VIPKEKKO2011

Cambio da B&w 802 diamond a cosa??

Messaggi raccomandati

dadox

Fatica d’ascolto= non suona bene. La riproduzione audio nell’hi-fi è pur sempre un’emulazione della realtá. Diffusori che hanno giá un notevole costo portano in dote un problema del genere, a mio modo di vedere non sono dei buoni diffusori. A casa mia prevedo ore di ascolti prolungati, non roba da saletta di negozio di pochi minuti. La fatica d’ascolto Che viene a galla una volta in possesso di un certo tipo di diffusori causa insoddisfazione e frustrazione. Si finirebbe per accendere l’impianto sempre meno. E prima o poi, nel dubbio si inizi a sospettare che la causa risieda nelle elettroniche, potrebbe spingere l’utente a vendere tutto e darci un taglio netto con l’hi-fi. La fatica d’ascolto è una brutta cosa, molto peggio di una pecca elettromeccanica sui medi o un basso poco convincente. Poi magari si scopre che son proprio quelle stesse pecche a causarla. Ergo, il diffusore perfetto, è quello che non affatica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pizicaniolo
All inizio feci una prova giusto per curiosita', ho provato a collegare un sub rel non proprio economico il modello, un mio amico mi fece la cortesia di portarlo a casa mia ,il risultato fu sorprendente quel che mancava fu dato dall' inserimento del rel .

Io sono contrario a queste cose per me il diffusore deve andare e deve riuscire a riprodurre tutto lo spettro sonoro senza aiutini....non e piu alta fedelta'

Io non precluderei assolutamente la possibilita di inserire un sub (di qualita) se il risultato ti aggrada !!! Per quale motivo non sarebbe piu alta fedelta ?? Io credo che bisognerebbe cambiare modo di pensare ed essere meno ( conservatori) un diffusore difficilmente riprodurra lo spettro della gamma ultrabassa come un sub

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71
Lo so la scelta non proprio felice dei mc 501, faro' delle prove se riesco magari con qualcosa di piu energico e differente da mc

 

ecco, è la cosa migliore da fare secondo me .. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Dopo un attenta e precisa valutazione ho capito che questi diffusori non si sposano con i miei gusti troppo monitor ,poche emozioni ,credo che questi ottimi diffusori hanno il loro carattere e la loro impostazione ,io cerco un diffusore che vada bene con tutti i generi musicali che sia poderosa e dettagliata in gamma bassa ,che sia piena e maestosa e raffinata ,le 802 grande medio alta ma un troppo composta in gamma bassa,a volte mi sembrava di avere un diffusore piccolo accetto consigli

Prima di rispondere, voglio farti una domanda: perché hai scelto le 802 Diamond?

 

A me ha conquistato proprio quell'effetto monitor, quella capacità di rivelare senza colorazioni moltissimi particolari in un'ampia parte dello spettro. Chiaro, li ho scelti anche e soprattutto per la capacità di interagire col mio ambiente, ostico a dir poco, dove altri diffusori, che pure amo (Sonus Faber), non riuscivano ad esprimersi al meglio. Non dico sia stata facile, la messa a punto (e quando lo è?), ma ora ascolto i più svariati generi musicali senza... fatica. Ci mancherebbe! Non sono nati per affaticare, sono nati per essere correttamente interfacciati, quindi pilotaggio, ambiente, cura dei particolari per poi offrire un'ottima, a mio avviso, prestazione. D'altra parte non conosco diffusori plug'n'play... se non quelli da PC :)

 

Pertanto, la mia opinione è: vai certamente su altri diffusori di diversa impostazione - e sopra te ne sono stati indicati di meravigliosi -, ma prova a casa prima di scegliere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rebeccariccobon

@Paolo_AN

=D>

ps: ovvio no elettrostatici o planari puri, nemmeno Sound Lab o Apogee...madonna mi vien da piangere dalla commozione.))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
atomico

Un suono "monitor" non da poche emozioni, al contrario...

Prova delle Graham / Harbeth / Spendor. Senza pregiudizi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ma se a uno non piace l'impostazione della cassa è inutile insistere. Perchè è vero che si può modificare e farla suonare in modo un po' diverso e "migliore" ma se è proprio la filosofia del suono alla base che non piace è meglio cambiare.

 

Anzi meglio che uno se ne renda conto il prima possibile dei propri gusti invece che inseguire un marchio solo per prestigio o nomea.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

i parametri sono tanti...secondo me con cavi diversi e finali diversi già avrebbe risultati mooolto diversi.

Poi uno cambia le casse, magari perché ha anche giustamente un po' voglia di avere roba diversa davanti agli occhi e va bene...però identificare cosa non piace sarebbe la base.
All'inizio si parlava di bassi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
criMan
Ma se a uno non piace l'impostazione della cassa è inutile insistere. Perchè è vero che si può modificare e farla suonare in modo un po' diverso e "migliore" ma se è proprio la filosofia del suono alla base che non piace è meglio cambiare.

