Vai al contenuto

Joe_Melograno

Che importanza date alla funzione di stop automatico di un giradischi?

Messaggi raccomandati

Joe_Melograno

Ciao a tutti,

vi pongo la seguente domanda: nell’acquisto di un giradischi, che importanza date alla presenza della funzione di stop automatico?

Sto valutando l’acquisto di un giradischi sul nuovo, ma lo sto cercando ostinatamente con questa funzione. Ciò per via del fatto che ascolto musica in vinile mentre leggo o come sottofondo mentre lavoro al pc, quindi la possibilità di dimenticarlo in funzione è elevata.

Tuttavia ho visto che molti giradischi sono sprovvisti di questa funzione. Secondo voi quanto conta questa funzione?

Mi piacerebbe sapere le vostre opinioni.

Giuseppe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

io l'ho acquistato (10 anni fa) proprio con quella funzione, ma ho cercato nel vintage: Kenwood kd 7010.

molto anni prima ho avuto dei Thorens

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

Per me non è indispensabile, ma è certamente una gran comodità. Non ne farei, comunque, un criterio di scelta "assoluta" di un giradischi. Anche perché, secondo la filosofia del "ciò che non c'è, non si può rompere" e considerata la qualità media dei prodotti odierni di prezzo terreno, se dovessi comprare un gira nuovo di pacca lo sceglierei il più semplice possibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Concordo con @ediate: tutte le mie macchine di casa, autocostruite e non, sono completamente manuali, eccezion fatta deal piccolo Techniscs sl 7 che è un gira a braccio tangenziale: sarà perché per la musica di sottofondo deputo altre sorgenti e il vinile lo ascolto in maniera "partecipativa" quindi sono attento a non lasciar girare disco e puntina a vuoto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

... enorme   sleep.gif.23e57a57f4580538a9c7d6c172648fdc.gif , ce l' ho su tutti e due i miei gira

e penso sia non solo molto comoda , ma pure + sicura

per la salute dello stilo, dato che,  sollevandolo,

lo mette al riparo da eventuali colpi o mosse sbagliate  .

Si può quindi abbandonare  l'impianto mentre suona: 

a fine  disco si ferma , si alza la testina e dopo 15 minuti 

sia l'amp che il sub vanno in st-by .

Inoltre, dopo 40 anni di vita, posso  dire che anche se c'erano,

questi meccanismi non si sono mai rotti. 

Non comprerei mai un gira senza questa opzione,

peccato che quei minchioni di costruttori ormai

non la mettano quasi + in nessun modello ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sincero

Lo Stop Automatico?

Diciamo che io vivo con l'idea che "quello che non c'è non si rompe". Però devo ammettere che a volte lo stop ti salva lo stilo oltre al fatto che in tutti i vecchi gira muniti di stop tale sistema raramente si è rotto. Qmc Per ovviare a questo problema, quando so che non potrò prestare attenzione al mio lp che gira, metto su un cd, magari lo stesso che avrei messo in formato vinile. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
metal_1076

argomento molto soggettivo...io preferirei averlo, posso rinunciare all'avvio automatico ma lo stop (compreso il ritorno del braccio) per me è utile.

Sul mio Technics del '78, con leveraggi di metallo lubrificati a dovere, è abbastanza difficile che si rompa qualcosa ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edmondo77

giradischi di mia madre: Un Philips che amplificava anche le casse. Anno 1975, meccanismo automatico di ritorno...mai rotto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

Non la ritengo assolutamente necessaria anzi forse dannoso in quanto leverismi e quello che serve ad automatizzare il giradischi possono creari oltre a maggiori problemi (rotture)  anche risonanze non controllate  e non rendono un giradischi più appetibile.

Poi solitamente l'ascolto dei dischi implica che l' utilizzatore sia nei pressi e non a sbrigare faccende domestiche dimenticandosi il giradischi acceso...quindi a mio avviso meno automatismi ci sono meglio è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

be', avendo il giradischi a 4 metri dal divano.. non sto certamente ad ascoltare il disco nei pressi del girapadelle, ma seduto comodamente nel posto migliore.

inoltre l' alzata automatica è utile se per caso ci si abbiocca.. il piatto smette di girare e la puntina si stacca dall' ultimo solco.

l' integralismo scomodo non fa per me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wattpower

eventualmente ... se non se può proprio fare a meno... e piace un particolare giradischi senza quella opzione ... si potrebbe ovviare con questo simpatico accrocchio...  e come si dice...salvando capra e cavoli  ;)

https://www.amazon.it/Q-UP-Alzabraccio-automatico-giradischi/dp/B008OAMD26/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1515667129&sr=8-1&keywords=B008OAMD26

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz

Lo trovo utilissimo, come altrettanto utile trovo l'avvio automatico che porta il braccio all'inizio del disco e lo abbassa dolcemente. Non si rischiano rotture dello stilo per manovre maldestre o distrazioni, e ti paresse poco con quello che costa una testina decente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Masaniello

Lo stop automatico è comodo (ce l'ho sul thorens) ma IMHO se ne può fare tranquillamente a meno (è assente sul gyrodeck che uso di più).

Saluti,

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

@wattpower 

sì, interessante aggeggio, ce l' ha un mio amico per il suo td125 con braccio sme

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PIEP

... questi meccanismi sono talmente delicati che,

di tutti gli el. domestici risalenti al 1978,

gli unici rimasti ancora funzionanti sono:

  • un vecchio aspira-folletto, da 200 W
  • uno scaldabagno, 1200 W
  • un frigo, Admiral
  • 2 testine con relativo stilo,  Shure,  Stanton
  • e naturalmente i due gira   bah.gif.667a1db791868dc3f10cfaa38feaeec2.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto

Infatti...il mio Dual 721 dotato di tutti gli automatismi, dopo tanti anni funziona come un orologio svizzero...sgrat..sgrat....:P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Robbie

Secondo me è l'unico automatismo veramente utile e, se implementato come su alcuni Thorens con fotocellula, assolutamente ininfluente all'ascolto.

Ce l'avevo sul mio Thorens TD147 e manca sui miei TD125 e Technics SL110 e onestamente ne sento la mancanza... Spesso ascolto musica in modo rilassato in sottofondo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scroodge

Come la farina per fare il pane: 00  xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Joe_Melograno
1 ora fa, wattpower ha scritto:

meno... e piace un particolare giradischi senza quella opzione ... si potrebbe ovviare con questo simpatico accrocchio...  e come si dice...salvando capra e cavoli  ;)

https://www.amazon.it/Q-UP-Alzabraccio-automatico-giradischi/dp/B008OAMD26/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1515667129&sr=8-1&keywords=B008OAMD26

Ciao, interessante aggeggio di cui sconoscevo l’esistenza! Grazie per la segnalazione. Tuttavia rimango un po’ scettico, in quanto pure se il braccio si alza, il piatto continua a girare senza andare in stop. Fa il lavoro a metà!

Giuseppe

@wattpower

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
argonath07

Su 3 giradischi solo 1 ha questa funzione, il Technics SL-Q2. Quando lo uso sto più tranquillo, altrimenti con gli altri due sto più attento. Onestamente è una funzione che se c'è ok, altrimenti non ci perdo il sonno...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE
2 ore fa, goodmax ha scritto:

inoltre l' alzata automatica è utile se per caso ci si abbiocca.

ecco....questo è il solo e unico motivo per il quale giustificherei l'automatismo in un giradischi.

Certo che se l'abbiocco arriva nel breve tempo di una facciata.....allora siamo alla frutta. image.png.517ef815993d64f2bbd4103dec47376a.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

per me non è essenziale, oggi però con le new entry abituate al digitale trovo che gli automatimi sarebbeo un ulteriore incentivo alla diffusione del vinile, non fare mai usare a uno sconociuto i miei gira manuali metre non avrei eremora alcna a farli utilizzare il techncs sl10 full automatic

di gira a casa mia ne son passati un sacco ed una porta, manuali, semiautomatici e manuali, il tasso di difettosità è ndipendente dagli automatismi. mio fratello ha due gira automatici, un kenwoo 7100 ed un mitsubishi ec.p2, uati tantissimo, a oggi unico problema la rottura di un fusibile

e il td126 non ha manifestato più guasti del td125

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

È una gran comodita,l'avevo sul TD 126,e sul Sansui SR 4050C che in aggiunta alzava il braccio e silenziava le uscite.

Al di la dei contro,se ben fatto,una gran comodità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

@wattpower Per quello scatolicchio 60 € sono un furto: ne ho uno anch' io in giro, marchiato Thorens proprio identico, ma ti devi ricordare di armarlo tutte le volte, altimenti non funge!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wattpower

@joe1949  indubbio che sia un... mezzo furto... ma tant'è, se uno gli piace un giradischi... tipo ... lovoglio-lovoglio-lovoglio...a cui manca  e vorrebbe questa funzione ... perché ha paura di prendere sonno in poltrona durante l'ascolto di un'opera :D ... e che la puntina a forza di tracciare nell'ultimo solco  fino al mattino,  da line contact finisca  per diventare  conica ... questa potrebbe essere la soluzione e sinceramente io non vedo altre  ... su quei tipi di giradischi !!

Altro aggeggino simile è l'audio technica at 6006 ...moooolto vintage... ma credo , a trovarlo,...mmmm, costicchi di più ... ed è usato!!! 

image.png.9b1c28eacf216cc58588bbf6e5be7572.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

ma scusate, piuttosto che stare in piedi davanti al vs bel thorens -come un soldatino in attesa che finisca la facciata per alzare il braccio-...non è meglio che lo faccia il giradischi per voi?

xD:P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

Non strettamente necessario. 

Però devo dire che gli automatici quando funzionano bene sono una figata .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Sui gira che utilizzo al momento sugli impianti, non è presente l'autostop, in altri che ho "di scorta" sì...che dire, fino ad ora in 40 anni che ascolto vinili non ho mai rotto una puntina, capita a volte che un disco finisca e magari resti a girare un minuto, ma non l'ho mai visto come un trauma, comunque quando ascolto vinili sono sempre "nei paraggi" come ora che stò scrivendo ed il gira è qui a due metri che suona.. Per quanto riguarda comunque gli automatismi, li ritengo anche io una comodità, ma non condizionanti la scelta di una macchina. Infine in merito all'affidabilità, se ben utilizzati e spesso, problemi non ne danno, diverso se vengono lasciati fermi per molto tempo perché i meccanismi tendono ad "incriccarsi"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pippo87

Sul mio Technics 1700 MK2 il braccio si è bloccato a metà ritorno e non c'è stato verso di liberarlo ... da allora solo giradischi manuali, automatismi ZERO !!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hinsubria

Per me non è assolutamente un criterio per la scelta di un giradischi. L'ascolto di un vinile è una sorta di rito, per cui rimango nella posizione di ascolto e non mi allontano dall'impianto. Se voglio musica di sottofondo mentro faccio altre cose metto la radio o una playlist del music server o da Tidal.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    286.832
    Discussioni Totali
    6.048.574
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy