Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Stefano Pasini

Ripulire i fondi di cantina vintage

Messaggi raccomandati

oscilloscopio

Ottima esposizione, di sicuro molto utile per chi si accinge le prime volte a "trafficare" con elettroniche vintage.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
v15

Quoto...purtroppo personalmente le prime volte che ho messo le mani su apparecchi vintage (parliamo ormai di oltre 20 anni fa) in alcuni casi lo ho fatto con poca delicatezza, combinando perciò alcuni danni (piccoli in verità).

Poi con l'esperienza mi sono "affinato"! :P

Al tempo una piccola guida come quella di Stefano mi avrebbe fatto ben comodo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

Possiedo il Sony ta-f 730es e so bene la qualità costruttiva di quelle serie di ampli... Il mio pesa circa 22kg...impressionante, molto bello da usare e con un bel feeling quando si ruota la manopolona del volume. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edmondo77

Credo che la pulizia rappresenti il 70-80% del recupero di una marea di oggetti. In particolare di quelli meccanico elettronici. Non potete immaginare quante cose io abbia totalmente riportato ad un perfetto funzionamento, solamente pulendoli a fondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

@edmondo77  sicuramente.

Ma la soddisfazione più grande è quando trovi una elettronica putrida e lavaggi su lavaggi la riporti a nuovo scoprendo come premio finale che per una botta di fortuna il pannello frontale non ha nemmeno un graffietto.

So soddisfazioni impagabili!  :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow

Ciao Stefano, ho ripreso a frequentare il forum da qualche settimana e mi fa piacere rileggerti! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edmondo77

assolutamente Best!!! D'accordissimo.

e mi dispiace vedere a volte oggetti buttati perché non funzionante, ma in realtà solamente intasati! È uno spreco di risorse e di soldi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE
1 minuto fa, edmondo77 ha scritto:

e mi dispiace vedere a volte oggetti buttati

 noi ci siamo per quello....effettuare l'accaparramento e poi con calma tentare il recupero. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio
29 minuti fa, BEST-GROOVE ha scritto:

Ma la soddisfazione più grande è quando trovi una elettronica putrida e lavaggi su lavaggi la riporti a nuovo

Sono meno "feticista" di te...preferisco trovarla pulita (magari con solo i potenziometri da disossidare..) :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

@Stefano Pasini Ottima guida e disamina dei problemi di pulizia e ricondizionamento: personalmente il peggior ampli a livello di sporcizia che mi passò per le mani fù uno Yamaha Ca 810 preso ad un mercatino "50/50" in una cittadina vicino al mio paesello: non pareva nemmeno sporchissimo, a prima vista, ma per lavare il pannello frontale letteralmente intriso di nicotina e residui di fumo di sigaretta, dovetti lasciarlo a mollo in acqua e sapone neuto per almeno 24 ore!  :P

Fortunatamente, anche nel mio caso, niente danni alle delicate serigrafie: forse la nicotina le aveva "preservate"!   :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paolosances

Piacere di rileggerti,Stefano!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pserci

@Stefano Pasini per i connettori evita, a meno non siano proprio incrostati, l'abrasione. l'ottimo SIDOL o prodotti analoghi per lucidare ottone o cromature, agiscono molto bene senza tirar via materiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Stefano Pasini

Buongiorno a tutti,

grazie paolo, fabio, antonio e tutti i vintagisti, anche a me fa piacere ritornare nella comunità quando tempo e impegni lo permettono. 

Un interessante aneddoto sulla pulizia (e su come debbono essere costruiti i prodotti davvero professionali) me lo raccontò tempo fa uno straordinario appassionato che ora cura il Museo della RAI di Torino. Avendo ripescato un sintonizzatore ELIT rmf35 (equivalente italiano dei Ballempfanger Rohde & Schwarz) da un mucchio di spazzatura dove giaceva abbandonato da chissà quanto, lo trovò ricoperto fuori e dentro da una morchia nera vischiosa come fosse finito in un'alluvione o peggio, lo prese e lo piazzò in mezzo al piazzale dandogli una completa lavata con la lancia a pressione con acqua calda usata per il telaio dei veicoli pesanti (Camion). Dopo qualche minuto di 'trattamento' l'ELIT iniziò a riapparire da sotto allo strato di morchia e una volta sciacquato adeguatamente fu lasciato asciugare per una settimana al caldo. Quindi vennero cambiate le valvole e altri pezzi sospetti, poi venne riacceso...ora fa (o almeno, faceva fino a un anno fa) bella mostra di sè nell'atrio del Museo, pilotando con ottimo suono due casse attive. Che soddisfazione!

Una domanda per cowboy che ha un 730ESD: anche il tuo scalda? Il termometro che piazzo sul coperchio di tutti i miei ampli segna nel 630ESD (dopo un paio d'ore d'uso) oltre 50°C, il F417R che gli sta accanto non va mai oltre i 38°C. 

Un caro saluto a tutti

Stefano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SonusMaker

Buongiorno,

io ho un Sony Tf-A 770 ES, scalda moltissimo, credo sia caratteristica comune a questi ampli.

C'è però da dire che bastano appena 5 minuti dallo spegnimento per essere freddo.

In Sony hanno davvero ben studiato il "camino" attorno al dissipatore.

A ridosso del dissipatore dei finali, ci sono i due grossi elettrolitici di filtraggio (quelli dell'alimentatore dello sadio di potenza) che rimangono invece a temperatura ambiente. Come dire, la progettazione non s'improvvisa...

Nat

IMG_4847.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza
14 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

noi ci siamo per quello...effettuare l'accaparramento e poi con calma tentare il recupero. :D

Fra un pò dovranno fare una nuova serie tv " Sepolti in casa edizione Vintage HiFi "

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

Vintage HiFi = VHF = lo proponiamo come nome al posto di Vintage Room ??

Che ne pensate ragazzi ?

@K-Tribes Team che ne pensate voi ?

Potrebbe essere :

VHF Room ( vintage hi fi )

Così Melius avrebbe la sua citazione/omaggio alle origini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ab1058
2 ore fa, Stefano Pasini ha scritto:

Una domanda per cowboy che ha un 730ESD: anche il tuo scalda?

 Ho un N80ES e anche lui scalda moltissimo., assolutamente vietato appoggiarci sopra altri apparecchi.

12112975-8380-1__81591.1510805366.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

@ab1058 Un mio vecchio rivenditore di hi fi, nella bassa trevisana, quando un suo cliente si lamentava che un amplificatore scaldava, anche se questo era un volgarissimo classe ab, soleva dire: "Xe ben, el g' a TANTA classe A"   :D

Questo rivenditore ovviamente di elettronica non ci capiva un cavolo e un giorno che gli feci notare che si trattava di un sintoampli e che a scaldare erano solo le lampade che illuminavano la scala parlante, quasi quasi s' incavolò!   :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

@joe1949  simpatici questi racconti da vicende vissute  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paolosances

@BEST-GROOVE 

Un cliente chiese al rivenditore, ( con la tipica cantilena Palermitana, che spezza in due tratti una domanda...)

"Dottore PxxxxxxO...( pausa necessaria per accertarsi che l'interlocutore  stia ascolatando) si è rotto ( spezzato) il nastro del Revox, che fà ( cosa faccio) ci faccio un gruppo (nodo) ?"

Fatto verificatosi, e da me vissuto in quel di Palermo nel 1975.

Ma il cliente aveva un precedente...acquistata una coppia di Jensen 15, avendo difficoltà d'inserimento tra parete e libreria,pensò bene di segarne la parete.

Della Jensen 15...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

:o:o:o:$  cose da non credere!  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
K-Tribes Team

@Bazza molto carina :)

Ma VHF è l'acronimo del magazine, farebbe confusione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

@K-Tribes Team mmmm...mi ero scordato :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

@Stefano Pasini si Stefano, anche il mio 730 scalda abbastanza... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

Bellissimi gli apparecchi Sony ES, avete postato foto meravigliose. Che cose splendide sono state progettate in quegli anni... e Sony era solo uno dei grandi costruttori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.330
    Discussioni Totali
    5.858.168
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×