Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Ospite domenico80

Acquisto kit cloni su AliExpress

Messaggi raccomandati

Ultima Legione @

@madlifox 

Il 16/1/2018 Alle 22:37, camaro71 ha scritto:

da

.

Audio Research, sò per certo, è tra quei brand che specie per le elettroniche top di gamma, usa componenti custom, selezionati e/o fatti su specifica che in parte giustifica il blanking della componentistica attiva, semplicemente perché, con lo specifico e strettissimo range di tolleranza richiesto, è irreperibile sul normale mercato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

però !

allora ne ordina almeno 200.000 pezzi per tipo , chè altrimenti , con le poche multinazionali rimaste a fare attivi di questo genere , proprio non se ne parla di fare componenti attivi specifici

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

@domenico80 Le piccole produzioni di chip te le fanno con un'investimento a partire da 50k$.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

i chip , ma fet e transistor ormai li fanno in pochi come numeri e livelli di produzione e su linee obsolete

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

@domenico80 anche quelli (ma i produttori più piccoli, non fairchild o onSemi per intenderci), parlavo di componenti elettronici in generale.

Già fanno delle riedizioni di transistor famosi, tipo Renesas, Exicon, Linear systems...

Vabbè stiamo speculando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

@Telstar2 

no che non si specula , noi almeno , noi si chiacchiera

però ex dipendenti di , esempio , Texas , hanno rilevato per 4 dollari le vetuste linee per i conduttori , ne riprendono la produzione ma con standard e livelli industriali ben lontani rispetto le origini (  acquistati e testati dei transistor famosi , ma , a trovarne due che si assomigliassero anche vagamente nella selezione , te passa ) e li rivendono , ma solo per uso audio ! , a cifre interessanti , ovvio , per chi li vende .

Noi si pensava di fare gli splendidi ad aver trovato quei transistor , ma abbiamo solo fatta la figura dei fessi paganti >:( , roba di 6 anni fa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione @
2 ore fa, domenico80 ha scritto:

però !

allora ne ordina almeno 200.000 pezzi per tipo , chè altrimenti , con le poche multinazionali rimaste a fare attivi di questo genere , proprio non se ne parla di fare componenti attivi specifici

.

Domenico,.............................. in realtà credo che per i compoeneti attivi, tanto BJT che JFet o Mos-Fet, non si debba parlare di una produzione ad hoc, ma bensì di una elevatissima selezione a bassissima tolleranza sui valori di hfe, che porta ad una cernita che solo il produttore riesce a operare sui lotti di produzione da centinaia di pezzi.

.

E questo nonostante che le tecnologie di produzione ormai siano così affinate, che dispersione e perfezionamento dei "drogaggi", portino a produzioni estremamente "ripetibili" e "uniformi".

.

Tantè, che nonostante ciò, comprando anche una ventina di pezzi dello stesso BJT, prodotto dallo stesso produttore e magari del medesimo lotto di produzione, riuscire a trovare due transistor con il medesimo e identico valore di hfe è quasi più difficile che fare un terno al lotto.

.

E anche in un banale input differenziale (che personalmente, in ambito audio ho imparato in realtà un pochino a detestare) di un qualunque stage di preamplificazione, tipo anche il discusissimo NAP140 di questo thread, abbiamo anche detto quanto sia importante persino il lato di posizionamento di due transistor come di due JFet, con differente hfe nel medesimo stadio differenziale.

.

Transistor-hFE.jpg.6d7ec08a612c03fe92dcb20b40b0ad1a.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2
37 minutes ago, Ultima Legione @ said:

Tantè, che nonostante ciò, comprando anche una ventina di pezzi dello stesso BJT, prodotto dallo stesso produttore e magari del medesimo lotto di produzione, riuscire a trovare due transistor con il medesimo e identico valore di hfe è quasi più difficile che fare un terno al lotto.

LSK389. Ho lo stesso tester (ottimo) e tutto quello che dici è vero. Quelle poche volte che mi ci sono cimentato ho comprato dei jfet già matchati. Oggi è ancora più difficile perché gli originali sono praticamente finiti, e i duali erano già finiti 5 anni fa. Poi vanno anche montati con un unico dissipatore sopra... tante rogne.

Coi BJT basta comprarne a vagonate dallo stesso fornitore sperando arrivino dello stesso lotto, e già così...

@domenico80 La speculazione era su quali produttori famosi si sono fatti fare dei lotti di transistor custom, quanti pezzi e quanto hanno pagato: non ne abbiamo idea :)

Io di certo conosco solo i SIT1 di Pass e mi sembra che per il suo stock pagò a Semisouth (RIP, guardacaso...) soltanto 50k$.