 

Anzi meglio che uno se ne renda conto il prima possibile dei propri gusti invece che inseguire un marchio solo per prestigio o nomea.

Sono anni che mi batto su questa cosa.Vedo tanti bievvuisti che una volta comprato il diffusore iniziano il valzer del cavo e dell'amplificatore. Bisogna avere la capacità di fare reset e avere l'umiltà di dire a se stessi che forse abbiamo toppato l'acquisto della cassa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

Eppure a volte basta poco...

 

Io con le mie 804d2 ho usato delle Soundcare e ho cambiato i ponticelli originali con degli spezzoni di VdH che avevo in casa e... bingo!

 

Sono rimasti tutti i notevoli pregi del diffusore, mentre è sparita quella nota di asettico in gamma media, che è diventata più morbida e musicale, senza perdere dettagli. Anche la gamma bassa risulta più articolata ed intelligibile, a tutto favore della gamma media.

 

Il tutto senza grandi sbattimenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
VIPKEKKO2011

Cmq mi sto attivando per delle prove tipo cavi diversi e pre e finali diversi ,purtroppo e difficile fare prove come e difficile trasportarle a casa di qualcuno ,prima di venderle le voglio mettere in condizione perfette per valutarle in maniera definitiva vi faro'sapere e vi ringrazio per l'attenzione ....vedo che e un argomento che scotta abbastanza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Eppure a volte basta poco...Io con le mie 804d2 ho usato delle Soundcare e ho cambiato i ponticelli originali con degli spezzoni di VdH che avevo in casa e... bingo!Sono rimasti tutti i notevoli pregi del diffusore, mentre è sparita quella nota di asettico in gamma media, che è diventata più morbida e musicale, senza perdere dettagli. Anche la gamma bassa risulta più articolata ed intelligibile, a tutto favore della gamma media.Il tutto senza grandi sbattimenti...
Evidentemente l'impronta sonora di base del diffusore non ti dispiace. Ottimizzando puoi cambiare, aggiustare, migliorare ma se l'impronta di base è idiosincratica è solo questione di tempo prima che ti stufi. Es: se a me piacciono le Sonus Faber difficilmente mi verrà in mente di prendermi una B&W, Graham, Harbeth, Spendor ecc.

Non perchè suonano male, ma so già che mi stuferebbero a lungo andare.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

In realtà, essendo io relativista in hifi, mi piace cambiare e trovo del bello e del buono anche in approcci sonori molto diversi tra loro, a volte quasi antitetici.

 

Figurati che vengo da ProAc e da Magneplanar, che ho amato alla follia! Però mi piace anche B&W...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

Io penso che l'effetto monitor dei b&w è quello e non puoi modificarlo più di tanto. Considera che il tuo finale è quello che ha una gamma media più dolce di tanti altri. Una considerazione vorrei farla, prova a sentire l'impianto con un altro pre, ti dico questo perchè anche io ho avuto il ref 3 il quale ha una timbrica molto dettagliata ed analitica con un basso leggermente poco controllato e questo è una caratteristica anche delle valvole che monta 6h30 infatti per questi motivi  l'ho sostituito. Se dopo questa prova non sei soddisfatto allora vedi quale potrebbe essere la soluzione migliore.

Dimenticavo spesso amplificano quei diffusori con 1000 watt di potenza e non è un caso.
Potenza consigliata: 50-1000 watt equivalenti ad 8 ohm. Sensibilità: 90 dB con 2,83 volt ad 1 metro. Impedenza: 8 ohm nominali (minimo 3,1 ohm)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pocho908

Scusa ma con le 802 consigliano al max 500 watts.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo
Scusa ma con le 802 consigliano al max 500 watts.

Si certo ma scendono parecchio in giù di db loro dichiarano 3.1 Ohm. Sono molto ballerini quindi un amplificatore a transistor che normalmente ha 500 watt quando scende a 4 Ohm raddoppiata la Potenza arrivando a circa 1000 watt ma la b&W scende anche oltre i 4ohm. I finali mc hanno un carico stabile quindi la cosa cambia perché al variare impedenza da parte del diffusore no aumentato la Potenza in uscita.

E quindi come dicevo speso mettono finali di 1000 watt. Qualcuno all'inizio ha posto una foto con componenti mcintoach e se non erro quelli sono 1200i finali che erogano 1200 watt quindi non bisogna scandalizzare se mettono parecchi watt per pilotare le b&w 802.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pazu970

Le 802Di hanno impedenza minima di circa 2 ohm intorno ai 70 Hz.

Per pilotarle bene, comunque, non sono necessari 1000 W.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo
Le 802Di hanno impedenza minima di circa 2 ohm intorno ai 70 Hz.

