Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
floyder

The War On Drugs

Messaggi raccomandati

floyder

Venerdi notte in radio (Rock and roll circus - radio2) hanno mandato un pezzo che mi ha davvero incuriosito, non avendo capito chi erano sono andato a scaricarmi il podcast ed ho visto che si trattava di un gruppo chiamato The war on drugs ed il brano si intitolava Pain, poi sono andato sul tubo per vedere se era un brano "meteora" e subito sono stato smentito, qualunque brano cliccavo meritava di essere ascoltato, per me bravi, ritmiche travolgenti e malinconiche ed una bellissima voce "americana" (la trovo molto simile a quella di brian Adams)

 

Qualche dritta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71
Venerdi notte in radio (Rock and roll circus - radio2) hanno mandato un pezzo che mi ha davvero incuriosito, non avendo capito chi erano sono andato a scaricarmi il podcast ed ho visto che si trattava di un gruppo chiamato The war on drugs ed il brano si intitolava Pain, poi sono andato sul tubo per vedere se era un brano "meteora" e subito sono stato smentito, qualunque brano cliccavo meritava di essere ascoltato, per me bravi, ritmiche travolgenti e malinconiche ed una bellissima voce "americana" (la trovo molto simile a quella di brian Adams) Qualche dritta?
Direi di partire con il penultimo disco lost in a dream e poi il nuovo a deeper understanding

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder

Infatti alcuni brani facevano parte di questi, vedo che non hai commentato Andrea, come li trovi? non cerco conferme ma semplicemente cosa ne pensi, trovo in loro uno stile abbastanza ricercato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

Ho preso il loro ultimo "A deeper understanding " insieme ad altri gruppi che hanno fatto nuovi album nel 2017 ,segnalati dai forumer sul 3D i migliori album del 2017, io ho trovato più interessanti gli Slowdive, The National e Cigarettes after sex ...

Il lavoro non mi è assolutamente dispiaciuto, ma nulla che mi abbia fatto gridare al miracolo ;-)

Ottimi ascolti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
clapat71

Io ho preso l'ultimo e devo dire che mi piace più di Lost in a dream, che invece non mi aveva convinto. In questo sono controtendenza, tutti dicono che è meglio Lost. Per me validi, ma concordo che non griderei al miracolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rael71
Infatti alcuni brani facevano parte di questi, vedo che non hai commentato Andrea, come li trovi? non cerco conferme ma semplicemente cosa ne pensi, trovo in loro uno stile abbastanza ricercato.
Scusa Antonio, sono stato serafico perchè ero di fretta.

I War On drugs per me sono un po' un mistero perchè hanno cose che non dovrebbero farmeli piacere (in particolare i tastieroni anni 80 che sono da sempre miei "nemici" giurati) e una tendenza a non eccellere in nulla in particolare  ma magicamente sono riusciti a trarre da elementi comuni un insieme, un suono unico  che se ti cattura è difficile abbandonare; è difficile spiegarlo quindi è meglio far parlare la musica, c'è ad esempio una canzone nell'ultimo album che non sembra nulla di speciale e qualcosa di già sentito, quasi banale ma poi.... te lo dimentichi e la canzone inizia a volare (ovviamente vale per me)

 

io preferisco Lost in a dream all'ultimo perchè lo trovo più vario ma capisco chi invece sia del parere opposto ed è possibile che facilmente si preferirà il primo dei due che si ascolta.

Se questi due piacciono poi non dimenticherei anche il secondo "slave ambient" molto meno noto e un po' meno immediato ma è un album interessante e quello in cui hanno cominciato a forgiare il loro suono.

 

sono curioso di sentirli dal vivo fra un mese e mezzo

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
klinokent

Ho scoperto i War on drugs da Lost in the dream... che dire mi ritrovo perfettamente nel post di rael71 non dovrebbero piacermi ma invece riescono a catturarmi...

canzoni e suoni che si dilatano nel tempo...sospese, melanconiche una dolce tristezza
L'ultimo forse un pò ripetitivo ma Strangest Thing x me vale l'album

I miei migliori tempi da runner li ho fatto con i War on drugs

Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marillion

Ho i loro ultimi due lavori. Assolutamente piacevoli. Un ottima band.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
madmax
Ho i loro ultimi due lavori. Assolutamente piacevoli. Un ottima band.

 

+1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Non li conoscevo, ho seguito il vostro consiglio e ho guardato qualcosa su you tube. Non riesco a trovarci nulla di che. Dove sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder
Non li conoscevo, ho seguito il vostro consiglio e ho guardato qualcosa su you tube. Non riesco a trovarci nulla di che. Dove sbaglio?

 

Perche .... se ascolti qualcosa che non ti piace senti di aver fatto un errore?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

A volte, mi è capitato di apprezzare solo molto più tardi negli anni, alcuni autori che non mi colpivano ai primi ascolti.

Grazie ai consigli e al contagioso entusiasmo di alcuni amici ho poi rivisto una luce nel silenzio.

