Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
ziobob86

Acustica Ambiente: questa sconosciuta!

Messaggi raccomandati

ziobob86
Buonasera a tutti, 
audiofilo e militante in questo forum da ormai molti anni e , se di impianti ne ho cambiati un po', oggi (alla veneranda età di 31 anni :D) mi accingo ormai a cambiare per la prima volta nella mia vita un componente fondamentale , l'ambiente!
devo dire che se sono stato molto fortunato ad ereditare una casa grande e confortevole non lo sono stato altrettanto con la qualità acustica (cosa che nella mia precedente dimora era praticamente perfetta ).
ho problemi praticamente di ogni tipo :
- basse frequenze rimbombanti
- alte frequenze riflettenti
- medie e riverberazione eccessiva -
- assorbimento e isolamento dal vicinato quasi nullo.

volendo partire nel cominciare a rendere il salone quantomeno piacevole e corretto da un punto di vista sonoro (magari dell'isolamento col vicinato ce ne occupiamo dopo), vorrei innanzitutto sfruttare "componenti " di utilizzo assai domestico (tappeti, tende, mobiletti, librerie) che sicuramente già da qui a due settimane saranno inserite in ambiente . 
 una volta fatto ciò pero vorrei sapere se posso intervenire in modo quantomeno più invasivo cercando di ridurre il più possibile la riverberazione e i decibel in eccesso .
considerando la mia più totale inesperienza a riguardo (veramente prima avevo un ambiente talmente a prova di bomba che non me ne ero mai dovuto preoccupare), ho pensato di postare qui le immagini del mio salone , che almeno nelle forme è quanto di più classico e lineare esiste e mi ha permesso di disporre l'impianto in una posizione quanto più tradizionale esista:






il salone è di circa 75 metri quadri e si presenta "virtualmente diviso in due stanze : la sala da pranzo all'ingresso nella prima metà, e la zona salotto nella seconda meta . come potete vedere le poltroncine vi fanno capire dove inizia praticamente il mio punto d'ascolto , mentre l'altra immagine vi fa vedere cosa vi è dietro. 
ho cercato dunque di postare tre immagini utili per farmi aiutare.

attendo vostri consigli sul da farsi, sperando di cavarmela con poche e semplici soluzioni :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao! Ottima l'intenzione di sistemare acusticamente il tuo ambiente.

Secondo me: ci sarebbe da ristabilire subito una certa simmetricità tra diffusori e pareti laterali, mettendo il divano al posto delle sedie e spostando i diffusori (e tv) a dx, centrandoli; inoltre li allontanerei dalla parete posteriore, per quanto sia possibile in base alla nuova disposizione del divano; poi sostituirei il tappeto con qualcosa di più peloso e pesante. Già così dovresti guadagnare qualcosa nel controllo delle risonanze.

Le pareti sono decisamente spoglie: interverrei nei punti di prima riflessione anteriore e laterale iniziando con semplici pannelli economici, tipo il classico bugnato, per capire come reagisce la stanza.

Questo tanto per iniziare. Considera che ulteriori interventi, soprattutto nel controllo dei bassi, dovrebbero essere fatti dopo attente valutazioni (leggi: misure) e con elementi idonei a risolvere il tuo problema. Magari ne riparliamo.

Per l'isolamento acustico, se non adeguato a livello costruttivo, direi c'è poco da fare, se non intervenendo in maniera massiccia, senza tra l'altro garanzia di un risultato definitivo: le vibrazioni si trasmettono tra pareti e solai.

Aspettando altre opinioni, ti auguro buon lavoro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86

Ciao Paolo e grazie della risposta .