Per pilotarle bene, comunque, non sono necessari 1000 W.
Be loro consigliano amo di 500 watt a 8 Ohm di conseguenza a 4 ohm raddoppiano e così anche per le impededeze più base

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
VIPKEKKO2011

Come ultima strada per evitare di vendere diffusori e finali ,oggetti da me sempre desiderati, avevo pensato di inserire un paio di sub buoni uno per canale.....soluzione che andrebbe incontro ai miei gusti con determinati generi musicali dove ci vuole un po di discesa in basso.

Metto in conto che non e facile e che di partenza i sub devono essere di qualita e che la messa a punto non e facile ,come la vedete come soluzione inoltre che sub mi consigliate grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
criMan

I sub?

Un gran casino.

 

La soluzione? Mettiti in giro e ascolta un diffusore che ti piaccia!

Il diffusore è come una bella donna , deve piacere a te. Deve scattare la scintilla.

L'ideale è fare quello che non ha mai fatto un altro bievvuista cambia elettroniche del forum , ovvero cercare di ascoltare dei set up già pronti con i diffusori messi in una corretta sinergia .

È a questo punto che entra in gioco la professionalità del negoziante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mister66
La ricetta è la seguente: 802d3.

 

=))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Biggy
Dopo un attenta e precisa valutazione ho capito che questi diffusori non si sposano con i miei gusti troppo monitor ,poche emozioni ,credo che questi ottimi diffusori hanno il loro carattere e la loro impostazione ,io cerco un diffusore che vada bene con tutti i generi musicali che sia poderosa e dettagliata in gamma bassa ,che sia piena e maestosa e raffinata ,le 802 grande medio alta ma un troppo composta in gamma bassa,a volte mi sembrava di avere un diffusore piccolo accetto consigli

 

 

Fai tuning sui tuoi diffusori.

 

Biamplificali con finali di diverso wattaggio e/o collegali con un biwiring differenziato mantenendo l'home sound, tipo Cardas Clear Reflection giù e Clear Light su.

 

Oppure cerca qualcosa della serie precedente, più sincera.

 

 

La ricetta è la seguente: 802d3.

 

Dalla padella nella brace.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pazu970
Le 802Di hanno impedenza minima di circa 2 ohm intorno ai 70 Hz.

Per pilotarle bene, comunque, non sono necessari 1000 W.
Be loro consigliano amo di 500 watt a 8 Ohm di conseguenza a 4 ohm raddoppiano e così anche per le impededeze più base Vabbé, lasciamo perdere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
noam

Se non ti piace l'impostazione dei tuoi diffusori , è più semplice sostituirli che cercare di farteli piacere a tutti i costi col fine tuning , così come sostituire l'amplificazione . Prova qualcosa di diametralmente opposto per farti un'Idea : Graham 5/8 ad esempio .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Biggy

Io glielo dicevo perché per esperienza le B&W sono molto sensibili a come setti il sistema, può ottenere il risultato che cerca senza stravolgere tutto e spendere tanti soldi per nuovi diffusori e nuova amplficazione, ricominciando da zero.

 

É anche possibile che cambia, guadagna quello che cerca ma perde tutto il resto, e lì ai'voglia a tuning, se un diffusore certe cose non ce le ha, non ce le ha.

Dalle B&W potendole (anzi, dovendole) biamplificare o almeno collegare in biwiring si può ottenere tutto; certo, se neppure ci si prova...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

Secondo me, una soluzione che il nostro amico potrebbe provare è rappresentata da un bel finalone a valvole.

 

Io lo sto usando proprio ora con le più semplici 804d2 e devo dire che il senso di coinvolgimento è davvero appagante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

Non credo proprio le b&w hanno bisogno di watt amperaggio smorzamento è i Finali a valvole non hanno. Avranno altre caratteristiche ma non quelle appena detto messe tutte insieme

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
VIPKEKKO2011

Vtl sicuramente , il mio problema e ora vendere i finaloni mcintosh mc 501 ,per giunta presi da poco e recuperare, poi tentare una nuova avventura magari aumentando il budget

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sfabr64

Hai degli ottimi finali, prova altri diffusori...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
Non credo proprio le b&w hanno bisogno di watt amperaggio smorzamento è Finali a valvole non hanno. Avranno altre caratteristiche ma non quelle appena detto messe tutte insieme

 

Teoricamente posso essere d'accordo, ma il mio suggerimento ha base empirica e sperimentale:-)

 

Vero è che le 804d2 sono certamente più facili di una 802, Però i risultati che ho ottenuto vanno esattamente nella direzione voluta dal nostro amico.

 

Penso che Pocho potrebbe confermare, ad un livello ben più alto del mio...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.573
    Discussioni Totali
    6.236.773
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us