Vai al contenuto

Titian

Il nostro Hi-Fi... visto con l'occhio

Messaggi raccomandati

Titian

Negli ultimi anni sono diverse persone che mi hanno pregato di descrivere il mio impianto e la sua storia e i criteri di selezione effettuati. Questo desiderio lo avevo per ora rifiutato perché da una parte non pensavo proprio che sia una cosa così importante dall'altra parte perché non vorrei fare l'egocentrico e magari con ciò offendere involontariamente sentimenti altrui.

Inoltre sono convinto che il risultato di una catena del genere assimilato da trentacinque e più anni dipende da tanti fattori, la più importante dei quali è il padrone o meglio le sue esperienze e psiche.

Per fare un discorso serio bisognerebbe tener conto di tutti questi fattori e questo ci vorrebbe un libro non un thread. Per quanto riguarda la mia persona io accennerò solo le cose più essenziali riguardanti gli influssi sul impianto.

Penso che il fattore più importante riguardante l' influsso furono gli anni della mia adolescenza. Arrivato come profugo e non avendo così tanti altri contatti come pure interessi locali come gli altri bambini e forte dell'esperienza musicale che mia madre ci ha dato (figli), frequentai regolarmente i concerti gratuiti della radio della svizzera italiana nel parco Ciani a Lugano. Il suono orchestrale mi affascinava e mi attraeva come una calamita. Poco più tardi con i pochissimi soldi che prendevo, andai anche ai concerti pubblici nello studio radiotelevisivo. Li suonavano i pezzi seri e anche gli interpreti (Celibidache, Marc Andrè, Buchbinder, Argerich, solo per citarne alcuni) non si potevano paragonare a quelli del parco Ciani. Il biglietto per me costava 5 franchi svizzeri ed ero sempre il primo ad entrare nello studio. Già allora mi resi conto dell'importanza del posto e confrontai le diverse posizioni prima di aver deciso qual era la mia preferita per sempre.

Questa magnete del suono e timbro orchestrale su di me non mi lascò più. Pare che non solo il mio corpo ma anche la psiche entra in risonanza con questo suono. Era più forte di me, come una droga, una dipendenza, ma visto che avevo tantissimo da fare con attività sportive potevo al massimo andare una volta la settimana o due a concerti da vivo. Qui cominciò la necessità di sentire quel suono anche a casa ma mi resi conto anche dalle visite ai distributori e venditori che nessun impianto riproduceva quel suono. E qui incominciò la mia lunga strada hifi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian

Prima di passare alla storia vorrei elencare gli elementi del impianto attuale.

 

Parte analogica

Giradischi: AAS Gabriel versione 1998 ; Gabriel defunto

Motore giradischi: Chris Feickert (quello originale AAS non funzionava più bene)

Braccio: Mozart versione 2005 (costruttore Jelicic, Belgrado, defunto nel 2010)

Clearaudio Goldfinger Statement V2

Cavo fono: Fadel Art Coherence (RCA)

Preamplificatore fono: Aesthetix IO versione Eclipse con 2 alimentatori, uno per canale

 

Parte Digitale

Lettore CD: Metronome-Technologie Kalista Signature con alimentatore Elektra

DAC: Metronome-Technologie C8

 

Amplificazione

Preamplificatore: Aesthetix Callisto versione Eclipse con 2 alimentatori, uno per canale

Amplificatore per frequenze sopra 200 Hz: Nestorovic Labs NA-1 (modificato). Nestorovic deceduto nel 2008 dopo 5 anni di paralisi parziale e demenza

Crossover attivo per frequenze sotto 200 Hz: Nestorovic Labs NL-12

Amplificatore per frequenze sotto 200 Hz: Krell FPB 700cx , fatta per me nel 2008 (!)

 

Diffusori

Nestorovic Labs System 16, versione 2003 (l'ultima)

 

Cablaggio

Fra fono pre e pre: Audioquest Diamond Hyperlitz X2, XLR

Fra DAC e pre: Audioquest Diamond Hyperlitz X2, XLR

Fra preamplificatore e NA-1: WWS Platin XLR (6 m)

Fra preamplificatore e NA-12 : WWS Platin XLR (6 m)

Fra NA-12 e Krell: Fadel-Art Coherence

Fra amplificatori e diffusori: Fadel Art Goldline Coherence (1 normale, l'altro biamp)

Cavi d'allimentazione: quasi tutti sono del Fadel Art Coherence. Vorrei averli tutti di questo tipo ma non ho soldi. Aspetto con grande pazienza le occasioni.