Allora quel divano purtroppo non si può porre frontalmente perché ha una struttura a divano letto è troppo ingombrante da mettere frontalmente. Per le riflessioni anteriori e laterali dove agiresti precisamente ? Intenderei appunto riempirle e arredarle. Al posto di pannelli bugnati ti viene in mente qualche altro materiale di uso comune da provare subito ?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86

Mi parlavano inoltre delle tende acustiche ..funzionano realmente ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

I punti di prima riflessione si trovano così:

 

Image and video hosting by TinyPic

 

Prendi una piantina in scala della stanza o ricavala semplicemente dalle misure ed aggiungi il triangolo d'ascolto; poi "specchi" il diffusore sulla parete laterale e tiri una riga verso il punto d'ascolto; l'incrocio della linea sulla parete ti indicherà l'esatto punto di riflessione; stessa cosa per la parete anteriore; come da figura, utilizza sempre i tweeter come riferimento per le misure.

 

Per il trattamento delle riflessioni occorre qualcosa da applicare alla pareti per renderle meno riflettenti, quindi, se non i bugnati, quadri in tela senza vetro, piccole librerie, colonne porta cd e quant'altro ti venga in mente sul genere. Ovviamente, materiali o accessori diversi portano a risultati diversi, per cui, col tempo e l'esperienza (e magari qualche misura...) deciderai quale sarà la migliore soluzione. La tenda sul finestrone la vedrei bene, anche non necessariamente acustica, in quanto non mi sembra cada su un punto di riflessione e, al momento, non sovraccaricherei l'ambiente di elementi solo assorbenti.

 

A mio avviso comunque, centrare il sistema rispetto alla parete anteriore è di prioritaria importanza. Troverei una soluzione alternativa al divano inamovibile.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ric236

quoto sopra

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Arnaldo
I punti di prima riflessione si trovano così:Image and video hosting by TinyPicPrendi una piantina in scala della stanza o ricavala semplicemente dalle misure ed aggiungi il triangolo d'ascolto; poi "specchi" il diffusore sulla parete laterale e tiri una riga verso il punto d'ascolto; l'incrocio della linea sulla parete ti indicherà l'esatto punto di riflessione; stessa cosa per la parete anteriore; come da figura, utilizza sempre i tweeter come riferimento per le misure.Per il trattamento delle riflessioni occorre qualcosa da applicare alla pareti per renderle meno riflettenti, quindi, se non i bugnati, quadri in tela senza vetro, piccole librerie, colonne porta cd e quant'altro ti venga in mente sul genere. Ovviamente, materiali o accessori diversi portano a risultati diversi, per cui, col tempo e l'esperienza (e magari qualche misura...) deciderai quale sarà la migliore soluzione. La tenda sul finestrone la vedrei bene, anche non necessariamente acustica, in quanto non mi sembra cada su un punto di riflessione e, al momento, non sovraccaricherei l'ambiente di elementi solo assorbenti.A mio avviso comunque, centrare il sistema rispetto alla parete anteriore è di prioritaria importanza. Troverei una soluzione alternativa al divano inamovibile.
Paolo ne sa di cose e i consigli suoi sono giusti....però se mi permetti, io chiederei prima che intenzioni ha, che margine di movimento ha e che budget ha, poi ancora se è capace di fare da solo qualche taglio con la sega....

Possiamo dare tutti i consigli migliori del mondo ma se non partiamo da basi certe è come costruire un palazzo sulla sabbia....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86

Allora io vorrei un attimo vedere con il solo arredamento domestico dove arrivavo .

Sto aspettando di mettere tappeto e tende .

Non ho ben capito come leggere il grafico sopra . Quel punto verde a sinistra sarebbe ? Il punto di ascolto è quel rettangolo arancio?

In più a livello pratico su quale pareti agireste prima (guardate le,foto ) .

Poi un volta fatto il possibile con arredamenti domestici vedo dove sono arrivato e in caso intervento .

 

Anticipo anche una domanda : inserire dei pannelli acustici “estetici “ ? Se si quali ? Legno ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Arnaldo
Allora io vorrei un attimo vedere con il solo arredamento domestico dove arrivavo .Sto aspettando di mettere tappeto e tende. Con quello che vedo da nessuna parte. Ma se inizi a spostare i diffusori forse si inizia a muovere qualcosa.

Non ho ben capito come leggere il grafico sopra . Quel punto verde a sinistra sarebbe ? Il punto di ascolto...dove ti siedi.

 

 Il punto di ascolto è quel rettangolo arancio? In più a livello pratico su quale pareti agireste prima (guardate le,foto ) .

