Flavio

Nuovo Dirac Live di seconda generazione

Messaggi raccomandati

apeschi

Ma un manuale, il link a un sito, una documentazione, qualcosa che mi spieghi come interfacciare il filtro ottenuto con la Beta Release di test 2.0, non lo si trova da qualche parte?

Arrivo fino alla fase export... e poi non capisco se venga salvato, non capisco come attivarlo nel PC.

PC Windows, DAC Matrix X-Sabre, Microfono con scheda esterna, con file di calibrazione, Windows 10. Il pc vede tutto correttamente, DAC, Microfono. Il programma funziona perfettamente fino alla fine, facendo le misure, generando i vari grafici previsti, crea il filtro, arrivo alla fase di export.. e poi mi fermo...

Utilizzo Audirvana, ma posso utilizzare anche Jriver 24 o al limite foobar2000 volendo... basta che riesca a capire come funziona.

Ho provato nella sezione DSP di Jriver 24 ad importare i files VTS (che stanno nella cartella della 2.0)... ho fatto enne prove ma non li carica, perche' sembra non siano compatibili..

Con la 1.x era tutto piu' semplice. Con un programma si misurava e creava il filtro, con l'altro programma si caricava e attivava il filtro voluto. E da PC o da Audirvana stesso, senza bisogno di altro, selezionavo come scheda audio virtuale il Dirac...

Volevo comprarla, ma sono arrivato troppo tardi, ed ora non e' acquistabile ne' la vecchia versione, e nemmeno la nuova che non e' ancora stata rilasciata per priorita' diverse dovute a scelte aziendali.

La 1.x in versione demo non riesco ad attivarla perche' non riesco piu' a fare login al sito. Nonostante un reset fatto dall'assistenza non sono comunque riuscito a fare login. 

Sto provando ormai da un mese a chiedere online il reset, (ma continua a non essere disponibile, o meglio a non funzionare il reset online).

Ora, capisco le esigenze aziendali, capisco che si debba avere pazienza, pero' a me questo Dirac sta iniziando a stufarmi. Se il buongiorno si vede dal mattino...

E' verissimo che la Beta e' gratis ed e' una gentilezza che me l'abbiano concessa (e ringrazio sinceramente),

e' vero che di fatto non sto perdendoci nulla (quindi non ho alcuna voce in capitolo per alcuna lamentela, ci mancherebbe)...

E' altrettanto vero pero' che di fatto e' da un anno che dovrebbe uscire la nuova versione, la vecchia versione non e' piu' acquistabile (il sito non lo prevede piu'), la nuova essendo beta, non e' che sia poi cosi' documentata (o mi sono perso io della documentazione)...

Il sito e' in rinnovamento da parecchi giorni ormai... e non e' che funzioni cosi' bene...

Qualche lievissima e legittima perplessita' mi sta venendo... mi sembra un sito abbandonato... un progetto abbandonato in direzione di nuove scelte aziendali... come se l'azienda sia partita con delle direttive, poi sia cambiato qualcosa ai vertici ed ora gli obiettivi siano altri... con altri accordi, forse piu' profittevoli... e chi ha avuto ha avuto... e gli altri si attaccano in attesa di tempi migiori... (2019 ???)...

Mah... Non discuto in alcun modo le scelte aziendali, ci mancherebbe... ma e' un po' come se avessero cambiato rotta...andando piu' verso il supporto alle grosse aziende... e tralasciando l'utente che utilizza il PC...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pentaprisma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Andrea Parenti
Il ‎02‎/‎12‎/‎2018 Alle 13:04, apeschi ha scritto:

Ho provato nella sezione DSP di Jriver 24 ad importare i files VTS (che stanno nella cartella della 2.0)... ho fatto enne prove ma non li carica, perche' sembra non siano compatibili..

E' solo un'ipotesi, ma devi avere Jriver a 64 bit se vuoi che funzioni. Io avevo provato la Beta 1 (che in realtà era poco più di una alfa, visto il numero e le dimensioni dei bug...).

Riguardo al prodotto e al marketing: è chiaro che in realtà, al netto delle promesse non mantenute e del fatto che in 4 anni - a tanto ammonta l'assenza di aggiornamenti - si progettava il sistema operativo di un'astronave, come ha detto qualcuno pochi post più sopra,  l'azienda sta puntando altrove. Altrettanto faranno quelli che sono interessati al DRC su computer, anche se un po' a malincuore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Flavio

Concordo con voi tutti che i tempi di rilascio di questa nuova generazione sono molto, magari anche troppo lunghi.

