Vai al contenuto

TopHi-End

Cavi ethernet per audio streaming

Messaggi raccomandati

TopHi-End

Come tutti i cavi, in tanti danno importanza a quelli ethernet, e quasi tutti confermano che le differenze, manco a dirlo, si sentono.

 

Mio fratello ha preso da poco un Audioquest Forest RJ/E che usa per Tidal e ne è rimasto impressionato, tanto che vuole passare al modello superiore Vodka RJ/E o Diamond RJ/E; ma abita lontano e non ho avuto possibilità di ascoltare.

 

Qualcuno ha avuto esperienze in merito?

 

Ma poi penso: ma non ci vorrebbe anche un router "Audiophile"?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mauri71

buongiorno,io utilizzo il cavo vodka ,il router d-link dwr-921 con alimentazione ifi power  che monta un Circuito di soppressione del rumore dinamico su ingresso e uscita...e posso confermare dei miglioramenti,comunque  ci sarebbe in commercio aq-Switch-8 di AQVOX ,io penso che oltre al cavo ethernet che non dovrebbe essere inferiore ad un cat 6,bisogna curare lo stato di alimentazione a monte del router..ero scettico ,ma ho avuto la dimostrazione concreta dei miglioramenti 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TopHi-End

Ciao Mauri,

hai confermato quello che pensavo.

 

Ho un normale router Telecom. Quale alimentazione ifi di preciso hai preso per il tuo router? Sarà compatibile col mio?

 

Il fatto è che il router è distante 8 metri dal pc che dovrebbe fare da streamer e da sorgente per la liquida. E non so se queste distanze potrebbero inficiare il risultato.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioan mk2

 

@-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tarmac

mah , io rimango scettico.......

 

Ho il render vicinissimo al nas ( 30 cm ) e non passo dal router .ma solo tramite switch .....qualche prova qua e la'  ...cat5 autocostruito ( puro rame ) e cat 6 ( schermato singolarmente  sempre in rame Cinese ) non ho notato differenze

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu
mah , io rimango scettico.......

 

Ho il render vicinissimo al nas ( 30 cm ) e non passo dal router .ma solo tramite switch .....qualche prova qua e la'  ...cat5 autocostruito ( puro rame ) e cat 6 ( schermato singolarmente  sempre in rame Cinese ) non ho notato differenze

 

 

 


Ma va? Che strano....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TopHi-End
mah , io rimango scettico.......

 

Ho il render vicinissimo al nas ( 30 cm ) e non passo dal router .ma solo tramite switch .....qualche prova qua e la'  ...cat5 autocostruito ( puro rame ) e cat 6 ( schermato singolarmente  sempre in rame Cinese ) non ho notato differenze

 

 

 


Ma va? Che strano....Passando da un Cat. 6 commerciale all'Audioquest RJ/E mio fratello ha avvertito un silenzio assoluto e un suono che ha guadagnato in pulizia e definizione, tanto da volere passare al modello superiore.Comunque, anche un mio amico ha avvertito differenza passando da un normale cavo lan ad un Chord Company da 1,5 metri.Come tutti i cavi, anche questi risentono della qualità.Se ci riflettete, anche sugli USB si nutrivano dubbi... ma poi chi ha provato quelli di qualità ha notato differenze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ipoci

Non bisogna essere scettici ... basta aver seguito (e capito), il percorso di quella "chiavica" di USB.

 

L'USB utilizzata in audio di 6-7 anni fa é completamente diversa da quella attuale che é infinitamente migliore. Si sono capite nel frattempo molte cose, l'influenza del clock, il rumore digitale, le alimentazioni, la separazione galvanica.

 

L'Ethernet in audio é oggi al pari dell'USB di 6-7 anni fa, nessuno dei problemi é stato ancora analizzato su grande scala, pertanto il risultato é soggetto a qualsiasi influenza esterna.

 

Io non spenderei 1 Euro Cent in cavi Ethernet audiofili ma starei alla finestra a guardare quello che accade

 

Un cordiale saluto, Massimiliano

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu
mah , io rimango scettico.......

 

Ho il render vicinissimo al nas ( 30 cm ) e non passo dal router .ma solo tramite switch .....qualche prova qua e la'  ...cat5 autocostruito ( puro rame ) e cat 6 ( schermato singolarmente  sempre in rame Cinese ) non ho notato differenze

 

 

 


Ma va? Che strano....Passando da un Cat. 6 commerciale all'Audioquest RJ/E mio fratello ha avvertito un silenzio assoluto e un suono che ha guadagnato in pulizia e definizione, tanto da volere passare al modello superiore.Comunque, anche un mio amico ha avvertito differenza passando da un normale cavo lan ad un Chord Company da 1,5 metri.Come tutti i cavi, anche questi risentono della qualità.Se ci riflettete, anche sugli USB si nutrivano dubbi... ma poi chi ha provato quelli di qualità ha notato differenze.
Il fatto che abbia sentito differenze non significa che ci siano, con tutto il rispetto. E per quanto riguarda il fatto che “come tutti i cavi risentano della qualità”, vi invito a leggere in rete qualche spiegazione sul funzionamento del protocollo ethernet. Magari evitereste di sprecare tempo e denaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
contic

Se notate miglioramenti, prendete il cavo più costoso, in attesa di trovarne un altro ancora più costoso, e quindi più migliore.