Quella di fondo....

 Poi un volta fatto il possibile con arredamenti domestici vedo dove sono arrivato e in caso intervento .Anticipo anche una domanda : inserire dei pannelli acustici “estetici “ ? Se si quali ? Legno ?

  • che intenzioni hai, dove vuoi arrivare?

  • che margine di movimento hai, moglie o altro?
  • che budget hai?
  • sei capace di fare da solo qualche taglio con la sega?

Rispondi puntualmente e ti aiuteremo molto più specificatamente...altrimenti è un terno al lotto azzeccare un consiglio.

inizia a guardare questo disegno e a cercare di capire come mettere i diffusori:

 

https://cavihifi.files.wordpress.com/2013/03/room_setup_diagram_a.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
attendo vostri consigli sul da farsi, sperando di cavarmela con poche e semplici soluzioni

Leggiti bene "Acustica applicata" di Alton Everest (non scherzo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@ziobob86

Come si legge il disegno: quella verde col pallino bianco è la poltrona con la testa dell'ascoltatore, quindi il punto d'ascolto, mentre quella quadrata grigia poco più avanti a destra, col pallino nero esterno (tweeter) è la cassa (diffusore) di destra; oltre la linea della parete, tutta a destra, c'è la proiezione della cassa destra, che io precedentemente avevo chiamato "specchio" e si ottiene semplicemente riportando su disegno il diffusore (destro in questo caso) esternamente alla parete (destra in questo caso), lungo la perpendicolare, stessa quota (X1 nel disegno); il punto di prima riflessione laterale destra sarà infine l'intersezione della linea tratteggiata, che collega il tweeter del diffusore "specchio" col punto d'ascolto (pallino bianco sulla poltrona), con la parete in questione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Arnaldo

Ma lascia stare Paolo...basta leggere un libro e sei a posto.

L'esperienza di chi ci ha passato tanto tempo e sudore non conta....basta leggere un libro.

:((

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86
@ziobob86

Come si legge il disegno: quella verde col pallino bianco è la poltrona con la testa dell'ascoltatore, quindi il punto d'ascolto, mentre quella quadrata grigia poco più avanti a destra, col pallino nero esterno (tweeter) è la cassa (diffusore) di destra; oltre la linea della parete, tutta a destra, c'è la proiezione della cassa destra, che io precedentemente avevo chiamato "specchio" e si ottiene semplicemente riportando su disegno il diffusore (destro in questo caso) esternamente alla parete (destra in questo caso), lungo la perpendicolare, stessa quota (X1 nel disegno); il punto di prima riflessione laterale destra sarà infine l'intersezione della linea tratteggiata, che collega il tweeter del diffusore "specchio" col punto d'ascolto (pallino bianco sulla poltrona), con la parete in questione.

 


 

È interessante quanto dici però forse Sono cose più semplici a dirsi che a farsi ! Ti va di fare due chiacchiere per telefono ? :D

 

Comunque come budget avrei 200/300 euro .bastano ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86
attendo vostri consigli sul da farsi, sperando di cavarmela con poche e semplici soluzioni

Leggiti bene "Acustica applicata" di Alton Everest (non scherzo).

Grazie , se lo trovo volentieri altrimenti magari lo ordino ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86

allora ho cominciato ad "arredare\arrangiare" per vedere come si comportava l'ambiente :

- centrato i diffusori al centro della parete .
coperti gli angoli posteriori ai diffusori con mobiletti e poltrone per evitare i rimbombi in bassa frequenza .
- inserito tappeto davanti il punto di ascolto.
- montate tende su entrambe le finestre
- tamponato i muri con asciugamani, kaftani,e tappetini sulle pareti laterali e dietro i diffusori per rimediare alle prime riflessioni. (chiaro che è una situazione temporanea)

risultato : 
cosa va :
comincia ad diventare decente, suono molto meno rimbombante in basso e un po più asciutto in alto. 
bellissima spazialità del suono, stereofonia perfettamente riconoscibile e ricostruzione soundstage eccellente .