Le ragioni sono spiegate qui:

Oltre ad un algoritmo migliorato la nuova versione è stata completamente riscritta in modo di permettere in futuro l'aggiunta di nuovi moduli quali ad esempio la gestione di subwoofers multipli, questo ha richiesto molto tempo ma sarà molto utile in prospettiva.

Ciao, Flavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
DANI_M

Si riuscirà a caricare i filtri in hqplayer? 

Insomma a ricavare  2mono o uno stereo. Wav che poi lo splitto con adobe audition? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

Non entro nel merito delle scelte aziendali che non mi competono.

Ringrazio nuovamente il supporto che mi ha mandato un allegato con tutta la documentazione completa e diversi link. Senza documentazione non sarei mai riuscito a capire come mai, dopo la prima volta che avevo installato la alpha release 2.0.x non riuscissi piu' a farla partire (probabilmente a causa di qualche mia manovra sbagliata che ha corrotto l'installazione)  nemmeno reinstallandola anche dopo aver ripulito il registro di windows con cccleaner (e nemmeno provandoci a mano). Non sapevo assolutamente dell'esistenza di ulteriori cartelle (come indicato dalla documentazione). Dopo averle cancellate, sono riuscito a re-installare la 2.0.x.

Andando con ordine, faccio il riassunto delle prove da me fatte e dei problemi che non ho ancora risolto.

1) Ho ripulito il PC (il sistema operativo e' Windows 10 a 64 Bit). Ho installato tutto a 64 bit (quando possibile).

2) Ho reinstallato Dirac alpha versione 2.0.x

3) Ho settato microfono in ingresso, DAC (Matrix X-Sabre), regolato i livelli vari e fatto le misure in ambiente

4) Ho generato un filtro di prova

5) Ho esportato il filtro

Fino qui, nessun problema.

Qui iniziano le note dolenti.

Caso 1) Jriver. Tra i vari link della documentazione c'e' l'esempio di come settare il Jriver. Io ho la versione Jriver 24 (il sample e' per Jriver 21 che avevo ma che ora non funziona piu' dopo essere passato alla 22, poi alla 23 ed infine alla release 24 che uso tutt'ora). Il Plugin VST che cerco di caricare va in errore.

Sembra non sia compatibile con la mia versione di Jriver installata. (Devo provare a giocare con le varie versioni a 64 bit e a 32 bit, evidentemente c'e' qualche incompatibilita'. Al limite devo provare a disinstallare la versione 24 e tornare alla versione 21, ma mi rompe parecchio le scatole l'idea).

Caso 2) Audirvana. Purtroppo la versione PC sembra diversa (e piu' limitata) della versione MAC.

Le istruzioni sono per la versione MAC-OS, non trovo le corrispondenze nei settaggi e di conseguenza non riesco a capire dove e come importare il plugin di Dirac. Se qualcuno mi desse forse qualche dritta, ne sarei grato.

Caso 3) Ipotesi che l'utente non abbia programmi compatibili con i plugin VST. Si suggerisce la procedura su come installare un Virtual Cable piu' VSTHost. Ho seguito pari pari le istruzioni. Ho impostato input ed output come descritto. Ho caricato il plugin come da procedura. Unico piccolo problema trascurabile. Non funziona.

Se imposto (come descritto), nel mio player (ho provato sia in Jriver che in Audirvana), come device audio il Virtual Cable, non si sente nulla. Ho fatto un po' di prove, ho impostato input ed output come indicato, controllando piu' volte di non aver sbagliato, ma non funziona.

A questo punto faccio una piccola conclusione.

Sara' anche un progettone fantastico, modulare, stupendo, il nuovo Dirac, ma onestamente, ci provero' ancora nei prossimi giorni, ma mi sembra troppo complicato da impostare. Capisco che sia una beta versione, ma io non sono in alcun modo riuscito ad interfacciarlo ne' con Jriver e nemmeno con Audirvana e neppure utilizzando il bypass indicato.

