Vai al contenuto

antimateria

CD player - vintage o moderno?

Messaggi raccomandati

antimateria

Salve a tutti.

Volevo porre una domanda non nuova, anzi, ma che ogni volta che la leggo ottiene sempre le risposte più disparate.

E' vero che perfino il più economico dei moderni lettori cd (o anche dvd/blu-ray) riproduce i cd meglio di cd-player top di gamma del passato?

Da qualche anno vorrei fare l'upgrade del lettore cd (uso sempre lo stesso Pioneer economico dal 1986!), ma non riesco mai a decidermi perchè ne leggo sempre di tutti i colori e alla fine torno sempre al punto di partenza!

I miei sogni proibiti sono cose tipo il Pioneer PD-91, il Sony CDP-770ESD, ma sono molto probabilmente condannati a rimanere sogni.

Scendendo un po' di prezzo (ma stando sempre alti per le mie possibilità), ho letto spesso bene dei Philips (tipo il 960, il 204, o anche il cd 80), di alcuni Marantz (tipo il CD 94, che dovrebbe essere in pratica il Philips 960 da quello che ho capito), di diversi Sony (333, 555 eccecetera).

Scendendo ulteriormente, ci sono tanti modelli abbordabili ma che vengono tenuti in considerazione, tipo il Sony CDP-770 o il Philips CD 304.

Oltre naturalmente alla miriade di altre marche che però conosco poco-niente.

Ho citato solo lettori vecchi perchè non ho molto feeling con le cose moderne.

Ecco anche perchè la domanda che pongo è per me un cruccio.

Da fruitore di musica mi piacerebbe avere qualcosa in grado di riprodurre i cd al meglio delle possibilità, ma da amante delle vecchie tecnologie ho il problema che nel 90% dei casi le cose moderne hanno design che trovo insipidi e che non mi regalerebbero nessuna emozione estetica. E per me purtroppo conta molto anche quello.

Fascia di prezzo...possibilmente intorno ai 150-200 euro. Poi ovviamente dipende anche da cosa mi si presenta davanti: se trovo un PD-91 a 300 euro lo compro in una frazione di secondo, per dire! :D

Allo stesso tempo se mi propongono un Sony CDP-770 a 100 euro storco un po' il naso, perchè in giro lo vedo spesso a molto meno!

Qualsiasi consiglio è bene accetto!

Ah, quasi dimenticavo. I miei impianti (se potesse servire come informazione): l'impianto principale è un Sansui AU-7900 con una coppia di Kef104aB. L'impianto secondario è un Philips 22RH551 + coppia di Philips 22RH544. L'impianto "di riserva" è un Philips 22AH561 + coppia di Philips 22RH456.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

Se posso darti un consiglio, per quanto eccelsi, vacci coi piedi di piombo sui lettori che hai citato se vuoi vivere tranquillo: le ottiche laser sono introvabili e se le trovi nuove come fondo di magazzino ti costano più del lettore stesso, oppure devi trovare apparecchi da tenere da parte e cannibalizzare all'occorrenza, ma quelli che montano le meccaniche che ti sarebbero utili sono tutti costosi come i modelli che ti piacciono e quindi sei punto e a capo...questo almeno per quanto riguarda il Pioneer, il Sony lo conosco meno ma credo non sia tanto diverso il discorso e - in generale - andrebbe sempre fatta una indagine sulla disponibilità di meccaniche di ricambio prima di tirare fuori cifre anche importanti per i lettore "vintage".

