KnifeEdge

Sennheiser Hd579, interessanti

Messaggi raccomandati

KnifeEdge
32 minuti fa, aleniola ha scritto:

ma queste 579 sono state una rivelazione, tanto che sto pensando di prendere una sorella maggiore come dicevo in un post precedente

Le 579 comunque tienile, hanno un carattere di "piacevole rigorosità" che la rende in qualche modo unica nel catalogo. Se ho voglia di ascoltare con un suono al mio orecchio iper-corretto, senza "fronzoli" agli estremi banda, ma sempre appagante e "gentile", uso la 579 nonostante tutto il resto che ho a disposizione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aleniola

@KnifeEdge sì sì, non pensavo a una sostitiuzione :-) 

Magari metto su una famiglia di Sennheiser come la tua...anzi forse clan sarebbe un termine più adatto 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge
36 minuti fa, aleniola ha scritto:

Magari metto su una famiglia di Sennheiser come la tua...anzi forse clan sarebbe un termine più adatto

xD

800S, 700, 660S, 600, 599, 579, 569, 2.20, 238, 201, px95, 25, 430, 414, 400... sei sicuro?!?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oriental-beat

@aleniola abbiamo lo stesso approccio all'ascolto e quasi gli stessi gusti musicali.

Anche io ho avuto le Oppo PM3 e a memoria le ricordo equilibrate, dettagliate ma anche abbastanza calde. Vedrò di provare anche le 579!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
iBan69

Salve a tutti, ho seguito là discussione, perché mi interesserebbe acquistare un paio di cuffie nuove, come ad esempio delle Sennheiser,  da affiancare alle mie amate AKG K702. 

Le attuali e le future cuffie saranno amplificate da un  Arcam rHead , che ordinerò nei prossimi giorni.

Le sorgenti sono un lettore CD Pioneer PD50 e un lettore Streaming Pioneer NA50AE per Tidal.

Ascolto prevalentemente Jazz, qualcosa di Blues, Rock  e Classica.

Ora vi chiedo un aiuto: vorrei sempre una cuffia aperta, ma con un suono diverso dalle AKG K702, un po’ più caldo direi, ma sempre preciso e definito. 

Dalle vostre discussioni ... sembrerebbe che le HD 579 (più ancora delle 599), si avvicinino alle cuffie più indicate per me ... ma vorrei un vostro consiglio. Altrimenti, potrei pensare di puntare più in alto ... alla HD600, oppure alle HiFiman HE400i ma non sono sicuro visto l’investimento quasi doppio. Mi direte che devrei ascoltarle prima di decidere ... ma non riesco a trovare questa possibilità nella mia provincia di Varese. 

Cosa mi suggerite? 

Rigrazio anticipatamenre tutti quelli che mi risponderanno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aleniola

Io ho avuto solo le 550 di AKG e le ho vendute perché per me erano troppo piatte....ma non conosco le 702.

comunque se passi per Milano le puoi ascoltare da Buscemi incorso Magenta, a pochi passi dalla stazione Cadorna. Tra l’altro le hanno ad un ottimo prezzo, 149 euro..

altrimenti le puoi ordinare su Amazon e poi renderle se non ti piacciono, ma al momento stanno a 195 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

@iBan69 Arrivando dalla 702, io partirei dalla 600 in su in casa Sennheiser.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

Non ho più avuto modo di fare confronti seri, poco tempo a disposizione che dedico al puro ascolto. 

Lo scarto in qualità generale (pulizia, transienti) con la 660S è udibile, non c'è dubbio. Detto ciò, in questi giorni non riesco ad ascoltare con altro che non sia la 579. L'insieme di corposità lievemente grezza, di piena soddisfazione all'orecchio più una bella e sempre corretta luminosità e intensa presenza in alto, medio-alto, me la rendono tremendamente piacevole.

Più o meno per lo stesso motivo per cui un piatto di alta cucina fichettosa può essere meraviglioso, ma ogni tanto un bel piattone di carbonara verace è tutto ciò che vuoi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mrazorro

Mi sto preoccupando... pare che solo io non sia riuscito ad apprezzare la HD579... eppure la carbonara la preferisco all'alta cucina fichettosa :D Forse c'era qualcosa che non andava con l'esemplare che ho avuto in prova oppure si interfacciava male con il mio sistema...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

@mrazorro Ma no! :) È comunque una cuffia sul piacione andante, gusti. E ad esempio se mi riabituassi al suono della 800S (bilanciamento molto diverso) probabilmente avrei problemi grossini con la 579 lì per lì.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mrazorro

Grazie. Giusto una domanda. Al di là del gradimento dell'impostazione timbrica che ritengo molto influenzata dall'abitudine (parlo per esperienza non con cuffie ma con il sistema diffusori-ambiente), quello che non mi aspettavo dalla HD579 è stata poca tridimensionalità del suono che porta ad una ridotta separazione tra i piani sonori (spero si capisca cosa intendo). Posso sperare di avere soddisfazione a riguardo con le sorelline maggiori (HD600, HD650, HD660s) sulla quali magari in futuro potrei fare un pensierino, o su questo parametro siamo sempre lì?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

@mrazorro La 579 per la sua classe non è male in quanto a soundstage, ma è un po' più costretta di altre Senny questo sì. Fa comunque parte della sua cifra sonora, un approccio musicale vicino e diretto, e il suo significato nella mia collezione esiste anche grazie a questo. Ad esempio la 599 è un po' meglio da questo punto di vista, ma in compenso è secondo me meno accurata sui timbri, in particolare sul medioalto.