Non mi interessa assolutamente fare polemiche, ma mi sono scoraggiato. E' evidente che e' un prodotto ancora a livello molto embrionale, diventato molto complesso, e con un'enorme serie di problemi di interfacciamento e di compatibilita' tuttora da risolvere.

Purtroppo la versione 1.0.x non e' piu' acquistabile (a me sarebbe anche andata bene quella, ma sono arrivato a scoprirlo troppo tardi, proprio negli ultimi giorni di vita del prodotto e non sono arrivato in tempo, ed ora comunque non lo comprerei piu' visto come e' l'andazzo dell'evoluzione del prodotto).

A proposito, che altre alternative SW funzionanti (ed acquistabili) ci sono oggi sul mercato?

Perche' sinceramente sto pensando di rivolgermi ad altri prodotti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

Grazie.

Sonarworks lo conoscevo gia' in quanto ho preso il loro microfono. L'avevo anche installato in versione di prova, ma ho avuto la sensazione che fosse principalmente un sw di misura e che poi non generasse in automatico un filtro digitale utilizzabile su un player audio tipo Jriver o meglio ancora Audirvana.

Per cui alla fine l'ho disinstallato.

Non conosco invece ARC2 che pero' mi incuriosisce in quanto sembrerebbe utilizzare Audyssey MultEQ® XT32.

Anche qui pero' non ho capito se poi l'utilizzo finale sia semplice oppure no.

Ho un po' come la sensazione (potro' sbagliarmi) che Dirac sia piu' pensato verso l'acustica ambientale per scopi Hifi, mentre Sonarworks piu' indirizzato per l'acustica ambientale negli studi di registrazione. Arc 2 mi pare un po' una via di mezzo.

Quello che vorrei io e' un qualcosa che alla fine di tutto il giro di misure mi generasse nel modo piu' semplice possibile (come era per Dirac 1.0.x) un filtro interfacciabile in modo semplice con le applicazioni.

Se riuscissi a far funzionare Dirac 2.x demo sarei gia' contento cosi'.

Ho visto in giro enne sw, tra cui anche DRC ad esempio, piu' o meno gratuiti o di prezzi vari, ma molti purtroppo si limitano a fare solo la parte di misura (ad esempio anche XTZ PRO credo), poi l'equalizzazione non e' integrata, ma deve essere fatta in qualche altro modo basandosi sulle misure effettuate prima ed eventualmente ripetute successivamente per testare l'intervento.

Ma sicuramente sbaglio io.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini
20 ore fa, apeschi ha scritto:

A proposito, che altre alternative SW funzionanti (ed acquistabili) ci sono oggi sul mercato?

Io ne uso due, entrambe di altissimo livello

Acourate, più complesso da usare

Audiolense, più facile da usare

https://www.audiovero.de/en/acourate.php

http://juicehifi.com

https://www.computeraudiophile.com/ca/ca-academy/audiolense-digital-loudspeaker-and-room-correction-software-walkthrough-r682/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jox79

@Andrea Parenti @FabioSabbatini  Questi software che avete citato funzionano in ambiente Mac e generano filtri direttamente per Roon Labs? Senza dover poi passare da “cavi virtuali” o altro?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@FabioSabbatini Che versione di Audiolense mi servirebbe?

Utilizzo esclusivamente per correzione acustica ambientale. Due canali stereo. Mi serve misurare la risposta in frequenza, la risposta all'impulso, effettuare le correzioni, generare il filtro e poter prendere il filtro generato ed utilizzarlo con Audirvana versione PC Windows 10, o in alternativa con Jriver 24. Il mio DAC e' un Matrix X-Sabre. PC windows 10 a 64 Bit con 8 GB di RAM e processore Intel i5 quad core usato solo per ascoltare musica in formato Flac e da poco anche da Qobuz tramite Audirvana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pentaprisma

@apeschi Sonarworks lo usi in audirvana tramite l'Audio Units presente nelle preferenze. Misuri, salvi il filtro vai nelle preferenze di audirvana apri AU units selezioni sonarworks clicchi la misura e relativa correzione applicata e vivi felice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pentaprisma

Oltretutto misurare è anche divertente. Hai anche una discreta possibilità di adattare alle tue esigenze la correzione sviluppata dal software

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini
6 ore fa, Jox79 ha scritto:

Questi software che avete citato funzionano in ambiente Mac e generano filtri direttamente per Roon Labs? Senza dover poi passare da “cavi virtuali” o altro?

