giorgiovinyl

Lavadischi

Messaggi raccomandati

giorgiovinyl

Finalmente mi sono deciso a prendere una lavadischi. Inizialmente volevo prendere la VPI HV 16.5 ma non è disponibile, la Cyclone era troppo impegnativa, almeno come inizio.  Aspetto la Pro-ject Vinile Cleaner VC-S, ne ho letto bene. Cosa me ne dice chi la conosce?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG

Ciao Giorgio, avendo visto il filmato del montaggio e utilizzo di quella lavadischi, provo a darti un mio parere. La prima cosa che noto, è che il disco appoggia "solo" nella parte dell'etichetta, cosa che non ti permette di fare pressione quando lo lavi, nel caso ci fosse dello sporco eccessivo (esempio muffe o comunque qualcosa di profondo nei solchi). Nel mio caso, che ho una Smart Matrix della Clearaudio, il disco appoggia tutto su una parte solida, permettendomi di agire in maniera decisa, quando serve, senza che il disco fletta. Lo svuotamento del liquido poi, anche se quello che si vede è eccessivo (a meno che non ti metti a lavare dischi a livello industriale), lo trovo molto scomodo, visto che, nel mio caso, avrei difficoltà ad eseguire l'operazione, visto che la lavadischi non è propriamente posizionata su un tavolo. Resto comunque dell'idea che una lavadischi, per chi ha più vinili (e se la può permettere), è sempre un bell'oggetto da avere (a volte, solo a volte però ;), fa miracoli).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

L'importante è che aspiri manuale o automatica che sia a prescindere dal brand; e un disco lavato con questo sistema oltre a renderlo visivamente più pulito anche all'ascolto ne guadagnano in pulizia le medie e alte frequenze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
acam75

Salve, io utilizzo la Project, non ho moltissimi lp ma purtroppo anche i pochi che ho si sporcano :)

....ad ogni modo mi trovo molto bene, i dischi tornano nuovi e non serve fare eccessiva pressione, la macchina diversamente dalla Okki Nokki ha il braccio per l'asciugatura a movimento manuale e per me meno motorini ci sono e meno possibili  guasti in futuro...l'aspirazione è molto forte ed il fatto che la facciata sia sospesa non posando su un piatto e ciò che me l'ha fatta preferire, così quando ho pulito un lato non può sporcarsi girandolo e posandosi su una superficie magari impolverata...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioy

Buon pomeriggio a tutti, anche io sono un felice possessore della lavadischi della project... i dischi vendono lavati e asciugati alla perfezione.. il problema posto precedentemente sulla superficie di appoggio non sussiste, intanto perché non devi appoggiare su di esso tantissimo peso, basata una leggere pressione mentre il disco gira.... la parte importante secondo me è l'asciugatura che la macchina in oggetto secondo me esegue bene avendo una aspirazione ottima... Io lavo anche i dischi nuovi, appena finito il lavaggio subito sul giradischi senza mai nessun problema..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE
29 minuti fa, Gioy ha scritto:

Io lavo anche i dischi nuovi....

Corretto fare così in quanto lavandoli vai a togliere gli olii anti adesione che servono a non far incollare il vinile alla pressa, olii che volenti o nolenti nuociono agli ascolti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioy

si esatto e poi subito in buste antistatiche della MOFI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mariett

sarebbe interessante poter capire quanto può essere superiore un lavaggio ultrasonico rispetto a quello di una macchina tipo la project (che costa la metà, o addirittura un terzo). I veri miracoli finora per la mia poca esperienza li ho visti fare soltanto alle macchine ultrasoniche, lo scuotimento è un plus che potrebbe essere determinante a volte...trovo assurdo che i negozianti non capiscano la richiesta per questi lavaggi e propongano formule convenienti che possano anche invitare i clienti a frequentare i negozi più spesso...bah

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

@Mariett  mi accontento dell'efficacia di una lavadischi tradizionale ad aspirazione, non fosse così avrei già provveduto a passare ad una ad ultrasuoni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl
9 ore fa, acam75 ha scritto:

Salve, io utilizzo la Project, non ho moltissimi lp ma purtroppo anche i pochi che ho si sporcano :)

...ad ogni modo mi trovo molto bene, i dischi tornano nuovi e non serve fare eccessiva pressione, la macchina diversamente dalla Okki Nokki ha il braccio per l'asciugatura a movimento manuale e per me meno motorini ci sono e meno possibili  guasti in futuro...l'aspirazione è molto forte ed il fatto che la facciata sia sospesa non posando su un piatto e ciò che me l'ha fatta preferire, così quando ho pulito un lato non può sporcarsi girandolo e posandosi su una superficie magari impolverata...