In attesa che esca il cat 8, consiglio di prendere senz'altro un cat 7 che arriva a 10 Gbps, mica pifferi, se è audiofilo poi, meglio ancora.
Insomma, quello che conta è che siate contenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tarmac

 

 

nemmeno le  spine rj45......arrivano a 10  Ghz ......ragazzi spendete in altro

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mauri71
Ciao Mauri,hai confermato quello che pensavo.Ho un normale router Telecom. Quale alimentazione ifi di preciso hai preso per il tuo router? Sarà compatibile col mio?Il fatto è che il router è distante 8 metri dal pc che dovrebbe fare da streamer e da sorgente per la liquida. E non so se queste distanze potrebbero inficiare il risultato.
   IFI POWER

    Specification:
   

Input: 100-240VAC  

Output: 5V/2.5A; 9V/2.0A; 12V/1.8A; 15V/1.2A

per cui dovrewsti rientrare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexpass
Se notate miglioramenti, prendete il cavo più costoso, in attesa di trovarne un altro ancora più costoso, e quindi più migliore.
In attesa che esca il cat 8, consiglio di prendere senz'altro un cat 7 che arriva a 10 Gbps, mica pifferi, se è audiofilo poi, meglio ancora.
Insomma, quello che conta è che siate contenti.

Esiste già il cat 8

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giordy60

puntate al massimo e non ci pensate piu !  :D  @-)

7XU3EB3.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giordy60

e finché non ne realizzano uno da 15.000 euro..... si torme tranquilli  !  :)>-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioan mk2

Mio cugino ride alle battute di Panariello, esistono stranezze in ogni ambito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giordy60

non vorrai mica dubitare della qualità audio dei cavi ethernet di audioquest  da 10.000 dollari !  @-)

......o si !   
:-?

=)) =))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scroodge

Mai riuscito a sentire differenze tra cavi USB e mai riuscito a sentire differenze tra cavi ethernet. 

Io sono molto contento di questo. 

Perchè così non spendo soldi in questi oggetti. Perchè così mi godo molto la musica liquida pensando ad almeno due variabili (il collegamento usb e ethernet) in meno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nakamichi680

Che belli questi thread, mi mettono il buon umore. Praticamente sono l'unica ragione per la quale bazzico ancora su questo forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto

+1000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TopHi-End
L'USB utilizzata in audio di 6-7 anni fa é completamente diversa da quella attuale che é infinitamente migliore. Si sono capite nel frattempo molte cose, l'influenza del clock, il rumore digitale, le alimentazioni, la separazione galvanica.

 

L'Ethernet in audio é oggi al pari dell'USB di 6-7 anni fa, nessuno dei problemi é stato ancora analizzato su grande scala, pertanto il risultato é soggetto a qualsiasi influenza esterna.

 

Io non spenderei 1 Euro Cent in cavi Ethernet audiofili ma starei alla finestra a guardare quello che accade

 

Un cordiale saluto, Massimiliano

Magari è già accaduto.Comunque ho letto diverse recensioni in giro, e in tanti hanno avuto ottimi risultati.Poi... io se non ascolto con le mie orecchie non sostengo nessuna politica.Quindi chiariamo il fatto che ognuno spende quello che vuole, ma io non spenderei mai oltre poche decine di euro, se davvero ci fossero delle differenze. Figuriamoci certe somme.Io sono sempre per lo spendere il giusto, e col miglior rapporto prezzo/prestazioni possibile per qualsiasi componente audio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pippo87

Allora io che utilizzo i powerline per arrivare al NAS sono fritto 😩

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
apprendista

Beh, per un periodo ho avuto un pc diy tutto alimentato in lineare, persino sul router e sullo slot della chiavetta usb.

Inutili esagerazioni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

@Pippo87 

Allora siamo fritti in due xD . Uso i powerline per collegare  al router  l'OPPO 105  e ascoltare e vedere in streaming quella meraviglia dell  Berliner Philarmoniker .

Per non parlare della PS4 in rete , niente WIFI per i miei gusti , un bel collegamento fisico è quello che ci vuole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
supertrichi

Anch'io rientro tra i menomati audio.

Nessuna differenza percepita tra cavi USB e Ethernet.

E' una sfiga o una fortuna ?:D

Buon Natale a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto
Il 24/12/2017 Alle 2:56 PM, supertrichi ha scritto:

Nessuna differenza percepita tra cavi USB e Ethernet.

A chi lo dici........9_9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BasBass
Il 7/12/2017 Alle 9:50 AM, ipoci ha scritto:

Non bisogna essere scettici ... basta aver seguito (e capito), il percorso di quella "chiavica" di USB.

L'USB utilizzata in audio di 6-7 anni fa é completamente diversa da quella attuale che é infinitamente migliore. Si sono capite nel frattempo molte cose, l'influenza del clock, il rumore digitale, le alimentazioni, la separazione galvanica.

L'Ethernet in audio é oggi al pari dell'USB di 6-7 anni fa, nessuno dei problemi é stato ancora analizzato su grande scala, pertanto il risultato é soggetto a qualsiasi influenza esterna.

Io non spenderei 1 Euro Cent in cavi Ethernet audiofili ma starei alla finestra a guardare quello che accade

Un cordiale saluto, Massimiliano

Parole sante, non avrei saputo esprimere meglio lo stesso concetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.675
    Discussioni Totali
    5.887.666
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×