Per quelli citati da me:

Non so cosa sia roon né un cavo virtuale né altro

Non credo esistano versioni Mac ma puoi vedere sui siti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini

@apeschi 

Audiolense 2.0, cioè quello limitato a due canali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
moos

@Jox79 a questo link trovi una guida per utilizzare REW come generatore di filtri di correzione in Roon.

Ho fatto una prova rapida ed il risultato mi sembra inferiore a quanto ottenuto con Dirac. Comunque voglio studiarla meglio ed ho intenzione di dedicagli più tempo durante le prossime vacanze 

https://community.roonlabs.com/t/a-guide-how-to-do-room-correction-and-use-it-in-roon/23800

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@pentaprisma Audirvana versione Windows ?

Non so se sbaglio io, ma nella versione windows non ho tutte queste possibilita' di modificare i settaggi che vedo invece nelle istruzioni relativamente alla versione MAC. Ad esempio anche Dirac 2.0.x versione test puo' essere visto direttamente da Audirvana. Peccato che se seguo le istruzioni per la versione Mac, con la versione mia non mi ci ritrovo proprio. Sicuramente sfugge a me qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

Sonarworks funziona sia con plugin per i vari software di produzione musicale che Systemwide. L'ultima versione compie 26 rilevazioni con una precisione di 0,5 db nel punto di ascolto. Si può scegliere la correzione a fase lineare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@Felis Ma io non cerco un SW per produzione musicale. Non sono un musicista, ma un audiofilo. A me interessa ascoltare musica nel miglior modo possibile a casa mia, nel mio salotto. Non mi serve un Software per adeguare la mia sala di incisione per migliorare il mixing delle musiche che produco (non so suonare, non sono un appassionato di produzioni musicali o di mixer). A me interessa una alternativa per audiofili non musicisti a Dirac.

A me sembra che i vari sw siano tutti visti per interfacciarsi a prodotti piu' o meno professionali per produzioni musicali, non per appassionati di Hifi, che sono un genere di utenti totalmente differenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jox79

Quesro non mi sembra niente male:

https://www.ikmultimedia.com/products/index.php?R=INIT&FV=arc-system-family-related-products&CV=Other Filter&PSEL=arc

e’ vero che sembra fatto per sale di incisione.. anche home.. ma che differenza fa? Comunque deve generare dei filtri per correggere le aberrazioni della stanza.. giusto?

non so però se Roon lo supporta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jox79

@moos grazie. Si, da quello che ho capito è simila a DRC. Ma temo che per me siano un po’ troppo difficili.. ho bisogno di sw user friendly.. anche se a pagamento. Il rischio che imposto male è altissimo. 😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@Jox79 Certo. Basta che poi i filtri generati siano facilmente caricabili ed utilizzabili con Audirvana oppure con Jriver. L'unico mio dubbio e' questo. E poi che veda correttamente il mio DAC, perche' se per qualche motivo non riuscisse a vederlo non mi servirebbe anulla.

Sapete se di ARC2 ci sia una versione try and buy testabile prima? Perche' costa comunque non pochissimo (forse meno di altri SW del genere ma comunque sono soldi), non vorrei che una volta acquistato, uno si accorgesse che poi con il suo sistema non sia compatibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pentaprisma

@Apeschi  Arc ha bisogno,per funzionare correttamente, del suo microfono. Lo devi comprare sulla fiducia. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Flavio

@apeschi  Ciao, se mandi un messaggio qui: http://helpdesk.dirac.se/index.php?pg=request

sarò lieto di darti istruzioni passo a passo per configurare Audivana o JRiver per Windows con Dirac Live 2.0,

fra l'altro questa settimana è atteso un nuovo build.

:) Flavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@Flavio

Grazie. 🙂

Ho aperto il ticket come suggerito. 😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@pentaprisma 

... Prima provo... poi compro... 😄😀

Comunque, dopo enne prove, finora, penso che Dirac sia ancora la soluzione migliore... si tratta solo di pazientare...