 

 

:o porc.. mi è venuta una ipallage >:P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna
Non li conoscevo, ho seguito il vostro consiglio e ho guardato qualcosa su you tube. Non riesco a trovarci nulla di che. Dove sbaglio?

 

Posso dirti che pur "non stracciandomi le vesti" per questo gruppo il primo ascolto l'ho fatto io n aereo con l'iPhone e il giudizio era che avevo preso un CD senza lode e senza infamia, dopo un'altro giorno l'ho riascoltato per intero con l'impianto di casa, differenza tra il giorno e la notte , terza in auto con iPod e impiantino con DSP , molto meglio che cuffiette è iPhone, molto valido su tutti i fronti ...

Ritengo pertanto che un ascolto su YouTube non sia una parametro valido neanche per formulare una bozza di pensiero , IMHO grande come una casa ;-)

 

Un cordiale saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Grazie. Cercherò di riascoltarli con attenzione. ;)

con Mahler il metodo non ha mai funzionato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

Ti capisco benissimo anche io ho seri problemi con Mozart e John Coltrane, ma non ho perso la speranza di comprenderli :D:D:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder

Mah....con Mozart e Mahler non ho grandi problemi, ma con Coltrane .... SI :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
clapat71

Non è mica obbligatorio che piacciano...comunque capisco l'effetto, io l'ho riscontrato con Lost, con quest'ultimo no. Stiamo comunque parlando di un buon gruppo ma prescindibile ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis

Qualche dritta?

 

È una band che ha avuto uno sviluppo graduale... sono partiti con l'esordio "Wagonwheel Blues", disco decisamente "acerbo" per poi iniziare a delineare il sound che li caratterizza attraverso l'ep "Future Wheather" e il secondo album "Slave Ambient" fino a raggiungere , almeno fino a questo momento per me, l'apice con il capolavoro "Lost In The Dream". Infine si arriva al consolidamento con "A Deeper Understanding"... attento perchè ascoltando per primo Lost In The Dream potrebbe accadere ciò che è successo anche a me ovvero che dopo "tutto il resto è noia"...

Visto che ci sei una ascoltata agli album di Kurt Vile, fondatore insieme a Granduciel della band, la darei... buoni ascolti ovviamente;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

Cosa intendono con War on drugs?

 

In battaglia drogato?

Guerra alla droga?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marillion

Credo la traduzione sia Guerra sotto effetto di droga.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Apprezzato abbastanza Lost in the Dream, ascoltati diversi brani del nuovo, mi pare una copia sbiadita del precedente , piuttosto monotono, nel senso più anonimo del termine, un lavoro che segue dei binari piuttosto ordinari, con un tappeto sonoro monocorde e ripetitivo di sottofondo, qualche assolo e intermezzo senza nerbo, che rimane nel calderone sonoro, ed un cantato anche esso senza variazioni degne di nota, a mio avviso ampiamente inferiore al precedente e una vera delusione, non ho ascoltato nulla che mi sia rimasto impresso o mi abbia colpito, una calma piatta !!!

Il piglio, la freschezza, il sound di Lost in the Deeam, gli intermezzi e un fraseggio decisamente più ricco, qui mancano, la' un lavoro dove il sogno esce e, tranne un paio di brani noiosetti, si capta una sorta di malinconia positiva, qua solo monotonia , e a mio modo di ascoltare, un lavoro che sarà presto dimenticato . . . Tutto a mio personale sentire , come sempre !

Peccato, ma di musica da far girare ne ho sempre tanta, per fortuna che posso rifugiarmi nel Jazz. . . .!!!

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
Credo la traduzione sia Guerra sotto effetto di droga.

 

Grazie!

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antonew

Ma va, War on Drugs è stato lo slogan di Nixon

Guerra al traffico di stupefacenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder
Ma va, War on Drugs è stato lo slogan di Nixon
Guerra al traffico di stupefacenti.

 


Che l'aveva detto Nixon non lo sapevo ma anch'io l'ho interpretata cosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

Bene da qualche giorno , grazie alla vostra segnalazione, sto ascoltando l'album "Lost in the dream " che volendo fare un paragone con "a deeper understanding " il primo sembra una fresca mattina di primavera a paragone di una giornata uggiosa autunnale.

Due lavori molto diversi , l'unica cosa positiva è che io per fortuna ho ascoltato prima loro ultimo lavoro e pur non gridando al miracolo l'ho apprezzato per le tinte in chiaroscuro forse un momento della band di grande introspezione , magari per dare una svolta al loro percorso artistico.

 

Lost in the dream invece trasmette molta vivacità e le canzoni sono quasi tutte piacevoli e pieni di sonorità cangianti, un gran bel lavoro di un gruppo a me sconosciuto.

 

Assolutamente da prendere l'album precedente , quello del 2017 detto con il senno del dopo la comparazione è una lavoro onesto e non imprescindibile IMHO.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

Interessante... Cercherò il disco precedente, perché lultimo mi è piaciuto, senza farmi impazzire. Non l'ho però trovato così cupo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.335
    Discussioni Totali
    5.848.470
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×