cosa non va :
fatica ad alzare il volume più di un tot, si perde linearità e sensazione di dare fastidio
ancora troppe medie e alte frequenze all'alzare confuse e un po metalliche (perlomeno per come ero abituato prima nella precedente casa dove avevo tutto a prova di bomba ).

vi posto comunque le foto degli interventi :

ovviamente dove vedete le asciugamani vorrò metterci altro ! 
infatti veniamo alle domande :

1) che oggetti mettereste per rimediare alle prime riflessioni? (quadri in tela? scaffali ripieni, kaftani da appendere?)
2) le porte a vetro a destra dell'impianto, metto delle tendine?
3) in fondo alla stanza (dietro il punto di ascolto ) ho altre riflessioni importanti?
4) per poter alzare il volume di più senza fare collassare la stanza che interventi devo fare? soffitto? o cosa?

ecco le foto:

https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
niar67
allora ho cominciato ad "arredare\arrangiare" per vedere come si comportava l'ambiente :

- centrato i diffusori al centro della parete .
coperti gli angoli posteriori ai diffusori con mobiletti e poltrone per evitare i rimbombi in bassa frequenza .
- inserito tappeto davanti il punto di ascolto.
- montate tende su entrambe le finestre
- tamponato i muri con asciugamani, kaftani,e tappetini sulle pareti laterali e dietro i diffusori per rimediare alle prime riflessioni. (chiaro che è una situazione temporanea)

risultato : 
cosa va :
comincia ad diventare decente, suono molto meno rimbombante in basso e un po più asciutto in alto. 
bellissima spazialità del suono, stereofonia perfettamente riconoscibile e ricostruzione soundstage eccellente .

cosa non va :
fatica ad alzare il volume più di un tot, si perde linearità e sensazione di dare fastidio
ancora troppe medie e alte frequenze all'alzare confuse e un po metalliche (perlomeno per come ero abituato prima nella precedente casa dove avevo tutto a prova di bomba ).

vi posto comunque le foto degli interventi :

ovviamente dove vedete le asciugamani vorrò metterci altro ! 
infatti veniamo alle domande :

1) che oggetti mettereste per rimediare alle prime riflessioni? (quadri in tela? scaffali ripieni, kaftani da appendere?)
2) le porte a vetro a destra dell'impianto, metto delle tendine?
3) in fondo alla stanza (dietro il punto di ascolto ) ho altre riflessioni importanti?
4) per poter alzare il volume di più senza fare collassare la stanza che interventi devo fare? soffitto? o cosa?

ecco le foto:

https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47'>https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
https://imgur.com/a/4lg47
Ciao, riuscire ad ottimizzare l'acustica di un ambiente non è cosa facile, anche perchè ogni ambiente fa storia a sè,io non so il budget di spesa che ti sei proposto per "aggiustare" la situazione ma se provassi a interpellare qualcuno esperto in materia?intendo professionisti del settore, risolveresti già il 70/80% dei tuoi problemi....di che zona d'italia sei?

 

Saluti

Andrea

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

metto proprio un mio piccolo centesimo nella discussione: sei sicuro che il salone sia di 75 mq? a occhio, dalle foto pare molto più piccolo, diciamo intorno alla metà, forse 40 mq al max...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
@ziobob86 Come si legge il disegno: quella verde col pallino bianco è la poltrona con la testa dell'ascoltatore, quindi il punto d'ascolto, mentre quella quadrata grigia poco più avanti a destra, col pallino nero esterno (tweeter) è la cassa (diffusore) di destra; oltre la linea della parete, tutta a destra, c'è la proiezione della cassa destra, che io precedentemente avevo chiamato "specchio" e si ottiene semplicemente riportando su disegno il diffusore (destro in questo caso) esternamente alla parete (destra in questo caso), lungo la perpendicolare, stessa quota (X1 nel disegno); il punto di prima riflessione laterale destra sarà infine l'intersezione della linea tratteggiata, che collega il tweeter del diffusore "specchio" col punto d'ascolto (pallino bianco sulla poltrona), con la parete in questione.
per gestire le frequenze alte e in parte le medio-alte nel punto di prima diffusione, non potrebbe tornare utile apporre attorno al tweeter delle tue torri una corona di feltro evitando di intervenire sui muri con materiali assorbenti?