Il problema e' che io magari per anni non ci penso, poi mi interesso ad un argomento, come nel caso specifico, faccio un po' di prove... e mi piacerebbe approfondire il discorso (approfittando del periodo natalizio con qualche giorno di ferie)... e la sfortuna ha voluto che ci sia questo aggiornamento... mi fossi svegliato un anno fa, ora avrei o scoperto che non mi serve, oppure comprato la versione 1.x da mesi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

@apeschi Lo uso in soggiorno con le KEF. Non porti inutili paletti. Provalo. Al massimo lo disinstalli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apeschi

@Felis L'ho provato, peccato pero' che mi dia problemi con il mio dac. Come e dove si setta la frequenza di campionamento? Con i default mi da' errore dicendo che sia la frequenza del microfono (standard da CD), che quella del Matrix X-Sabre (che non si imposta a prescindere ma che gestisce da 44 Khz a 192 Khz in automatico), non va bene. Non ho capito a livello di programma dove vada settata. Ho ancora 6 giorni di try, poi lo disinstallero' definitivamente.

Cioe' mi sto rendendo conto, che sono tutti ottimi prodotti, ma che devi impazzire per farli funzionare perche' le variabili in gioco (a prescindere dai vari settaggi) sono troppe. Io ho il microfono Sonarworks XREF 20 con connessione XRL, scheda audio esterna steinberg ur22 mkii, DAC USB Matrix X-Sabre non tutti i SW me li riconoscono, e se li riconoscono (come nel caso di Sonarworks, mi segnalano errori nei settaggi che pero' non so come correggere perche' la documentazione non e' molto completa).

L'unico finora che ha funzionato al primo colpo senza impazzire e' stato Dirac 1.x try (che ha funzionato perfettamente),  la 2.x pure tranne lo step finale che spero di risolvere a breve (altri utenti che hanno provato la versione  2.x beta test,  hanno problemi nel riconoscere il proprio DAC che peraltro funziona benissimo con la versione ufficiale precedente).

Dalle mie prove ho concluso che ci sono troppe variabili. O il microfono non va bene perche' ci vuole quello fornito da loro, o ci sono altri problemi, tipo il dac che non viene riconosciuto dal programma e quindi non viene emesso nessun segnale di misura... (successo con un paio di sw provati) o la documentazione e' demandata all'utente finale che deve navigare tra forum vari... cioe' mi va tutto benissimo se uno installa un SW gratuito... poi siano cavoli suoi documentarsi ... ma se uno deve pagare una cifra compresa tra i 99 ed i 399 euro, deve essere certo che sia tutto ben documentato (o che ci sia un elenco di componenti certificati o al contrario da escludere, e che sia tutto ben segnalato) e deve poter testare il SW prima, perche' se si compra il microfono, la scheda previsti per il SW, poi scopre di avere qualche incompatibilita', poi che fa?

Deve sbattersi o per restituire il tutto o con i supporti per capire se sia risolvibile il problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis
1 ora fa, apeschi ha scritto:

L'ho provato, peccato pero' che mi dia problemi con il mio dac. Come e dove si setta la frequenza di campionamento? Con i default mi da' errore dicendo che sia la frequenza del microfono (standard da CD), che quella del Matrix X-Sabre (che non si imposta a prescindere ma che gestisce da 44 Khz a 192 Khz in automatico), non va bene. Non ho capito a livello di programma dove vada settata. Ho ancora 6 giorni di try, poi lo disinstallero' definitivamente.

Cioe' mi sto rendendo conto, che sono tutti ottimi prodotti, ma che devi impazzire per farli funzionare perche' le variabili in gioco (a prescindere dai vari settaggi) sono troppe. Io ho il microfono Sonarworks XREF 20 con connessione XRL, scheda audio esterna steinberg ur22 mkii, DAC USB Matrix X-Sabre non tutti i SW me li riconoscono, e se li riconoscono (come nel caso di Sonarworks, mi segnalano errori nei settaggi che pero' non so come correggere perche' la documentazione non e' molto completa).

 Che sistema operativo hai?

Sul Mac la frequenza e il routing dell'audio lo imposti da qui:

systemwide@2x.thumb.png.ec38f78f0dad580607a19a6558544368.png

Quando lo usi per riprodurre l'audio la steinberg non serve. Secondo me dovresti uscire direttamente in usb sul Matrix.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

Non vorrei andare troppo OT. Se vuoi continuare c'è il thread apposito:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.594
    Discussioni Totali
    6.203.743
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us