Spesso il discorso non è cosa sia meglio acquistare per quelle cifre, ma piuttosto cosa sia congruo: come dice qualcuno qui sul forum, "il meglio è nemico del bene".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

dimenticavo: se i lettori vintage suonino meglio o peggio di quelli attuali dipende solo da che tipo di suono piace a te, sarebbe meglio ascoltare nel tuo impianto gli apparecchi che ti interessano e giudicare con le tue orecchie se ti piace di più un lettore prodotto 2 mesi fa o 20 anni fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Ti dico della mia limitata esperienza... utilizzo sugli impianti due diversi lettori (tutti vintage o comunque datati) un Arcam alpha 7 ed un Technics SL p 770. Ho in seguito acquistato due DAC, un M.F. V-dac II ed un Teac UD h01. L'acquisto è stato fatto proprio per vedere se con dei convertitori recenti cambiava la qualità di riproduzione. Fatte le prove devo dire che utilizzando l'Arcam come lettore ed il Teac come convertitore, un miglioramento sensibile l'ho avvertito (soprattutto in separaziione fra i canali e precisione del suono). Con il Technics (che era un top di gamma della fine anni '80) non ho avvertito differenze apprezzabili (tant'è che lo uso con i suoi convertitori e senza DAC). In conclusione credo che se parliamo di prodotti di alta gamma dell'epoca, se c'è una differenza è comunque minima, mentre su prodotti più economici la differenza può essere più evidente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edmondo77

Nel mese di ottobre (mio compleanno) avevo lo stesso quesito in mente. In realtà non c'è tantissimo di vero. Se vai su di gamma le differenze si appiattiscono tanto e ti ritrovi con potenziali lettori cd dal suono meraviglioso. Io poi, che adoro il suono Sony sarei comunque dovuto andare nel vintage e mi sono fermato quando ho trovato l'SCD XB940 che legge anche i SACD. Che ti devo dire: Fantastico e schiaccia letteralmente (per i miei gusti) un Cambridge e un Indiana line che avevo ascoltato 3 anni fa quando ho acquistato i miei diffusori. Non potendoli sempre ascoltare prima, i vintage secondo me vanno scelti secondo linee sonore e timbriche di massima (questo marchio suona in media cosi, quest'altro cosà) e soprattutto, come faccio io, sempre con meccaniche appena sostituite ed un anno di garanzia. Su ebay trovi qualcuno che offre questo genere di servizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Di consigli ne possiamo dare tutti, al riguardo di CDP.

Dipende anche dalla.spesa.che vuoi affrontare.

Dico solo che l'esperienza coi lettori Philips é buona? Finché funzionano.

In caso di guasto non riesci a trovare pezzi. Servizio assistenza tecnica fra i peggiori, risposte del servizio clienti insoddisfacenti....

Insomma... lasciamoli coi loro ferri da stiro..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria

Leggendo la risposta di Landrupp mi sa allora che su cose tipo il PD-91 è meglio che io ci metta una pietra sopra.

Sicuramente la strada più semplice sarebbe provare un po' di apparecchi sul mio impianto e scegliere quello che va più incontro ai miei gusti.

Purtroppo però in materia di cd-player praticamente non ne so niente! Andrei alla cieca. Per non parlare del fatto che comprare cd-player uno dopo l'altro sarebbe anche una spesa non indifferente.

Mi basterebbe avere un po' di nomi di lettori storicamente validi (e a questo punto non delicati e costosi come i top di gamma), in modo da sceglierne magari un paio e poi tenere quello che mi piace di più (anche se poi come al solito probabilmente li terrò tutti e due!).

Philips ad esempio non mi dispiacerebbe perchè è una marca che apprezzo molto, e i loro lettori cd vengono sempre descritti come molto musicali, perfino i primissimi.

Anche i cd-player Sony mi sono sempre piaciuti (parlo sempre esteticamente, dato che non ne ho mai usati). L'altro giorno ad esempio proprio su questo forum avevo trovato un post dove parlavano benissimo del SONY CDP-X559 ES. O siamo sempre in terreni minati? (meccaniche introvabili in caso di guasti e via dicendo).

Giusto per la cronaca: questo è il mio lettore cd (provo ad allegare una foto, spero si veda), un Pioneer PD-5030. Onesto lettore economico del 1986. E' stato usato e abusato, e nonostante tutto funziona ancora e non l'ho mai dovuto far riparare neanche una volta (ahia! Non dovevo dirlo!!!! Adesso mi si romperà subito!!! :P )

PIONEER PD-5030.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magoturi

se prendi un lettore di fascia alta supera gli attuali fino ad una certa fascia di prezzo (il mio lettore cd Sansui cd alpha 717dr è tra questi....) su tutti i parametri (gusti personali a parte....)  purtroppo il problema ricambistica è vero e non trascurabile....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

i cdp datati hanno un problema serio sulla ricambistica, il richio di ritrovrsi tra le mani un ingombrante fremaporte è alto, e i cdp di qualità del passato non li regalano. in più attenzione al telecomando e alla uscita digitale non sempre presente. considerando i costi di macchine nuove, con due anni di garanzia, il cdp è un prodotto che si prende usato solo se voglio uno specifico prodotto. e non è che a casa ho macchine moderne, ho un sony scd1, un teav vrds9, un audio alchemy multitelaio, da mio fratello meccanica+dac audio alhemy, meridian serie 200,   prima di tutto verificare la disonibilità della meccanica o el gruppo ottico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz

Premesso che tra tutti i cd che mi sono passati per le mani solo uno aveva realmente problemi al gruppo ottica-meccanica, faccio notare ai "nuovisti" a oltranza che se un lettore cd comprato oggi si guasta dopo più di 3 anni lo buttate via ancora più facilmente di uno vintage, perché costruito volutamente in modo da non essere riparabile (per mancanza di ricambi o di convenienza economica poco importa)

Per quel che riguarda "Come suona", basta ascoltare un Sony serie X-ES  per non chiederselo più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

Le meccaniche laser della Sony per le serie CDP-X***-ES sono tra le più impestate da trovare se li devi sostituire...anzi: non le trovi.

Intendiamoci, macchine stupende, ma io non le comprerei mai (e oltretutto le fanno pagare un botto).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

luca, ho avuto problemi con un banale meridian 508, se un sony es555 o 777 ha un problema al gruppo otico, lo butti o spendi 600 euro per un gruppo ottico che non è detto sia originale. se devo spendere poco, posso anche prendre a 30-50 euro un vecchio cdp ad un mercatino, ma le macchine top hanno ormai prezzi da collezione lascia stare il ru caso, tu si un tecnico, su queste cose ci lavori, ma un utente normale per qualunque problema dev rivolgersi a qualcuno che sicuramente si faròà pagar ma non deto che sia altrettanto sicuramene capac di intevenire con cognizione di causa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pserci

D'accordo con Enrico...la reperibilità dei ricambi, specie quelli meccanici, sono un grosso problema. Per alcune ottiche sono reperibili delle copie cinesi che non sempre sono affidabili, e vanno "a stagione" per un periodo sono reperibili, poi spariscono. Per alcuni modelli, specie quelli inglesi, è praticamente impossibile trovare letteratura tecnica, in qualche caso fondamentale per effettuare tarature, specialmente software.

Dal punto di vista delle prestazioni, i nuovi lettori multistandard sono sulla carta almeno, assolutamente superiori dal punto di vista delle prestazioni, anche se non sono belli come quelli vintage.

Come regola, a pagarli poco, e con un pizzico di fortuna sono ancora validi, altrimenti conviene affidarsi ad apparecchi odierni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz

Ma quanto li usate per far fuori le ottiche ? Io non ne ho mai trovata una esaurita finora.

Guasti rilevati: i soliti elettroloitici, cinghietta del carrello, grasso secco, saldature fredde... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
danko57

Sto provando in questi giorni un Luxman D 500xs ii. Macchina favolosa sia dal punto di vista costruttivo ed estetico che da da quello sonico. Dotato dei famosi 1541 double crown. Se si ragiona con la paura che si rompa qsa non si può godere delle meraviglie che il passato ci regala. Naturalmente , a mio avviso. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
argonath07

Per 50 € ho preso tempo fa ho Teac cd z5000 che é uno dei pochi a montare il 1541 in configurazione duale,  ed ha la meccanica kss 210 che si riesce ancora a trovare.... 

Non sarà certo un top di gamma come i Sony menzionati,  ma ha un suono che lo ascolteresti per ore,  e non stanca mai... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria

Provo a porre la questione in altro modo.

Quanto devo aspettarmi di dover spendere per un cd-player di qualità, orientativamente vecchio (alla fine penso che succederà inevitabilmente...sono troppo affezionato ai vecchi design), e non facente parte della categoria delle spese folli?

Per capirsi, dai 4-500 euro in sù per me è già off-limits.

In quest'ottica, avete qualche macchina da consigliare?

Ad esempio non conoscevo il Luxman citato Danko57! Design incredibile!

Personalmente continuo ad essere attratto dai Sony. Lufranz mi sembra un estimatore, per cui se avesse qualche modello da consigliare, benvenga.

Benvengano anche i Philips...ne leggo spesso in molti thread, ma non ho ancora fatto in tempo a tirarmi giù le sigle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria
9 minuti fa, argonath07 ha scritto:

Per 50 € ho preso tempo fa ho Teac cd z5000 che é uno dei pochi a montare il 1541 in configurazione duale,  ed ha la meccanica kss 210 che si riesce ancora a trovare.... 

Non sarà certo un top di gamma come i Sony menzionati,  ma ha un suono che lo ascolteresti per ore,  e non stanca mai... 

Ecco! Anche indicazioni tipo questa sono ottime! Lettori economici ma validi! Benvengano!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
parehouse

Io mi sono trovato bene con un Sony x303es preso a poco l'anno scorso

È un lettore diciamo base della serie es ma un carro armato di più di 10 kg dal suono molto morbido ma non moscio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magoturi

si, i Sony serie es erano ottimi per suono e costruzione cosi' come Marantz, Denon ed altri compresa Sansui, non necessariamente la serie Alpha, anche un CDX 711

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria

Sto guardando un po' di immagini sui modelli nominati.
Stupendi i Sansui (CD-Aplha 717DR e CD-X711), bellissimo anche il Sony X303ES!!! A trovarne, a poco, di questi!!! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

Guarda pure in casa Onkyo.

Su subito ho visto questo annuncio

Lettore cd onkyo dx7555 con telecomando https://www.subito.it/vi/231844937.htm

Io ne ho uno uguale che va molto bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

Sul niova allo stesso prezzo si prende ol 7030, discendente diretto di quello dell'annuncio 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria
49 minuti fa, Bazza ha scritto:

Lettore cd onkyo dx7555

Questo purtroppo non mi piace proprio! :-(
Ma grazie comunque!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magoturi

Altri bei lettori erano: il Denon dcd 3560 ed il YAMAHA CDX 1120 e non parlo solo di estetica (quella e' soggettiva....) ma di qualita'.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ab1058

Ne ho provati diversi di CDP e mi soddisfa moltissimo quello che da un po' di tempo sta li al suo posto, l'ARCAM DIVA CD73, vecchiotto ma molto ben suonante, molto.

E la meccanica è banalissima e si trova tutto quello che dovesse servire, io lo terrei in considerazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

Meccanica e convertitori sono simili al mio dx 7555 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria

Bellissimo il Denon DCD 3560!

L'Arcam Diva CD73 elegante e sobrio, ma ancora una volta mi devo arrendere al fatto che a me i design moderni non entusiasmano mai!

Informandomi sul Denon, ne ho visto per caso un altro che mi piace molto, il DCD 1800. Sembra più vecchiotto (fine anni 80). E' valido?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56
4 ore fa, antimateria ha scritto:

Per capirsi, dai 4-500 euro in sù per me è già off-limits.

In quest'ottica, avete qualche macchina da consigliare?

Non so a che prezzo si possa trovare, Lemac di bologna so che ne ha in vendita: visti quando sono andato a revisionare il mio, cambiato motore e ottica che era esaurita.

Parlo del Luxman D105u:

luxman_d105u_front.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antimateria
7 minuti fa, rock56 ha scritto:

Luxman D105u

A naso mi sa di costoso!!!!

Però accidenti che bello!!!!

Ma.......sono valvole quelle sulla parte sinistra????  :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    286.945
    Discussioni Totali
    6.053.689
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy