Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
OTREBLA

Un fatto strano...

Messaggi raccomandati

OTREBLA

Giovedì ero a Milano, al Blue Note, ove si è svolto il concerto della cantante Stacey Kent.

Bel concerto, tutto bene.
Dopo lo spettacolo vado in cerca di un autografo, col mio bel vinile, questo:

E' un album del 2001, Dreamsville, ristampato dalla Pure Pleasure su vinile audiophile 180g. 
La signora Kent, che è una donna adorabile, si è gentilmente prestata ad autografare il disco, però...mi ha fatto anche delle domande...strane.

Per farla breve, Stacey Kent ignorava l'esistenza della suddetta ristampa! Se l'è guardata per bene davanti e dietro e mi ha chiesto chi l'avesse pubblicata. Le ho risposto: "Pure Pleasure Records, United Kindom" e lei ha mostrato ulteriore sorpresa.

Ma come fa un artista a non sapere che qualcuno ha ristampato su vinile un suo lavoro?
Vi sembra normale?

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Non sono un esperto, ma credo che un lavoro datato ed esaurito possa essere ristampato dalla casa discografica o dato in licenza di stampa, senza particolari autorizzazioni , l' importante che l' artista poi riceva le royalty relative ai pezzi venduti. Gli artisti sono strani, magari è stata avvisata via mail o con altri mezzi e non se ne è accorta . . .!

Poi, andando a guardare su Discgos, ci sono 3 versioni e sono tutte della stessa casa discografica, la Candid, su formato CD e LP, non vedo la versione che hai citato tu della Pure Pleasure . . . Mi sa che la tua copia e' tarocca !

 

Certo che tu, con questi vinili, riesci a sollevare anche casi internazionali, ma stai tranquillo, ascolta il concerto e poi fine, che vai ad aizzare una povera artista e le metti pure i dubbi , scatenando un putiferio, ora chissà cosa ne verrà fuori, per un banale autografo che conseguenze ne scaturiranno tra la Kent e la casa discografica . . .!!! >:):D X_X

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

Ma tu sei cecato però. Al link che ho indicato io c'è proprio la fotografia della ristampa Pure Pleasure, con tanto di bollino blu sulla sinistra.

 

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Aprendo il link ti compaiono i riferimenti dell' etichetta , ovvero Candid CJS 9775, e nelle righe sotto il formato, il paese di stampa e l' anno. La foto a sinistra è talmente piccola che ci devi cliccare per vedere il bollino, ma credo facciano fede i dati e i codici che ho citato. Se poi fai scorrere la seconda immagine, i riferimenti della Candid sono segnati ovunque sul retro copertina, o inserto interno, compreso mail e sito web, e altri lavori della Kent pubblicati dall' etichetta Candid. Mi pare evidente che si sarà un accordo per quella stampa, non penso che la Pure Pleasure ristampi di sua iniziativa un lavoro tra l' altro piuttosto recente. Gli artisti sono artisti per quello , le info e le cose pratiche non credo facciano parte del loro quotidiano !!!

Poi, fai la controprova, vai sul sito http://www.purepleasurerecords.com/pure_pleasure_store.html#!/~/category/id=6792710&offset=0&sort=addedTimeDesc

 

E vedi quanti lavori della Kent ci sono in ristampa !!!

 

Saluti ,Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

A maggior ragione, le ha ristampato tre quarti dell'opera e lei non lo sa?

Mi sono dimenticato di dirglielo ma avrei dovuto aggiungere che quello non è l'unico suo disco ristampato dalla Pure Pleasure, ma che ne ha ristampati ben sette!
Boh...si vede che non segue queste vicende, e bada appunto agli incassi delle royalties.

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE
Non sono un esperto, ma credo che un lavoro datato ed esaurito possa essere ristampato dalla casa discografica o dato in licenza di stampa, senza particolari autorizzazioni , l' importante che l' artista poi riceva le royalty relative ai pezzi venduti. Gli artisti sono strani, magari è stata avvisata via mail o con altri mezzi e non se ne è accorta . . .!Poi, andando a guardare su Discgos, ci sono 3 versioni e sono tutte della stessa casa discografica, la Candid, su formato CD e LP, non vedo la versione che hai citato tu della Pure Pleasure . . . Mi sa che la tua copia e' tarocca !Certo che tu, con questi vinili, riesci a sollevare anche casi internazionali, ma stai tranquillo, ascolta il concerto e poi fine, che vai ad aizzare una povera artista e le metti pure i dubbi , scatenando un putiferio, ora chissà cosa ne verrà fuori, per un banale autografo che conseguenze ne scaturiranno tra la Kent e la casa discografica . . .!!! >:):D X_X Saluti , Dario

magari penserà ad un bootleg ....attizzabraci   >:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
flamenko

Beh, qualche discografico del forum potrebbe spiegarcelo così capiamo la differenza ed in quale misura tra cessione dell’opera e diritti ;;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
morrisvet

A proposito di stacey kent. ...quale album imperdibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo
Ho qualche perplessità su fatto che un album possa essere riprodotto da chiunque. Chi ne detiene legalmente i diritti può decidere cos farne, anche concedere l'uno in esclusiva o impedirrne la circolazione. Però non è detto che un artista sia al corrente di tutto, probabilmente avrà ceduto ad una casa discografica integralmente o del suo lavoro 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Se è per quello esistono molti greatest hits non facenti parte della discografia ufficiale di un artista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.329
    Discussioni Totali
    5.848.325
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×