente al passato e con scarso senso critico, questo é un film che va contestualizzato ai tempi moderni e di questi tempi sfido chiunque a darmi un titolo di un film di fantascienza superiore a questo, eccezion fatta ovviamente per Nolan....

 Ottima disamina!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk

Visto ieri sera. Mi è piaciuto. Non l'hanno farcito di americanate eccessive, meno male, per cui a qualcuno potrebbe apparire lento.

Comunque... tutto ciò che non è umano con una intelligenza artificiale tende sempre ad essere come gli umani. Ma è davvero così?

Siamo così presuntuosi da credere che l'AI una volta sviluppatasi tenda ad essere come noi. Se è intelligente, non credo proprio. Visto come conciamo i pianeti..., estinguamo specie animali etc etc etc...

Aloha

Mattia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
daniele_g

riflessione interessante, Mattia, e credo tu abbia ragione, forse non tanto sul fatto che se è intelligente cerca di non essere come noi, quanto sul fatto che... sarebbe (sarà) comunque qualcosa di diverso. qualche spunto ni merito si può trovare in "Da animali a dei" di Yuval Harari, forse (non l'ho ancora letto) sviluppato nel successivo "Homo deus" dello stesso autore.

la sostanza è che comunque ci si arrivi si sta profilando la possibilità che l'homo sapiens come lo conosciamo venga soppiantato da una nuova specie, da lui stesso "creata" (virgolette).

veniamo al film.

l'ho visto anch'io ieri sera (Anteo City Life, per caso ?) e mi è piaciuto. e non poco, anche.

ho apprezzato la capacità di richiamare le atmosfere (anche musicali) del primo, ma raffinandole ulteriormente per quanto riguarda gli scenari urbanistici e architettonici immaginati; e, cosa più importante, anche la tematica è stata estesa, sviluppata, approfondita in questo sequel, diversamente da ciò che spesso accade.

sceneggiatura che va di pari passo, con dialoghi non banali e una "architettura" della storia molto ben congegnata, senza essere un meccanismo a incastri eccessivamente perfetti, tranne per un paio di punti, ma che "ci stanno". si mantiene sempre credibile, cosa non da poco.

film volutamente lento, per motivi già esposti meglio di me da altri nel thread, ma sempre godibile.

a me non piace Gosling, ma insomma trovo che regga abbastanza bene il personaggio.

un po' sopra le righe, secondo me, il personaggio di Neander Wallace (si chiama così, vero ?), ma in film di questo genere anche questo "ci sta".

grande, anzi forse per certi versi lo sviluppo più interessante, certamente estremo, il personaggio di Joi, che ha una grandezza in sè e un'importanza collaterale a quella della trama e che tutto sommato va oltre la trama, cioè: potrebbe non esserci e il film si reggerebbe ugualmente, ma c'è, riprende il tema e addirittura approfondisce il solco, anche se solo per cenni -da farci un "Blade Runner 3", quasi quasi.

notazione marginale: il film, credo senza un 'progetto' preciso, è anche un omaggio alla bellezza femminile declinata in varie forme diverse. c'è quella di Joy, versione moderna di Rachel, nel senso che è la donna che ti rapisce il cuore al primo sguardo e col primo sguardo (solo Emma Stone ha occhi così belli), angelo venuto in Terra a miracol mostrare; c'è la stessa Rachel, che fece quell'effetto allora a un'intera generazione di maschi del pianeta; c'è la replicante prostituta che ha una bellezza molto più carnale e non per questo meno intensa e perfetta; c'è la collaboratrice di Wallace dalla bellezza dura e ambigua e nonostante tutto ammaliante; c'è "Madame" a cui l'età non toglie fascino, c'è "Stelline" che ha momenti di quella bellezza imprevista  e improvvisa, evidente ma non vistosa, con cui ci sorprendono a volte le donne di tutti i giorni della nostra vita.

in definitiva: un capolavoro ? no, non direi. ma un ottimo film, di genere e non solo, che non ti fa uscire dal cinema pensando "sì, va be', il solito sequel che sfrutta solo la bellezza e il successo dell'originale".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Superciuk

Daniele, leggiti Origin di Dan Brown 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jimbo

Riprendo il 3d,allora qualche parere in più?Il nostro analogico che dice su questo film?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dariob

Io posso dire che B.R. l'avro' visto 20/50 volte dall'82.

Potrei vederlo anche adesso...ci trovo sempre interesse.( io rivedo sempre diverse volte i film che mi piacciono)

BR 2049 l'ho visto 2 volte : PIU' CHE ABBASTANZA.

Ciao,Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jimbo

@dariob io non ci riesco,lo vorrei rivedere ma proprio non ce la faccio,delusione totale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.932
    Discussioni Totali
    6.148.831
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy