Nejiro

Nuovo Dac Chord Qutest

Messaggi raccomandati

Nejiro

Da soddisfatto possessore di un 2Qute, questo è il suo successore e mi pare un prodotto interessante, prezzo di listino 1.195£, in Italia non saprei ma spero non vada oltre i 1.500€

https://chordelectronics.co.uk/product/qutest/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
_Diablo_

Interessante mi manca ancora un Chord DAC da sentire, peccato l'assenza dei collegamenti XLR.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gabriele8

Si come il 2qute sta all’hugo cosi’ il Qutest sta all’hugo2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gandalf1

c è il dave che lo trovo eccezionale ,ma a cifre molto elevate

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

be'...il Dave non centra nulla, costa 7 volte di più....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Prezzo di listino 1.399€

http://gto.it/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
granosalis

Aspetto con ansia di sentire qualche parere su questo nuovo "piccoletto" di casa Chord. Dovrebbe uscire entro due settimane. 

Tecnologicamente all'avanguardia potrebbe rappresentare una validissima alternativa alla moda R2R del momento. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
granosalis

Alcune caratteristiche di rilievo:

  • Tecnologia FPGA proprietaria Chord per la conversione digitale/analogica, sullo stile di Playback, DCS, etc.
  • 4 filtri digitali proprietari selezionabili (WTA)
  • Stadio d'uscita a componenti discreti (no OP amps)
  • USB galvanicamente isolata
  • Jitter non rilevabile e misure da primo della classe
  • PCM fino a 32/768kHz
  • DSD fino a DSD512 (Octa-DSD)
  • Si alimenta da una porta USB separata e basta un semplicissimo power bank (di quelli per caricare i nostri telefonini in mobilità), per ottenere il massimo delle prestazioni

Punti negativi (dal mio punto di vista):

  • Dalle foto sembra un giocattolo, se lo avessero messo dentro un contenitore gigante ed appesantito di 15 Kg sarebbe stato molto più considerato da certi audiofili.
  • Manca di ingressi digitali AES/EBU e I2s
  • Manca di uscite bilanciate

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
granosalis

Qutest-Front-1-900x675.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
_Diablo_

Certo che potrebbero sforzarsi per fare un estetica un po' migliore...e peggiorano col tempo. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@_Diablo_ 

Mi hai preceduto...  :D:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baax

A livello di prestazioni assolute come si colloca rispetto all’Hugo 2? Seguo con interesse da tempo e se ben comprendo dovrebbero eguagliarsi e distinguersi solo per la questione cuffie e batterie/portabilità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baax

Sui forum inglesi Naim l’Hugo è considerato da molti naimisti un sostanziale upgrade rispetto a Ndac e per gli streamer di casa Naim, compresi quelli di fascia alta, tipo NDX (che posseggo) o addirittura NDS

Se il Qutest, nell’impianto di casa, avesse prestazioni identiche all’Hugo/Hugo 2 la cosa sarebbe interessante visto il minor costo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baax

Qualcuno lo ha provato e confrontato con altri dac?;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baax

@Nejiro A quanto sembra ancora nessuno ha un Qutest...Volendo fare un paragone alla buona @gabriele8 se messi a confronto 2Qute e Hugo, nell'impianto di casa, danno/davano uguali risultati?  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gabriele8

si .. io non sentivo differenza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro
Il 26/3/2018 Alle 18:45, baax ha scritto:

Sui forum inglesi Naim l’Hugo è considerato da molti naimisti un sostanziale upgrade rispetto a Ndac e per gli streamer di casa Naim, compresi quelli di fascia alta, tipo NDX (che posseggo) o addirittura NDS

In Inghilterra (e non solo direi) Chord è molto quotata ed è famosa proprio per i dac, io mi ci sono trovato benissimo ed appena avrò possibilità mi piacerebbe provare un Qutest che in teoria dovrebbe essere un Hugo 2 senza la parte cuffia ecc, non ho fretta perché sinceramente questo 2Qute va benissimo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
baax

@Nejiro In effetti, se già hai un 2Qute e sei soddisfatto, meglio godersi la musica e sfruttarlo ancora un po'. Posso chiederti come lo utilizzi, cosa ci tieni collegato e se hai potuto paragonarlo ad altri dac nel tuo impianto? Continuo a seguire il Qutest come possibile upgrade per il mio NDX e per Uniti Core...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

L'impianto è quello in firma...Ultimamente ho avuto M2tech Young dsd, Bryston bda2, Lector Digicode 704.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pl_svn

preso verso fine febbraio e messo al posto di un 2Qute :)

dal giorno alla notte? no! ma complessivamente più "pulito" e "raffinato" (e bello, ma qui... son gusti :P)

quello che al 2Qute mancava:

- regolazione dell'uscita su 1, 2 o 3v (i 3v del 2Qute non creavano il minimo problema al mio pre ma a qualcuno potrebbero)

- 4 diversi filtri (Incisive neutral, Incisive neutral HF roll-off, Warm, Warm HF roll-off). le differenze si sentono. io resto su Incisive Neutral

- doppio ingresso coassiale S/PDIF (Chord ha in programma un M-Scaler standalone. Quello che per ora ha solo il Blu MkII)

- regolazione dell'intensità dei vari LED (il 2Qute era decisamente troppo luminoso)

se pensate che, qui, il 2Qute aveva rimpiazzato (sia pur con qualche *piccolo* rimpianto) un Metrum Hex del costo quasi triplo... 9_9

mi aveva lasciato di stucco come i due approcci diametralmente opposti (NOS puro il Metrum, oversampling estremo i Chord) alla fine producessero un risultato tanto simile e... "naturale"

il 2Qute, adesso, è nell'impianto secondario dove ha rimpiazzato il DAC interno di un Aries Mini e... lì si che la differenza è dal giorno alla notte :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

mah, la casa la conosco di buona fama ma è proprio uno scatolottino e  pure con un alimentatorino esterno al limite della decenza che ovviamente dovrà essere cambiato. Il prezzo però è  di lusso per la categoria....

Eh, sti inglesi...sciò  , in ossequio alla brexit xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
granosalis

@pl_svn Sono molto contento di questo primo parere positivo. Ci sono ditte che mettono tonnellate di componenti e fanno un DAC che pesa 10K ed altri che invece vanno al sodo con soluzioni tecniche più raffinate. Complimenti per l'acquisto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pl_svn
22 minutes ago, MAXXI said:

mah, la casa la conosco di buona fama ma è proprio uno scatolottino e  pure con un alimentatorino esterno al limite della decenza che ovviamente dovrà essere cambiato. Il prezzo però è  di lusso per la categoria...

Eh, sti inglesi...sciò  , in ossequio alla brexit

nonostante Rob (Watts, il progettista) sostenga che l'alimentazione non fa alcuna differenza io uso una UpTone Audio LPS-1.2 e... la differenza la fa ;)

(già il 2Qute lo alimentavo da una JS-2, sempre di UpTone)

categoria in base a cosa, alle dimensioni? o.O

perché per il resto... 

io dico da sempre sciò al "British Sound" ma questi Chord... non suonano per nulla british :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro
40 minuti fa, pl_svn ha scritto:

io dico da sempre sciò al "British Sound" ma questi Chord... non suonano per nulla british :D

Dac eccezionale a mio parere in rapporto qualità/prezzo(un po' troppo snobbato in Italia secondo me), che sia poco più grande di un pacchetto di sigarette francamente poco mi importa, ciò che importa è che suoni bene e il 2Qute a me piace(e non è che di dac ne ho avuti pochi), riguardo il Qtest ci stò facendo un pensierino, vedremo in futuro....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Luchetto

Scusate cari forumers ma desideravo chiedere (e scusate  la mia ignoranza) come si elimina il dac interno di un lettore se uno vuole usare un dac esterno?Semplicemente collegandolo alla uscita ottica coassiale del lettore?Potreste farmi sapere?

Grazie a tutti in anticipo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pl_svn

in poche parole... si

a seconda delle uscite digitali che il lettore ha (in genere ottica e coassiale),  colleghi una di quelle al corrispondente ingresso di un DAC esterno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mimmocorvo

Ho il Chord Qutest da più di un mese e dopo un Burn-in di circa 200 ore di funzionamento, dopo aver percorso tanti chilometri facendo avanti e indietro tra il divano e la postazione, mettendo a confronto i quattro filtri disponibili, i due ingressi da me utilizzati ottico e coassiale, settando il valore di uscita da 1,2,3 volt. Per la mia configurazione dettata dal resto del mio impianto, è stata: ingresso ottico - uscita 2 volt - filtro Incisive neutral HF roll-off (luce verde). Il poter scegliere tra quattro filtri diversi aiuta molto nell'interfacciare ampli casse e ambiente. Sono differenze minime ma, da valutare attentamente. La mia conclusione è che il Qutest vale quello che costa se cercate il TOP ma, in confronto ad un iFi iOne (che possiedo) che costa cinque volte meno, le differenze non sono poi così tante da giustificare un tale costo. Il discorso secondo il mio modesto parere è che più si sale di prezzo e più le differenze diventano sottigliezze, che non sempre si riesce a percepire se non si dispone di un adeguato impianto. Ed anche nei casi più fortunati niente si può fare contro registrazioni / incisioni fatte male.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nejiro

Qualcuno l'ha provato alimentato con un power bank di quelli che si usano per i cellulari?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria

@Nejiro 

In rete ho letto che migliora molto con alimentazione lineare.

Come lo trovi rispetto al Digicode? Avevo l's192 e vorrei prendermi il qutest o l'Hugo2, ma non ho possibilità di provarli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.573
    Discussioni Totali
    6.236.776
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us