Vai al contenuto

arturo3358

Teksonor/Cadberg

Messaggi raccomandati

arturo3358

Un saluto a tutti

Apro questa discussione nell'intento di raccogliere quanto più possibile notizie riguardo questo/i brand

L'argomento è  già stato trattato superficialmente  in alcune  precedenti  discussioni.

Da collezionista ed estimatore di questi marchi sin dalla loro comparsa sul mercato, mi piacerebbe raccogliere in una solo thread  tutte le informazioni disponibili e perché no, condividere suggerimenti riguardo l'utilizzo e la manutenzione di questi piatti ed istituire una sorta di registro estimatori.

Ho iniziato nei primi anni 80 con un MT 301 al quale ho successivamente aggiunto varie versioni del 101 (piatto in alluminio e policarbonato-vetro) i modelli a cinghia CD9 (TKS e Cadberg) EDD 381 e DK902. Ho in restauro anche una delle prime versioni del 901. Ovviamente i vari modelli sono dotati di vari bracci (SME 3009 II e III, Ultracraft e  TKS) 

Ringrazio quanti interverranno 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

ho avuto per molti anni il modello mt101 con sme 3009, ha sempre svolto egregiamente il suo compito; altri modelli e/o varianti non conosco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pimpinotto

Scusate la domanda da profano. Ma i due marchi erano imparentati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Fino a che li ho distribuiti io no, però c' è da dire che eravamo ai primordi del marchio e l' unico modello presente era l' ottimo MT 101 che noi (Audio Consultants) commercializzavamo sia con braccio Sme 3009 S II che "liscio" (senza braccio ma con foratura Sme)

Montava un ottimo motore Matsushita (quello del Technics SL 1200 se non sbaglio) ed era, per il resto, tutto fabbricato in Italia; unico tallone d' achille era la stampigliatura dello strobo non molto precisa, ma la macchina era robusta e assai ben costruita, oltre che elegante nella sua livrea lignea

Qui la macchina in oggetto con lo Sme III:

201701261517-Teksonor%20MT101-f500x700.j

Notare i tastini di selezione delle velocità e dell' On-Off di tipo professionale, simili a quelli presenti nei mixer da studio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Ho poi recentemente avuto per le mani recentemente un DK 902 con braccio Tks, di un amico, al quale ho montato la testina, e pure quello, nel suo genere "pro" l' ho trovato molto interessante:

teksonor%20giradischi.jpg

Pesantissimo, con la sua base in ghisa (?) e molto performante!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Capa

Ne ho visti un paio in un negozio di oggetti usati. Devo dire che mi sono sembrati molto "provati" ma, per il loro aspetto, li ho appena degnati di una sguardo ... o.O

Avrei dovuto approfondire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949
8 minuti fa, Capa ha scritto:

Avrei dovuto approfondire?

Direi che sarebbe stato un bene!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Capa

Mi devo fare 95 km (sola andata) ma ancora si può fare ...

Certo che esteticamente mi parevano (avendo dato solo uno sguardo fugace) proprio messi male. Ho pensato a dei giocattoli per dj in erba ... anche se il marchio non mi era del tutto sconosciuto.

A che cifre si potrebbero portar via? E a cosa sono paragonabili sul piano delle qualità sonore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Mah, tieni presente che, se parliamo di quelli "pro" della foto in basso e sono malconci, dovrai controllare innanzitutto che girino giusti ( stroboscopio e piatto che non abbia laschi e che giri senza scuotimenti) e che il braccio non abbia laschi di sorta ne impuntamenti, offrigli in centino cadauno e non di più se sono malconci esteticamente, se ci riesci hai fatto un bel colpo!

Come suono non saprei dirti granchè, ma da quel poco che ho ascoltato il dk 902, un suono bello veloce, simil Technics sl 1200 o Audio Technica 1240

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

Queato era il mio: l'ho venduto per 320 (perchè mancava la conchiglia originale SME

DSC_0003.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949
2 minuti fa, TheoTks ha scritto:

Queato era il mio: l'ho venduto per 320

Euro o migliaia di lirette?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

€ , l'ho venduto 2 o 3 anni fa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Il valore del braccio, si e no....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks
2 minuti fa, joe1949 ha scritto:

Il valore del braccio, si e no....

Si, non era molto, ma occorreva trovare la conchiglia e cambiare la gomma sopra l'alzabraccio, per cui, "di necessità, virtù"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949
2 minuti fa, TheoTks ha scritto:

cambiare la gomma sopra l'alzabraccio...

Sicuro che non fosse solo da irruvidire? Spesso basta renderla nuovamente ruvida con una passatina di tela a smeriglio "500" per non far scendere il braccio dove vuole lui!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

non ricordo bene, ma mi pare fosse proprio da cambiare, magari chiederò all'acquirente come ha risolto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Posseggo l'MT 101 con braccio SME III da 5/6 anni e devo dire che è un'ottima macchina. Il motore Matsushita è di ottima qualità (ma non è quello del Technics SL 1200 perchè ha molta meno coppia). Se ben posizionato su una base solida tira fuori un'ottima dinamica e, sia esteticamente che costruttivamente è ben realizzato. Il paragone lo faccio con il 160 super di Thorens (sempre con braccio SME III) che ho su un'altro impianto e devo dire che mentre il Thorens rende il suono più morbido ed avvolgente, l'MT 101 è più dinamico e veloce. Non ho avuto modo di ascoltare il  Dk 902 (quello sì mi pare monti il motore del SL 1200) da DJ, ma le recensioni che ho letto sul web, ne parlano molto bene (qualche critica forse al braccio prodotto direttamente da Teksonor rispetto allo SME montato sui primi modelli)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ab1058

Io ho questo, il DK901 in attesa di finire il restauro. 20 e èassa kg di base in ghisa...

20140417_184522.jpg20140418_152131.jpg20140418_152206.jpg20140418_152257.jpg20140418_152321.jpg20140418_152408.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

E' forse quell' esemplare al quale tarai io il braccio e montai la A.T. 95?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
arturo3358

Members

 1

16 messaggi

 #3

Inviato 13 ore fa

Scusate la domanda da profano. Ma i due marchi erano imparentati?

Si Cadberg era un marchio nato per il mercato oltre confine ed era caratterizzato dalla trazione a cinghia due i modelli  CD9 e CD12 quest'ultimo poteva accogliere bracci da 12 pollici

Nelle foto due CD9 con entrambi i marchi (macchine identiche), un particolare di una brochure dell'epoca, ed un MT 10 con il 3009 II improved..

fullsizeoutput_57b.jpeg

IMG_2379.JPG

IMG_2380.JPG

fullsizeoutput_57f.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ab1058
1 ora fa, joe1949 ha scritto:

E' forse quell' esemplare al quale tarai io il braccio e montai la A.T. 95?

No Fabio, il mio non è mai "uscito di casa" da quando ce l'ho da almeno una decina d'anni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bear_1

....quel Cadberg assomiglia molto ad un giradischi che avevo..... Audio Linear.....chissà se c'era una relazione. Quello che avevo montava proprio un braccio 3012 SME

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
arturo3358

Non credo che sia relazione con Audio Linear . Era una società Belga che assemblava i suoi giradischi in Spagna...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M2Tech_Srl

@joe1949 io possiedo un MT301 con braccio Dynavector DV505, regalatomi da un amico negoziante per il mio matrimonio più di 10 anni fa. Esteticamente pare uguale al 101 a parte la mancanza della basetta SME e per due fianchetti verniciati in nero che non trovo in alcuna foto su Internet. Suona molto bene ed è insensibile alle vibrazioni del piano di appoggio. Mi sa dire qualcosa di più su questo modello?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Mi spiace ma quando uscì quel modello noi non avevamo già più la distribuzione del marchio; ad occhio pare una base molto simile a quella del 101 ma con la parte motore e piatto del modello "disco" : questa mia impressione è ulteriormente avvallata dopo aver letto il manuale d' uso scaricabile su Vinylengine: motore controllato al quarzo da 18 Watt, wow & flutter 0,05%

Certo che ti hanno fatto un gran bel regalo di nozze! Quei bracci Dynavector li ho distribuiti io in Triveneto, assieme alle eccellenti testine: si tratta del primo modello senza lifter oppure di quello con il lifter?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M2Tech_Srl

Senza lifter purtroppo... Il fatto che il giradischi usi il motore "disco"è bene o male? A me pare vada alla grande... L'ho usato recentemente ad una mostra con i miei prodotti e le mascelle cascavano a terra quando mettevo un vinile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Un bene! Credo che sia il motore che Technics montava sul mitico SL 1200!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M2Tech_Srl
1 ora fa, joe1949 ha scritto:

Credo che sia il motore che Technics montava sul mitico SL 1200

Fantastico! Non avevo idea di avere in casa un simile tesoretto. Sono anni che lo ascolto giornalmente, ed ora anche la mia bimba di 6 anni vuole sempre che metta su dei dischi (possibilmente di musica da balletto, così può danzare), da poco mi ha regalato Uprising di Bob Marley (le piace Redemption Song, quindi è un regalo interessato :D). Alla faccia delle trazioni a cinghia, ha una dinamica da paura e zero feedback, poco rumble e wow e flutter accettabili (ad orecchio). Penso sempre di cambiarlo con una cinghia di frecente costruzione, ma poi temo di fare un passo indietro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M2Tech_Srl
14 ore fa, joe1949 ha scritto:

Quei bracci Dynavector li ho distribuiti io in Triveneto, assieme alle eccellenti testine

Chiedo scusa per l'ignoranza, con chi ho il piacere di chattare? Io sono nel settore dal 1998 ed ho conosciuto parecchi operatori, ma certo non tutti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

@M2Tech_Srl Ha.haaa... io ho smesso di occuparmi di hi fi a livello distributivo nell' 84!

Ho distribuito i prodotti di Audio Consultants per il Triveneto dal 74 fino alla chiusura avvenuta a inizio 82, poi ho svolto mansioni di coordinamento vendite Italia per Scientel Audio nell' 82 e 83, quindi ho cambiato radicalmente settore

Ovviamente la passionaccia è rimasta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    285.673
    Discussioni Totali
    5.995.138
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×