@Ultima Legione @ 20 pezzi sono troppo pochi: devi comprarne centinaia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

io se leggo - componenti custom - penso a componenti per un solo singolo cliente fatti o home made come B&W o come il Legato Link della Pioneer , o da una multinazionale , perché di queste stiamo parlando essendo solo loro in grado di attingere a certe tecnologie , con una sigla o colore identificativo interno allo stesso cliente 

Se si parla di - selezione richiesta dal cliente a carico del costruttore o multinazionale -  chiamala selezione o accoppiamento ( ricordo gli u 406 , se non sbaglio , due fet singoli selezionati ed accoppiati dal costruttore in un singolo contenitore ) io non credo si aprli più di componenti custom , ma di componenti selezionati su specifiche , come per i driver , il costruttore non lo fa per un solo assemblatore , ma può farne una selezione con una variante tecnica , che ne so , sul magnete

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

@Telstar2 

esattamente , perfetto ;) , anche dal mio - non saper niente -

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

@domenico80 e sono due cose ben diverse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

@Telstar2 

 a volte , a tempo perso , mi chiedo come facciano certi piccoli costruttori a rifornirsi , moh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

@domenico80 Usano tutti componenti standard, al massimo li selezionano un po'. Qualcuno (pochi) era un ex hobbysta e aveva dei buoni stock di transistor di pregio.

mah...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rimini

Quindi potrebbe essere che oggi sia più facile selezionare ed appaiare valvole che transistor e compagnia cantante?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione @

.

:D:D...infatti è molto più facile riuscire a matchare due valvole con valori di Transconduttanza - Gm uguali che non due due dispositivi allo stato solido con medesimo Guadagno - hFE !!!

.

Ma è una storia diversa:........ le Valvole termoioniche sono dispositivi attivi che lavorano elettivamente in Tensione, mentre BJT, JFet e MosFet nascono invece per eccellere sopratutto in Corrente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

Vero. E sempre in teoria l'amplificatore perfetto userebbe delle valvole per il VAS e dei transistor (BJT o FET che siano) per lo stadio finale.

Quello che si avvicina è il Thorens TEM 3000, che vorrei tanto ascoltare.

http://www.6moons.com/audioreviews/thorens/sidebar3.html

C'è anche qualcuno che forza i FET a lavorare come pentodi ad alta corrente per l'amplificazione in tensione (cito due marchi piuttosto innovativi, Schiit e Metrum). Per tornare in topic, non mi sembra che i cinesi abbiano clonato ampli ibridi di questo tipo (cioè fatti bene), ma dei loro brand sono ibridi (es. Vincent)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione @

@Telstar2...E sempre in teoria l'amplificatore perfetto userebbe delle valvole per il VAS e dei transistor (BJT o FET che siano) per lo stadio finale.

.

.

:D:D....come non essere d'accordo!!!

.

Ecco il mio  ...VAS:xDxD

.

5a6383745487c_Immagine006.thumb.jpg.4bba1fe08eb0905c2bc2dc181d6552bb.jpg

.

...in verità ancora per poco, perché stò implementando l'ennesima ottimizzazione circuitale e sopratutto lo stò dotando di un nuovo e più adeguato case.

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

@Ultima Legione @ Prova a schermare un pochino i trasformatori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

quello stadio linea in uscita sembra assai minimalista e non sembra si sia risparmiato sui condensatori di accoppiamento ed uscita , anzi , c'è proprio poco poco 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

@domenico80 

Gli obbligato ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
domenico80

?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

I condensatori di uscita

Suppongo siano quelli grossi dorati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paolosances

Si chiamano così..."obbligato"

Sarà un messaggio subliminale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione @

:D:D

.

...si, a chi ha l'occhio aquilino confermo essere degli OBBLIGATO Premium Cap anche se ahìme sempre più raro e difficile reperirli.

.

Insieme ai Mundorf Supreme Silver Gold, quanto di meglio si possa avere in fatto di condensatori di accoppiamento anche se a mio modesto parere, per  l'assoluta seduzione Ttmbrica e la straordinaria naturalezza che riescono a restituire gli OBBLIGATO, rimangono insuperati.

.

E anche se sembrano ciclopici in realtà i più grandi installati nell'uscita del mio pre sono semplicemente dei 6,8 uF - 630Vdc ma i condesatori in polipropilene metalizzato, quando di qualità, sono tutti molto...corpulenti e voluminosi.

.

Obbligato-gold-01-250.jpg.fe965ce2928daca83ac5c88246d109a6.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.330
    Discussioni Totali
    5.858.170
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×