 

Anti-Resonanze

HRS Nimbus & raisers

HRS Damping plates

Sotto i Racks: Finite Elemente Cerabase

 

Racks

Finite-Elemente Pagode Master Reference

 

Bass-Trap elettronico

E-Trap della BAGEND per trattare le 30 Hz.

 

Valvole

A parte un alimentatore appena acquistato della Aesthetix IO Eclipse che ha ancora le valvole originali, tutte le altre valvole erano stati comperati come NOS e misurati a seconda della funzione nel apparecchio.

Per alimentatori:

6 x Telefunken 12AX7 non NOS ma con qualche ora e

2 x  Mullard EL34 (ettichetta RCA)

 

IO:

2 x Sylvania 6SN7-GTB date code DB

12 x RCA 12AX7 1960' 

2 x  Amperex 6922

 

Callisto:

2 x Sylvania 6SN7-GTB DB  1957 (?)

4 x Amperex 6DJ8 "Bugle Boy's" 1960

2 x RCA 12AX7 1960'

 

NA-1 (Mono):

5 x Amperex 6DJ8 "Bugle Boy's" 1960(?)

1 x Sylvania 6CG7

2 x RCA o Sylvania 6KD6

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baldo68

Piu' che una lista di componenti mi sembra un elogio funebre !!! :D Scherzo !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Menomale che non sono un costruttore di Hi-Fi...altrimenti rischiavo che mi comprassi qualcosa :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Phelps

complimenti, ottime scelte.

per i cavi alimentazione cosa usi ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baldo68

Tiziano non te la prendere , si fa per scherzare , complimenti per le scelte , davvero un grande impianto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baldo68

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
per i cavi alimentazione cosa usi ?
Ho aggiornato la lista.  Grazie

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
Tiziano non te la prendere , si fa per scherzare , complimenti per le scelte , davvero un grande impianto ;)
Sono troppo vecchio per prendermela. Comunque è vero che un po' funebro considerando che tanti costruttori dei miei apparecchi riposano in pace. Mi domando se il Cano vorebbero essere fra di loro.  :-P

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian

Volete foto? Dati tecnici dei diffusori e NA-1? E le marche delle valvole?

A proposito: anche il preamplificatore del Aesthetix Callisto Eclipse è stato modificato dalla Aesthetix su un mio invito. L'ho appena ricevuto un paio di settimane fa.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
Tiziano non te la prendere , si fa per scherzare , complimenti per le scelte , davvero un grande impianto ;)
Sono troppo vecchio per prendermela. Comunque è vero che un po' funebro considerando che tanti costruttori dei miei apparecchi riposano in pace. Mi domando se il Cano vorebbero essere fra di loro.  :-P

 

no no grazie... ;;) Devo ammettere di non conoscere nessuno dei tuoi componenti...Comunque guardando un po' in rete mi sembra un impianto stellare...complimenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
Devo ammettere di non conoscere nessuno dei tuoi componenti...Comunque guardando un po' in rete mi sembra un impianto stellare...complimenti
Visto che pochi conoscono questi componenti pensavo che valga la pena di soffermare su di loro.

Penso anche che sia per questa ragione che ho ricevuto tante richieste per fare questo thread.

Il fatto di vedere i singoli componenti o anche di vedere una foto di un impianto non dovrebbe dare considerazioni sulla qualità sonora che fra l'altro è molto soggettiva.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
Devo ammettere di non conoscere nessuno dei tuoi componenti...Comunque guardando un po' in rete mi sembra un impianto stellare...complimenti
Visto che pochi conoscono questi componenti pensavo che valga la pena di soffermare su di loro.

Penso anche che sia per questa ragione che ho ricevuto tante richieste per fare questo thread.

Il fatto di vedere i singoli componenti o anche di vedere una foto di un impianto non dovrebbe dare considerazioni sulla qualità sonora che fra l'altro è molto soggettiva.

concordo...infatti ho scritto "sembra" :) Comunque se dovessi scommettere...scommetterei che lo sia A vederli sembrano componenti di grande pregio...poi comunque, come dici, non è detto che siano di mio gusto o che siano le scelte che avrei fatto anch'io...ma questo è un altro discorso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian

Su questa foto fatta settimane fa, sono le sorgenti e i preamplificatori con i loro alimentatori. In basso a destra si intravvede anche E-Trap.

 

cmnvmN.jpg

 

Questa è la situazione da diversi anni (a parte il trattamento anti-vibrazione) per quanto concerne i diffusori e amplificazione finale.