Con 600/650/660S sì , si ha un miglioramento da questo punto di vista, non epocale, ma sicuramente sono più "espanse" e separano meglio i piani sonori.

Ancora meglio la HD700, con altri problemini (è una cuffia splendidamente costruita che a me piace molto anche come suono, buonissima separazione dei piani sonori e senso di profondità, ma sicuramente non è "neutra"), molto meglio con le HD800/800s, ovviamente.

44 minuti fa, mrazorro ha scritto:

impostazione timbrica che ritengo molto influenzata dall'abitudine

Grande verità tanto poco considerata a volte quando si commentano nuovi acquisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

Ah, poi @mrazorro se l'Arcam A90 esce per le cuffie per partitori (cioè con alta impedenza di uscita), questo fa discreti danni al suono della 579, che risente parecchio di questo parametro. Probabilmente era più equilibrata paradossalmente dal pc, correggimi se sbaglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mrazorro

@KnifeEdge Partitori per l'uscita cuffia dell'Arcam A90? Mi dispiace ma non ne ho idea. Provo ad interpretare quello che vedo dentro... ma potrei sbagliarmi completamente. Il segnale cuffia è prelevato dalla sezione di preamplificazione tramite cavi e portato ad una serie di circuiti in corrispondenza della presa cuffia, circuiti alimentati da cavi che partono dalla sezione di alimentazione vicino al toroidale. Picchiatemi pure se mi sbaglio!

Arcam-A90-inside_m.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mrazorro

@KnifeEdge In ogni caso le caratteristiche generali della HD579 rimanevano le stesse. Certo che collegate all'A90 era altra storia, soprattutto in termini di raffinatezza del suono, ma le mie conclusioni rimanevano quelle. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

@mrazorro ah be', se invece ha uscita con circuito dedicato.. ritiro la paventata eventualità :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aleniola

Io ho riscontrato performance migliori in uscita da ampli cuffia dedicato (Burson Soloist) rispetto al DAP (A&K Jr)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Clipper

Per chi fosse interessato (ci sto facendo anch'io un serio pensierino) su Amazon sono tornate a prezzi interessanti: 134 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
araxis

Io possiedo la HD 569 .Cuffia molto gradevole e raffinata un po' con tutti i generi musicali.

Ha una notevole efficienza,facilissima da pilotare.È fantastica anche collegata allo smartphone con spotify!

Consigliatissima

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
CarloRock1993

Ho avuto come prime cuffie proprio le HD 598 chiuse, le ho trovate molto neutrali anche se ancora non ne ero sicuro del tutto poiché non avevo esperienza poi una volta acquistate le X2 la mia tesi si è confermata, i bassi sono inesistenti, gli alti sono un po' accentuati ma mai taglienti e i medi sono molto avanzati rendendola una cuffia mid-centric e molto artificiale e fredda, il suono è inscatolato anche perché le X2 sono molto naturali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

Se è vero che la 569 è praticamente identica alla 598cs (chiusa), ha tutto tranne che bassi inesistenti. Frase che spero sempre di non rileggere mai più nei forum e che scredita chiunque la utilizzi, dato che in quasi quarant'anni mai mi è capitato di trovare una cuffia "senza bassi".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
CarloRock1993

@KnifeEdge 

Sicuramente ho esagerato un po' 😊 però dalla mia poca esperienza i bassi li ho trovati proprio senza corpo, li definirei secchi e precisi ma purtroppo con i generi che ascolto io non hanno proprio il "punch" mentre le Fidelio hanno dei bassi perfetti, corposi e pieni ma molto controllato da non coprire le altre frequenze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

@CarloRock1993 ti ho provocato 😋 già così è più chiaro. Riaccreditato 😁

Probabile a questo punto che la 569 sia un po' diversa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
CarloRock1993

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
CarloRock1993

Già la 598 per me è fredda e artificiale, le 660, 700 e 800 lo sono ancora di più?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
KnifeEdge

Per me non sono "fredde o artificiali" nessuna delle Sennheiser da te nominate. Semplicemente a te piacciono cuffie diverse e mi orienterei su altri marchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
CarloRock1993

@KnifeEdge 

Era una mia curiosità perché non ho mai ascoltato una cuffia top.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
iBan69

@CarloRock1993 Fredde e artificiali le Sennheiser? Non credo proprio! Le cuffie con questo tipo di suono ... sono altre.

Come ha scritto @KnifeEdge , è una questione di gusti, per cui devi cercare semplicemente altrove.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stufato

@CarloRock1993 se la "freddezza" fosse semplicemente dovuta a bassi non particolarmente prominenti, che mi pare tu apprezzi particolarmente, allora qualche soluzione un po' "basshead" c'è anche in casa Sennheiser, vedi le Momentum AE o le Urbanite XL.

Solo che ci si allontana un po' da un ascolto più rigoroso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
araxis

Hd 569 :equilibrio e  piacevolezza all'ascolto in qualsiasi situazione con smartphone o con amplicatore cuffia.

Freddezza o fatica all'ascolto inesistente.

Ottimi bassi , anche con musica rock.

Come fa una cuffia chiusa a non avere bassi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.453
    Discussioni Totali
    6.197.545
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us