Infatti Michael Fremer in una sua pre-recensione della Project sosteneva che la facciata sospesa è un plus, così si evita di sporcare la facciata appena lavata... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl
6 ore fa, Mariett ha scritto:

sarebbe interessante poter capire quanto può essere superiore un lavaggio ultrasonico rispetto a quello di una macchina tipo la project (che costa la metà, o addirittura un terzo). I veri miracoli finora per la mia poca esperienza li ho visti fare soltanto alle macchine ultrasoniche, lo scuotimento è un plus che potrebbe essere determinante a volte...trovo assurdo che i negozianti non capiscano la richiesta per questi lavaggi e propongano formule convenienti che possano anche invitare i clienti a frequentare i negozi più spesso...bah

Sono un novizio di lavaggio di dischi ma credo che la Project cosi ben meno che un terzo di una lavadischi a ultrasuoni, già costa un quarto della VPI Cyclone...

In ogni caso comincio con una macchina abbordabile e poi si vede... dischi da lavare ne ho a bizzeffe...

12 ore fa, SerG ha scritto:

Resto comunque dell'idea che una lavadischi, per chi ha più vinili (e se la può permettere), è sempre un bell'oggetto da avere (a volte, solo a volte però ;), fa miracoli).

Sono d'accordo è penso che serva anche per i vinili nuovi. Avessi avuto la lavadischi probabilmente avrei fatto qualche reso in meno ad amazon...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paolo_AN

Lavadischi ad ultrasuoni davvero poco costose esistono: digitate su e-Bay VINYL ULTRASONIC RECORD CLEANER DIY (non voglio mettere il link completo...). Il problema, secondo me è che la cosa più importante nel processo di lavaggio è l'aspirazione e questa macchina non ce l'ha. Oltre ai vari dubbi sulla possibile - ipotizzata - pericolosità, per i vinili stessi e per la vicinanza dell'utente durante la pulizia, a seguito dell'uso degli ultrasuoni, soprattutto su macchine semplici ed economiche.

Poiché anch'io sono in fase di valutazione, al momento vedo la Pro-Ject come la miglior candidata. Grazie a tutti per le indicazioni e a Giorgio per il 3d ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, mi avete chiarito ulteriormente le idee, credo di avere fatta la scelta giusta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioy

se  ho ben capito prendi la project... vedrai che avrai una bella macchina...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciprino

Come rumorosità com'è la pro-ject? La versione mk2 dovrebbe essere più silenziosa...  ho sentito la Vpi 16.5, per me è insopportabile, tanto che stavo pensando a una Loricraft, che però costa 2000 euro e non credo sia importata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Un amico ha appeno preso la project, circa 500 euri spedita dall‘inghilterra, per funzionare funziona, ma il rumore durante l‘aspirazione Finale è semplicemente mostruoso, sembra un jet in fase di decollo, con annesso rischio sordità permanente.. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gandalf1

ciao giorgio,io c e' lo la lavadischi Pro-ject e mi trovo molto bene, ovvio non fa miracoli ma nell'insieme fa bene il suo lavoro,ho lavato tanti vinili con buon risultati ,anche i nuovi che tendenzialmente compro su amazon ,ogni tanto c è qualche amico che mi chiede il piacere di lavargli qualche disco ,be risultato  mi dicono che sono rinati,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioy

@alexis se vuoi dei risultati ... È bene che la macchina aspiri bene... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

vero. ma dopo averla vista al lavoro, non sottovaluterei al questione del rumore.

eviterei la project proprio per questo motivo, perché il rumore a mio avviso è infernale, a meno di non usare appositamente le cuffie antirumore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
esoteria

Diversi anni fa ho avuto una VPI 16.5 con la quale ho lavato con soddisfazione gran parte della mia discografia, successivamente ad un calo di interesse verso gli ascolti in vinile e relativi acquisti di materiale usato ho avuto la sciagurata idea di venderla ad un amico così oggi mi ritrovo con la necessità di doverla riacquistare : purtroppo vedo che nel catalogo VPI non esistono nuovi modelli ed il mercato dell'usato non offre nulla di interessante. Le nuove ultrasuoni audiodesk, kl etc hanno prezzi proibitivi e le varie okki-nokki, project mi sembrano troppo entry level : come vedete la Smart Matrix di Clearaudio? Consigli dove acquistare a buon prezzo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

ultrasuoni. ad esempio questa (ce l'ho): http://audiorevita.pl/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
esoteria

@stanzani Mi sembra una banalissima vasca ultrasuoni da 6L con applicato un girarrosto😉 Per l'asciugatura come fa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lukache

Visto il titolo ho aperto il 3d x consigliarti vpi... La clearaudio cui chiedi l'ha un amico e funziona altrettanto bene.

Guarda qui. Seri.

https://www.fono.de/Platten-Waschmaschinen/Clearaudio

Ciao e buona ricerca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto1954

@stanzani 

Che modello hai delle Ultrasuoni polacche?'

 Sei soddisfatto del risultato??

 Quanto è costata con la spedizione??

Grazie

Alberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@alberto1954 IL modello a Potenza più alta. Il prezzo non ricordo ma lo trovi su eBay.

La macchina non asciuga. Per quello si fa da soli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

Ho il modello 03 che non è più offerto. Lo ho pagato sui 350

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
robyroadster

@stanzani 

Sono lava dischi a immersione, il liquido rimane nella macchina e la sporcizia precipita sul fondo, come si gestisce? Si lascia il liquido sempre nella macchina? Quando il liquido è sporco si butta?

Ho ascoltato dei dschi lavati con la macchina ad ultrasuoni se non sbaglio della Kl audio  prezzo improponibile, dischi presi usati da Music and Video e sono rimasto veramente sorpreso dalla silenziosità,  mi pare che qulle kl audio anche asciughino il disco ma si può fare asciugare naturalmente visto che i prodotti per la pulizia sono volatili.

La pulizia a ultrasuoni va in profondtà nel solco e stacca la sporcizia, io ho la Okki Nokki che non penso sia tanto distante se non per le finiture da vpi e Clear audio e lavano più in superficie con risultati meno sorprendenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto1954

l liquido va filtrato dopo ogni lavaggio usando della carta che regga i liquidi tipo i filtri per il caffè all'americana, o un tessuto a trama fitta.. Poi lo si puo riusare per molti dischi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

Io ho avuto problemi solo con un disco ECM, cui si era appiccicata la sleeve interna lasciando delle striature che non sono venute via. penso di portarlo a qualche fiera per mettere alla prova macchine dal costo sei sett volte superiore per vedere il risultato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
robyroadster

@stanzani 

Mi è capitato  anche a me con dei dischi con quelle copertine interne in plastica con dell’umidità all’interno poi ho lavato il disco ed è andato via il tutto con la okki nokki.

Immagino che la tua lavadischi non abbia delle spazzole all’interno, magari mentre gira il disco passagli la spazzola sulla parte di disco che riemerge. Le spazzoline sono quelle in pelo di capra https://www.amazon.it/Okki-Nokki-Spazzola-di-ricambio/dp/B004GHJGV2 così si combina il lavaggio meccanico a quello a cavitazione degli ultra suoni.

Comunque immagino tu sia soddisfatto della polacca altrimenti non la consiglieresti.

Sul sito usano l’aspirapolvere con la terminazione a becco modificata per asciugare  i dischi forse ti sono rimaste quelle macchie perché non si era asciugato bene il disco e poi lo hai messo nella custodia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.613
    Discussioni Totali
    6.238.249
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us