E' un tweak per rendere più "direzionale" il tweeter di cui si è parlato spesso, peraltro alcune vecchie linee della Jbl lo adottavano di serie (mi sembra i modelli anni 70 tipo L 100 e simili...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
attendo vostri consigli sul da farsi, sperando di cavarmela con poche e semplici soluzioni

Leggiti bene "Acustica applicata" di Alton Everest (non scherzo).

Grazie , se lo trovo volentieri altrimenti magari lo ordino ;)Tieni presente che la parte inziale è alquanto pallosa, ma se riesci a leggerlo per bene ti trovi con molti strumenti per comprendere quello che accade in ambiente, e come influenzarlo.Ovviamente è un investimento di medio termine, non è il Manuale delle Giovani Marmotte nel quale trovi le risposte dirette a tutte le domande... :-D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
Mi parlavano inoltre delle tende acustiche ..funzionano realmente ?
Sì ma hanno bisogno di una pieghettatura molto fitta, cioè non devono essere distese. Proprio nel libro di cui parlavo, mi pare ci sia una parte sui rapporti di piegatura (lunghezza estesa / lunghezza piegata) necessari ad assorbire le frequenze, e il livello di assorbimento per frequenza dei tipi di tappeto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
Ma lascia stare Paolo...basta leggere un libro e sei a posto.

L'esperienza di chi ci ha passato tanto tempo e sudore non conta....basta leggere un libro.

:((

Bravo, tu sì che hai capito bene quello che ho scritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86
metto proprio un mio piccolo centesimo nella discussione: sei sicuro che il salone sia di 75 mq? a occhio, dalle foto pare molto più piccolo, diciamo intorno alla metà, forse 40 mq al max...

 

te lo dico con esattezza oggi pomeriggio che lo misuro.

in merito al tweeter ..come andrebbe messa la coroncina? io comunque avrei le tele originali dei diffusori, magari già mitigano di più (pero mi piaceva vedere il diffusore scoperto :( ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86
attendo vostri consigli sul da farsi, sperando di cavarmela con poche e semplici soluzioni

Leggiti bene "Acustica applicata" di Alton Everest (non scherzo).

Grazie , se lo trovo volentieri altrimenti magari lo ordino ;)Tieni presente che la parte inziale è alquanto pallosa, ma se riesci a leggerlo per bene ti trovi con molti strumenti per comprendere quello che accade in ambiente, e come influenzarlo.Ovviamente è un investimento di medio termine, non è il Manuale delle Giovani Marmotte nel quale trovi le risposte dirette a tutte le domande... :-D

eheh si beh l'avevo capito ...ma infatti lo prendo con calma per fare le cose per bene nel tempo (visto che devo ancora insonorizzare una stanza ad uso mixing)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86

Ciao, riuscire ad ottimizzare l'acustica di un ambiente non è cosa facile, anche perchè ogni ambiente fa storia a sè,io non so il budget di spesa che ti sei proposto per "aggiustare" la situazione ma se provassi a interpellare qualcuno esperto in materia?intendo professionisti del settore, risolveresti già il 70/80% dei tuoi problemi....di che zona d'italia sei?

 

Saluti

Andrea

si ci avevo pensato di chiamare un consulente apposta..diciamo che però non volevo spendere tantissimo e in più sto cercando di fare da solo anche per imparare..in più non volevo riempire il salone di pannelli brutti da vedere..
in ogni caso con quanto me la potrei cavare?
io sono di Catanzaro (calabria).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Arnaldo
Ma lascia stare Paolo...basta leggere un libro e sei a posto.

L'esperienza di chi ci ha passato tanto tempo e sudore non conta....basta leggere un libro.

:((

Bravo, tu sì che hai capito bene quello che ho scritto.
Ho capito benissimo. Basta un libro...come per il dottore basta che ti leggi i bugiardini delle medicine e puoi anche curarti da solo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

Confermo che non hai capito nulla.

 

Leggere è necessario per sistematizzare e per togliersi dalla testa dei luoghi comuni tipo quello che i tappeti assorbono i bassi, per capire ad esempio come funziona l'effetto pettine, cos'è un risuonatore di Helmoltz, eccetera.

 

Magari proprio per scartare a ragion veduta certe soluzioni e massimizzare gli sforzi.

 

Secondo me, nel mettere le mani da zero alla propria sala o nel migliorarla, ci vuole anche la teoria oltre la pratica.

 

E sono sorpreso che proprio tu, con gli studi che hai fatto, non afferri il punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Arnaldo
Confermo che non hai capito nulla.

 

Leggere è necessario per sistematizzare e per togliersi dalla testa dei luoghi comuni tipo quello che i tappeti assorbono i bassi, per capire ad esempio come funziona l'effetto pettine, cos'è un risuonatore di Helmoltz, eccetera.

 

Magari proprio per scartare a ragion veduta certe soluzioni e massimizzare gli sforzi.

 

Secondo me, nel mettere le mani da zero alla propria sala o nel migliorarla, ci vuole anche la teoria oltre la pratica.

 

E sono sorpreso che proprio tu, con gli studi che hai fatto, non afferri il punto.

 


 

È bastasse un libro...

Comunque guarda cosa ha generato il tuo post...due persone che potevano dare consigli il tipo li ha, uno ignorato, l'altro quasi...pensa quando leggerà sul libro che se posiziona i diffusori attaccati alla parete di fondo sentirà sempre grossi rimbombi....

Meglio la disinformazia dei ricconi che girano in questo forum....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vmorrison

Comunque Arnaldo, leggere e interpretare bene quel libro può solo fare bene.

Salute

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ziobob86
Confermo che non hai capito nulla.Leggere è necessario per sistematizzare e per togliersi dalla testa dei luoghi comuni tipo quello che i tappeti assorbono i bassi, per capire ad esempio come funziona l'effetto pettine, cos'è un risuonatore di Helmoltz, eccetera.Magari proprio per scartare a ragion veduta certe soluzioni e massimizzare gli sforzi.Secondo me, nel mettere le mani da zero alla propria sala o nel migliorarla, ci vuole anche la teoria oltre la pratica.E sono sorpreso che proprio tu, con gli studi che hai fatto, non afferri il punto.

È bastasse un libro...Comunque guarda cosa ha generato il tuo post...due persone che potevano dare consigli il tipo li ha, uno ignorato, l'altro quasi...pensa quando leggerà sul libro che se posiziona i diffusori attaccati alla parete di fondo sentirà sempre grossi rimbombi....Meglio la disinformazia dei ricconi che girano in questo forum....a chi avrei ignorato scusa? 

non ho detto di non voler prendere libri o quant'altro ma permettimi che inizialmente vorrei "provare" a risolvere i problemi con del semplice arredamento . e non ti nascondo che già sta migliorando .
non penso comunque di aver ignorato i consigli di nessuno, solo sto cercando di rendere il prima possibile il sistema ascoltabile!
questo è un forum bello, interessante , forse il migliore del web (lo frequento da 11 anni) ma ha un terribile difetto : 
ad una richiesta , corrispondono sempre soluzioni eccessivamente tecniche e dispendiose e sempre molto idealiste .
prendetela come una osservazione eh!
in ogni caso mi sembra che eravamo sulla strada giusta , non vedo perché polemizzare cosi :(

ps: in più mi viene difficile fare il multiquote sui questo forum , ergo a volte non rispondo diretto ma non vuol dire che non abbia ascoltato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

In tutto ciò, @ziobob86 direi di considerare i risultati ottenuti già ottimi! E a costo zero, da non sottovalutare. Un'altra cosetta che farei è tentare di allargare leggermente i diffusori ma, soprattutto, allontanarli dalla parete retrostante, di almeno 20-30 cm a step di 5-10 cm, valutando i risultati di volta in volta.

Prova questo e facci sapere ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.618
    Discussioni Totali
    5.872.742
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×