Vai al contenuto

raf_04

Sintoampli usato decente per film/concerti/SACD in 5.1 analogico

Messaggi raccomandati

Tiggy

Complimenti per l'acquisto: spero di leggere presto le tue impressioni! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
yuzathecloud
5 ore fa, raf_04 ha scritto:

Col collegamento analogico utilizzerei, ovviamente, esclusivamente i DAC dell'Oppo 105. Per sfruttare quelli del Marantz dovrei utilizzare un ingresso digitale (ottico o coassiale) col limite, però, di "castrare" l'audio in alta risoluzione.

Vero. E nel caso consiglierei assolutamente il Coassiale.

Sul piatto della bilancia hai però sicuramente un miglior BM e va capito chi vince come DAC. Personalmente se in queste 2 sfide vincesse il Marantz vedrei l'ascolto del solo core delle HD il minore dei problemi. Questa però è la mia visione della situazione. Sarai tu dopo gli indispensabili ascolti a scegliere. Chi ti parla ascolta "castrando" obbligatoriamente tutto a 48 Khz attraverso Dirac e non rimpiango minimamente i 192 Khz a fronte delle ottimizzazioni raggiunte. Buon ascolto e buon lavoro! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto62

Io il.7000 lo uso quasi sempre in stereo , e uso sempre le sue entrate in analogico, quindi i convertitori del lettore . Dipende dai convertitori del lettore. A naso l: Oppo dovrebbe avere quelli migliori. Io farei la prova sia con l' uno o con l' altro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04
19 ore fa, Tiggy ha scritto:

Complimenti per l'acquisto: spero di leggere presto le tue impressioni

Grazie Gualtiero, posterò indubbiamente le mie impressioni.

Ora devo aspettare che mi arrivi dalla terra d'Albione (1 settimana circa).

Per in cavi di segnale cosa mi consigliate? Ora ne ho raccattati 3 coppie che avevo in giro per casa, di marche diverse: esistono delle soluzioni adatte per i collegamenti analogoci 5.1? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ernesto62

Ovviamente è pur sempre una indicazione di massima, ma conoscendo il Marantz SR 7000 ti posso dire ha una timbrica che predilige il calore . Ovviamente  bisogna tenere in considerazione anche ciò che sta a monte e a valle, ma in via generale il 7000 tende avere  una voce   calda  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04

@yuzathecloud sicuramente farò delle prove sia con i collegamenti analogici che col coassiale: l'esperienza insegna che non bisogna mai dare nulla per scontato ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04
2 ore fa, ernesto62 ha scritto:

Marantz SR 7000 ti posso dire ha una timbrica che predilige il calore

è anche per questo motivo la coppia Marantz/Klipsch è notoriamente apprezzata e utilizzata... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tiggy
Il 11/2/2018 Alle 16:29, raf_04 ha scritto:

Per in cavi di segnale cosa mi consigliate?

Io uso una bella e semplice frusta proel die hard ma sono notoriamente un cavoscettico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
Il 11/2/2018 Alle 08:16, ernesto62 ha scritto:

Oppo dovrebbe avere quelli migliori. Io farei la prova sia con l' uno o con l' altro

Esatto.

Io proverei anche (anzi, ho provato anche) S/PDIF (digitale coassiale elettrico) contro Tos-Link (digitale di fibra di vetro).

Alla peggio, se non migliori impari.

"Passa la cera, togli la cera..."

"Installa la connessione, cambia la connessione..."

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04

Ampli arrivato e installato nel week-end!

Il venditore mi aveva detto di non avere nè telecomando nè manuale, invece c'era tutto! :o   Una volta tanto, in un acquisto, la sorpresa è stata positiva! ;)

Ho collegato solo i cavi RCA dall'Oppo agli ingressi analogici 5.1 del Marantz, senza controllare le impostazioni di quest'ultimo (non avevo voglia nè tempo di collegare un monitor esterno).

Ho ascoltato, durante il week-end, alcuni cd che conosco bene e ho visto un  blu-ray per me di riferimento (Certifiable dei Police).

Non voglio dilungarmi troppo, per ora (anche perché non ne ho il tempo): posso solo dire che sto cominciando a fare serie riflessioni su tutti i soldi che buttiamo in questa nostra insana passione... :S

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

Te lo avevo detto... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
raf_04

Ho ascoltato diversi cd di riferimento (Mark Knopfler, Dead Can Dance, Marillion, ecc...) e l'impressione è stata molto, molto positiva: scena, dinamica, timbrica assolutamente soddisfacenti, con una gestione dei wooferoni delle Cornwall superlativa (parlo di 2 canali "puri").

Forse manca un pizzico di raffinatezza, ma parliamo di quel plus che solo amplificatori di razza di possono dare (fermo restando che bisogna capire il concetto di raffinatezza con le Cornwall.. ;)).

Il concerto dei Police è stato entusiasmante: anche ad alto volume non ho rilevato nessuna incertezza nè distorsione (cosa che col vecchio ampli ogni tanto veniva fuori).

Adesso sono fuori città per lavoro, potrò fare ulteriori test da Giovedì in avanti.

La cosa incredibile, come anticipato, è la qualità che ho potuto apprezzare con un ampli acquistato con gli stessi soldi guadagnati dalla vendita di un cavo (non sto scherzando, era il saldo che avevo su Paypal).

Mi chiedo, quindi, quante volte investiamo attenzioni/tempo/denaro per soluzioni specifiche, quando un'alternativa altrettanto funzionale e mooooolto più economica è a portata di mano... (però, magari, non fa "figo" ;))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.460
    Discussioni Totali
    5.881.415
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×