 

plq9.jpg

 

 

La sala d'ascolto è stata trattato su raccomandazioni dai due più conosciuti ingegneri acustici Svizzeri. Questa foto è di quasi 10 anni fa ma è ancora quasi completamente attuale:

 

LOSfF9.jpg

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jakob1965

La pareti e il soffitto sono in laterizi o legno? Mi pare legno - ma posso sbagliare

Conosco solo i metronome che reputo delle grandi macchine 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
GianGastone
 E le marche delle valvole?

 

 

Marche provate, versioni provate, si, sarebbe interessante

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lampo65

1) e per terra, è moquette ?

2) proiettore, jvc?
3) la posizione di ascolto, è malleabile o obbligatoria in quel punto preciso, insomma cambia molto il suono se ti sposti mezzo metro ?
Perdonami, sono curiosità non proprio degne di questo impianto :)

P.S. Hai mai pensato al multicanale, così per scherzo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian

 

 E le marche delle valvole?

 

 

Marche provate, versioni provate, si, sarebbe interessanteHa appena aggiornato la lista dei componenti con le valvole. Durante gli ultimi 6 anni ho cambiato uno o l'altro ma dovrebbe essere quelle.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
La pareti e il soffitto sono in laterizi o legno? Mi pare legno - ma posso sbagliare

Conosco solo i metronome che reputo delle grandi macchine 
Quando avevo comperato la casa avevo in mente di fare della mansarda un ufficio con la sala d'ascolto.

Purtroppo non avevo nozioni dell'acustica e non sapevo tecnicamente la sua importanza nell'ascoltare la musica, quindi non ho fatto una cosa professionale dal inizio. Il tetto fu rinnovato quasi completamente con molto materiale d'isolazione. Le pareti sono in legno (3-5 cm di spessore) poi c'è qualche mm di aria, poi materiale assorbente, ecc ecc.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
1) e per terra, è moquette ?
2) proiettore, jvc?
3) la posizione di ascolto, è malleabile o obbligatoria in quel punto preciso, insomma cambia molto il suono se ti sposti mezzo metro ?
Perdonami, sono curiosità non proprio degne di questo impianto :)

P.S. Hai mai pensato al multicanale, così per scherzo?
Sotto la moquette che vorrei rimpiazzare con un bel parchetto di legno non trattato, ci sono 2 strati da 1 cm di gesso (?) poi il pavimento originale vecchio della mansarda, composta da legno, una ventina di cm di vuoto e poi ancora legno.

Projettore JVC DLA-RS2.

Posizioni d'ascolto:

15 anni fa c'era una grossa differenza fra le posizioni d'ascolto tanto che al massimo c'erano 2 posti validi. Oggi dopo diversi trattamenti acustici e magari anche la qualità della riproduzione (più trasparenza, suoni molto più chiari,...) si ottiene un buon ascolto in tante posizioni.

Prima di scrivere queste righe sono andato a controllare sentendomi il primo tempo della quinta di Beethoven con il Masur (LP non CD). Sull' asse in mezzo ai diffusori le due posizioni, quella sulla foto e quella dietro, sono i migliori. Stare seduto davanti si comincia a sentire i due diffusori però hai più dinamica e anche più profondità. La naturalezza del suono secondo me rimane più o meno costante. Personalmente se ci fossero dieci persone ad ascoltare non rinuncerei a sedermi una posizione davanti al posto migliore (near field). Quando sono in tanti ad ascoltare bisonerebbe utilizzare altre sedie e in ogni caso con uno schienale più basso!

Sedendosi 2.5 m davanti a un diffusore la scena sonora si sposta dalla metà ad uno dei estremi (sinistra o destra).  Per compensare questo bisognerebbe cambiare l'angolo d'ascolto rivolgendosi in direzione del punto in mezzo ai diffusori. La grandezza della scena non cambia molto rispetto alla posizione ideale ma naturalmente senti metà degli strumenti in modo più diretto e più forte. Forse questo potrebbe disturbare ascoltando per ore o magari bisognerebbe trovare l'angolazione ideale.

 

Quando lavoro mi siedo due metri davanti ai diffusori e 4 metri a sinistra da quello sinistro. Il timbro del suono è  buono (naturale) fin quando non ci sono troppi bassi e percepisco ancora abbastanza bene sia la trasparenza, che la chiarezza e un certo effetto olografico. La dipendenza dalla qualità della registrazione è più grande.

 

La stanza è troppa piccola per fare il multicanale soprattutto se volessi utilizzare le Nestorovic come diffusori (ne ho due paia di satellite (> 200Hz) di riserva e li utilizzo come secondo impianto improvvisato per la TV (vedi foto).

 

zVJ5RH.jpg

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica

I complimenti non te li faccio per l'impianto, ma per l'assiduità nel frequentare concerti.

 

LVE

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

"Impianto improvvisato per la tv" ... :D

 

Grande Tiziano!  Non vedo l'ora di venire a trovarti :)>-

 

Ciao,

Max

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
"Impianto improvvisato per la tv" ... :D

 

Sì, proprio così, con i resti (ache pezzi di ricambio) sparsi in giro in casa mia...

Non ho speso più di 100-200 euro per metter su questo impianto 2-3 anni fa....  

;)

L'alternativa di vendere questi pezzi non mi avrebbero dato molti soldi....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
GianGastone

Titian, grazie per l' aggiornamento riguardo le valvole. Posso dire solo delle Bugle Boy, immagino che ti soddisfino infatti sono dei bei tubi e del periodo d'oro, e delle Sylvania 6SN7 GTB. Se un giorno, ma anche no, ti venisse la curiosita' di provare delle Sylvania W del 1945 scrivimi che te le presto volentieri.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emaspac
Su questa foto fatta settimane fa, sono le sorgenti e i preamplificatori con i loro alimentatori. In basso a destra si intravvede anche E-Trap.

 

cmnvmN.jpg

 

Questa è la situazione da diversi anni (a parte il trattamento anti-vibrazione) per quanto concerne i diffusori e amplificazione finale.

 

plq9.jpg

 

 

La sala d'ascolto è stata trattato su raccomandazioni dai due più conosciuti ingegneri acustici Svizzeri. Questa foto è di quasi 10 anni fa ma è ancora quasi completamente attuale:

 

LOSfF9.jpg

 

 

complimenti per tutto. 
mi piace tantissimo, a tutti i livelli.  
curiosità sull'E Trap, che conosco ma non ho mai provato personalmente, funziona davvero?
su quali frequenze agisce, nel tuo caso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
curiosità sull'E Trap, che conosco ma non ho mai provato personalmente, funziona davvero?
su quali frequenze agisce, nel tuo caso?
Eccoti il prima e dopo pubblicato sul sito del Markus Zehner, uno dei due ingegneri in acustica che mi hanno fatto la consulenza. Guarda la parte 30 Hz:

etrap8.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian
I complimenti non te li faccio per l'impianto, ma per l'assiduità nel frequentare concerti.

 

LVE

Frequentare concerti dal vivo è sicuramente una cosa ottima ma si limita alle interpretazioni di musicisti che vivono oggi. A me interessano anche le interpretazioni del passato e se li voglio sentire è anche per sentire i dettagli tecnici dell'esecuzione perchè questi sono le basi della communicazione musicale anche in forma sia emozionale che intellettuale. Se mi sento un tempo di una sinfonia e non riesco neache a percepire che i violini suonano un tremolo mi dispiace ma ti manca una base per poter capire il discorso musicale del direttore. Non metto in dubbio che uno possa nonostante ciò provare una grande emozione nel sentire il pezzo ma mi domando proprio che cosa gli fa provare questa grande emozione. Non certo una perfetta esecuzione di questi tremoli. 

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smooth

Complimenti

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Monisi

Tiziano, cosa intendi che per il Krell nel 2008 "hanno fatto per me"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Titian

Cercavo un amplificatore più potente del mio Krell FPB 300cx che avevo allora.

Provai diversi a casa mia e alla fine decisi di andare per un Krell FPB 600 o 700 occasione (non potevo spendere oltre 8000 euro contando quello che prendevo con il 300cx).

La mia intenzione era di comperare una versione americana, di farlo spedire alla Krell per fare il cambiamento alla versione europea più un check up completo. Mi avevo già messo in contatto con il capo tecnico e mi aveva già dato i prezzi.

Quando stavo per comperare una 600cx occasione nel audiogon.com mi ha fatto sapere che da loro c'era una 600cx da diversi anni non utilizzata.

Loro avrebbero fatto diverse piastre completamente nuove e farebbero l' upgrade al modello 700cx in più avrebbero fatto i cambiamenti per la versione europea. Io accettai e anche il numero di serie che contiene la data di produzione fu cambiata in 2008. Tutto il deal è stata poi fatto tramite il distributore Svizzero per via della garanzia (se non mi ricordo 2 o addiritura 5 anni?). Non ho mai avuto un problema con questo apparecchio finora.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    287.445
    Discussioni Totali
    6.081.481
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy