Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
dover

Quale NAS

Messaggi raccomandati

dover
Buongiorno a tutti.
Capisco poco di nas, vi spiego quindi cosa vorrei farci.
Vorrei attaccare al router un nas (penso che la marca synology sia la papabile) per farci le seguenti cose:
- backup dei dati 
- archiviazione di tutta la mia musica liquida
- usarlo come "fonte" dei file musicali da mandare in streaming sull'impianto mediante un pc connesso in rete
- utilizzare una configurazione con due dischi in raid in modo che se schiatta 1 disco almeno non perdo tutto (così mi pare di aver capito)
- consumo bassissimo in watt, poiché lo lascerei sempre acceso

Sapete consigliarmi qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu
Buongiorno a tutti.
Capisco poco di nas, vi spiego quindi cosa vorrei farci.
Vorrei attaccare al router un nas (penso che la marca synology sia la papabile) per farci le seguenti cose:
- backup dei dati 
- archiviazione di tutta la mia musica liquida
- usarlo come "fonte" dei file musicali da mandare in streaming sull'impianto mediante un pc connesso in rete
- utilizzare una configurazione con due dischi in raid in modo che se schiatta 1 disco almeno non perdo tutto (così mi pare di aver capito)
- consumo bassissimo in watt, poiché lo lascerei sempre acceso

Sapete consigliarmi qualcosa?
Ciao,
qualsiasi modello base con due slot (per contenere i due dischi per il RAID 1) Qnap o Synology, è idoneo all'uso che devi farne.
Mi permetto di dirti che una configurazione RAID, non va mai considerata una soluzione di backup, ma solo un modo veloce e pratico di ricostruire il proprio database in caso di guasto di un disco. La soluzione che io adotto è quella di due NAS di cui uno lo utilizzo per il solo backup dell'altro, e di alcuni dischi USB con cui faccio dei backup incrementali periodici. Il fatto di avere almeno tre copie dei propri dati, ti garantisce una pressoché totale sicurezza di non perderli anche in caso di massima sfiga...
Altra cosa importante acquistare HD specifici per l'utilizzo con i NAS: Seagate, WD ne fanno diversi modelli, ma da i test che circolano in rete, i migliori sembrerebbero essere gli Hitachi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dover

In che senso? Il raid non serve a fare sempre una copia istantanea di un disco del nas sull'altro? In pratica se parte uno dei due dischi ho l'altro che contiene tutti i dati al sicuro? O non ci ho capito nulla (probabile)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emaspac
In che senso? Il raid non serve a fare sempre una copia istantanea di un disco del nas sull'altro? In pratica se parte uno dei due dischi ho l'altro che contiene tutti i dati al sicuro? O non ci ho capito nulla (probabile)?
dipende dal RAID. quello che scrivi è RAID 1 (il mirroring) che prevede la replicazione dei dati con spreco enorme di spazio.
esistono altri tipi:

wdex4_006.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emaspac

tutti garantiscono l'integrità dei dati, con diversi livelli di fault tollerance:

177_raid_levels_comparison.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emaspac

ovviamente bisogna avere i drive necessari per accedere ai livelli di RAID richiesti. 

con soli due drive si può implementare unicamente il RAID 1, sprecando metà dello spazio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dover

Spreco la metà dello spazio ma sto in una botte di ferro...o no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
JusticeAngel

@dover

Il backup deve essere offline (non collegato e non accessibile) per garantire la copia di sicurezza dei dati. 

Qualsiasi implementazione RAID è online: se cancelli per sbaglio dei dati, la cancellazione avviene istantaneamente su tutti i dischi che implementano il RAID. Se vieni infettato da un virus, l'infezione coinvolge tutti i dischi che implementano il RAID.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emaspac
Spreco la metà dello spazio ma sto in una botte di ferro...o no?
se ti si rompe un disco c'è l'altro che recupera. 
il prezzo che paghi è il 50% della capacità.
io farei lo sforzo di comprare una NAS con un numero di drive > 5 e 4 dischi per andare in RAID 5.

qui un calcolatore di RAID molto intuitivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu
In che senso? Il raid non serve a fare sempre una copia istantanea di un disco del nas sull'altro? In pratica se parte uno dei due dischi ho l'altro che contiene tutti i dati al sicuro? O non ci ho capito nulla (probabile)?

 

Può capitare il disastro che i due dischi si rompano contemporaneamente. Pensa al caso che il NAS cada a terra o a un fenomeno elettrico. L'avere una copia aggiuntiva ti fa dormire sonni tranquilli.

L'ipotesi che ti hanno fatto di utilizzare raid a più dischi è corretta, ma i costi vanno su e non di poco. Un NAS a due slot con una coppia di hd da 4TB ciascuno, ti va a costare sui 400 euro. Aggiungi poi il costo di un HD usb da 4tb che colleghi direttamente al NAS per i backup incrementali periodici.
Per un uso home, questa configurazione è più che sufficiente.
Io uso questo sistema da 5 anni, ho sostituito svariate volte gli HD (soprattutto quando non esistevano modelli specifici per NAS...) senza mai perdere un dato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dover

Ottimo...grazie a tutti. Quanto consuma in genere un nas h24?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2

Qualcosa consuma tuttavia lo puoi settare perché si spenga alla notte nel range che desideri.

Inoltre a quanto detto fino ad ora aggiungo che una copia dei dati esterna al NAS è da fare se si ha musica che per nessun motivo si può perdere nel caso che il NAS venga rubato se entrano in casa... Dipende dalla situazione abitativa di ognuno, ma il rischio non è poi così remoto. Toccando ferro ci sono poi altri rischi come l'incendio o l'allagamento..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2

Del Synology ti posso dire che ha un'uscita audio dalla USB estremamente buona, di base arriva 24/192 bit perfect, ma c'è anche una funzione per dsd che non ho ancora capito bene cosa sia (non la uso), forse sottocampiona il dsd in pcm, quindi volendo non ti serve nemmeno lo streamer di rete, ma all'uscita usb ci piazzi direttamente un DAC e sei a posto. Anche le applicazioni ds audio ecc vanno bene, l'unico limite è il visionare le copertine per cui bisogna usare l'app synology DS file. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dover

Qui dovresti spiegarmi bene bene però.

Io ho il router con 4 uscite verso 4 prese rj45 in diversi punti di casa, tra cui vicino l'impianto.

Dovrei mettere il nas attaccato ad una di queste prese, uscire dalla sua USB (posso attaccarci una hiface One?) e andare al DAC. Il nas avrebbe quindi una applicazione dentro di esso per fare da player (streamer). Questa applicazione è controllabile da smartphone? È possibile usare un convolver tipo in foobar? Continuerebbe comunque a svolgere la sua funzione di mirror in raid e di archiviazione dati dai miei pc di casa?

Inizia a farsi interessante il discorso, non pensavo fosse possibile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2

Si puoi collegare il NAS vicino all'impianto (occhio però al rumore della ventola, gli ultimi modelli non si sentono, sono sotto i 20db, ho il 916+ e non lo sento in funzione a 1 metro). Non so cosa sia l'hiface one, comunque all'uscita usb gli colleghi direttamente il dac. Si dentro ha un'app che fa da player e streamer dalla quale quale puoi scegliere i diversi endpoint, in questo caso scegli l'USB a cui hai collegato un DAC.  Si l'app si controlla da Smartphone e tablet. Non soi cosa sia un colvolver. Si tutte le funzioni del NAS continuano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dover

Chiaro e cristallino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2

Se vuoi collegare direttamente un DAC al NAS deve essere vicino all'impianto, diversamente rimane l'opzione più classica di piazzare il NAS dove vuoi nella casa e utilizzare uno streamer... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2

Un altro grandissimo vantaggio di un impianto simile a mio avviso è poter ascoltare la propria musica fuori casa ovunque tramite smartphone con uscite cuffia o bluetooth. Probabilmente lo uso più in questo modo che non a casa. Da notare che adesso come adesso anche gli smartphone più recenti hanno all'interno dei buoni dac, per esempio mi pare che l'ultimo Samsung monta un dac 32/384 quindi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Interessante poter collegare il dac direttamente al nas...si deve usare per forza l'applicazione della Synology? Ho i nas collegati alla rete domestica e riproduco la musica tramite pc, foobar e applicazione per foobar, quale vantaggio potrei avere collegando il dac direttamente al nas?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2
Interessante poter collegare il dac direttamente al nas...si deve usare per forza l'applicazione della Synology? Ho i nas collegati alla rete domestica e riproduco la musica tramite pc, foobar e applicazione per foobar, quale vantaggio potrei avere collegando il dac direttamente al nas?

Grazie

 

Non credo che possano esserci vantaggi particolari sul suono perchè alla fine usi sempre e comunque il medesimo dAC... il vantaggio è nei numero minore di pezzi della catena audio e nel non utilizzo del computer. Oltre all'app DS Audio della Synology l'unica altra che funzionava al primo colpo era Roon che riconosceva l'uscita USB del NAS, per le altre app ho provato ma non essendo io molto esperto e competente non sono riuscito e forse non è neanche possibile.

Vedo che hai in firma il Chord 2Qute, bell'aggeggio che mi interesserebbe non poco, come ti trovi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Molto bene con il 2Qute....considera che prima avevo un Lector Digicode 704...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2
Del Synology ti posso dire che ha un'uscita audio dalla USB estremamente buona, di base arriva 24/192 bit perfect, ma c'è anche una funzione per dsd che non ho ancora capito bene cosa sia (non la uso), forse sottocampiona il dsd in pcm, quindi volendo non ti serve nemmeno lo streamer di rete, ma all'uscita usb ci piazzi direttamente un DAC e sei a posto. Anche le applicazioni ds audio ecc vanno bene, l'unico limite è il visionare le copertine per cui bisogna usare l'app synology DS file. 

 

la questione del DSD è che in Synology è possibile abilitare il metodo DoP, che permette al DSD 64 e 128 di passare tramite la USB, sta poi al DAC a valle di poter leggere il DSD. Tutto qui, non c'è sottocampionamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pinkflo2
Molto bene con il 2Qute....considera che prima avevo un Lector Digicode 704...

 

Il Lector è di riferimento? Quanto costa? Ti trovi meglioi col 2Qute?  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Il Lector è un buon buonissimo dac, supporta pcm fino a 24/192, non il dsd, volevo un dac dsd e mi sono trovato molto bene con il Chord, tutto però dipende dagli interfacciamenti con il resto della catena.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bibo01
Il Lector è un buon buonissimo dac, supporta pcm fino a 24/192, non il dsd, volevo un dac dsd e mi sono trovato molto bene con il Chord, tutto però dipende dagli interfacciamenti con il resto della catena.....

 

Sbaglio o il Chord 2Qute converte il DSD internamente in PCM?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Supporta il dsd in dop c'è scritto nelle specifiche....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bibo01

Non mi riferivo a quello

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

A cosa?Non so altro....Se Tu sai qualcosa scrivi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bibo01

In genere Chord accetta il DSD, ma lo converte internamente in PCM (a tua insaputa). Non sono sicuro al 100% riguardo il 2Qute...per questo avevo messo "?!".

Diciamo che il DSD per il Chord è il suo punto debole ma, se ti soddisfa, contenti tutti. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Sarà....me lo dicesti una volta da Emanuele di questa cosa, ho fatto le prove impostando Foobar mandandogli i file convertiti in pcm ma sinceramente li preferisco in dsd....che sia il suo punto debole lo sento per la prima volta, non capisco perchè debba essere il suo punto debole.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.618
    Discussioni Totali
    5.872.742
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×